R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.43” dell’7.8.2014

318700028_7d7d0e72ef

Profilo dei personaggo-attore (2,7Q)
21)Gatto sbigottito cacciatore incallito. Era un gatto che perseguiva con persistenza la possibilità di trascendere ad altri animali più forti e grossi. Aveva sin da piccolo dovuto sopportare l’invadenza e la mancanza di rispetto dei cani e spesso anche degli umani anche se,alcuni di questi ultimi, non tutti, gli avevano voluto bene. Era divenuto un grande guerriero con il castanedismo ed era abilissimo ad impiegare la follia controllata con la quale si comportava in modo sbigottito gettando fuori strada chi lo osservava. In questo modo lui si faceva “i cacchi suoi” e nessuno lo riteneva un pericolo perché appariva del tutto ininfluente. Alla morte dell’autore del castanedismo rimase in una specie di limbo sino a quando non incontrò, casualmente, gorilla che lo prese in braccio e lo coccolò perché lo vide smarrito. Poi lo portò ad un corso di suo figlio e gatto sbigottito divenne un cacciatore incallito. Continuò ad utilizzare lo sbigottimento ma ora non era più un folle controllato ma un furbo patentato che si faceva “i cacchi suoi”. Cacciatore scaltro e abile come pochi.
Commento deil’attore: “Ho da poco sentito che arriva una specie di dimensione aggiuntiva. Io so’ incallito ma già c’ho avuto a che fa co le tre fasce de dimensioni vibrazionali rivoevosofiche e non vorrei ave’ a che fa’ con un’artra fascia. Me sembrano troppe. Poi se tratta de ‘na cosa virtuale che è mica roba che se magna, mica so’ crocchetti, no!?… E ‘sto Kurzweil, ma chi è? Non ho mai avuto il piacere e non me interessa proprio, la facesse lui ‘sta realtà virtuale che io me faccio quella mia. C’ho tre dimensioni, me bastano e m’avanzano e quanno vojo me ne vado in morphing e divento un lupo mannaro artro che virtuale. L’MCS m’ha già fregato ‘na vorta co la storia del guerriero che doveva esse matto e se doveva pure controlla’. Una fatica che non ve dico ma mo non vojo storie co’ le virtuali, le seconde realtà e le terze vattelappesca. Adesso scusate ma me ne vado in esterno a caccia di EENC a rifornimme d’energia perché m’avete stancato!!…”
Voce fuori campo: “Ehi gatto sbigottito ormai sei un cacciatore incallito e non devi temere ma solo capire. Se hai delle difficoltà torna dal tuo professore cucciolo di scimmia e fatti spiegare. Kurzweil ha fatto del bene ai cacciatori e la realtà virtuale è un ausilio che probabilmente aiuterà proprio i cacciatori, poi il castanedismo non ti ha preso in giro ed era semplicemente il programma che si sarebbe evoluto a quello che stai facendo. Tu hai avuto un grande vantaggio dall’addestramento effettuato sul guerriero e le tecniche correlate tra le quali c’era quella della follia controllata che hai trasformato nello sbigottimento che ancora ti è utile. Capito gatto sbigottito, sii meno animoso e chiedi a cucciolo di scimmia la prossima volta che ti scritturino come attore.”

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita settimanale –giovedi- (Estratto dal post n°21 del 2-3.11.2013 “Prima e Seconda Parte”-3p-)

Caprica-SciFiNow-Cover

Inserimento di foto pertinente. (5P)
Con la serie televisiva di Caprica viene lanciata la Realtà Virtuale definita Seconda Realtà dallo scienziato Ray Kurzweil. Voce fuori campo: La realtà virtuale del futurismo della tecnologia informatica sarà fondata su algoritmi generativi e su architetture totalmente identiche a quelle della fascia di dimensione vibrazionale ordinaria dalla quale deriva. Potrà essere impiegata dai cacciatori per sviluppare più velocemente il loro corpo neurosensoriale esterno ma per il momento questo sono solo previsioni, ipotesi e supposizioni anche se non diverranno congetture perché qualcosa di utile ci si farà. I cacciatori hanno già una conoscenza specifica dell’energia sufficiente a poter inquadrare questo tipo di ausilio che potrà anche divenire qualcosa di importante. La realtà virtuale di oggi ancora non ha raggiunto la fase di utility, quindi bisognerà attendere”.
Inserimento di canino professore divino: “Ehi voce, ma la realtà virtuale che dici è quella dove ti devi mettere gli occhialetti per i ciechi!?… No èh! perché io già c’ho gli occhiali, visto che ci vedo poco con tutto quello che ho dovuto studia’ e non me sembra il caso de diventa’ cieco del tutto!!…
Inserimento della coppia di Gatto responsabile e Topino dall’intelligenza sopraffina. Topino: “Canino, m’avevano detto che eri divino ma dopo ‘ste uscite devo di che er cervello te se l’è magnato er gatto. Scusa gatto non parlavo de te, capito?.. Gatto: “Hai fatto bene a dirmelo perché già me domandavo quanno je l’avrei dovuto magna’ ‘sto cervello, visto che non me lo ricordavo. Io er cervello non l’ho mai mangnato.” Topino: “Se vede gatto se vede, non te preoccupa!… t’ho detto che non parlavo de te…” Gatto: “Si si, però che voi di’ co… se vede, che se dovrebbe vede’!?..” Topino: “Gnente… gnente, volevo solo di a canino professore divino che non c’avrà bisogno de mettese artri occhiali perché je metteranno un cip per la realtà virtuale!…”
Canino professore divino: “E adesso che è sto cip ma dove l’ andate a raccapezza’ sta roba. Io con gli uccelli non c’ho mai avuto problemi visto che sono nato in un appartamento dove c’era una gabbia piena de canarini. Sentite io sono un professore affermato e capirò presto di che cosa si tratta, per il momento me ne vado a fare una passeggiata co canina che non è divina ma è talmente bella che quando la vedo me s’appannano sempre gli occhiali”.

INIZIO TESTO

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
L’Impegno di Rivoevosofia e dei suoi collaboratori è inimmaginabile ed assolutamente gratuito.
Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico magnifico blog di tumblr.

