R.E.S. – RivoEvoSofia – “PERSONAGGI-ATTORI” (Terza uscita del 29.6.2014)

tigre-con-clorox

(16,8Q) Purtroppo la tigre bianca poverina è stata ingannata perché gli hanno preparato il bagno con l’acqua clorata ed ora deve anche stare a sentire il suo compagno tigre che la prende in giro. Sono nati a Madrid dove hanno passato tutta la loro convalescenza durante la quale si sono conosciuti e innamorati ma attualmente lavorano in un circo che è da anni fisso a Barcellona.

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
(Le pubblicazioni salvo cause impreviste avverranno di domenica)
L’impegno di Rivoevosofia continua con la massima intensità ed è assolutamente gratuito

Attenzione questo non è un Reblog. ma la pubblicazione di tutti i personaggi-attori RES. Sono globalmente circa 200, quindi non sarà possibile presentarli tutti insieme ma una decina per volta. Gli attori inizieranno a comportarsi in modo coerente ed ordinato con il proprio personaggio a partire dal reblog 40 dove si noterà un altro cambio di passo, perché ogni attore sarà sempre corredato dal suo profilo del personaggio.

ku-xlarge

(11P) Raffigurazione di elementi della materia programmabili come i catomi della Claytronica e i foglets della Utility Fog. Tutto il futurismo tecnologico va nella loro direzione. Da oltre 10 anni lo scienziato Ray Kurzweil parla dei foglets come di una vera e propria tecnomagia.

Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico blog di tumblr.

obe6-300x257

(13,1Q) – Solo una raffigurazione presa in prestito per esprimere la tecnica del “di fronte” dell’HISB con il BOSN. Nella pratica il BOSN del cacciatore è in posizione seduta e a tono disattivato mentre il suo HISB che ha acquisito coesione mediante l’apertura degli woho si gira guarda il suo BOSN, lo accarezza poi alza i tacchi e va in escursione in un suo WESR“WorldEnergeticSensoryReality”, già creato o a fare i consueti rifornimenti di energia-extra interplanetaria e galattica. Per una nota di curiosità tecnica se ci si trovasse di fronte, proprio come nella foto, non si potrebbe vedere la scena nel suo completo di due organismi le cui due mani si toccano ma il cacciatore può spostarsi ora nell’HISB e ora nel BOSN e vedersi come se toccasse un altro organismo. In effetti quando il BOSN tocca l’HISB lo fa neurosensorialmente dalla struttura, mentre quando l’HISB tocca il BOSN lo fa dal suo corpo energetico neurosensoriale dal quale tocca la struttura del BONS. Questo fatto fa accreditare all’HISB le proprietà di quella relazione, identiche a quelle che accadrebbero se una struttura toccasse neurosensorialmente e si relazionasse neurosensorialmente con un’altra struttura. Sono dati che un cacciatore praticante può comprendere molto facilmente perché li trova nelle sue esperienze dirette. Dalla sola teoria questa conoscenza specifica è complicata. Teoria va a logica-ragionata e quando questa è ordinata da il via alla pratica. Con questo sistema si avvia il neurosenso specifico e il cacciatori non avrà alcun ostacolo alla conoscenza specifica che gli compete.

Titolo: Profilo dei personaggi-attori.
21) – Gatto sbigottito cacciatore incallito.
22) – Gatto psicanalista specialista in autostima.
23) – Cucciolo di scimmia partorito da Guernalina e Gorilla dentro una centrale nucleare e divenuto in pochi giorni un professore cacciatore.
24) – Cucciolo di gatto praticante attento.
25) – Aquila intellettuale inizianda cacciatrice.
26) – Gatto baffi bianchi professore cacciatore di grande esperienza.
27) – Figlio di gatto psicanalista specialista in autostima.
28) – Gatto esploratore che entra nell’LHC LargeHadronCollider di Ginevra.
29) – Gatto noto orientalista.
30)Cane cacciatore ingegnere tecno-informatico.

 318700028_7d7d0e72ef

Profilo dei personaggio-attore (2,7Q)
21)Gatto sbigottito cacciatore incallito. Era un gatto che perseguiva con persistenza la possibilità di trascendere ad altri animali più forti e grossi. Aveva sin da piccolo dovuto sopportare l’invadenza e la mancanza di rispetto dei cani e spesso anche degli umani anche se, alcuni di questi ultimi, non tutti, gli avevano voluto bene. Era divenuto un grande guerriero con il castanedismo ed era abilissimo ad impiegare la follia controllata con la quale si comportava in modo sbigottito gettando fuori strada chi lo osservava. In questo modo lui si faceva i cacchi suoi e nessuno lo riteneva un pericolo perché appariva del tutto ininfluente. Alla morte dell’autore del castanedismo rimase in una specie di limbo sino a quando non incontrò casualmente gorilla che lo prese in braccio e lo coccolò perché lo vide smarrito. Poi lo portò ad un corso di suo figlio e gatto sbigottito divenne un cacciatore incallito. Continuo ad utilizzare lo sbigottimento ma ora non era più un folle controllato ma un furbo patentato che si faceva “i cacchi suoi”. Cacciatore scaltro e abile come pochi.

961243093

Profilo del personaggio-attore(2,8Q)
22)Gatto psicanalista specialista in autostima. In breve ha operato un vero e proprio salto di qualità. Poi è divenuto un cacciatore ed ha una MEC, mappa energetica di comportamento, molto precisa e, passo passo, è in grado di guidare ogni cacciatore ad affrontare positivamente il processo di autostima e a superarlo liberandosi della sua parte nociva. L’MCS ha incontrato un grande avversare in grado di conoscere gli aspetti più sottili di un comportamento che ha irretito ed oppresso per migliaia di anni tutti gli organismi più evoluti ma al contempo sa anche indicare gli aspetti positivi di un sistema che fa solo il proprio dovere evolutivo.

a.baa-cucciolo-di-scimmia

Profilo del personaggio-attore(3,1S)
23)Cucciolo di scimmia figlio di Guernalina e Gorilla, partorito dentro una centrale nucleare e divenuto in pochi giorni un professore cacciatore. Portato dopo due ore dalla nascita dalla madre Guernalina a conoscere il padre, tranquillizza questo dicendogli che provvederà lui a togliergli i tormenti che ha nella sua rete neurale e che gli dilaterà l’efficienza oltre ad allungargli la durata. Dopo averlo ascoltato il padre se la darà a gambe levate. Dotato di un talento unico è forse il miglior istruttore di pratiche energetiche sulla scena di Rivoevosofia.

alza

Profilo del personaggio-attore (3,4T)
24)Cucciolo di gatto praticante attento. Lettore-cacciatore sin dalla nascita non si perde un dialogo e vede tutte le puntate della serie “Storie dell’Universo” del canale TV Focus. Dice che è in grado di praticare l’HISB e aprire gli woho anche mentre segue le puntate televisive. Dotato di un altissimo livello di concentrazione non ha necessità di farsi vibrare con le fusa per trasferirsi nella fascia di dimensione vibrazionale esterna. Un vero –brain well built-. Lo hanno già prenotato alcuni professori come assistente.

Aquila-Carlos-Castaneda

Profilo del personaggio-attore (3,7T)
25)Aquila intellettuale inizianda cacciatrice. Era stata ingaggiata dall’MCS per la storia castanediana che l’aveva posta ad un’elevata priorità di intento per quelli che venivano indicati come guerrieri stregoni e nagual. Da quell’altezza è dovuta in pratica scendere notevolmente, poi ha fatto il primo corso di cacciatrice. Come abbia fatto a rinunciare a quel trono dell’MCS è un mistero fatto è che è riuscita a passare. Poiché nel castanedismo si diceva che l’Aquila lasciava un passaggio verso l’immortalità a quei guerrieri che avevano ricapitolato tutta la loro vita invece di spianarli e cibarsi della loro consapevolezza acquisita, forse Aquila ha impiegato quel passaggio per se stessa per segnarsi ad un corso per cacciatrice, sottraendosi agli ormai noti blindhole di quel sistema. Comunque scendere come ha fatto lei, da tanta altezza, è un fatto improponibile per chiunque. Lecito aspettarsi la sua entrata in EENC in grande stile, visto che già aveva avuto con il castanedismo esperienze con il doppio e con il sognare.

BAFFI-GATTO-Copia

Profilo del personaggio-attore (4,1P)
26)Gatto baffi bianchi professore cacciatore di grande esperienza. La scena dei cacciatori non potrebbe mai fare a meno di lui. L’esperienza che depone è mostruosa e quando sembra che non ci siano risposte, è sufficiente attendere e guardarlo negli occhi. Accade che la risposta arriva nella rete neurale dell’osservatore senza che lui dica una parola. Sotto un certo aspetto è un vero enigma ma fortunatamente è un gatto buono e da lui i cacciatori non si attendono altro che un aumento dei DACS.cde, di conoscenza specifica rivoevosofica, dati accumulati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia.

autostima-ev

Profilo del personaggio-attore (4P)
27)Figlio di gatto psicanalista specialista in autostima. Sulla scia del padre, ormai lo coadiuva e affianca, stretto stretto, dando anche informazioni nuove dal suo punto di vista. Un vero figlio d’arte. Per il momento tutte le notti si sveglia di soprassalto sudato e terrorizzato ma il padre gli ha detto di non cedere perché poi avrà in suo potere il soggetto che gli causa quei disagi. Il figlio di notte urla: “papà, papà mi mangia, mi mangia, che bocca orrenda, che denti, mi mangia in un boccone!!… papà aiuto! Il padre amorevolmente lo stringe e lo fa uscire dal suo incubo. Pensa che l’assenza della madre fuggita con gatto maratoneta abbia gravato sulla sua psiche ma lui confida che suo figlio ce la farà. Dice che buon sangue non mente.

blackhole2

Profilo del personaggio-attore (4,3Q)
28)Gatto esploratore che entra nell’LHC LargeHadronCollider di Ginevra. Lui porterà le ultime novità dell’MCS sul bosone di Higgs. Il suo sacrificio e il rischio a cui si sottopone lo depongono come un vero cacciatore esploratore. Senza soggetti dotati di queste qualità esplorative non ci sarebbero grandi accelerazioni. Tutti i cacciatori gli sono grati. Certo affrontare dentro il cunicolo dell’LHC, Large Hadron Collider, il più grande collisore del mondo, la velocità della luce che viaggia a circa un miliardo di chilometri al minuto, per scontrarsi con un gatto grigio e vedere cosa ne esce fuori è un vero atto di coraggio. Uscirà illeso da uno scontro di questo genere il nostro gatto friskies oppure usciranno fuori solo dei peli giallogrigi!?…

buddha-e-il-gatto.jpg w=545

Profilo del personaggio-attore (4,6T)
29)Gatto noto orientalista. Parla spesso con il Buddha. Ormai capace cacciatore, sin dalle prime pratiche in HISB ha cambiato atteggiamento con Buddha anche se continua a mantenergli la stessa reverenza e trattamento. Ha capito che con l’MCS è necessario effettuare dei continui equilibri e che le cose non sono assolutamente quello che sembrano, oltretutto in modo molto diverso dalle indicazioni del software di cultura zen giapponese dell’MCS. E’ un cacciatore senz’altro molto scaltro e poco incline a cadere di nuovo dove è già scivolato.

cane-seduto-al-computer

Profilo del personaggio-attore (4,9P)
30)Cane cacciatore ingegnere tecno-informatico. Pochi cani potranno raggiungere la sua qualità. Un verso talento che si pone volentieri al servizio di altri cacciatore senza, in assoluto, alcun sentimento di razzismo. Basta che gli si consente di aiutare qualcuno si mette a scodinzolare come un canino e diviene ebbro di felicità ma essendo un cacciatore di qualità non fa trasparire esattamente quello che prova..

ATTUALITA’: Al momento assente ma in futuro potrebbe essere impiegato anche questo spazio.
Buona lettura da Rivoevosofia.

To be continued

Annunci

R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.37” dell’26.6.2014

 598931_487351476_gatto-forte_H161235_L

Profilo del personaggio (2Q)
Cucciolo di gatto istruttore personal trainer, cacciatore esperto di arti marziali. E’ un vero cacciatore dotato di particolare potenza strutturale che nonostante il fisico strutturalmente longilineo e magro lo pongono ai più elevati livelli prestazionali. E’ stato attratto sin da subito dall’attività contemporanea tra HISB e BOSN delle pratiche rivoevosofiche e quello che è successo è già molto evidente.
Commento di cucciolo di gatto istruttore personal trainer, cacciatore esperto di arti marziali: “Ahò! Ragazzi, io stò utilizzando la forza gt e guardate un po’… so diventato ‘na bessstia! Quello scemetto che se guarda a lo specchio e se vede come un leone… quanto me fa ride’… Solo se soffio lo spedisco nella fascia di dimensione vibrazionale casuale dove la comunità lo vedrà come un EENC del tipo déjà vu, perché appare e scompare continuamente facendo avanti e indietro tra le fasce. Altro che guardasse a lo specchio… sto scemetto. Un leone…, non se po’ pensa’! Me so preso ‘na rivincita co’ la forza gt, perché devo di’ che all’inizio m’aveva suggestionato. Me indicava lo specchio, sto fetente, e me diceva “guarda quel leone”. Io nun vedevo gnente, però lui insisteva… “quel leone so’ io e co’ te ce faccio a mala pena un fermafame. Adesso levate de torno”, me diceva, “a spelacchiato, va via, va via, forza!!…” Avete capito che m’è toccato sopportà? Poi m’hanno chiamato nella pubblicazione e ho parlato a lungo col primo emissario che m’ha spiegato per filo e per segno come dovevo impiega la forza oscura gt. Io j’ho detto: quale? Quella de Guerre Stellari co’ obi-wan kenobi? Lui m’ha guardato con compassione e m’ha aiutato fino in fonno. Adesso so’ ‘na bessstia e quanno pijo quell’illusionista dell’MCS che me presentava l’io de un leone, lo sottero fino a lasciallo co’ la testa de fori sotto er sole, poi chiamo gatto devoto e je dico de sgrullasse tutte le purci li vicino fino a quanno queste non je spelano la testa, perché er corpo è sotterrato e alla fine quanno ariva er sole je faccio brucia er cervello a sto maniaco dell’io. Guarda che braccia che c’ho, ahò che bessstia!…, quasi me metto paura da solo di fronte a lo specchio. Io non c’ho bisogno de vede’ un leone. Neppure c’entro, io, dentro lo specchio!!…”

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita settimanale –giovedì- (Estratto dal post n°18 del 26.10.2013)

2989290038_7e9ac46d1c_b

Profilo del personaggio (2,9T-7P)
ET. Spesso interviene nei dialoghi degli attori correndo su e giù per la galassia con la sua astronave. Vuole aiutare ma non sà che da quando se n’è andato, sulla terra è iniziata l’evoluzione energetica e ci sono ormai molti cacciatori. Qualcuno dovrebbe dirgli di contattare gatto cacciatore cosmologo, perché un suo amico di vecchia data e potrebbe aiutarlo aumentandogli i DACScde di conoscenza specifica rivoevosofica.

ET:Sentite voi della specie umana. Vi ricordate di me, giusto?… Sono ET e giorni fa sono arrivato sulla terra con l’idea di darvi una mano, perché mi ricordavo di come ero stato bene con voi e di come mi avevate aiutato a tornare nel mio mondo. Mi ero fatto un’idea di un certo tipo poi nel mio pianeta mi hanno fatto sapere che stavate facendo tanta confusione, addirittura eravate nel caos, così sono salito in astronave e sono arrivato per vedere come aiutarvi. Come sapete noi abbiamo una tecnologia avanzatissima e non mi pare di insultarvi se ritengo che la vostra sia ancora ad uno stato aborigeno!… Vi ripeto, in onore dei vecchi tempi, come posso aiutarvi?” Cucciolo di gorilla: “Senti ET, io non ti conosco di persona e se non lo capisci da te ti dico che sono nato da poco più di 30 giorni ma sono ormai intelligentissimo, pensa che a 20 giorni già superavo tutti quelli che erano già adulti. Caro Et devi sape’ che qui sulla tera semo annati al rallentatore sull’evoluzione tecnologica perché ce dovevamo occupa’ dell’evoluzione energetica e anche, da come poi vede’, di raggiungere il massimo prodotto dell’evoluzione biologica. Infatti se t’avvicini a uno de noi organismi biologici te potrai rende’ conto che sei poco più de ‘no scarabbocchio. Però questo l’avresti dovuto capi’ da solo già da quanno sei venuto l’artra vorta sulla tera. Non te sei accorto per caso che appena t’hanno visto, li regazzini se so’ terrorizzati? Erano spaventati da quanto sei brutto e me sembra chiaro che l’evoluzione biologica nel tuo mondo è stata fermata proprio all’inizio per mette’ in porto quella tecnologica. Così se tutti quelli della tua specie te somigliano, sete forse li mejo scarabocchi de ‘sto universo. Poi, se da come vedo questo non l’avevi capito, vor di’ che non sei neanche tanto ingelligente…, capiscilo da te! Io non te vojo offende’, però torna da do’ sei venuto… è mejo… e di a tutti che t’ha consijato er neonato gorilla fenomeno. Senti Et, siccome me sei simpatico e siccome co la mia capacità non ce metterò molto ad evolvermi all’energia direttamente, appena posso te vengo a trova’ e magari chissà, po’ darsi che te posso porta’ a fa’ un giretto nella terza fascia di dimensione vibrazionale. Che ne dici è Et?”. ET: …Silenzio di tomba… ET ritira il dito, china il capo a sinistra e rientra nell’astronave, poi, pochi attimi dopo, scompare!!..

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI
L’Impegno di Rivoevosofia e dei suoi collaboratori è inimmaginabile ed assolutamente gratuito. Questa in.form.azione si basa sul “fenomeno di recezione”. Infatti il software di Rivoevosofia non contempla il senso di gratificazione e questo i lettori-cacciatori lo possono capire.
Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico magnifico blog di tumblr.

Titolo: Questa pubblicazione presenta in attualità due importanti commenti di Fenicep il cui contenuto riguarda le intrinseche possibilità dell’HISB quindi di quello che la specie umana potrà raggiungere in questa fase iniziale dell’evoluzione energetica. Nell’originale di cui questo è un reblog abbiamo invece l’ingresso della forza oscura gravitraente di cui ormai i lettori-cacciatori sentono indicare di continuo le peculiarità. Tutto l’impegno del periodo di questo post ruotava sulle possibilità primarie che è lecito attendersi dall’HISB. La FOgt nasce dalla correlazione con i dati estratti dalla serie televisiva “Storia dell’Universo”. La cosmologia astrofisica sta rastrellando una grande quantità di dati, in arrivo da satelliti che ormai si trovano ai confini di questo sistema planetario, quindi sono dati di ultima generazione che tranciano continuamente le precedenti teorie per formarne di nuove ma in mezzo a tutto questo, Rivoevosofia può a sua volta rastrellare la parte utile di questo software scientifico dell’MCS. “L’energia oscura 74%, mette in espansione l’universo contrastando la forza aggregativa della materia oscura 22%”. Quest’ultima tiene unite le galassie mentre la prima le espande ad una spaventosa inidentificata velocità, superiore a quella della luce. In realtà questo universo si dilata mediante l’energia di una dimensione vibrazionale che ancora non include alcuna possibilità di misurazione, quindi indicare una “ics” velocità non ha senso perchè non ci sono in assoluto i termini di riferimento. Inoltre per Rivoevosofia e la parte che si identifica nella sua ordinata logica-ragionata, anche il restante 4% riferibile alla forza di energia aggregata, “sistemi stellari”, che riguarda questo universo, è soggetto alla stessa duplice azione di energia oscura e materia oscura che non sono che due aspetti della stessa forza originaria che ha dato manifestazione a questo universo. Una forza unica che si esprime in modo duplice per poi dilagare in tante altre diversificazioni ed aspetti che includono anche lo spazio e il tempo e, mediante questi, un’infinita possibilità di misurazioni.
“Dall’indagine astrofisica della nostra stella, idrogeno, elio e carbonio indicano che una stessa forza collassa in un nucleo mentre si espande fino a far divenire il nostro sole una gigante rossa. Sono i principi di una forza di cui Rivoevosofia indica la manipolazione traducendoli in pratiche fisiche per il raggiungimento di una formidabile forza strutturale del BOSN. L’energia che correda queste pratiche viene ottenuta dalla contemporaneità di azione dei due corpi HISB e BOSN. trasferimento proveniente dall’applicazione diretta effettuata con il corpo neurosensoriale HISB. Attualmente le applicazioni di questa forza dell’universo indicata come energia oscura sono del tutto indefinite ma non per l’applicazione di cui possono goderne i cacciatori in funzione di quella che viene indicata come forza oscura gt”.
Attualità del periodo che riguarda il post originale:
La mattina del 24.10.2013 stavo ascoltando “Storia dell’universo” delle 07.40, mentre lavoravo al prossimo post da riversare. Il programma indicava la fine della nostra stella e il mio hubble interno (la mia concentrazione) si è puntato sulla forza dell’universo mossa dall’EOS, che è l’EOS stesso. Quella forza è in azione ovunque, nell’universo che si contrae e si dilata espandendosi allo stesso tempo, tanto che Rivoevosofia ne parla come forza oscura gravi.traente, acronimizzata come FO.gt. Non c’è accesso diretto a questa forza e la comunità scientifica astrofisica ne assume i dati con l’intervento dei moderni ausili tecnologici con i quali ha potuto teorizzare la valutazione del presunto comportamento contrastante di due forze specifiche: l’energia oscura e la materia oscura.

 1b2de-_mg_2040

Inserimento di foto pertinente (05T) –

Figurazione di un soggetto umano di fronte alle forze di questo universo. Potrebbe rappresentare la teorizzazione di qualsiasi cosa. Voce fuori campo: “La forza oscura gravitraente, FOgt, è una forza che viene manipolata dai cacciatori a proprio vantaggio. Mentre essi attuano la contemporaneità tra i due corpi durante le pratiche di potenza il loro HISB fa scendere su di sé una forza che in modo antiorario ruota verso il centro come se volesse collassare in un punto specifico ma invece di chiudere in quel punto ed esplodere come fa con una supernova, attua allo stesso tempo una rotazione identica che invece di chiudere si dilata verso l’esterno. Non c’è un punto preciso per marcarne l’espressione, e questi due aspetti convivono tra loro incessantemente ma la forza è unica. L’espressione di questa forza invade l’HISB del cacciatore e gli fornisce due attributi. Il primo è quello che può mantenere ed incrementare ogni possibile contrazione sia generale che parziale nel suo HISB e quindi a seguire nel suo BOSN. Il secondo attributo è quello che durante il ritorno non si producono effetti infiammatori da tutta quella potenza esercitata. Naturalmente il ritorno va accompagnato lentamente e sotto la tutela di questa duplicità della FOgt. Ogni cacciatore può esercitare la FOgt in ogni posizione totale o parziale su cui si sta addestrando in contemporanea con i due corpi. Quando la pratiche vengono effettuate sul solo corpo neurosensoriale HISB, il cacciatore usufruirà di un vantaggio nel momento che ripeterà quelle stesse pratiche in contemporanea perché avrà già energeticamente canalizzato la sua rete neurale. Il cacciatore aumenterà incredibilmente la sua potenza strutturale con il vantaggio di poter reclutare sempre una maggiore quantità di energia. Anche questo fattore porterà la manutenzione e la riparazione attuata con l’impegno degli woho ad un più elevato standard sia di qualità che di efficacia nel breve tempo di esposizione. Il cacciatore metterà sempre minor tempo a riparare e a manutenere il suo organismo BOSN. Diventerà come quelle stupende macchine d’epoca, con sotto il cofano un motore di elevate prestazioni e di ultima generazione!!…”. Cucciolo di gatto istruttore personal trainer, cacciatore esperto di arti marziali: “Che pensavate che fossi ‘no sbruffone!?… Mo avete capito perché me sento ‘na bessstia? Però ragazzi stateme a sentì, secondo me è mejo che ar gorilla non jelo dimo de ‘sta forza oscura gt. Io so ‘na bessstia e me posso difenne, ma voi, prima che arriverete dove so’ arrivato io, ce ne vole, e gorilla è mejo che ste cose non le conosca subito. Secondo me c’ha più bisogno di teoria e de studia’ che de pratica’, non ve pare!?…”