TITOLO: Ormai sempre più cacciatori applicano con buona perizia gli woho per eliminare e controllare importanti disagi fisici e qui è il caso di Fenicep che ci dice come ha controllato efficacemente una tromboflebite infiammatoria. Troverete tutto poco prima di attualità che è ormai in mano ai personaggi-attori. Il corpo esterno HISB con una data coesione può condurre ad ogni tipo di esperienza neurosensoriale ma guardate cosa stanno facendo con la tecnomagia informatica… Dunque, i cacciatori che sinora hanno dovuto aver a che fare con 3 fasce di dimensioni vibrazionali nelle quali aprire fascicoli di fogli-membrana riguardanti gli specifici vissuti a cui sono soggetti, tra non molto, avranno a che fare con un’anomalia. Questa anomalia non appartiene ad una fascia di dimensione vibrazionale addizionale a quelle sinora trattate ma a qualcosa da inserire nell’ambito della fascia di dimensione vibrazionale esterna, quella che i cacciatori frequentano mediante una determinata coesione del loro HISB. Questa anomalia potrà essere impiegata dai cacciatori per migliorare la loro attività di coesione dell’HISB ma sino a che questo non sia verificabile rimane nel campo delle teorie e dello…“staremo a vedere”. Comunque tutta l’evoluzione biologica che riguarderà anche lo sviluppo esponenziale dell’Intelligenza Artificiale è un ausilio impiegabile a vari gradi proprio come è sinora stato fatto con i computer e i moderni mezzi di comunicazione, senza i quali l’attuale evoluzione energetica di Rivoevosofia, non sarebbe a questo punto. Per il momento quello che i cacciatori debbono sapere è che una Realtà Virtuale molto avanzata, sul tipo di quella indicata dallo scienziato Ray Kurzweil, da oltre dieci anni impiega il corpo neurosensoriale del fruitore in una postazione diversa da quella occupata dal suo corpo fisico, proprio come sta accadendo ora ai cacciatori rivoevosofici con l’HISB ma lo fa mediante ausili e le differenze non si fermano certo qui. Proseguendo con la conoscenza specifica dell’evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia le differenze non sono enormi ma incolmabili. L’utilizzo degli ausili è invece un indispensabile fattore di evoluzione.
PRIMA PARTE
Sono il primo emissario e mi sono ritirato alla solita ora con le immagini di tutto quello che la tecnologia del futuro sta progettando, assunte proprio poche ore prima. La mia rete neurocerebrale è entrata nella notte con il vettore di quella ragioneria, elaborando tutta una seria di attinenze e comparazioni tra quello che la Rivoevosofia applica energeticamente e quello che si sta facendo, in questo periodo di potente accelerazione informatica. Verso le 03.00 della notte ho iniziato le procedure di uscita per il consueto rifornimento energetico che ho ultimato dopo due ore.
Fermo restando che sarò generico su quello che non vi posso ancora dire in dettaglio, ma vi posso dire in generale, cosa ho fatto in queste due ore?
Ero molto coeso e si dice che il buon giorno evince un mattino simile, quindi ho fatto cose che posso utilizzare per aumentare i DACScde di conoscenza specifica. Dati significativi utili per affrontare qualcosa di simile.
Passando con il mio corpo esterno davanti alla mia postazione di computer non sono andato oltre come faccio sempre, ma mi sono posizionato e ho acceso l’attrezzo, quindi ho effettuato passo passo tutte le operazioni per entrare in word dove preparo le pubblicazioni. Ho iniziato a scrivervi proprio come sto facendo adesso nella dimensione vibrazionale ordinaria, e mi sono fermato dopo due o tre righe soddisfatto di potervi riversare questi dati. Nel mio corpo esterno, in quel preciso momento, era attiva la vista, e anche l’udito perché sentivo battere i tasti, ero ben consapevole di stare scrivendo quello che scrivevo e di voler scrivere quello che stavo scrivendo ed ero inoltre lucidamente presente a cosa batteva ogni mio singolo dito nel contesto di quello che volevo scrivere. Uso questo impiccio di dettagli, per darvi l’idea di una coesione massiccia e di una presenza forte, gravitazionale. Il tatto è il neurosenso specifico del corpo esterno, tanto gravitazionale e presente da essere comparabile alla vista e anzi vi dirò che il tatto e la vista sono fortemente coesi, come un’unica cosa. Qualsiasi cosa faccio, con il corpo esterno HISB, è fondata sul tattile visivo o visivo tattile, mettetelo come meglio credete. Il tatto vede e la vista tocca vedendo quando tocca, uniti e insieme. Poi l’addestramento porta ad impiegare il tatto ben oltre le dita delle mani, ma con tutto il corpo, molto di più di come ordinariamente si crede di fare.
In precedenza all’azione sul computer, mi sono fatto un caffè per odorarlo e gustarne il sapore e questo mi ha attivato proprio come fa un caffè al mio organismo BOSN.
Tra non molto tutte queste indicazioni avranno il loro significato!!…
Quindi tutti i sensi sono entrati in attività, inoltre con il corpo esterno HISB, ci si trova in una dimensione vibrazionale differente da quella ordinaria, quindi non si è, in questo corpo, soggetti alle regole e alle leggi ordinarie e per poter fare ogni genere di cosa serve solo l’addestramento. La propria rete neurosensoriale registra ogni fatto che elaboriamo nel corpo esterno HISB, proprio come lo fa quando dovessimo essere presenti e consapevoli nel corpo del sogno, o doppio, o astrale “attenzione però che non è la stessa identica cosa”. La valutazione serve solo ad indicare che molte persone non addestrate ad essere in quel corpo del sogno consapevoli di esserci, rischiano un trauma fisico, proprio perché la loro rete neurosensoriale ne è intimamente collegata. Comunque questo corpo di tipo astrale verrà indicato da Rivoevosofia con “cenc”, corpo energetico neurosensoriale casuale”.
Con il corpo esterno HISB non si hanno rischi, perché si è troppo vicini al corpo fisico BOSN e troppo intimamente collegati, quindi si è in grado di gestire le cose e di non effettuarle in modo sconveniente rispetto ai propri desideri, mentre con il cenc si è sempre nell’ambito delle sorprese anche negative e si può andare incontro a raccapricci oppure non sostenere psicologicamente quello che accade. In questo caso, le esperienze avute con il cenc, sono eventi casuali, non ripetibili in una voluta continuità e rappresentano un esempio dell’energia che indica l’evoluzione in quella direzione. Al di là di questo i sogni in generale, anche quelli che non si ricordano al risveglio, servono all’organismo fisico e quelli molto energetici, esempi casuali per l’evoluzione energetica, sarebbe bene conoscerli per controllarne la reattività neurosensoriale che possono provocare, molto nociva per i non abituati. Mi è accaduto più volte di trovarmi con il cenc, di fronte al mio corpo fisico addormentato, mi sono girato e me ne sono andato, proprio come prevedevano le uniche istruzioni pervenuteci su questo argomento. Si tratta di istruzioni pervenuteci dalla saga castanediana che ha prodotto un gran parlare del corpo del sogno e del sognare in generale, cercando di trasformare eventi casuali in fattori trascendentali, viaggi in altri mondi, stregoni immortali in perenne attività di bilocazione etc..

scimpanze-al-videogioco

Profilo dei personaggo-attore (15T)
Gorilla Guernalina e un cucciolo nato da una precedente matrimonio prima che incontrasse gorilla (vedi 6,1S) e partorisse cucciolo di scimmia (vedi 3,1S) in una centrale nucleare. Cucciolo di scimmia è uscito da subito con caratteristiche aliene sia nelle capacità della rete neurale che nel fisico, infatti non sembra neppure un cucciolo di gorilla per effetto delle radiazioni ancora molto attive in quella centrale. Questo gorillino è invece del tutto normale e Guernalina sta cercando di svezzarlo alla tecnologia perché abbia gli ausili necessari ad evolversi più in fretta. Ancora non gli ha fatto conoscere il suo fratellino perché ha paura che possa destabilizzarlo. Vuole far crescere gorillino in modo indipendente dal fratello e magari mandarlo al corso per cacciatori di canino professore o di gatto dai baffi bianchi. Comunque è tutto da decidere!!…”
Commento del personaggio-attore verso il figlio: “Ho sentito, ho sentito figliolo. Si, anche io mi sono trovata di fronte a un’altra Guernalina che meno male era addormentata perché quella se era pure sveja e chi la reggeva. Ero chiaramente nel cenc e ci stavo proprio bene visto che sono una cacciatrice capace di mette al mondo uno come cucciolo de scimmia, il tuo strano fratello. Vedi figliolo io non vorrei ripete quell’esperienza perché tu non sai che significa trovasse di fronte a una come me, dev’essere proprio terrificante. Infatti Gorilla quanno je sto davanti non me fila e se stranisce solo quanno me giro e me ne vado. Dice che me dimeno e questo lo manna in bestia più bestia di quello che è e gli faccio fare sempre gesti inconsulti come quello del pugno che s’è ammollato e con cui è annato in coma ma io te giuro vorrei tanto abbracciallo e daje un bacetto. Purtroppo non è mai stato possibile. Un giorno annamo tutti e due da cucciolo de scimmia e ce famo spiega’ bene ‘sto cenc e se po’ capità de trovasselo di fronte all’improvviso nella fascia della dimensione vibrazionale ordinaria. Ancora non ho capito bene ‘sto fatto. Però il fatto che me sto a da’ alla telefonia vorrà pure di’ qualche cosa!… Vero fijo mio?…”
Voce fuori campo: “Guernalina, Guernalina, il cenc appartiene ad una fascia di dimensione diversa da quella ordinaria e tutto quello che avviene ha una correlazione solo per le proprietà che vengono trasferite tra le fasce mentre la struttura rimane proprio dov’è, ovvero dove sei tu!…
Gorilla Guernalina: “Eh si, che adesso secondo te ho capito tutto…, vero voce, ma pe’ chi m’hai preso? Mica so cucciolo di scimmia! Fijo mio annamo da cucciolo de scimmia sennò qua annegamo nella confusione, annamo va…”