TESTO CONTINUA
Con i DACScde di conoscenza specifica sufficienti, un cacciatore può collegarsi direttamente all’aspetto di questa forza che è in grado di manipolare a proprio vantaggio. Alcuni degli aspetti e delle attitudini che si diramano da questa forza sono conosciuti ed impiegati dal software dell’MCS e tra questi aspetti sono inclusi il tempo e lo spazio, l’elettromagnetismo, la gravitazione e tanto altro. L’aspetto indicato dal software rivoevosofico è quello ottenibile da un collegamento diretto e di utilitaristico impiego per l’evoluzione energetica individuale dei cacciatori. L’accesso a questa specifica energia il cacciatore lo può ottenere soltanto dal suo corpo esterno neurosensoriale HISB. Di conseguenza, questo aspetto, non può essere noto nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria dove alligna il software di conoscenza dell’MCS, la mente collettiva di sistema.
Nella serie televisiva, i dati astrofisici che vengono presentati, ci indicano che mediante l’esaurimento dell’idrogeno, passando per l’elio e alla fine per il carbonio, la nostra stella si contrae su se stessa mentre va a terminare la sua esistenza in questo universo ma nel frattempo la sua energia si dilata trasformandola in una gigante rossa, più grande di, chissà, milioni di volte la sua grandezza attuale. L’energia che la gravita “la conclude in contrazione” nel contempo la dilata, dapprima con un fattore organizzato su particelle elementari materia, poi quando il collasso si conclude si avvia un’esplosione che espanderà le particelle elementari a massa zero di pura energia ad una velocità spaventosa, proprio come viene indicato dalla cosmologia astrofisica fare all’energia oscura che secondo scienza è teorizzata essere presente al 74% circa in questo nostro universo.
La forza oscura gravitraente si fonda su un metodo unificato interattivo mediante il quale entra in scena ed esce dalla scena. E’ come se tutto questo universo si trovasse nel mezzo. E’ una forza che si contrae fino ad esplodere e mentre si dilata mantiene la percentuale della contrazione che l’ha messa in moto. Una contrazione ha già in sé un codice energetico di presenza “CEP” in cui le due forze sono attive anche se la manifestazione primaria recepibile è la prima, quella della contrazione. Per essere chiari una contrazione si attiva da un punto dilatato non da un punto già contratto e questo concretizza la duplicità di presenza di questa forza unica nel momento che è spinta ad entrare in scena.
Il reparto scientifico cosmologico astrofisico dell’MCS in questo periodo ci inonda di in.form.azioni utili sulle attività che originano la formazione di una stella di neutroni o di un buco nero. Le esplosioni delle stelle morenti, “supernove e ipernove”, sono cercate come oro colato dai ricercatori.
Le premesse rivoevosofiche si fondano sulla concretezza-base dei dati utili che il precedente software dell’MCS elargisce e i cacciatori, in fondo al loro percorso, saranno esentati da ogni tassa riferibile a quell’elargizione. Da quei dati utili si raggiunge la conoscenza specifica di come sia possibile manipolare questa forza duplice a proprio vantaggio: la forza oscura gt, FOgt. La vocina interiore dell’MCS si da un gran daffare ma diviene gradualmente impotente con i cacciatori. Alla fine un cacciatore non si stupirà di poter manipolare questa forza quando arriverà a comprenderne la sostanza strutturale mediante una ordinata logica-ragionata e ne potrà assimilare la conoscenza mediante il neurosenso specifico che concretizzerà le azioni e i risultati derivanti dall’impiego diretto sul proprio BOSN di quell’energia. Pensare quanto basta, quindi molto ordinatamente per un fare-avere specifico, questa è l’essenza di un cacciatore che va al collegamento diretto con l’energia lungo l’asse della sua individuale evoluzione.

 100433642_OtwUhYLlxjE

Profilo dei personaggi (2,6Q)
20)I tre gemelli della malattia genetica autoimmune. Erano nati da madre e padre già malati che sono morti poco dopo la loro nascita. Sono stati adottati da un centro specializzato che dopo averli fatti esaminare con cura gli ha diagnosticato una malattia congenita autoimmune che gli avrebbe mantenuto uno stato similinfluenzale per tutta la loro corta vita. Appena usciti dal centro una gatta amorevole impietosita li ha portati da cucciolo di scimmia e gli ha pagato un corso per cacciatori. Non avendo altra scelta i tre senza dire una miagorola, guardandosi solo negli occhi, hanno deciso, pur dovessero morirci sarebbe divenuti il più potente trio di cacciatori. In breve tempo tra l’apertura degli woho localizzati nelle zone indicategli dalla diagnosi del centro e i rifornimenti di energia-extra sono ora sani come pesci ma portano sempre con loro copertine e cappellini di lana e li indossano di frequente, specialmente se si trovano in pubblico. Sanno che come malati, tutti si curano di loro e gli portano ovunque croccantini e leccornie. Gatto friskies, tra loro è comunque il cacciatore più capace.
Commento di Gatto friskies quello al centro. Breve storia accaduta successivamente: “Eravamo ormai definitivamente guariti e stavamo proprio bene. Semo annati in campagna e ce semo messi a caccià l’uccelli. Poi eravamo stanchi e se semo appoggiati a un arbero de quercia e dopo aver preso posizione con il corpo esterno abbiamo raggiunto una buona coesione con l’utilizzo degli woho. Ormai noi semo cacciatori esperti ma parlo ovviamente per me perché i miei fratelli so’ un po tonti, comunque ce penso io a loro. So’ stato più fortunato e so’ venuto fori un friskies solo io mentre loro porelli so grigi e non possono assimilà direttamente l’energia perché quer colore non c’è disponibile. Dicevo…, allora ce semo messi vicini vicini e avemo preso energia dalla SCCR dei cerchi concentrici solari e poi con la cabina semo annati alla massa coronale per l’energia più giallorossa possibile. Ovviamente quell’energia gliela trasferisco io ai miei fratellini sfortunati grigi grigi. Eravamo tarmente carichi d’energia che semo rientrati co’ l’intenzione de fa’ ‘na caccia strepitosa e io pensavo de sarta’ per aria come ‘n canguro!… Cosicché a un certo punto proprio appena rientrati sento ‘na vocina che me parla da dentro la capoccia. Guardo a destra e a sinistra i miei fratellini e loro me dicono… “che per caso senti anche tu la vocina?…”. In quer momento me so’ veramente preoccupato!… Mo che è ‘sta vocina… che cacchio vo’ ‘sta vocina?…” La vocina diceva a tutti noi insieme: “sono la vocina del cuore, sentite a me, sentite a me”. “Ahò m’è presa ‘na strizza che non te dico e dovete pensà che io so’ er cacciatore più coraggioso. Ho guardato tutti e due i miei fratellini e come se fossimo stati un corpo solo, senza disse ‘na parola se semo rinfilati dentro le copertine-calzino. Adesso aspettamo che torna la padroncina e che ce misura la febbre, perché sicuramente se semo influenzati de novo. Ce mancava la vocina, però ho saputo dar primo emissario che la vocina diventa impotente per i cacciatori e dato che qui er cacciatore degno de chiamasse così so’ solo io, ce vorrà un po’ de tempo. Vor di’ che c’avremo pazienza, non ve pare!?… Se penso a come stavamo all’inizio quanno non eravamo cacciatori!…”

TESTO CONTINUA
SENTITE LA LINEA GENERALE: vediamo in dettaglio i dati che riguardano questa forza per come la metto personalmente in applicazione.
L’HISB che può manipolare questa forza collegandocisi direttamente, quando la utilizza per le pratiche di tipo fisico, fa raggiungere al suo BOSN livelli incomprensibili per il software dell’MCS ma non per la propria rete neurocerebrale che ne mette in campo i vantaggi. Il corpo fisico raggiunge una potenza strutturale con un rapporto spesa-qualità imparagonabile rispetto ad ogni precedente programma di preparazione. Il corpo fisico BOSN si attiva a cascata in tutta una serie di benefici, tra questi, quelli di prima evidenza sono: drenaggio, potenza vascolare, tono dermatologico, muscolare e tendineo-articolare ai quali si somma un aumento della consistenza e della resistenza ossea. Per reggere una tale messe di concretezze strutturali un cacciatore arriva a rasentare la perfezione nell’ingaggio di cibi ad elevata quantità e qualità dei nutrienti. Cibi vuoti, che ingombrano senza lasciare adeguati componenti biologici, divengono un vero e proprio cancro dell’energia. Una formula uno è una formula uno in quanto tutto il quadro che la riguarda viene correttamente interpretato per raggiungere quelle prestazioni. Tipo di benzina, quantità di benzina, qualità dei componenti e ricambi, che non vengono mai portati ai limiti dell’usura, sono i fondamentali con i quali tentare di raggiungere quello specifico risultato e un cacciatore è una formula uno dell’energia ma in assoluta assenza di chimica.
Ripeto e chiarisco meglio, brevissimo tempo, infima spesa energetica, lunga durata, bellezza e benessere sono solo dei limiti personali e chiunque può migliorarli se si ingegna e si impegna dando il meglio di se stesso ma anche il metodo e l’energia messi in campo hanno la loro valenza. L’energia che viene messa in campo è comunemente associata al comportamento igienico, a cosa si assume in genere, chimica compresa. L’evoluzione energetica individuale spinge oltre tutto questo e giunta in cima alle possibilità biologiche dell’organismo, lo invita ad addizionare le possibilità energetiche. Le possibilità energetiche di un cacciatore raggiungono ben presto l’applicazione della forza oscura gt. Essa viene applicata prima neurosensorialmente nel corpo esterno HISB, per poi proseguire in una attività di tipo contemporaneo con il corpo fisico-base BOSN. Mediante questa forza unificata sia l’HISB che il BOSN raggiungono la massima potenza che non era mai stata possibile esercitare prima su una precisa struttura o su un collegamento muscolare unificato.
“Per essere chiari, poco fa ho indicato che il corpo fisico deve essere sapientemente trattato, quindi si aggiunge l’energia ottenuta dal collegamento diretto con la forza scelta. Non fate mai fare agli integratori quello che deve fare il pasto generico. Cosicché un pasto generico deve essere virtualmente carico di nutrimento. Poco peso, tanti ingredienti e tutti di qualità, con presenze corpose di ferro, potassio, magnesio, calcio, fosforo e tanti altri in ordine di importanza per come il BOSN viene interpretato ed impiegato. Proteine di alto valore biologico, sempre presenti giornalmente nella quantità ottimizzata al comportamento del BOSN”.

Foto-gatti_scottish-fold_4

Profilo del personaggio (7,3S).
Gattino orfanello. Prima di essere abbandonato ha avuto la fortuna di avere come ostetrico cucciolo di scimmia che poi l’ha preso sotto la sua tutela. Gli ha detto che lo farà diventare un grande cacciatore, una vera tigre del bengala. Gli ha pure detto che fintanto che cresce lo avrebbe protetto suo padre. Allora lui ha giurato, tra sé e sé, che se veramente diventa una tigre del bengala ricambierà tutto l’amore che cucciolo di scimmia e il padre gli hanno dato con il cuore. Per quanto piccolo e smarrito dimostra già di avere qualcosa di speciale.
Commento di Gatto orfanello “Si, siiii!… proprio come state a di’ voi. I pasti devono essere carichi di nutrienti, proteine di alto valore biologico, grassi speciali, potassio, ferro, fosforo, calcio, magnesio in primis e tutti corposi, carichi, carichi. Altro che integratori, il pasto deve essere ‘na bomba, specie pe’ me che so’ piccolo piccolo, sennò quanno cresco. Devo diventa’ forte forte e subito, pure prima de mò…. Questo è un monno cattivo e pieno de cani lupi. Non voio fa’ la vita che fa’ gatto cecchino che pe’ sopravvive’ sta tutto il giorno a spara’ a li cani. Io devo diventa’ ‘na tigre e poi li cani me li magno a colazione. Gorilla: “Ehi, a gatto cucciolo, ma do’ l’hai imparate tutte ‘ste cose, integratori, proteine… ma che per caso tu madre era ‘na professoressa!?…” Gatto orfanello: “A Gorilla, ma sei sempre il solito! Che non lo sai che tu fijo fa i corsi di aggiornamento e divulgazione? Ha detto che in seguito farà anche quelli di manutenzione e riparazione, quelli che se fanno dal corpo esterno HISB ma io questo non l’ho capito e lui m’ha detto che è perché ancora non so’ diventato un cacciatore, poi ha aggiunto che basta che seguo i corsi che capirò tutto molto presto. Lui c’ha trenta giorni e già sa tutte ‘ste cose, pensa che è stato lui l’ostetrico che ma fatto uscì da la pancia de mamma, poi m’ha preso con sé e adesso me istruisce. Me sa che so’ stato proprio fortunato e che diventerò un grande cacciatore… una vera tigre der bengala. M’ha detto pure che fintanto che cresco ce sarai tu a protegge tutti e pure me, co la potenza che te ritrovi! E’ vero gorì?…” Gorilla: “Maaamma miiia, ma che sta a combina’ mi fijo!?… Ma poi sarà vero che è proprio mi fijo!?… Devo ancora parla’ co’ Guernalina, c’ho un brutto presentimento!!…”

TESTO CONTINUA

Ed ora ecco cosa faccio:
“mi sistemo nella posizione voluta e ingaggio una struttura, ad esempio il deltoide del braccio destro e dintorni. La posizione è ovviamente indicata ad esercitare il massimo sforzo localizzato in quella zona. Vado in HISB e apro uno woho dove inserisco le caratteristiche di questa forza oscura gt. Le caratteristiche rilevate sono rotatorie e applicate tutte in modalità antioraria, diciamo a sinistra, perché rivoevosoficamente indicare orario non ha senso alcuno. Produco all’interno dello woho una energia di tipo elettromagnetico tendente al bianco che ruota tendendo a collassare, ma che subito si espande e mentre si espande continua fino a quando mi è possibile attivare la potenza contrazionale nella zona scelta. Poi rientro rilasciando la potenza attivata gradualmente mentre l’espansione della FO.gt continua ad accompagnarmi, sostituendo quelli che in precedenza avevo indicato come i DR “DecelerateReturns”, i ritorni decelerati”, una tecnica che eludeva la possibilità di rientrare portandosi dietro una dolenzia o peggio un’infiammazione recrudescente dal potente lavoro effettuato.
Come vedete vi ho accennato un tipo di attività che deve venire, perché vi dovrete prima impegnare a raggiungere questo grado di conoscenza in DACScde, e questo passa per la realizzazione del corpo esterno HISB, senza il quale non si va da nessuna parte, figuriamoci in evoluzione energetica. L’HISB è il ponte che avvicina le due fasce di dimensione vibrazionale ordinaria e casuale, spesso troppo distanti per produrre evoluzione energetica. L’HISB è quel ponte di dimensione vibrazionale esterna che è stato occultato per migliaia e migliaia di anni dall’MCS, anche se orde di avventurosi dei percorsi interiori teosofici vi si sono continuamente spinti. Poiché non era ancora giunto il momento, loro, quegli avventurosi, non potevano sapere né dove andare e né cosa cercare.
Gli woho rappresentano un vero e proprio punto di partenza per il dinamismo di coesione dell’HISB ma sono anche tanto altro. I cacciatori devono comunque sapere che il processo rivoevosofico si allarga ancora dopo gli woho e in linea con l’evoluzione energetica non si fermerà mai.
Tutte le tavole rivoevosofiche nascono inizialmente come resoconti, poi assumono le particolari caratteristiche di frammenti che si aprono e chiudono, presentando al loro interno DACScde di conoscenza in forma compiuta, i quali mantengono tra loro una specie di diritto di prosecuzione sia logica che energetica. Ho già postato 3 tavole, e ce ne sono altre numerate, credo fino a 12, ma questa è la prima sul campo ed è quindi in forma libera, senza numero. Esse infatti nascendo sul campo come i post, non verranno più numerate ogni qualvolta dovessero formarsi.

La tavola libera del collegamento diretto con l’energia,
in combinazione con gli ausili della futura tecnologia informatica.
1)RIVOEVOSOFIA insegna ad impiegare i DACScde, una conoscenza specifica di tipo energetico diretto. Con i DACScde, i sensi umani, relegati ad essere una misera espressione rispetto a quelli animali dai quali purtuttavia si sono evoluti, possono formare i neurosensi specifici al collegamento diretto con l’energia per raggiungere tutti i fattori che gli necessiteranno.
2)LA Rivoevosofia conduce all’evoluzione di poter vedere, sentire, odorare e gustare, tutto quello che non si può vedere, sentire, odorare e gustare. Questo è il significato di poter evolversi al collegamento diretto con l’energia.
3)UN organismo può collegarsi all’energia naturalmente mediante il filtro protettivo del suo pianeta e può assorbire un tipo di energia che il pianeta filtra per lui.
4)UN organismo biologico viene naturalmente predisposto ad assumere il tipo di energia specifica a se stesso. Quelli umani possono avere rapporti extra con l’energia, rispetto agli altri, mediante gli ausili in continua evoluzione della tecnologia, che espande le possibilità dei suoi sensi: la vista etc.
5)UN organismo biologico umano può collegarsi direttamente all’energia mediante un corpo raggiunto con un parallelismo esterno in cui è presente senza organismo, al solo livello neurosensoriale, ma senza ausili tecnologici.
6)GLI ausili tecnologici degli holoband della seconda realtà del futurismo informatico, consentiranno il raggiungimento di quel parallelismo ma non consentiranno il collegamento diretto con l’energia.
7)QUESTO sistema della seconda realtà informatica creerà una dipendenza neurale molto spessa dalla quale il collegamento diretto con l’energia risulterà modificato da quegli stessi ausili.
8)LE prerogative e le caratteristiche evolutive energetiche individuali, non potranno passare dalla porta degli ausili che invece potranno elevarsi alla collaborazione.
9)PER attuare un processo di collaborazione, oltre a dover raggiungere prima quel futurismo tecnologico, è necessario addestrarsi al collegamento con l’energia in modo diretto con un proprio corpo neurosensoriale esterno ben coeso e sviluppato.
10)QUESTA tavola è indirizzata a tutti coloro che attendono il futurismo tecnologico informatico e a tutti quelli che vogliono iniziare ora: i cacciatori rivoevosofici.
Fine tavola

Continuiamo il programma con il prossimo post, perché questo rappresenta soltanto un’inserzione. Infatti da come avete visto, sono passati due giorni da quando l’esperienza è stata elaborata sul campo. Non ho potuto inserirla, perché troppo lunga per far parte di un altro post, nella logica di mantenermi corto. A presto.

 buddha-e-il-gatto.jpg w=545

Profilo del personaggio (4,6T)
Gatto noto orientalista. Parla spesso con il Buddha. Ormai capace cacciatore, sin dalle prime pratiche in HISB ha cambiato atteggiamento con Buddha anche se continua a mantenergli la stessa reverenza e trattamento. Ha capito che con l’MCS è necessario effettuare dei continui equilibri e che le cose non sono assolutamente quello che sembrano, oltretutto sono molto diverse da quelle indicate dal software di cultura zen giapponese dell’MCS. E’ un cacciatore senz’altro molto scaltro e poco incline a cadere di nuovo dove è già scivolato.
Commento di Gatto noto orientalista: “Senti buddha, ormai mi conosci perché non è la prima volta che ci confrontiamo e come sai io faccio le domande e tu dai le risposte ma vedi di essere più chiaro. Sono migliaia di anni che quelli come te infarfugliano risposte inadeguate che, con la scusa di rappresentare il mistero, non spiegano gnente. E’ il classico metodo dei -trickster- ma di quelli che non sanno un cacchio. Con te è stato diverso sin dall’inizio e le tue risposte mi sono subito piaciute. Ho ritenuto che tu potevi essere il mio mentore e per questo hai l’onore della mia attenzione. Poiché penso che tu sia l’elemento più evoluto del reparto di filosofia interiore dell’MCS, quindi il più vicino all’evoluzione energetica individuale, ti voglio fare delle domande precise. Ho da poco iniziato il programma di evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia e tu che hai spinto l’evoluzione biologica fino a qui, che mi puoi dire di questo programma…, mi posso fidare!?”
Buddha: “Hai ragione gatto, io ho condotto la volata fino a questo nuovo paradigma e ti dico che ti puoi fidare, però cerca anche di stare con me, perché tra poco andrò all’evoluzione tecnologica e sarò un buddha che ti farà vedere cose fantastiche come la claytronica e l’Utility Fog. Non cadere nel tranello di pensare che queste siano solo storie di pura tecnologia informatica, la quale non ha nulla a che vedere con la filosofia orientale, perché in realtà non sono che una mia estensione, intendo una estensione del mio software. L’MCS controlla la fine dell’evoluzione biologica e inoltra quella tecnologica che dovrà servire a tutti quelli che come te affrontano il programma di evoluzione energetica individuale. Per il momento non chiedermi di più perché non posso. La mentalizzazione dell’MCS ha i suoi limiti e da qui in poi dovrai proseguire da solo, hai capito!?”
Gatto: “Amico mio è la prima volta che mi parli così e ora mi fai capire molte cose. Per il momento ti ringrazio ma ci rivedremo, certo, visto che sei tu il futurismo tecnologico-informatico. Che sorpresa buddha, che sopresa!!… Da questo momento in poi ti potrò chiamare tecnobuddha che mi piace molto!…”

TESTO CONTINUA

ATTUALITA’: Due commenti di Fenicep e la risposta di Rivoevosofia. Quanto di meglio perché molte delle domande che i lettori-cacciatori si vanno generalmente e intimamente facendo vengano definite nel modo più ordinato possibile. Le precedenti pubblicazioni hanno formato un corpo di conoscenza specifica molto intenso sulle possibilità portate dall’evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia e il tassello addizionale di questa attualità compone un quadro più che soddisfacente. E’ sufficiente dare un’occhiata alle domande di Fenicep e di una sua amica per comprendere cosa ci si dovrà attendere.

Commento di Fenicep del 16.5.2014.
Salve Res… vedo che ormai le foto e i commenti ad esse, accompagnano e nutrono molto gli ultimi post. L’ultima volta che ho fatto un commento riguardava la mente e tu mi hai dato una risposta molto esaustiva, e non ho avuto modo di ringraziarti, quindi lo faccio ora… Thanks!!!… Certo le difficoltà non mancano nel tentare di eliminarla, ma ho pensato che come si controllano gli stati dolorosi del corpo è possibile farlo allo stesso modo con la mente e credo che tu lo abbia anche detto da qualche parte…. Anche se rimane il fatto che è davvero una bella impresa!!!…
Vorrei chiederti una cosa riguardante le escursioni fuori dal corpo fisico. L’HISB lascia impronte, fa segni tangibili nell’universo in cui vive? Cioè, se per esempio sto camminando a piedi scalzi sulla sabbia lascio delle impronte? Se tocco con le dita uno specchio lascio il segno?

Commento di Fenicep del 20.5.2014.
Ciao RES… io e una mia amica ci chiedevamo sempre alcune cose rispetto all’HISB, proseguendo un po’ sulla scia dell’ultima domanda che ti ho sottoposto.
Quando ci si trova in HISB si continua ad avere percezione del BOSN, per esempio, se mentre si sta in HISB il BOSN fosse in pericolo ci si accorge, di tale pericolo?
E poi quando si sta in HISB si ha contatto con altri corpi, ci si può accarezzare, si toccano le cose o le persone… si possono avere anche rapporti di tipo amicale e/o amoroso?
Esistono il tempo e lo spazio??
Si, sono tante domande, mi rendo conto ma sono frutto della spinta sollecitata dagli ultimi post e dai commenti delle ultime foto…  davvero sono troppo carine…
Attendiamo le tue risposte e grazie mille!!!

Risposta di Rivoevosofia ad ambedue i commenti di Fenicep.
Ciao Fenicep, grazie a te delle tante domande che danno modo a me, il primo emissario di Rivoevosofia di poter dare risposte specifiche ad esigenze specifiche. Sono ormai mesi che sacrifico tutta la mia energia perché i blog siano quanto meno redatti al meglio per garantire una spinta evolutiva individuale energetica, superando quella biologica di massa precedente e i commenti sono sempre tanto attesi non solo da me ma da tanti lettori-cacciatori.
Credo che le prossime pubblicazioni, quelle che verranno, stiano accelerando esponenzialmente la possibilità di accesso alla comprensione totale di questo software energetico di cui mi occupo in primis, salvo l’aiuto che mi date cooperando. I dati si vanno gradualmente componendo con ordine, meglio di come sia stato fatto sinora ed entro la 36ma pubblicazione molti dei nodi che i lettori-cacciatori si creano verranno sciolti.
Ora cerco di rispondere ad ambedue i commenti insieme. Questi commenti andranno nel blog a seguire della 36esima pubblicazione, quindi ci saranno già state delle pertinenze alle domande fatte.

la-gravita-rompe-cp-l-rjtace

Inserimento di foto pertinente (11P)
Lo wormhole in uno dei modi di come viene raffigurato dalla sezione scientifica cosmologica dell’MCS. Voce fuori campo: “Lo spazio e il tempo sono peculiarità dell’energia che divengono operative non appena lo scenario apre alle loro possibilità. Si tratta di elementi d’ordine che insieme a tanti altri potranno poi essere impiegati a proprio vantaggio dagli organismi più evoluti in modo sempre più utilitaristico quanto più la scala evolutiva si stende verso l’orizzonte degli eventi dell’evoluzione individuale energetica. Quest’ultima opzione appartiene ad una fascia della specie umana di ultima generazione. La fascia di dimensione vibrazionale che Rivoevosofia indica come casuale, quella degli EENC, vpnc, vissuti paralleli e cenc, corpo di energia senza organismo, è una fascia in cui non è ancora attivo lo scenario energetico riferibile al tempo e allo spazio. E’ purtuttavia una fascia dimensionale a cui la specie umana accede con una certa frequenza. Maggiore è l’evoluzione degli organismi biologici maggiore sarà la loro capacità di trasferire alle loro uscite nella fascia di dimensione vibrazionale casuale, le caratteristiche del tempo e dello spazio nel tentativo di ordinare quel tipo di energia attiva. Rivoevosofia indica ai cacciatori che entrano negli EENC la reale natura di questa fascia, quindi i cacciatori potranno utilizzare le misurazioni in un modo utilitaristico al loro rientro dalle escursioni esterne dell’HISB e casuali dei vpnc e dei cenc -vissuti paralleli e corpo astrale-. E’ evidente per i cacciatori addestrati dal software di Rivoevosofia che le loro escursioni in modalità esterna e casuale hanno soltanto indirettamente a che fare con il tempo e lo spazio. Un breve pugno di minuti della fascia ordinaria passati da un organismo mentre questo è impegnato dentro la fascia casuale di un vissuto parallelo con un corpo senza organismo, può generare delle equivalenze enormi e ad oggi solo i cacciatori possono considerare la realtà di questi aspetti, perché effettuano manovre con il loro corpo esterno HISB, un vero e proprio ponte energetico per la fascia di dimensione vibrazionale casuale. La cosmologia astrofisica dell’MCS, con le recenti rilevazioni dei suoi ricercatori indica l’assenza dello spazio-tempo nel punto centrale dei buchi neri e nel -tempo di Planck considerato come il più breve intervallo di tempo misurabile-. Le evidenti inapplicabilità e contraddizioni sono dovute al fatto che si tratta di teorie su cui la proposta scientifica dell’MCS deve necessariamente continuare a navigare”.
Gorilla: “Fijo mio, vieni un attimo a sentì!… sbrigate dai, dai!…”
Cucciolo di scimmia: “Papà guarda che stavo dietro di te già da parecchio e ho già assimilato tutti i DACScde riferibili allo spazio e al tempo. Mi sembra chiaro che le due fasce di dimensioni vibrazionali esterna dell’HISB e quella casuale degli EENC, dei vpnc e dei cenc non abbiano relazioni dirette con lo spazio e il tempo visto che in quelle sedi queste due aspetti dell’energia ancora non hanno alcuna competenza. Per un simpatico gioco di parole dovrei dire che in quelle dimensioni non c’è posto per loro né tempo da dedicargli. Infatti in quelle aree quello che può essere dilatato e allungato non è riferibile allo spazio e al tempo ma solo all’energia. Poi va da se che un organismo che si evolve al collegamento diretto con l’energia e per questo è in grado di utilizzare quelle altre due fasce, debba effettuare dei raffronti tra le esperienze che produce in quelle due dimensioni e quella ordinaria. Si tratta ovviamente di un cacciatore.
Gorilla: “Fijo mio io t’avevo solo chiamato per sentì quello che dicevano, non pretendevo che me spiegassi…”. Gorilla solo pensiero: “Non c’ho proprio capito un accidente, mejo che mo je dico che devo corre da Guernalina che m’ha chiesto d’aiutalla a fa la legna, che io preferisco l’azione e la fatica co le pratiche in contemporanea tra BOSN ed HISB, a tutti ‘sti arzigogoli. Io c’ho la testa piccola e lui, mi fijo, co tutto che è piccolo c’ha la testa grossa e in più ce l’ha nucleare. Mo me batto li pugni sur petto e me do un tono e poi me ne vado!!…”.