TESTO CONTINUA

Sarà comunque bene ricordare che il cenc può introdurre in situazioni pericolose sino a che la parte del software nocivo dell’MCS è molto attiva nella fascia ordinaria della vita di tutti i giorni. I rischi a cui vengono sottoposti i soggetti umani da questa parte nociva nel sistema ordinario collettivo sono monumentalmente superiori a quelli che correrebbero nel cenc, anche se ci si dovessero trovare spesso. Una volta che i cacciatori iniziano a liberarsi progressivamente da quella parte nociva il cenc diviene invece una inestimabile fonte di energia-extra e produce conoscenza specifica in DACScde come pochi. Inoltre quello che questo tipo di esperienze rilasciano nei giorni successivi è straordinario tanto da non poterlo commentare nel modo appropriato e questo lo sanno anche tutti coloro che occasionalmente, pur non essendo cacciatori, hanno avuto a che fare con quello che viene chiamato corpo astrale. A volte quella parte nociva non incide negativamente e il soggetto crede di essere chissà dove o chissà cosa ma capitano anche tanti fatti aberranti. I cacciatori devono sapere che sia nella fascia della dimensione vibrazionale ordinaria che in quella casuale del cenc verranno protetti e spinti all’evoluzione dalla conoscenza che acquisiscono costantemente e che li libererà progressivamente e per sempre da quella parte nociva.
L’HISB non è un evento casuale ed è continuamente perseguibile secondo le possibilità energetiche da poter mettere in campo in ogni escursione, quindi nel suo caso uno dei meccanismi fondamentali della coesione è proprio quello che si trovi di fronte al suo corpo fisico BOSN, al quale è intimamente collegato. Il cacciatore appena avrà realizzato una buona coesione per stabilire il “di fronte” tra i suoi due corpi si sposterà più volte dall’uno all’altro per stabilizzare questo fatto di straordinaria flessibilità e di coesione. Questa è una delle prime esperienze che marcano il percorso dell’evoluzione individuale energetica al collegamento diretto con l’energia e il precedente software dell’MCS non aveva indicato nulla di simile in precedenza per migliaia e migliaia di anni.
Adesso ricordate tutto quello che è possibile fare con il vostro corpo esterno HISB, perché ora ci prepareremo una pietanzina niente male. Si tratta di quello a cui avevo assistito, prima di ritirarmi per la notte, in un programma di tecnologia informatica, che sarebbe meglio chiamare tecnomagia.
Stanno già facendo, ora, cose che non entrano nella propria rete neurale con facilità e si tratta di un futurismo già presente, un tipo di futurismo che lascia intravedere scenari di difficile digestione.
Sentite il resoconto e capirete perché vi ho anticipato molte cose che il corpo esterno HISB è in grado di fare con facilità e che comunque, sono solo…, alcune.
Dati estratti dal programma televisivo di Focus “tecnomagia informatica del 30.10.2013”
Proprio oggi ho assistito ad un programma di tecnologia informatica, che sarebbe meglio chiamare tecnomagia. I prodotti che sono stati presentati sono un video circolare con una pedana al centro in cui posizionarsi con il corpo eretto. Si chiama Twister ed è la rivoluzione informatica del tatto, dato che gli organi della vista e dell’udito erano ormai stati ampiamente trattati in precedenza. Questi prodotti sono già tecnicamente operativi da qualche parte e in qualche modo, poi hanno fatto vedere l’immagine virtuale di una ragazza in computer che dialoga con il suo interlocutore, dicendogli di non pensare che i suoi pensieri siano stati precedentemente informatizzati, perché non è così. Infatti, è sufficiente ricordare che già da alcuni anni si parla di algoritmi generativi nella realtà virtuale, quindi l’intelligenza artificiale è ormai molto avanzata, anche se per raggiungere il primo seed-AI, il primo seme in grado di autoriprodursi ed autoalimentarsi in totale indipendenza, ancora ce ne vuole. In questo frangente il commentatore esprimeva un lecito pensiero dicendo che se siamo a questo punto adesso chissà cosa ci si dovrebbe immaginare per il 2030. Il 2030 è la prima data che lo scienziato Ray Kurzweil indicava già 10 anni or sono, per eventi di elevata qualità provenienti dall’esponenzialità del paradigma dell’evoluzione tecnologica. Al primo posto dei primi pensieri dello scienziato c’è da tempo quello di mantenersi fisicamente in una forma sufficiente da poter usufruire gradualmente dei progressi scientifico-tecnologici. Gradirebbe infatti poter vivere per sempre ma non è ancora chiaro se questo suo desiderio sia riferibile ad un data-base immesso in un cylone oppure ad un allungamento delle sue possibilità organiche. Infatti il reparto scientifico ancora si dibatte sulla possibile differenza tra un prodotto di intelligenza tecnologica e uno di intelligenza organica.
Ma tornando al Twister, si tratta di un congegno voluminoso e per ora non ad alta definizione, in cui ci si immette, poi la testa viene per così dire “frullata” di informazioni visive, perché uno schermo circolare gli ruota attorno. Dicono che con questo metodo, tra non molto, sarà possibile interagire visivamente ed auditivamente, in alta definizione, con altri due soggetti pur molto distanti, sul tipo di uno a NewYork e l’altro a Tokio. La persona organica che interagisce con le altre due ologrammate le vive con interazioni di movimento fisico in attività contemporanea. Se uno degli individui ologrammati si gratta la schiena, sia l’altro individuo ologrammato che l’interlocutore in carne ed ossa lo vedono in tempo reale e così ognuno di loro vede gli altri dalla propria stazione di partenza. In pratica tutti si vedono, parlano ed interagiscono tra loro come fossero in una stessa stanza. Se le interazioni raggiungessero anche le possibilità tattili, avremmo un bel problema da comporre e ordinare dentro la nostra testa ma questo problema ci sarà, comunque, nel prossimo futuro, per quello che assicurano gli esperti dell’ingegneria e dell’architettura informatica.

regalo-di-natal-gatto-e-topo

Profilo dei personaggo-attore (14,4S)
Gatto natalizio cacciatore. Si presenta davanti alla porta della casa di topino e famiglia, non certo per indurlo ad una trappola ma perchè essendo divenuto un gatto cacciatore ormai lanciato all’evoluzione individuale energetica il suo interesse per le prede topine si è dileguato. Ora vuole fare amicizia e semmai indurre topino a fare un corso di cacciatore con topino professore e il suo primo assistente operativo in tastiera. Vuole chiedere scusa a topino per averlo tanto selvaggiamente perseguito.
Commenti deil’attore rivolgendosi a topino che non vuole uscire: “Ehi topino vieni fuori, adesso le cose sono cambiate e il primo emissario mi ha detto che dobbiamo essere generosi se ci vogliamo evolvere in fretta. Allora ti ho portato un dono con l’occasione del natale che deve ancora arrivare. Ti assicuro che è tutto vero e se anche tu facessi un corso per cacciatori lo sapresti come lo so io. Pensa che in questa pubblicazione stanno parlando tanto della realtà virtuale del futuro. Dicono che già si possono fa’ le ordinazioni dei pacchetti preferiti. Io in passato avrei subito ordinato un pacchetto dove me te magnavo a te e tutta la famija, invece adesso ho ordinato un pacchetto dove te vengo a porta’ un regalo de natale. E’ talmente vero che me so detto che era inutile aspetta’ la realtà virtuale e che lo potevo fa direttamente in questa fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. Inoltre siccome sono un grande cacciatore lo farò anche nella fascia di dimensione vibrazionale esterna in cui vado con il mio corpo neurosensoriale HISB. Poi tu non lo sai ma i cacciatori influenzano delle stesse proprietà anche la fascia di dimensione vibrazionale casuale, così, prima o dopo, ti troverò in un EENC e invece de magnammete te farò un regalo di natale pure lì.
Inserimento di Topino barricato in casa con tutta la famija… Silenzio profondo…: “Sssss, non fiatate, non fiatate. Questo se presenta cor regalo de natale…, mamma mia non ce se capisce più gnente da quanno sta Rivoevosofia è entrata nel web. Come te poi fida’, un momento prima te se magnano e uno dopo te portano li regali de natale. Poi ce mancava ‘sta realtà virtuale, qui de virtuale non c’è proprio gnente e è tutto concreto visto che noi topini non famo che scappa’. Vorrei proprio sape’ perché c’hanno chiamato topi visto che dovemo corre come lepri!