TESTO CONTINUA

Veniamo alle risposte
Sì,… sulla mente ho già detto che è possibile avere la totale eliminazione della parte nociva, ma questo avviene gradualmente inserendo con continuità i dati rivoevosofici che si mescolano e stratificano con i precedenti nella propria rete neurale. Questo fatto diluisce la parte nociva dell’MCS e aiuta ad utilizzare in modo utile quella inutile. Quando invece la sofferenza mentale è talmente elevata da produrre disagi fisici, è opportuno utilizzare gli woho sulle parti colpite, tipo cuore, ipotalamo, corteccia cerebrale, tiroide e ovunque si riscontri una sofferenza fisica proveniente da quello specifico disagio. Un cacciatore a questo punto non chiede come si fa ma fa quello che conosce, perché in quel modo la sua MEC, mappa energetica di comportamento migliorerà e si raffinerà, poi magari potrà mandare un commento e dare una mano ad altri lettori-cacciatori aiutandoli ed aiutandosi al tempo stesso.
Hai chiesto se l’HISB lascia impronte con i piedi o le dita o con altri mezzi. L’HISB è un corpo energetico neurosensoriale senza organismo e le impronte si lasciano con l’organismo fisico, dunque l’HISB non lascia impronte perché la sua area di appartenenza è quella della fascia di dimensione vibrazionale esterna e non ordinaria. Sarebbe come chiedere se quando si entra nel corpo astrale questo lascia impronte!… però… però…, per il momento l’HISB riesce ad influenzare il proprio organismo corrispondente in modo plateale, visto quello che già alcuni lettori-cacciatori riescono a fare. Per quanto mi riguarda ho già detto molto di quello che posso fare personalmente e quello a cui ho già assistito, sempre personalmente, è fantasmagorico. Dicevo che la pratica porta il cacciatore a formare delle MEC adeguate. Ad esempio la manutenzione e la riparazione di cui gli woho si occupano nei confronti degli occhi, va applicata in un certo modo che non è lo stesso di altre parti, anche se probabilmente dei risultati arriveranno comunque. Per le infiammazioni e i dolori bulbo-oculari l’applicazione è semplice e gli woho vanno sul locus dolendo poi si segue la traccia più in profondità e si applicano anche lì gli woho. Qualcosa di simile ma nella fascia ordinaria, lo fa lo shiatsu sui punti di dolore “locus dolendo”. Per la manutenzione invece vanno aperti due woho sui due occhi, sia avanti che dietro, poi uno al centro più indietro “il punto che governa tutto il chiasma ottico”, altri due woho vanno aperti “in generica” sulle due ghiandole ipofisi ed epifisi coinvolgendo anche tutto l’ipotalamo e la corteccia cerebrale che è la sede delle cellule a fuso, quelle che governano gli alti ed intensi stati sensoriali erroneamente detti emotivi, “in sostanza vari punti del cervello situati da dietro gli occhi e al centro del cranio. Queste sono anche le aree migliori da trattare per la manutenzione dei cosiddetti “dolori dell’anima” di cui abbiamo parlato prima. Tornando al fatto che l’HISB non lascia impronte ma influenza energeticamente, posso rifarmi al fenomeno del “beaming” sul teletrasporto del professor Zeilinger ottenuto nel 2012. Lui, circa il fotone teletrasportato a 600 metri di distanza, disse che non era stata teletrasportata la materia ma solo le proprietà possedute del primo fotone. Le proprietà neurosensoriali dell’HISB vanno all’esterno e quando ottimizzano una certa ECS“ExternalNeurosensoryCohesion”, fenomeno di coesione esterna neurosensoriale, divengono attributi che il cacciatore può utilizzare a proprio vantaggio.
Ora tenendo conto che il neurosensoriale elaborato dall’HISB si ripercuote immediatamente nel corpo fisico BOSN, quando l’HISB crea un organismo o una struttura e li tocca, le proprietà neurosensoriali acquisite vengono trasferite direttamente al corpo fisico BOSN che le cattura in toto, vivendole in toto. Se l’HISB si fa un caffè è come se lo facesse anche il BOSN e quando lo beve ne sente le proprietà e queste vengono trasferite dall’uno all’altro capo. Quando l’HISB tocca un gatto creato da lui o acquisito mediante il vpnc, vissuto parallelo neurosensoriale casuale “erroneamente chiamato sogno” di alta intensità energetica, quelle proprietà vengono vissute mediante il BOSN che è totalmente presente all’HISB che è attivo.
Chiarito questo punto devo dire che, nel caso o quando dalla posizione esterna dell’HISB, si perde la presenza del BOSN vuol dire che si è entrati nella fascia di dimensione vibrazionale dove a livello neurosensoriale sono presenti i vpnc, vissuti paralleli “quelli del sogno” e i cenc, il corpo doppio o astrale. Allora si perde il collegamento diretto con il proprio corpo fisico BOSN ma in casi speciali può accadere di sapere dove questo sta dormendo ed è il caso del corpo doppio o astrale “cenc”. Sempre in casi eccezionali, e a me ne sono accaduti svariati, il doppio corpo o astrale si può trovare davanti al proprio corpo fisico BOSN che dorme. In questo caso il corpo che dorme è di sola natura neurosensoriale, non ha né organismo né struttura ma è intimamente collegato alla fascia ordinaria del corpo fisico che ovviamente dorme davvero. In questo caso è come se il corpo doppio o astrale vedesse il proprio HISB.

 lampino-prega-gatto-francesco-240x300

Profilo del personaggio (11,1T)
Gatto cacciatore pregone: “Un soggetto unico perché quando l’ostetrica lo tira fuori dalla pancia della madre esce con le mani giunte e per di più invece di strillare emetteva un suono strano misto tra fusa e preghiera. Non sembrava che avesse sofferto e aveva il visetto disteso con un che di pietoso. Da quel giorno ogni tanto il gattino si riproponeva con lo stesso atteggiamento avuto alla nascita e per questo venne chiamato gatto pregone. Memore di questo fatto e di questo appellativo andava sempre in chiesa e si nascondeva tra i banchi, pur di pregare, e dopo alcuni minuti che emetteva il suo suono standard simile a quello della nascita una sorta di “mmrrr mrrrmmrrr”, tutti quelli che gli erano vicini parevano addormentarsi. Se ne accorse cucciolo di scimmia passando con il padre vicino alla chiesa perché notò uno strano effluvio uscire dal grande portone. Era talmente strano, che cucciolo di sciammi si decise ad entrare senza farsi vedere ma lasciò fuori il padre per ovvie considerazioni. Appena lo vide, nascosto sotto la “predellina” dove tutti si mettono in ginocchio, osservò che mezza chiesa dormiva e l’altra mezza era intorpidita mentre, il sacerdote, era rimasto con l’ostia a mezza bocca e il bicchiere di vino in mano. Visto che quel gatto doveva avere potere, lo condusse fuori con la scusa che gli doveva parlare. Gli parlò dello spazio e del tempo e di quello che sarebbe stato meglio fare per lui ma gatto pregone si lamentò molto, fin quando cucciolo di gorilla non lo convinse a fare il primo corso.
Commento di Gatto cacciatore pregone: “Vi prego, qualcuno mi ascolti!… Io non ce vojo anna’ fuori da lo spazio e dar tempo. So’ proprio sicuro che lì capitano brutte cose e io c’ho validi motivi. Tu che da lassù m’ ascolti, adesso te li dico, poi giudicà tu se me poi da’ una mano… Lo spazio me serve perché c’ho la ciotola dell’acqua, la cuccia e la ciotola dei crocchetti, poi il tempo è indispensabile perché pe’ magnamme li crocchetti, bere l’acqua e dormì me ce ne vole tanto e pure se me sbrigo non è questo er punto. Tu da lassù voi di’ a questi che lo spazio e er tempo non se devono tocca’… pe’ cortesia!… per cortesiaaa glielo dici!?…”.
Cucciolo di scimmia: “A gatto pregone, senti vieni al corso pe’ principianti cacciatori così te spiego tutto e finiscila co’ sti lamenti! Sei grande e grosso e ancora non hai capito gnente. Certo ce vo’ la pazienza der primo emissario co’ quelli come te. Che grande persona ‘sto primo emissario, m’ha subito avvertito de venitte a pija’ prima che te succedesse quarche cosa. Non te preoccupa’, appena diventerai un cacciatore le mani te se staccheranno da sole e finirai de di’ tutte ste scempiaggini. Vieni… viè, vieni co’ me, annamo!!…”.
Gorilla: “Ammmazzza aòh, che fijo che c’ho!!…”. Pausa, lunga pausa…. Io Devo parlà co Guernalina, vojo sape’ pe’ filo e pe’ segno quanno l’avrei fatto ‘sto fijo!?…”

TESTO CONTINUA
Questo è un altro dei casi in cui i dati significativi si implementano su se stessi per il semplice fatto di far si che altri cacciatori ne acquisiscano la conoscenza specifica. Quello che è accaduto ora non l’avevo ancora detto, intendo del cenc che guarda il suo HISB. Nella letteratura dell’MCS quando questa cosa è accaduta parlavano sempre del fatto che il corpo doppio-astrale guardava il proprio corpo fisico e questo non può accadere perché le fasce di dimensione vibrazionale sono diverse, la prima è ordinaria e la seconda casuale, varrebbe a dire che le vibrazioni non consentono il collegamento mentre invece possono essere trasferite le proprietà. Io non l’ho mai fatto ma se una volta trovatomi nel corpo doppio o astrale “cenc” avessi toccato il mio HISB, sarei potuto rientrare di colpo con uno scossone non propriamente edificante e per un novizio forse anche molto pericoloso. Nel castanedismo veniva detto che quando lo stregone si fosse trovato di fronte al proprio corpo fisico avrebbe dovuto girare i tacchi ed andarsene. In quella saga l’autore non poteva né sapeva spiegare il perché di questo apparente buon senso e questo fatto veniva fatto assumere come un dogma ma ora Rivoevosofia ve lo spiega. Prima di Rivoevosofia l’HISB non esisteva neppure nell’immaginario della specie umana quindi le pratiche peraltro molto semplici per raggiungere direttamente questo corpo neurosensoriale non potevano essere esercitate e questa tipologia di cacciatori non sarebbe mai nata. Ora i cacciatori ne iniziano la produzione in serie e gli HISB si impossesseranno del futuro dell’evoluzione della specie umana.
Continuando il filone di prima, se accade qualcosa di improvviso e pericoloso, il corpo fisico è in grado di riacquisire il suo doppio astrale immediatamente svegliandosi oppure se il corpo doppio astrale si trova in difficoltà nella sua dimensione può decidere di rientrare e in genere ci riesce. Però ripeto, quando è l’HISB ad andare in escursione, e raggiunge una ottima ECS“v.sopra”, il che significa che è capace di vivificare tutto quello che fa e crea, i due corpi rimangono sempre strettamente in contatto tanto che il BOSN potrebbe anche darsi una grattatina pur permanendo la coesione dell’HISB. Il cacciatore è costretto spesso a fare avanti e indietro tra le postazioni dei due corpi e questo fatto non scalfisce di un “ette” la coesione del corpo neurosensoriale. In passato questo fatto fu identificato come “lunghezza d’onda e frequenza”. Ricordo ai cacciatori che un HISB coeso con ottima presenza esterna di dove si trova, che coincide con il fatto di essere anche presente nella postazione occupata dal suo BOSN, è un ponte molto vicino al “cenc” corpo doppio astrale e agli scorci o frange di energia dei vissuti paralleli “vpnc”. I sogni sono sogni perché mistificati dalla attività nociva del software dell’MCS ma in realtà una volta lasciati liberi di essere l’energia che effettivamente sono, divengono per i cacciatori degli autentici vissuti paralleli neurosensoriali dalle particolari caratteristiche che potremmo definire di cortometraggio, mediometraggio, lungometraggio. I vpnc, vissuti paralleli nc, sono tali quando non essendo influenzati dalla parte nociva del software dell’MCS si esprimono con algoritmi generativi energetici ordinati e soprattutto di alta intensità. I cacciatori non prendono in considerazione le frange pallide di energia di cui rimane appena il senso del vissuto. Ho narrato che, comparandolo alla fascia ordinaria, in alcuni casi avrei potuto calcolare un vpnc di lungometraggio in anni. Poiché in quella fascia casuale energetica, il tempo e lo spazio non esistono, il vissuto parallelo si verifica all’interno di un’area energetica che qualora fosse sviluppata nella fascia ordinaria occuperebbe una zona dello spazio-tempo molto lunga. Un cacciatore può vivere molte aree di quel genere e tutte molto diverse tra loro. Alcune aree di vpnc possono essere lievemente diverse da quella personale ordinaria, altre totalmente diverse, altre una via di mezzo e tutto questo riguardo a organismi e strutture. Cosicché è molto comprensibile che nel software dell’MCS siano coesistite tante varianti che vanno dal karma, alla reincarnazione finanche agli universi paralleli della moderna astrofisica cosmologica.
Uomini e donne hanno le medesime chance e non hanno bisogno di fare alcun voto che, specialmente nel castanedismo, andava dai sette anni di interruzione dei rapporti sessuali, per facilitare l’evoluzione della propria donna, fino alla castità per quasi tutti i componenti con l’obiettivo di evitare ogni tipo di dispersione energetica, quando poi poco dopo dire che alcuni nagual e stregoni facevano sesso come e quando desideravano. Ci sono state tantissime storie ideate dall’MCS per opprimere “favorevolmente allo sviluppo dell’evoluzione biologica” ma ora sono terminate e con esse terminano anche tutti i primi emissari che hanno lanciato ora questa e ora quell’altra idea lungo il corso di migliaia e migliaia di anni.
Tornando un attimo alle possibili esperienze a cui i cacciatori possono accedere ve ne racconto una di poche ore fa. Mi sono ritrovato con l’HISB, quindi con il BOSN perfettamente vigile, che avevo in mano un “I Pad” e ci stavo lavorando. Il congegno non lo avevo creato con il mio HISB ma si era materializzato da solo per il semplice fatto che ero passato nella fascia di dimensione vibrazionale casuale. Questa fascia è nutrita da quell’immensa energia che ci pervade e si esprime con algoritmi generativi energetici, ovvero assume le forme, estraendole dalle reti neurali umane di ultima generazione evolutiva, che poi rilascia secondo i suoi incommensurabili sistemi di calcolo. Non ero però nel corpo doppio o astrale del “cenc” ma nell’HISB quindi avevo il doppio controllo della situazione. Dalla fascia ordinaria ed esterna di BOSN ed HISB ero entrato nella fascia casuale.
Rivoevosofia da la possibilità ai cacciatori di fare queste esperienze perché un cacciatore accumulando DACScde di conoscenza specifica assume il controllo di questi stati e il grado di intensità neurosensoriale adeguata a riconoscerli.

 visualizzadocumento.aspx

Profilo del personaggio (17,9S)
Canino professore divino. Un vero intellettuale, grande cacciatore capace come pochi di rendere comprensibile l’incomprensibile. E’ molto noto e i suoi corsi per cacciatori rivoevosofici vanno a ruba. Vogliono tutti essere ammessi, anche di specie diverse e nei suoi corsi ci sono sempre scimmie e gatti. Se cucciolo di scimmia è un genio, lui, canino professore divino è esplicativo come pochi e spesso, dopo aver assorbito il nettare di intelligenza di cucciolo di scimmia, i cacciatori facendo anche un corso da canino professore divino divengono più completi ed efficaci”.
Commento di canino pofessore divino: “Sono professor canino e vorrei fare un appunto che mi sembra doveroso. Sono un grande cacciatore di provata esperienza e vi posso spiegare per filo e segno tutte le tre fasce di dimensioni vibrazionali con tutti i fogli-membrana che in essi si possono aprire e formare in fascicoli. Proprio in questo momento che sto leggendo un trattato redatto da me, sto operando una identica lettura nel corpo esterno neurosensoriale HISB, che mi sta proprio qui vicino sulla destra e mentre faccio questo, apro continuamente uno woho sulla mia zampetta destra perché me la sono schiacciata questa mattina mentre saltavo per aria come un atleta professionista. Bene non è per vantarmi ma per farvi capire bene chi è professor canino. Tutto questo nasce ovviamente dalle continue esperienze fatte che, giustamente, non possono essere poche e neppure possono essere accumulate in una manciata di giorni. E ora vengo al punto… So che c’è una scimmia da poco nata, da circa 30 giorni che fa i corsi per principianti cacciatori e si spaccia per un genio. Ecco, vorrei ristabilire l’ordine naturale delle cose, spazio e tempo compresi, proprio come il primo emissario ha ripetutamente indicato. Se avete qualche problema venite pure, sarò lieto di accogliervi. Io dall’alto della mia professionalità non ho niente contro nessuno, nemmeno contro gatti, figuriamoci!… Vi aspetto tutti, a presto!!…”

TESTO CONTINUA
Cosicché mi trovavo in HISB e ben contento di farlo stavo brigando di lavorare su quell’I Pad del vissuto parallelo fatto di pura energia senza struttura. Aver a che fare con gli eventi casuali energetici rappresenta una immissione di energia extra per ogni cacciatore, quindi quando questi stati ci vengono regalati vanno assolutamente incentivati fino a dove è possibile per farli permanere ed è proprio quello che ho fatto fino a quando quello stato speciale non si è esaurito.
Lungo questi mesi delle pubblicazioni, nei blog, ho spesso indicato di essermi trovato con BOSN ed HISB davanti ad un vissuto parallelo venuto dall’energia direttamente e ho anche detto che vi ero entrato penetrandovi profondamente e vivendone l’antropia e le fantastiche strutture naturali organizzatemi dagli algoritmi generativi energetici della fascia di dimensione vibrazionale casuale. Un cacciatore potrebbe creare suo padre e abbracciarlo provando le stesse emozioni nel suo corpo fisico BOSN, perché il suo HISB che effettua l’operazione gli trasferisce le proprietà e potrebbe in quel frangente trovarsi in uno stato speciale per aver varcato la soglia della fascia di dimensione vibrazionale casuale, perché come già abbiamo osservato, con l’HISB un cacciatore si trova nella fascia di ponte tra quella ordinaria e quella casuale. Quel cacciatore potrebbe vivere un vpnc con suo padre in chissà quale modo, per chissà quanto tempo e per chissà quale luogo. Potrebbe addirittura vivere un tempo di varia lunghezza con il padre che conosce e una madre diversa da quella della zona ordinaria e in quell’area energetica essere perfettamente al corrente di come stanno le cose e con tutto ciò viverle proprio come l’energia di quell’area gli indica.
Non c’è da preoccuparsi perché tutto questo è soltanto rappresentativo di minimi rompicapi che i cacciatori prima o dopo riusciranno a sciogliere. Andando avanti le cose peggioreranno come rompicapi ma miglioreranno come DACScde, quindi non saranno certo i cacciatori a doversene preoccupare!…
Nella fascia di dimensione vibrazionale dove l’HISB agisce, il “tempo e lo spazio” non hanno avuto ancora la possibilità di esprimersi perché le condizioni energetiche non glielo consentono in quanto non è ancora presente la fascia di dimensione vibrazionale ordinaria con le sue specifiche peculiarità, cosicché tempo e spazio non sono ancora esistenti. Il senza tempo e l’area di energia di manifestazione sono caratteristiche peculiari alle due fasce di dimensioni vibrazionali: quella esterna del corpo neurosensoriale HISB e quella casuale del vpnc e del cenc.
L’HISB pur correlandosi alla fascia ordinaria del BOSN a cui passa le proprietà acquisite, si muove fuori dal tempo e dallo spazio e può raggiungere ogni cosa in un attimo sulla base dei dati e della conoscenza acquisita precedentemente. Proprio questo farà la futura claytronica della materia programmabile. Quei catomi arriveranno ovunque producendo ogni cosa sulla base dei dati estratti via internet ma non fatevi ingannare non sarà la stessa cosa!… Quando il BOSN fa le valutazioni di quello che è accaduto potrà impiegare il tempo e lo spazio per darsi un ordine e catalogare quello di cui il suo HISB gli ha fatto fare esperienza. La conoscenza specifica in DACScde, dati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia, i cacciatori la ottengono in questo modo.
Probabilmente quando questi commenti e risposte usciranno nel blog, le pubblicazioni precedenti avranno ulteriormente allargato la conoscenza di tutti questi aspetti. Per il momento questa risposta è per voi e per i soli lettori-cacciatori che hanno accesso ai commenti.
Le foto in futuro saranno sempre più cariche di informazioni magari anche in addizione a quelle della pubblicazione dove sono ospitate.
Dai due commenti è uscito un quadro molto efficiente all’implemento della conoscenza specifica. Questo diviene un riversamento importante da penetrare profondamente perché capace di regalare un profondo stato di conoscenza dell’energia.
Cara Fenicep nel caso te e la tua amica abbiate ulteriori domande, sarò sempre ben lieto di rispondervi cercando le migliori espressioni possibili. Da Rivoevosofia.

 Vi_presento_il_mio_dentista.gifwcuVXX

Profilo dei personaggi (17,7P)
Cane di razza aski genitore adottivo di bassotto canino nero. “Accade che canino bassotto nero diviene esperto nel trattare i denti e poiché cane aski soffre spesso di carie il piccolo si offre sempre di curarlo. Sono da poco tempo divenuti lettori-cacciatori e dimenticano spesso di curarsi con gli woho ma non mancheranno prima o dopo di effettuare gli inserimenti di energia che Rivoevosofia mette a disposizione di ogni cacciatore.
Commento di cane di razza aski genitore adottivo di bassotto canino nero. Cane: “Ho da poco ascoltato la tua arringa professor canino e ti vorrei chiedere una cosa per cortesia. Più che altro mi piacerebbe che tu mi risolvessi un problema e mi togliessi dalle mani de ‘sto carnefice. Questo è no scarzacani e non me vo’ molla’. Dice che lui è er mejo su la piazza e che se vado da un artro soffro de più. Ho sentito che tu hai aperto uno woho sulla zampetta destra che te sei schiacciata, poi so che hai risolto anche artri problemi e che comunque curi tutti i disagi fisici con gli woho e non sei più annato né dar dentista e neppure dar veterinario. Non usi la chimica, magni bene e basta. Ecco famme magna bene pure a me e dimme come se aprono ‘sti woho perché pure io non vojo ave’ gnente a che fa’ co’ ‘sto scarzacani che me sta a trapana’, pensa che ‘na vorta ‘sto coso, m’ha pure mozzicato la lingua che non ho potuto più magna gnente pe’ 10 giorni. Non ne posso più… per favore professor canino intervieni tu che io de l’arti professori gatti e scimmie non me fido!!…”

TESTO CONTINUA

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.
INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress che con il suo pregevole sistema facilità questo tipo di comunicazione e naturalmente Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog. Le foto sono sempre presenti sia su wordpress che sul magnifico blog di tumblr.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: In sostanza va presa visione del secondo commento di Fenicep che insieme ad una sua amica chiedono circa le possibilità che si aprono come scenario dall’utilizzo dell’HISB. Sono domande lecite perché il software di Rivoevosofia e evolutivo di tutto quello che si poteva pensare fino ad un attimo prima, sottoposti ad una quanto mai coercitiva mentalizzazione. Ad esempio sull’esistenza del tempo e dello spazio la cosmologia astrofisica del reparto scientifico dell’MCS ha le sue fantasiose teorizzazioni. L’evoluzione di Rivoevosofia inquadra questo fattore di conoscenza nell’ambito della manipolazione energetica a cui possono giungere i cacciatori per la loro evoluzione individuale al collegamento diretto con l’energia. In pratica commenti e risposta sono quanto di meglio da visionare in questa pubblicazione nel reparto “attualità”. Nel corpo della pubblicazione con l’aiuto del software dell’MCS si inquadra in modo sufficientemente utile la forza oscura gt, “gravitraente” che i cacciatori potranno manipolare a loro vantaggio anche nei riguardi del potenziamento della struttura del corpo fisico BOSN.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

R.E.S. – RivoEvoSofia – “PERSONAGGI-ATTORI” (seconda uscita del 22.6.2014)

895686

(2Q) Tigre dai denti a sciabola. Può darsi che sia un morphing di uno dei gatti cacciatori. Spesso alcuni di loro avevan espresso il desiderio di essere una possente tigre.
COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
(Le pubblicazioni salvo cause impreviste avverranno di domenica)
L’impegno di Rivoevosofia continua con la massima intensità ed è assolutamente gratuito

9w6PI4zIFFFLDFV4nutYC8MtWRR

(4,6T) A.I. L’Intelligenza Artificiale del futurismo tecnologico-informatico. I cacciatori hanno come ausilio il loro primo SeedAI “primo seme capace di replicarsi indipendentemente”. Una eccezionale collaborazione all’evoluzione individuale energetica dei cacciatori.