TESTO CONTINUA

Infatti dopo il Twister sono arrivate le informazioni per la parte tattile e questa è stata provata su uno smartphone di ultima generazione, dove toccando sullo schermo la figura di un serpente, se ne poteva sentire al tocco la consistenza e tutti i dati relativi. Sarebbe a dire che se ci si mette in comunicazione con un amico e lo si tocca, se ne potrà sentire la consistenza e questo lascerà aprire vasti scenari di futuro comportamento e chissà quale commercio. Chiunque potrà toccare chiunque ovunque trasferendogli le proprietà tattili.
Sia la telefonia, che il twister sono già attivi, ma non è finita, perché hanno iniziato ad interfacciare il cervello umano, calibrando l’impiego delle onde cerebrali che si attivano sul pensiero pensato, elaborandone le intenzioni. Cosicché hanno fatto vedere dei bambini che non agivano con il telecomando per far muovere i loro giocattoli ma attivavano il loro pensiero mediante un congegno immesso nel cranio, da qualche parte, per far camminare la loro macchinette avanti e indietro o farle saltare o altro. Il conduttore aveva indossato un casco e effettuava delle prove di potenzialità su uno schermo, ma ben presto ha commentato non ci sarà bisogno di casco, perché prima sarà un normale cappello, poi dei nanobot verranno immessi all’interno del cranio e interfacciando i neuroni non faranno vedere alcun casco o cappello mentre presenteranno quelle manifestazioni.
Il condizionamento che verrà fuori da tutto questo, specialmente con i servizi segreti delle nazioni sarà solo un bell’immaginare.
Ragazzi, questa è la tecnomagia del futuro, ma quale futuro, visto che è così prossimo!!?.
Tutto questo non è che “briciole” rispetto a quello che sarà possibile fare con la realtà virtuale concreta e l’Intelligenza Artificiale del primo Seed-AI, “primo seme”, capace di autoreplicarsi e autoalimentarsi senza necessità di intervento umano.
Rivoevosofia utilizzerà tutto quello che serve, per aumentare l’intensità sensoriale ausilio-esente. Come i praticanti rivoevosofici sanno, un HISB sufficientemente coeso, può produrre la realtà sensoriale oltre ogni immaginazione e non ha alcun bisogno di algoritmi per generare, visto che ha addirittura un sistema energetico di creazione, oltre ad un sistema energetico di acquisizione di energia extra proveniente dalle altre due fasce di dimensioni vibrazionali: quella esterna e quella casuale. Infatti già sono stati prodotti molti esempi di quello che i cacciatori potranno effettuare.
Ben vengano gli ausili dell’evoluzione tecnologica dell’MCS, che vanno all’evoluzione energetica della RES. La RES evolve la specie umana perché individualmente utilizzi il collegamento diretto all’energia di questo universo senza essere ulteriormente massificata, sacrificata ed utilizzata come collettivo. Come ogni altra cosa, anche gli ausili tecnomagici produrranno dipendenza come MCS, ma produrranno anche indipendenza come RES ed utile collaborazione all’evoluzione energetica individuale.
Lo scienziato Ray Kurzweil di cui parliamo spesso perché ha tenuto a battesimo il periodo in cui in Riveovosofia si è raggiunta una ottimizzazione evolutiva alla collaborazione con l’evoluzione tecnologica, già da anni preconizzava che una società enormemente diversa si sarebbe evoluta nei successivi venti anni, con religioni e fattori socioeconomici che sarebbero mutati profondamente. Ora che stanno arrivando masse di dati su come lavora questo universo, sia dalla parte della relatività generale che da quella della meccanica quantistica, la quale ultima apre continuamente incredibili scenari nel microcosmo subatomico, si può ben comprendere che avverranno profonde mutazioni, dove le interpretazioni precedenti dell’energia cambieranno profondamente e pur mantenendo dei nomi e luoghi ormai comuni, faranno entrare cognizioni enormemente allargate. Molto di più che non nel passato per effetto di menti teologicamente più sofisticate che pur individuando un Dio con il suo nome appropriato alla religione di appartenenza, ne avranno una cognizione più approfondita ed allargata in linea con i criteri della ricerca scientifica. Scienza, religione e società muteranno profondamente, come mai prima, unendosi per un futuro di evoluzione tecnologica fortemente accelerato. Questo è in sostanza quello che gli scienziati hanno già in saccoccia e la logica mentale del sistema collettivo non verrà assolutamente intaccata, poi come ancora oggi accade, continueranno a coabitare in questo pianeta, un aborigeno neurosensitivo congiuntamente ad un eccelso intellettuale, magari non nella stessa abitazione.

SECONDA PARTE

IN QUESTA SECONDA PARTE: L’HISB una presenza neurosensoriale capace di camminarci accanto pur senza essere il nostro…, ohibò, angelo custode, eppure ci cura e ci guarisce, andando incontro alle nostre intime esigenze… Sulla linea, dei due corpi fisico ed esterno neurosensoriale rivoevosofici, c’è la teoria scientifica di Hawking-Bekenstein, quella delle due particelle che si scambiano informazioni pur quando una delle due dovesse superare l’orizzonte degli eventi di un buco nero. Poi arrivano le pratiche rivoevosofiche di unificazione dei due corpi e l’avventura può iniziare a… volare.

Arrivano le pratiche rivoevosofiche di attività contemporanea del corpo fisico BOSN con quello della postazione esterna HISB

Siamo ad un punto importante e passo passo ci siamo ormai arrivati. E’ il vero inizio delle pratiche rivoevosofiche che hanno ragione di essere evolutive oltre ogni comparazione precedente, proprio per il fatto che vengono unificate nei due corpi staccati e ben distinti tra loro. Due corpi in cui un cacciatore rivoevosofico si trova neurosensorialmente presente secondo le regole e i principi della LOFV, lunghezza d’onda e frequenza vibrazionale, un acronimo che fu allestito molto tempo fa, a cui ho aggiunto vibrazionale. Dalla pratica sarà palese che non ci si può trovare in modalità fissa nel corpo esterno HISB, quindi secondo l’intensità della propria energia, si balla da una parte all’altra, specialmente durante le pratiche rivoevosofiche, che vengono ripetute necessariamente dal corpo fisico BOSN, non appena siano state messe in opera dal corpo esterno HISB. In questo specifico caso si fa continuamente avanti e indietro e non è raro che il cacciatore richieda continuamente la presenza nel corpo esterno con l’aiuto degli woho applicati in varie regioni dell’HISB, perché l’applicazione degli woho marcano nell’immediato riconfermando la presenza. Quando invece il corpo esterno HISB si è allungato molto sulla frequenza vibrazionale della sua dimensione, raggiungendo una elevata coesione, il rimbalzo da una parte all’altra avviene più raramente. Comunque esiste una linea di continuità in cui tutte le esperienze che il corpo esterno elabora, finiscono in tempo reale nel corpo fisico BOSN, il quale a suo modo, sensorialmente è sempre presente. Ripeto la teoria scientifica di Hawking-Bekenstein, che indicai precedentemente: una particella e la sua personale antiparticella sulla base dell’esperienza che esse possono effettuare nel mantenere i loro dati congiunti, nonostante che una di loro si inabissi in un buco nero, andando oltre l’orizzonte degli eventi è in qualche modo un esempio equiparabile. I dati riferibili alle proprietà tra una parte ed un’altra di uno stesso precursore energetico, non si separano mai, anche se si trovano distanti tra loro.