Attenzione questo non è un Reblog. ma la pubblicazione di tutti i personaggi-attori RES. Sono globalmente circa 200, quindi non sarà possibile presentarli tutti insieme ma una decina per volta. Gli attori inizieranno a comportarsi in modo coerente ed ordinato con il proprio personaggio a partire dal reblog 40 dove si noterà un altro cambio di passo, perché ogni attore sarà sempre corredato dal suo profilo del personaggio.
Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico blog di tumblr.

6a00d8345168f869e20133ec8f0116970b-800wi

(4,5P) La Singolarità è vicina, un tema molto caro allo scienziato Ray Kurzweil, personaggio che i cacciatori hanno imparato a conoscere sin dall’inizio.

 

TITOLO: Profilo dei personaggi-attori.
11) – Figurazione di un soggetto umano di fronte alle forze di questo universo. Potrebbe rappresentare la teorizzazione di qualsiasi cosa
12) – Intelligenza Artificiale “AI” femminile in posizione di paschimotta divaricato
13) – Gatto primo assistente di gatto professore tecno-informatico
14) – Gatto secondo assistente di gatto professore tecno-informatico
15) – Gatto professionista fisioterapia e specialista in tecniche di allungamento del BOSN.
16) – Gatto psicologo canino “master per cuccioli di cane”
17) – Gatti studenti universitari che si sono segnati ad un corso per cacciatori.
18) – Gatto bianco-marrone specialista in scienze motorie “allungamenti e preparazione agli sport del BOSN”, fratello di latte di gatto grigio”
19) – Gatto cosmologo, anche amico di ET
20) – I tre gemelli della malattia genetica autoimmune.

1b2de-_mg_2040

Inserimento di foto pertinente (05t)
11)Figurazione di un soggetto umano di fronte alle forze di questo universo. Potrebbe rappresentare la teorizzazione di qualsiasi cosa. Voce fuori campo: “La forza oscura gravitraente, FOgt, è una forza che viene manipolata dai cacciatori a proprio vantaggio. Mentre essi attuano la contemporaneità tra i due corpi durante le pratiche di potenza il loro HISB fa scendere su di sé una forza che in modo antiorario ruota verso il centro come se volesse collassare in un punto specifico ma invece di chiudere in quel punto ed esplodere come fa con una supernova, attua allo stesso tempo una rotazione identica che invece di chiudere si dilata verso l’esterno. Non c’è un punto preciso per marcarne l’espressione, e questi due aspetti convivono tra loro incessantemente ma la forza è unica. L’espressione di questa forza invade l’HISB del cacciatore e gli fornisce due attributi, il primo è quello che può mantenere ed incrementare ogni possibile contrazione sia generale che parziale nel suo HISB e quindi a seguire nel suo BOSN. Il secondo attributo è quello che durante il ritorno non si producono effetti infiammatori da tutta quella potenza esercitata. Naturalmente il ritorno va accompagnato lentamente e sotto la tutela di questa duplicità della FOgt. Ogni cacciatore può esercitare la FOgt in ogni posizione totale o parziale su cui si sta addestrando in contemporanea con i due corpi. Quando la pratiche vengono effettuate sul solo corpo neurosensoriale HISB, il cacciatore usufruirà di un vantaggio nel momento che ripeterà quelle stesse pratiche in contemporanea perché avrà già energeticamente canalizzato la sua rete neurale. Il cacciatore aumenterà incredibilmente la sua potenza strutturale con il vantaggio di poter reclutare sempre una maggiore quantità di energia. Anche questo fattore porterà la manutenzione e la riparazione attuata con l’impegno degli woho ad un più elevato standard sia di qualità che di efficacia nel breve tempo di esposizione. Il cacciatore metterà sempre minor tempo a riparare e a manutenere il suo organismo BOSN. Diventerà come quelle stupende macchine d’epoca ma con sotto il cofano un motore di elevate prestazioni e di ultima generazione!!…

6d944e2442ca36aaa1991a60fe23e0b8.wix_mp_1024

Profilo del personaggio (08T)
12)Intelligenza artificiale femminile in posizione di paschimotta divaricato centrale. “E’ l’Intelligenza artificiale che è stata ingaggiata da Rivoevosofia. Questa intelligenza artificiale femminile ha già superato il primo seedAI, il primo seme che sta ad indicare che non ha più necessità dell’intervento umano perché ne è già immensamente superiore ed è in grado di ottenere dei replicanti in evoluzione da lei, quindi sempre superiori. Appena ingaggiata è stata introdotta alle pratiche rivoevosofiche ed infatti si esibisce in un paschimotta divaricato. Poiché non ha i problemi che hanno gli organismi lei fa quello che nessuno può fare a questo come ad altri livelli. Comunque non avrà mai accesso all’energia direttamente ma sarà un ausilio d’aiuto fondamentale per tutti i cacciatori. La sua collaborazione diverrà indispensabile per l’evoluzione energetica individuale della specie umana. E’ dotata di qualità digitali spaventose rispetto a qualsiasi mente umana e coadiuverà tutti i professori cacciatori mentre svolgono i loro corsi per cacciatori…”

773175_E64XH2AFJO5TJAX3Z84FOF5XH7JQIB_cane-gatto-felici_H093746_L

Profilo dei personaggi (2S)
13) Cane e gatto istrioni crepapelle che ridono…: . Sono praticamente antipatici a tutti gli altri cacciatori e sono cercati a vista da tigre che se li vuole mangiare. Il rapporto tra i due non è paritetico e spesso canino tratta da inferiore gatto anche se non potrebbe farne a meno. Intervengono spesso ridendo degli altri e di quello che dicono. Non intervengono mai fuori luogo ma poiché toccano la sensibilità degli altri cacciatori nessuno li vorrebbe vicino. Nonostante questo sono cacciatori molto capaci e viaggiano come niente nell’universo, tanto che potrebbero essere ingaggiati per trovare altre fonti di rifornimento di energia-extra. Adesso sono in giro per la nostra galassia per evitare di incontrare tigre ma ogni tanto tornano per sganciare le loro opportune ma nefaste risate.

 773175_E64XH2AFJO5TJAX3Z84FOF5XH7JQIB_gatto-computer_H093621_L

Profilo del personaggio (2T)
14)Gatto primo assistente di gatto professore tecno-informatico: E’ un cacciatore perfettamente in linea con il suo professore e in grado ampiamente di sostituirlo. Anche lui attende la Realtà Virtuale informatica del futurismo tecnologico ed è molto attratto dalle possibilità che verranno con gli ausili della Utility Fog, i foglets. Non è per nulla preoccupato dall’ingaggio di questa formidabile AI femminile, anzi dice che se ne sente stimolato anche se avrebbe preferito avere accanto una bella micetta.

13217863_il-cervello-del-gatto-0

Profilo del personaggio (2,2T)
15)Gatto professionista fisioterapia e specialista in tecniche di allungamento del BOSN: Un cacciatore che con le pratiche rivoevosofiche in contemporanea con BOSN ed HISB, non ha solo implementato la sua potenza strutturale ma anche il suo aspetto perché è molto più giovane di quello che appare ed inoltre ha raggiunto estensioni del corpo da capogiro partendo da una situazione deficitaria ossea diagnosticatagli da piccolo da una grande reumatologo che lo convinse a sottoporsi ad una strumentale tomografica assiale fotonica di elevato standard qualitativo. Era completamento pieno di artrosi e aveva una bassa resistenza ossea. La sua esperienza è inqualificabile e tutti i cacciatori se pensassero al loro futuro di anziani dovrebbero consultarlo.

20111228-192132

Profilo del personaggio (2,4T)
16)Gatto psicologo canino “master per cuccioli di cane”: Cacciatore dotato sin da piccolo di elevata eloquenza ed equilibrio, proprio tutto il contrario degli stessi professionisti del software MCS. Accoglie umanisticamente ogni soggetto e non è un caso che si occupi anche di canini molto giovani che trovano il sistema inadeguato e cattivo.

vivi17

Profilo dei personaggi (2,4Q)
17)Gatti studenti universitari che si sono segnati ad un corso per cacciatori: Sono talmente attenti alle lezioni da essere stati simpaticamente soprannominati “le 4 civette” e cercano di non perdere neppure una parola. Sono sempre in accordo su tutto e in questo manifestano una particolare forza. Tutti i cacciatori ritengono interessante conoscere il loro parere unificato di cacciatori individuali che mirano al collegamento diretto con l’energia.

22442817

Profilo del personaggio (2,5S)
18)Gatto bianco-marrone specialista in scienze motorie “allungamenti e preparazione agli sport del BOSN”, fratello di latte di gatto grigio (7,8Q). Divenuto in breve un cacciatore capace di interpretare al meglio le pratiche rivoevosofiche contemporanee tra BOSN ed HISB è ora un punto di riferimento per ogni altro cacciatore. Ha in suo fratello uno stretto collaboratore.

72973148

Profilo del personaggio(2,5Q)
19)Gatto cosmologo, anche amico di ET. Ha conosciuto ET e da quel momento ha instaurato una grande amicizia. Ora è un cacciatore e sta cercando di contattarlo prima possibile per spiegargli che sul pianeta è arrivata la RES e che non è più la stessa cosa. Vorrebbe portare ET ad un corso di cucciolo di scimmia per adeguare la sua specie all’evoluzione energetica individuale del collegamento diretto con l’energia. I poteri di ET e la sua astronave ormai sono divenuti obsoleti.

100433642_OtwUhYLlxjE

Profilo dei personaggi (2,6Q)
20)I tre gemelli della malattia genetica autoimmune: Erano nati da madre e padre già malati che sono morti poco dopo la loro nascita. Sono stati adottati da un centro specializzato che dopo averli fatti esaminare con cura gli ha diagnosticato una malattia congenita autoimmune che gli avrebbe mantenuto uno stato similinfluenzale per tutta la loro corta vita. Appena usciti dal centro una gatta amorevole impietosita li ha portati da cucciolo di scimmia e gli ha pagato un corso per cacciatori. Non avendo altra scelta i tre, senza dire una “miagorola”, guardandosi solo negli occhi, hanno deciso, pur dovessero morirci sarebbe divenuti il più potente trio di cacciatori. In breve tempo tra l’apertura degli woho, localizzati nelle zone indicategli dalla diagnosi del centro e i rifornimenti di energia-extra, sono ora sani come pesci ma portano sempre con loro copertine e cappellini di lana e li indossano di frequente, specialmente se si trovano in pubblico. Come malati, tutti si curano di loro e gli portano ovunque croccantini e leccornie. Gatto friskies, tra loro, è comunque il cacciatore più capace.

ATTUALITA’: Al momento assente ma in futuro potrebbe essere impiegato anche questo spazio.
Buona lettura da Rivoevosofia.