13217863_il-cervello-del-gatto-0

Profilo dei personaggo-attore (2,2T)
14)Gatto professionista fisioterapia e specialista in tecniche di allungamento del BOSN. Un cacciatore che con le pratiche rivoevosofiche in contemporanea con BOSN ed HISB non ha solo implementato la sua potenza strutturale ma anche il suo aspetto, perché appare molto più giovane di quello che in effetti è ed inoltre ha raggiunto estensioni del corpo da capogiro partendo da una situazione ossea deficitaria diagnosticatagli da piccolo da una grande reumatologo che lo convinse a sottoporsi ad una strumentale tomografica assiale fotonica di elevato standard qualitativo. Era completamente pieno di artrosi e aveva una bassa resistenza ossea. La sua esperienza è inqualificabile nel senso che va oltre ogni immaginazione e tutti i cacciatori se pensassero al loro futuro di anziani dovrebbero consultarlo. E’ anche un vero istrione quando a prova di questo dice che osserva il sole al tramonto nella posizione della foto sdoppiandolo e lo fa per mandare uno dei due soli dentro il mare. Dice che gli piace e lo rilassa, poi quando chi lo ascolta rimane incredulo, gli dice che non scherza affatto, che è tutto vero e che basta provare. Per quanto sembri incredibile è proprio come dice e questo ne indica peculiarità di cacciatore che non possono avere tutti. E’ formidabile.
Commento deil’attore: “Ehi mi sembra che le pratiche in contemporanea tra BONS ed HISB si siano notevolmente evolute e io sono un professionista fisioterapista quindi devo essere sempre aggiornato in questo campo. Ho sentito parlare della forza oscura gravitraente che si applica sull’HISB mentre fa gli esercizi di streatching neurosensoriali senza struttura e ora sento dire di un particolare allungamento che viene fatto tutto insieme prima dall’HISB e poi in contemporanea con il corpo fisico BOSN. In sostanza tutti gli arti, articolazioni comprese si allungano allo stesso tempo che si allunga la colonna vertebrale in modo progressivo dalla zona lombare alla dorsale e alla cervicale e infine allungando la testa.”
Inserimento di voce fuori campo: “Stupefacente Gatto professionista fisioterapista. Pur senza darti tante arie sei un grande contributo di DACScde. Credo che mano a mano che gli altri cacciatori impareranno a conoscerti non ti daranno tregua. La familiarità con cui attui le pratiche rivoevosofiche è unica e pe quanto non ti si senta mai nominarli dovresti sicuramente avere molte esperienze di EENC!!..”
Inserimento di Canino e Gatto istrioni crepapelle che ridono…: Canino “Ahaaa, ahaaaahaa… Eravamo tornati un momento sulla terra, solo un momento perché tigre ce se vo magna’ e quella c’ha sempre fame, che abbiamo sentito ‘sto gatto fisioterapista che mette un sole dentro il mare. Ahaaahaaa, ma che se inventa, a forza de storcese il collo je se storta pure la testa, ahaaaahaa, poi pure due soli ma in quale sistema solare se crede de sta’ sto gatto professionista fisioterapista, se vole ce lo portamo noi dove ce stanno due soli, senza che se inventa gnente!!…” Gatto: “Ehi canino guarda che lui parla della SCCR la tecnica indicata dal primo emissario per il rifornimento di energia extra e io prima che partissimo l’avevo fatta e il sole si è veramente sdoppiato, poi siccome me faceva male il collo, l’ho casualmente piegato e ho visto che i due soli dalla posizione orizzontale se so’ messi in verticale, quindi se gatto professionista fisioterapista lo fa al tramonto sarà vero che uno dei soli va sott’acqua…!!” Canino: “A gatto ma che te dice er cervello, te sei svejato tutt’an botto, mo te metti a fa’ pure il tecnico e l’intellettuale. Vedi de ride e de sta zitto che è mejo…sssccc.” Canino solo pensiero: “Me sa tanto che stavolta ‘sto purcioso c’ha ragione, mortacci me sa che c’ho fatto ‘na figura!!?…”.

TESTO CONTINUA

Adesso andiamo alle prime istruzioni per l’unificazione tra l’attività delle pratiche del corpo fisico BOSN“OrganicBodyNeuroStrucutural”, il corpo di struttura neurorganica, e il corpo esterno HISB“HighIntensitySensorialBody”, il corpo esterno di alta intensità sensoriale.
L’indicazione di “pratiche rivoevosofiche”, può rappresentare una serie di attività ma con questa indicazione ci si rivolge a quelle che vengono effettuate in contemporanea tra i due corpi e che sono impiegate per ottenere una elevata potenza strutturale di tutte le aree mio-osteo-tendineo-articolari della base fisica BOSN. I cacciatori cercheranno di elevare la potenza della struttura fisica di tutte le parti che prima corte faranno divenire più lunghe. E’ un concetto molto sofisticato e se ne potrà riparlare ma produce una grande efficienza per una lunga durata. Il corpo fisico potrà aumentare inverosimilmente la produzione di energia a tutto vantaggio di altre pratiche energetiche. Durante l’addestramento i cacciatori non produrranno usura e infiammazioni altrimenti inevitabili a questo livello di richiesta potenza.
Ci sono anche identiche pratiche come quelle che si attuano in contemporanea ma che vengono effettuate sul solo corpo esterno HISB. Effettuo queste pratiche alla grotta, ogni volta dopo essermici rifornito di energia, un gas biancastro intriso particelle elementari, nuclei puntiformi colorati sulla combinazione dell’intera gamma dei colori presenti in questo universo, che emerge dal suolo della grotta invadendola. Queste pratiche effettuate con il solo HISB, preparano tutte le vie neurosensoriali ad accettare le sollecitazioni che dovranno successivamente sostenere quando l’attività diverrà contemporanea tra i due corpi ed inoltre contribuiscono a far progredire la coesione dell’HISB.
Quando è l’HISB ad effettuare queste pratiche il corpo fisico BOSN immobile nella sua postazione viene coinvolto al solo livello neurosensoriale intimamente collegato, come peraltro in occasioni dove l’HISB opera attivamente in solitario. L’elevato coinvolgimento che queste pratiche producono attivano le diramazioni neurali del corpo fisico anche se questo viene tenuto immobile e determinano una serie di vantaggi, tanto che queste pratiche potrebbero ben essere utilizzate qualora il corpo fisico fosse nell’impossibilità di muoversi. Verrebbe sicuramente allontanata la perdita di efficienza che ogni immobilità prolungata produce. Invece i cacciatori da questo tipo di pratica ottengono un implemento delle loro precedenti performance.
Quindi quanto il corpo esterno HISB fa da solo questo tipo di pratiche influenza e sposta successivamente le proprietà neurali sul corpo fisico BOSN, però ora parleremo delle pratiche fisiche che deve fare il BOSN e che avvengono in duplice attività, in contemporanea. Il BOSN sistema la posizione di partenza, poi l’HISB la riproduce nella sua postazione e la conduce a definizione fino alla massima potenza contrazionale fino a che il cacciatore realizza con evidenza il coinvolgimento del BOSN ancora immobile, dopodiché quest’ultimo procede all’attuazione della stessa pratica effettuata al massimo della potenza e non si attiva da solo ma si accompagna con l’HISB che si ripropone in attività accompagnandolo in contemporanea.
Ascoltate bene… l’HISB deve esercitare una potenza contrazionale dove avete stabilito di esercitarla, secondo la posizione e l’intendimento di partenza del BOSN. Questa potenza contrazionale l’HISB la esercita neurosensorialmente effettuando sul suo corpo esterno quello che subito dopo verrà richiamato sulla parte miotendinea del suo gemello fisico. Provate e riprovate in questa direzione e alla fine avverrà proprio in questo modo, dandovi in un “ette di tempo”, una potenza che non vi sareste mai sognato, garantendovi nel contempo una protezione inottenibile in altro modo, perché l’attività di preparazione nell’HISB è un potenziatore energetico che al tempo stesso protegge dagli infortuni. Queste pratiche elaborano nella vostra rete neurale una capacità straordinaria nell’acquisire gli avvertimenti del vostro apparato fisico, quindi saprete in tempo reale, cosa fare nell’occasione di spinta in cui vi trovate.
Procediamo
Il BOSN deve impostare la posizione con il criterio di utile dolore, che non deve essere insostenibile, ma ben controllabile, poi attende il lavoro dell’HISB ed infine si muove ripetendo l’excursus di quest’ultimo.
Con la pratica sarete presenti nel vostro corpo esterno e sarete anche in grado di attivare tutta la potenza muscolare che gradite ma dovete ricordare che in questa fase di inizio l’HISB deve attuare l’addestramento che il BOSN ha già in carniere e cioè il massimo equilibrio di unificazione delle fibre, poi l’HISB può aumentare questo equilibrio in potenza fino a dove vuole, senza per questo alterarlo a favore di una parte rispetto all’altra (ad esempio la destra con la sinistra). Solo quando il cacciatore diverrà più esperto di queste pratiche potrà separare le parti convogliando maggiore potenza in un distretto rispetto ad altri. Mantenere inizialmente l’unificazione e gli equilibri di potenza in generale impedisce al cacciatore degli errori e lo prepara meglio alla futura potenza che potrà esercitare. Il cacciatore otterrà con una miseria di tempo una potenza ragguardevole e una elevata sanità delle sue allungate strutture.

Tra poco continuano ad arrivare notizie interessanti, perché Morte torna a trovarmi!!…

Zona riservata ai commenti: Commento inviato il 21.6.2014. Fenicep: Ciao Res, ho avuto un problema fisico davvero fastidioso e doloroso, d’altronde come tanti altri disagi fisici.
Si è trattato di una tromboflebite infiammatoria persistente. Inizialmente avevo sottovalutato il problema, ma poi è diventato doloroso e così ho dovuto prendere provvedimenti. Ho eliminato tutti i cereali, ho mangiato fiocchi d’avena, ho condito con olio d’oliva e il resto proteine, frutta e verdura come al solito. Tuttavia volevo intervenire con le pratiche energetiche ma non sapevo bene come arrivare nel punto interessato. I miei tentativi per un po’ sono stati inutili perché non ottenevo nessun risultato, poi sono riuscita a fare l’alba per quattro mattine di seguito e lì è successo qualcosa che ha cambiato drasticamente la situazione La prima mattina all’aria aperta con le colline di fronte a me si sono aperte delle possibilità e sono riuscita ad applicare i primi woho in HISB. Lì potevo mettermi come volevo quindi le applicazioni erano garantite nei punti dove avevo maggiore sofferenza e dove si sviluppava il problema. In quei giorni ho iniziato a risolvere la questione, facendo anche un po’ finta di niente perché non ci potevo credere!!! Ma ad oggi so che in quei giorni è accaduto qualcosa, e tanto mi basta.
Sono in corso d’opera con altra questione !! alla prossima … Ah.. gatto nero, è troppo forte, co’ tutte le micette intorno ma preoccupato che possa esserci razzismo anche da parte di Res perché è nero!!!! 😉

Risposta di Rivoevosofia: Visto che Fenicep è già da tempo presente nei commenti posso consentirmi qualche precisazione. Fare l’alba sicuramente vuol dire aver potuto assorbire la radiazione del vento solare con cui i cacciatori effettuano il primo tipo di rifornimento di energia extra il cui colore va dal bianco al giallo e le cui particelle sono note nell’ambito del software scientifico dell’MCS, con il nome di fotoni, neutrini, bosoni… etc. ma per Rivoevosofia questi non sono che nomi ininfluenti. Saper trattare ed assimilare questo tipo di energia non ha nulla a che fare con un qualsivoglia tipo di nomenclatura. Quindi Fenicep ha assimilato quell’energia e ha capito come veicolarla all’interno degli woho e di conseguenza nella zona interessata dalla tromboflebite. Inoltre avrà anche realizzato in questa occasione una sua specifica MEC, mappa energetica di comportamento, che la faciliterà ad aprire molto più velocemente il percorso ad ogni suo successivo intervento. Il proprio centro neurocitologico di controllo del cranio dell’HISB si collega con il punto e apre gli woho e quanto più l’HISB è coeso tanto più il percorso neurale si delinea con chiarezza e permane. Fenicep ha convogliato l’energia-extra, quella della SCCR, la radiazione solare dei cerchi concentrici che si assimila all’alba all’interno degli woho che ha aperto addizionandola a quella dell’elettromagnetismo base di possesso. Ho indicato l’energia che si assimila all’alba, perché quella equivalente del tramonto è molto meno pregnante.
Posso individuare che Fenicep non essendo intervenuta in modo sollecito, perché probabilmente non aveva mai conosciuto in precedenza un disagio di quel livello, abbia lasciato instaurarsi la tromboflebite oltre un certo limite. Per questo motivo ha avuto bisogno di un certo tempo e di mettere in campo vari presidi di protezione, tra cui una corretta alimentazione. Questo disagio per la personale esperienza che ho, era sicuramente insolubile senza un intervento localizzato. Come sempre un cacciatore quando riesce a superare un ostacolo importante acquisisce DACScde importanti e di questo ne beneficiano tutti. In questo periodo ho potuto assistere a vari interventi che i cacciatori hanno realizzato impiegando gli woho e risolvendo situazioni incresciose sia croniche che acute. Quei cacciatori ora saranno più forti come Fenicep e continueranno ad aumentare la loro conoscenza specifica alla prossima occasione. Tutti gli altri cacciatori saranno più pronti e preparati per effetto di questi commenti.
Riposta diretta: Cara Fenicep sei il primo cacciatore che mi fa notare quanto possa essere divertente un personaggio-attore, nel caso specifico “gatto nero che vede nero chiamato gatto cacciatore dell’imbrunire” e del fatto che questo nuovo modo di procedere sia gradito. Lo scopo di Rivoevosofia è quello di entrare nelle reti neurali come una brezza leggera e se tutti i cacciatori si sentissero stimolati come te a fare questo tipo di osservazioni sui personaggi vorrebbe dire che per il momento tutto procede a gonfie vele. A presto da Rivoevosofia.
ATTUALITA: Questa parte è ormai in mano ai personaggi-attori, salvo qualche strapuntino per il primo emissario, sempre che la loro comunità lo consenta.

gato inteligente 01

Profilo del personaggio-attore(7,9S)
Gatto preside cacciatore. Di età veneranda è divenuto un cacciatore e frequentando spesso l’area del tempo di Planck, la sua attività degenere si è rallentata. Non insegna e non apre corsi di apprendimento ma la sua opinione viene spesso cercata dagli altri professori. Dotato di grande personalità ed intelligenza è divenuto in breve tempo un cacciatore coi fiocchi e gioco forza a volte deve sostituire alcuni professori cacciatori quando ancora non sono tornati dalle escursioni effettuate nei loro WESR. Un professore una volta al ritorno avendo saltato la lezione dei suoi allievi si scusò e disse che era stato coinvolto da tre micette. Per il suo evidente contributo gatto preside cacciatore è molto benvoluto come sostituto anche dai professori canini.
Commento dell’attore: “Sono stato inviato ad una riunione plenaria del G12 di tutti i professori-cacciatori di tutte le specie animali tuttora in esercizio che mi hanno pregato di promuovere personalmente questo comunicato del primo emissario. Hanno detto che si tratta di DACScde che gli provocano qualche problema di comprensione e poiché io sono il più anziano mi hanno dato la palla. Non c’è che dire, lo faccio volentieri ma non voglio assolutamente critiche di nessun tipo. Gatti, cani, canini e volatili avvertiti mezzo salvati!!…” Eccovi il comunicato.
Comunicato addizionale sul Frec “il fenomeno di recezione implementa i suoi DACScde”.
Ecco alcuni dati significativi specifici “DACScde” di quello che i cacciatori debbono conoscere per impostare il necessario “fenomeno di recezione”. Ricordo che il Frec è quel fenomeno che fece dire ad alcuni cosmologi che era impressionante guardare in un punto del cielo e vedere tutti quei pianeti quando per tanti anni avevano osservato quella zona senza vedere niente. La stessa cosa che farebbe dire ai cacciatori che assorbono la radiazione di vento solare dal momento che ne hanno osservato i cerchi concentrici i quali si manifestano come la forza oscura gravitraente, cioè partono vibrano e recedono. Questa videoazione è possibile solo con il fenomeno di recezione ovvero che un cacciatore sappia cosa deve cercare. Infatti anche dopo che il cacciatore conosce questa radiazione capita che per effetto di eventi atmosferici i cerchi non siano raggiungibili, però poiché il cacciatore sa che ci sono e li cerca questi comunque si manifestano. Naturalmente per migliaia di anni tutti gli osservatore del sole all’alba e al tramonto del non hanno visto che la sua sola massa coronale, tanto che i ricercatori cosmologi per vedere la palla solare nitidamente nella sua circonferenza, hanno ideato uno strumento che si frappone tra l’osservatore e il sole. Vedono così la palla solare senza avere disturbi agli occhi perché questo strumento annulla la massa coronale ma comunque non vedono i cerchi concentrici. I cerchi concentrici sono uno spettacolo naturale che il cacciatore manipola a proprio vantaggio acquisendo energia extra ovvero una energia che gli organismi non possiedono di base e che la loro batteria organica non è in grado di assimilare. Particelle come neutrini e bosoni, tra l’altro, lasciano le loro proprietà nell’organismo attraversato quando questo e in Frec, in recezione diretta. Il primo emissario alcuni anni or sono non poteva alzarsi dal letto il mattino, a causa di consistenti dolori lombari e poiché la notte non poteva dormire disteso aveva risolto dormendo con sostegni in posizione di busto semieretto. Nonostante questo come detto la mattina doveva operare con tutta la conoscenza di 40 anni per mettersi in condizioni di movimento. Superava gradualmente i dolori corporei e allungava quel tanto che era sufficiente la sua colonna irrimediabilmente lesa, per mettersi in piedi, poi la lotta si spostava nella giornata perché forti dolori erano sempre ricorrenti. Una mattina dopo aver aperto gli woho nella zona lombare ed aver immesso questo tipo di energia, che Rivoevosofia indica come SCCR“SolarCircleConcentricRadiation”, veicolandola direttamente all’interno dei tre woho aperti in orizzontale sulla sua colonna vertebrale, il primo emissario si alzo dal letto senza i consueti dolori e disse “non ci posso credere”. Questo è l’inizio dell’avventura che ha portato alle 5 stazioni di rifornimento extra e a tutte le incredibile varianti energetiche Rivoevosofiche:
1)SCCR dal colore bianco fino al giallo pallido e preparazione della cabina di protezione per i viaggi interstellari e galattici;
2)Orizzonte degli eventi della massa coronale dal colore giallo intenso fino all’inizio del rosso, solo con cabina;
3)Pulsar delle vele dai due colori bianco perla splendente e azzurro verso il bleu presi da due postazioni diverse, centrale-laterale, solo con cabina;
4)Pulsar del Granchio dai due colori fuxia e indaco presi da una sola postazione, solo con cabina;
5)Grotta terrestre dal colore bianco gassoso come quello dell’elettromagnetismo di base degli woho ma punticchiato multicolore, senza cabina.
A questo punto i cacciatori che hanno già avuto a che fare con gli EENC, soprattutto gli EENC (eventi energetici neurosensoriali casuali) di primo ingresso che accadono più frequentemente come le visioni e il cortometraggio, conoscendo che sono energia-extra la assimileranno per il semplice motivo che sanno cosa è e come cercarla. Quando si produrrà un EENC mentre stanno lavorando alla coesione del loro HISB o sono in escursione i cacciatori sospendono tutto per dedicarsi a questo tipo di energia ed implementandola, se riescono o possono, poi tornano al precedente ingaggio. Si tratta di regali che vengono messi sul percorso e che vanno onorati. Da qui inizierà un percorso dove gli EENC si manifesteranno anche come vpnc, vissuti paralleli e cenc, corpo energetico non organico, con passaggio diretto nella fascia della dimensione vibrazionale casuale, proprio come accade alla specie umana ed animale con i comuni sogni che sono degli indicatori ma non vanno oltre per la funzione di assorbimento dell’energia attuata dal software della coercitiva mentalizzazione dell’MCS“CollectiveMindSystem”, la mente collettiva di sistema.
Inserimento di Cucciolo di scimmia figli di Gorilla e di Guernalina: “Non per essere polemico ma io alla riunione plenaria del G12 non ero presente perché stavo effettuando delle creazioni in HISB. Possibile che tutti questi professori fuggano alla lettiera non appena arriva un nuovo comunicato di primo emissario. Vorrei proprio sapere cosa mai ci sarà di complicato da farsela sempre addosso!!?… Diventano poi ridicoli quando affermano che per loro è sempre tutto chiaro, salvo dopo aver cambiato una decina di lettiere. Gli devo far presente che ancora non si sono del tutto liberati della parte nociva dell’MCS. Papà, papà, dove sei, vieni un attimo qui per favore!?…”
Inserimento di Gorilla: “Oddio cucciolo mi chiama. Che voi fijo, perché mi chiami, che c’entro io co’ quello che dici. Io non c’entro èh!!?… Sei sicuro che devo veni’!?…”
Cucciolo di scimmia: “Certo papà, dobbiamo andare a dare una mano ai professori e non c’è nessun problema. Ti chiamo perché se io spiego le cose quando ci sei anche tu, sembrano tutti più attenti ed in grado di capire. Tu sei uno stimolatore adrenalinico e se ti si impiega bene sei più prezioso dei diamanti, capito!?…”
Gorilla: “E che voi che ho capito fijo mio, l’importante che hai capito tu, annamo va che adesso so’ più tranquillo. Quanno me parli così me fai un certo effetto e delle volte vado pure in EENC. Che fijo che che c’ho, che fijo!!!…”
To be continued

Annunci

R.E.S. – RivoEvoSofia – “PERSONAGGI-ATTORI” (Ottava uscita del 3.8.2014)

Multiverso_Nature_2

Inserimento di foto pertinente (12,8P)
05) Bolle di universi paralleli che indicano al loro interno galassie e quant’altro. Voce fuori campo: “Sono solo teorie e queste, semplici raffigurazioni che indicano bolle di universi paralleli con al loro interno galassie e quant’altro. Sempre le teorie della comunità cosmologica dell’MCS ci dicono che ci sarebbero ipoteticamente infinite similitudini con il nostro attuale universo. Energia, struttura, organismi e via discorrendo. Ogni singolo individuo di questo pianeta potrebbe andare in parallelo con un suo gemello che agisce in altro modo, miliardi di replicanti simili simili che vivono in parallelo altre realtà”.

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
(Le pubblicazioni salvo cause impreviste avverranno di domenica)
L’impegno di Rivoevosofia continua con la massima intensità ed è assolutamente gratuito
Attenzione questo non è un Reblog. ma la pubblicazione di tutti i personaggi-attori RES. Sono globalmente circa 200, quindi non sarà possibile presentarli tutti insieme ma una decina per volta. Gli attori inizieranno a comportarsi in modo coerente ed ordinato con il proprio personaggio a partire dal reblog 40 dove si noterà un altro cambio di passo, perché ogni attore sarà sempre corredato dal suo profilo del personaggio.

buco-nero-herschel-via-lattea-2

Inserimento di foto pertinente (4,6S)
06) Una delle tante rappresentazioni galattiche e extragalattiche di un buco nero. Voce fuori campo: “I buchi neri sono ancora una teroia supposta e fantastica degli attuali ricercatori cosmologi. La loro presenza è supponibile dal comportamento delle stelle che gli gravitano vicino ma poiché i ricercatori pretendono di vederli si dovrà ancora attendere. Nel frattempo la realtà dei buchi neri è data per scontata e dalla base di questa teoria si possono intravedere i contorni riguardo alla comprensione di come lavori questo universo. Molte ipotesi sono fantastiche ma le più accreditate sarebbero quello che un buco nero ripropone l’origine del primo moto con cui l’universo è entrato in manifestazione partendo dall’energia per arrivare alla massa. L’astrofisico Micho Kaku, come tutta la comunità scientifica, indica continuamente che all’interno di un buco nero è situata una singolarità e questa potrebbe essere un big bang che presiede ad un altro universo parallelo. Secondo questa teoria poiché si ipotizza la presenza di miliardi di buchi neri, in questo universo ci sarebbero miliardi di universi paralleli.

Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico blog di tumblr.

Titolo: Profilo dei personaggi-attori.
71)Gatto pregone ancora timorato.
72)Gatto miagolante.
73)Gattino pregone.
74)Gattino stiracchiante.
75)Gatto bevitore senior.
76)Gatto del santo bevitore, anche lui del club dei bevitori.
77)Gattino pigrone.
78)Gatto lettore-cacciatore padre di cucciolo di gatto praticante attento.
79)Gatto lettore-cacciatore con gli occhiali, padre di gatto lettore-cacciatore e nonno di cucciolo di gatto praticante attento.
80)Cucciolo di gatto bibliotecario.

gatto-che-implora

Profilo del personaggio (8,5T)
71)Gatto pregone ancora timorato. Dopo aver fatto un corso per cacciatori si è messo a pregare. Ha paura che possa aver fatto qualcosa di sbagliato. I suoi due bacarozzetti dell’MCS continuano a vociargli nelle orecchie che sarà punito. Dovrà fare un altro corso per superare questo scoglio. Comunque non rinuncia né alle pratiche Rivoevosofiche né ai riti della preghiera. E’ convinto che non si debba rilasciare nulla e che tutto vada addizionato, quindi prima di effettuare le pratiche rivoevosofiche, si fa una preghieretta e dice che dopo gli viene tutto più facile.

gatto-che-miagola

Profilo del personaggio (8,2Q)
72)Gatto miagolante. Padre adottivo di gattino cantante. Lo coadiuva e lo aiuta nella sua carriera. Come ogni buon padre si attiva per suo figlio. Ha già fatto corsi per cacciatore ed è molto equilibrato. Mantiene attive le sue corde vocali perché è anche un buontempone e molto buono, tanto che ama tutte le forme animali. Infatti poiché vicino a dove risiede, abita anche una colonia di topini, crede che in questo modo con il suo miagolio li avverte di non essere incauti, perché comunque lui deve fare il mestiere di gatto per il quale è stato assoldato dai suoi padroni.

gatto-che-prega

Profilo del personaggio(8,3P)
73)Gattino pregone. Figlio di gatto pregone. C’era da immaginarselo, tale padre e tale figlio! Stesse caratteristiche ma lui ancora non è stato portato ai corsi. Il padre dice che vuole ancora aspettare. Non è del tutto convinto perché dice che le cose si affrontano meglio quando si sono portate ad esaurimento. Crede che prima o dopo suo figlio non ne potrà più di pregare e allora sarà quello il momento giusto. Gli spiegherà tutto e lo farà diventare un grande cacciatore perché vuole praticare insieme a suo figlio. Anche lui dovrà comunque fare una preghieretta prima di praticare la RES.

gatto-che-si-stiracchia

Profilo del personaggio (8,3S)
74)Gattino stiracchiante. Figlio d’arte di Gatto professionista fisioterapia e tecniche di allungamento del BOSN (2,2T) e fratello di Gattino istruttore di pratiche fisiche contemporanee tra BOSN ed HISB (1,5P). Inizia a fare i primi movimenti di allungamento. Dice che il suo BOSN si deve preparare prima di iniziare il corso per cacciatore. Ha già le idee chiare e il padre perora la sua causa.

gatto-con-birra

Profilo del personaggio (8,3T)
75)Gatto bevitore senior. Fa parte del club dei bevitori. Tutti cacciatori che tentano gli EENC. Anche lui ci prova con la birra ed è il padre di Gattino bevitore junior ed è sempre lui che gli ha consigliato di non iterare più di tanto e di passare ad altri tipi di alcolici quando ritiene che uno non funzioni. Con la birra ritiene già di avere avuto ottimi risultati ma poiché questo è accaduto all’inizio anche con i crodini, pensa che si vada in assuefazione. Se accadrà così anche questa volta, passerà ad altro tipo di alcolico e vive sul motto: mai perdersi d’animo.

gatto-con-vino

Profilo del personaggio (8,3Q)
76)Gatto del santo bevitore, anche lui del club dei bevitori. Ci prova con il vino a forzare la fascia di dimensione vibrazionale casule degli EENC. Finora con scarsi risultati e miagolio biascicato, ma non demorde e, da buon cacciatore, è convinto di riuscire. Si consulta sempre con la famiglia junior e senior gatto e gattino bevitori che stanno ruotando gli alcolici. Crede che uno valga l’altro e che basta insistere su un percorso. Lui pure ha però deciso di cambiare alcolino ma non lo fa per categoria, rimane sul vino e il cambio lo fa sul tipo di vino. La scalata per lui finirà con il Brunello di Montalcino e in seguito passerà ai prosecco e agli chardonnay.

gatto-dorme2

Profilo del personaggio (8,4P)
77)Gattino pigrone. E’ convinto di avere un virus e non vuole partecipare a nulla. Dice che gli basta sentire quello che dicono gli altri e subito gli viene sonno. Ha la presunzione di pensare che non gli serve niente. Chissà chi sono i suoi genitori!?…

gatto-in-poltrona

Profilo del personaggio (8,4S)
78)Gatto lettore-cacciatore padre di cucciolo di gatto praticante attento. Buon cacciatore. Ama stare in poltrona fino a che arriva la padroncina a dargli i crocchetti. Ottimo cacciatore dice di non valutarlo per il golfino che indossa. E’ una tassa da pagare all’MCS della padroncina per avere dei favori necessari al suo BOSN. Dalla poltrona pratica incessantemente la fascia di dimensione vibrazionale esterna dell’HISB e già ha al suo attivo alcuni WESR, ovviamente con tante micine sue impiegate, tutte con gonnellino e visiera biancazzurra.

gatto-lettore

Profilo del personaggio (8,4Q)
79)Gatto lettore-cacciatore con gli occhiali, padre di gatto lettore-cacciatore e nonno di cucciolo di gatto praticante attento. In breve è divenuto un ottimo cacciatore praticante di woho per i continui acciacchi dati dalla vecchiaia. Anche la grande esperienza avuta per i tanti anni passati nell’MCS gli hanno giovato al contrario di nuocergli. E’ anche per suo merito se cucciolo di gatto è divenuto un severo praticante attento.

gatto-libri

Profilo del personaggio (8,5P)
80)Cucciolo di gatto bibliotecario. Messo in mezzo ad un mare di libri che lo opprimono da una famiglia che spera così di farlo divenire un grande professore, lui non sembra gradire e aspira a divenire un cacciatore. Ha degli amichetti che sono già esperti di EENC e hanno spesso dei vpnc, vissuti paralleli neurosensoriali casuali. Ogni giorno in quella biblioteca diventa sempre più triste e spera che qualcuno arrivi a toglierlo di lì.

ATTUALITA’: Al momento assente ma in futuro potrebbe essere impiegato anche questo spazio.
Buona lettura da Rivoevosofia.

To be continued