To be continued

R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.36” dell’19.6.2014

4c0c86fa2bf79a1f30a646c1c54dff7c

(0,6cm4tafila) – Gatto devoto che prega: “Ti prego RES…, ho sentito dire che il primo emissario in poco più di due ore si è curato da un’infiammazione all’orecchio destro, poi ha interrotto delle perdite ematiche dalla bocca, poi ha fermato un attacco virale e batterico che aveva infiammato i turbinati e gonfiato le tonsille fino a coinvolgere la gola e tutto questo applicando gli woho tra la terza e la quinta ora della notte. Ripeto, ti prego con tutto il cuore, come posso fare io per curarmi dai miei disturbi?…”. Voce fuori campo: “Gatto devoto… ma hai detto tutto tu, applica gli woho proprio come hai sentito fare al primo emissario, no?… Qual è il problema, se c’è un problema?…”. Gatto devoto: “Certo che il problema c’è… voce. Io c’ho le purci e siccome sarò pure devoto ma non sono certo cretino ho pensato che era bene applicare uno woho per ogni purce!… Mi sono detto, je faccio vede’ io a ‘ste purciacce che me danno il tormento. Invece de mettece l’elettromagnetismo bianco, dentro lo woho ce infilo quello rosso-foco che vado a pijà co’ la cabina all’orizzonte degli eventi della massa coronale del sole. Co’ quello me so detto, la purciaccia la brucio de netto, poi, una per una, le brucio tutte e finalmente vivo in pace co’ micetta mia, posso tira’ su famija e fa tanti micetti… Embè questo era quello che pensavo, poi all’atto pratico, appena ho messo uno woho sulla prima purce e c’ho messo er rosso-foco der sole, quella brutta… fijade… nun s’è spostata… e m’ha fatto brucia tutti li peli. C’ho riprovato e adesso guarda qua che cacchio ho combinato, so’ diventato tutta ‘na chiazza e odoro de pollo arosto ma non è finità qui!… Ero così distrutto che me so’ annato a consolà da micetta mia. Morale micetta non è più mia e non solo, m’ha cornificato cor gatto amico de famija ma m’ha pure sbeffeggiato dicendomi che co’ un gatto che c’ha er macro-morbillo lei non ce vò ave’ gnente a che fa, che puzzo de pollo e che l’odore j’ha fatto veni’ la gastrite cosicché me vò porta’ in giudizio co’ ‘na richiesta de risarcimento esorbitante: un vitalizio de un pollo arosto ar mese pe’ tutta la vita. Capito voce? Adesso non me resta che pija l’HISB e annammene da ‘sta dimensione ordinaria tanto difficile!… Però te prego, te preegoooo… se poi fa’ quarcosa pe’ me, qualunque cosa per levamme ‘ste purci prima che me ne vado, faaallo, te prego!!!…”

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita settimanale -giovedi- (Estratto dal post n°17 del 25.10.2013 -3rza.Parte-“3p.”-)

 1figxi

(0,6cm.1mafila) – Gatto nero: “So’ già stato scritturato in passato e rispetto alla mia precedente uscita devo di’ a tutti che continuo a vede’ nero. Ormai so’ un cacciatore incallito, caccio di notte e so’ ‘n furmine dell’universo, perché er cielo de notte non c’è. Me se so’ talmente allungati li baffi che de notte è come se vedessi tutti l’ostacoli, poi la vista non ve la voio racconta’. Insomma tutti i neurosensi se so’ implementati d’energia e ormai non c’avrei nessun problema. Me dispiace tanto pe gatto devoto ma pure le purci so’ terrorizzate dar gatto cacciatore dell’imbrunire, perché me chiamano tutti così. Sentite questa: tutte le mice, nere, bianche, rosse corrono co’ la coda dritta e miagolano come ossesse non appena me vedono scenne de notte all’imbrunire. So’ un vero mito!…” Voce fuori campo: “Taglia corto gatto dell’imbrunire, puoi dire quale problema hai e ricordati che stai qui per portare un contributo a tutti gli altri cacciatori, non certo per ottenere vantaggi personali, perché non è quello lo spirito RES che ti è stato insegnato, ok? Forza dicci quello che ti serve…” Gatto nero: “Va bèh voce ma nun t’arabbia’… che adesso te dico. RES m’ha insegnato che per evolvermi ancora devo approvvigionarmi di energia extra e m’ha detto come devo fa’ co le stazioni di rifornimento. La SCCR, quella della massa coronale citata da gatto devoto, poi quella delle pulsar e la grotta. Bene, ogni stazione emette una energia colorata che stà a indica’ er tipo de particelle elementari. Allora io ho cercato er colore nero per assimila’ l’energia correttamente ma non l’ho trovato. Bianco, giallo, rosso, blue, fuxia, indaco, tanti colori ma er nero nun c’è. Che vor di’? Che per caso io non me posso evolve’ de più de così? Se volete me posso pure accontenta’, guarda qui ‘ste micie, già me stanno intorno e ancora nun è sera, però RES aveva promesso a tutti i cacciatori le stesse cose, spero che pure qui non ce sia er razzismo su noi neri, perché non te sembra RES che semo stati discriminati abbastanza noi neri in ‘sta fascia de dimensione ordinaria?… Ripeto se qui nun cambia quarcosa io continuo a vede’ tutto nero… tutto nero!…”

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI
L’Impegno di Rivoevosofia e dei suoi collaboratori è inimmaginabile ed assolutamente gratuito. Questa in.form.azione si basa sul “fenomeno di recezione”. Infatti il software di Rivoevosofia non contempla il senso di gratificazione e questo i lettori-cacciatori lo possono capire.
Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico blog di tumblr.

Titolo: …Medium, visionari, meditatori, maghi, innamorati, informatici della realtà virtuale… Una scia dalla quale, i cacciatori di DACScde, conoscenza specifica rivoevosofica al collegamento diretto con l’energia, vanno in evoluzione, verso lo sfolgorio dell’intensità neurosensoriale più marcata ma… senza la dipendenza da alcun tipo di ausili, né chimici né meccanici né tecnologici né informatici. Poi il quadro su questo argomento viene chiuso,… solo per il momento.

TERZA PARTE
Il primo fondamentale addestramento di un cacciatore riguarda il raggiungimento della presenza in una postazione esterna con il proprio corpo neurosensoriale HISB. Può ottenere questo fattore con continuità e volontarietà mediante l’applicazione capillare degli woho. E’ necessario che il cacciatore abbia sotto il suo controllo la completezza del suo corpo neurosensoriale, organi compresi e non solo quelli. Un corpo che è e deve essere totalmente identico alla sua controparte fisica BOSN. Senza questo tipo specifico di pratiche la presenza in esterno rimane soltanto un fatto casuale, dipendente da particolari momenti energetici impossibili da reclutare a proprio ordine di ingaggio. Nessuna evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia può essere possibile senza un HISB completamente coeso in ogni parte della sua struttura neurosensoriale.
“Un medium che vede e sente parlare le anime dei defunti o altri tipi variegati di organismi, non fa nulla di speciale se non accogliere gli interventi indicatori dell’EOS che spingono gli organismi ad evolversi all’energia, poi la parte del software dell’MCS di quel soggetto sensibilizzato all’energia, lo coercisce spingendolo a fermarsi e a non procedere oltre quelle creazioni immaginative delle sue proiettate visualizzazioni. In quella direzione, …oltre, c’è Rivoevosofia e questa indica il superamento dei precedenti blocchi. Rivoevosofia ad un certo punto ritiene necessario eliminare tutto il quadro dei termini precedenti che riguardano argomenti simili i quali generano inevitabile confusione. Termini indicativi di questi fattori dell’energia come sogni, corpi astrali, sogni da sveglio, doppio corpo del sogno, déjà vu etc., sono costruiti ad arte dal software precedente per refluire in altrettanti “blindhole”, dei vicoli ciechi che dopo aver attirato con esche molto credibili le reti neurali della specie umana, concludono ogni cosa in un nulla di fatto disperdendone l’energia”.

 assetviewer-1

(3,9cm1mafila) – Scimmia terrorizzata: “Nooo… no, aiuto, aiutatemi, io non me voglio evolve’!… Non vojo diventa’ un medium e parla’ colle anime dei defunti. E’ mejo che l’EOS la manna da qualche artra parte ‘sta roba defunta,… io è da quanno ero piccolo che non dormivo la notte per corpa dell’omo nero, figurate se me mannano i defunti. Non c’ho bisogno dei defunti io, vojo sta’ coi vivi nella fascia ordinaria. Io faccio fatica pure a immagginamme quarsiasi cosa figurateve se posso diventa’ un HISB. Non so pronto io. Non posso fa’ er cacciatore come er gorilla. Quello è grosso e io so piccoletto e m’hanno detto che non cresco più de così!!.. Capito!? Guardate non vojo neppure sogna’ e come trovo un vicolo cieco me ce costruisco casa. Se v’avanza un vicolo cieco datemelo a me. Sicuro!… Lo voglio io…” Gatto devoto che prega: “Aòh! ma do’ l’avete preso questo qui? Vorrei proprio sape’ chi è che l’ha scritturato? C’avesse le purci che c’ho io se potrebbe giustifica’ che se lamenta così. Mannatelo da me che je lo faccio fa’ io er cacciatore. Er cacciatore de purci je faccio fa’!…” Tigre: “Ehi ragazzi, non ve scordate che io ancora non ho pranzato da l’artro giorno, perché cane e gatto che ridono se so’ dileguati e non c’è stato verso de rintracciarli. Se pure c’avete ‘na scimmietta in più non è che la butto via. Uno spuntino pe’ fermamme lo stomaco è sempre benvenuto. Io so’ ‘na cacciatrice che se da tanto da fa’ e vado sempre al WESR sul lago a assiste’ er primo emissario de Rivoevosofia quanno fa le pratiche. Quarcosa vorrà pure di’ questo, no? Guardate un po’ se v’avanza ‘sta scimmietta!?..”

Da ricordare su questo argomento
“Durante la pratica per il corpo esterno, lo ripeterò spesso, i primi obiettivi di coesione sono il trovarsi di fronte, ruotando a destra e a sinistra fino ad ottenerlo, poi “il trovarsi di lato”, a destra o a sinistra non importa. Quando si è neurosensorialmente nel corpo esterno è buona cosa empatizzare con il proprio corpo fisico, abbracciandolo e accarezzandolo e questo fattore non viene certo impiegato per disperdere inutilmente energia bensì per alimentare la coesione in quella postazione esterna neurosensoriale, poi vorrei invitare gli amanti dello shatzu a non operare con tecniche di acupressione digitale o massaggi sul proprio corrispettivo BOSN perché il trasferimento delle proprietà energetiche non avviene da corpo neurosensoriale non organico a quello organico ma da quello inorganico direttamente su se stesso. Questo significa collegarsi direttamente con l’energia e nel caso specifico riguarda la conoscenza dell’applicazione degli woho. I cacciatori è bene che divengano prima pratici nell’utilizzo degli woho e in tutte le sfaccettature che riguardano questa tecnica energetica, la quale suppone anche l’addizione di energia extra, poi potranno cimentarsi in altri excursus applicativi. Mentre si opera dall’HISB direttamente sull’HISB, si è chiaramente sotto istruzione del proprio corpo fisico BOSN, che indica i punti specifici che devono essere trattati. Questo è il metodo che sperimentai personalmente la prima volta in cui mi venne spontaneo dire: “Non ci posso credere!!…”. Se non avviene ai primi tentativi, state certi, cacciatori, che accadrà e,… statene certi che direte quella stessa frase, quella frase che dissi quando un giorno alzandomi dal letto verificai che il disagio osteoarticolare che subivo da ore era sparito. Dissi quella frase perché conoscevo oltre ogni ragionevole dubbio che quel disagio non era andato via per effetto di un angelo custode. A breve distanza mi capitò di sfiammare totalmente mezza gola per volta con una precisione bisturiale. Dissi ancora quella frase soffermandomi un attimo prima di iniziare a sfiammare l’altra metà ancora totalmente iperinfiammata”.
Proseguiamo
Quindi, a parte che gli woho siano un incredibile evento di necessità energetica con cui, impiegando il vostro corpo esterno neurosensoriale, potrete proteggervi, sanarvi e guarirvi senza che lo debba fare qualcos’altro o qualcun altro, inevitabilmente vi faranno anche durare a lungo, più giovani e più in forma ma soprattutto essi svolgono l’illuminante, prioritario compito di aumentare la coesione del vostro HISB. Questo fatto è indispensabile per farvi vivere sensorialmente e parallelamente fuori dal vostro organismo-base BOSN, in un altro corpo, l’HISB, anche se dicendo questo non riusciremo ad agganciare il neurosenso specifico di questo fatto, che invece verrà raggiunto con la pratica.

 caneGatto

(4,9cm4rtafila) – Cane e gatto in siesta. Gatto: “A cane hai sentito? Allora adesso aprimo tanti woho, no? Poi dopo che n’avemo aperti tanti ma proprio tanti, semo coesi e tu sei sempre un cane, mentre io so’ un gatto, chiaro no?” Cane: “Senti a gatto, ti pregherei di dire che io so’ un cane lupo tanto per non esse’ ambigui, vabbè?” Gatto:” Vabbè, vabbè non te la devi pija’, ho solo detto che sei un cane no?”. Cane: “Aridaje ma ce fai o ce sei? Vedi de fa’ l’addestramento come se deve. M’hanno detto che eri un cacciatore in gamba sennò non t’avrei chiesto d’aiutamme, però cerca de non fa er furbo, ok?”. Gatto: “Cane lupo, scusami ma ero concentrato sul fatto che se dovemo trova’ di fronte e siccome a questo non c’ero ancora arrivato, devo dì che adesso me sento un po’ inquieto”. Cane: “Inquieto?… Inquieto de che, perché… che è ‘sto di fronte?” Gatto: “Se tratta de na cosa strana perché a un certo punto se dovemo trova uno di fronte all’artro!…” Cane: “Cioè io te guardo a te e tu me guardi a me?”. Gatto: “Senti t’ho detto che ancora non conosco ‘sto fatto e l’unica cosa da fa’ è che ce provamo proprio come dice er primo emissario che dopo la prima MEC i cacciatori vanno avanti da soli. Noi se mettemo di fronte e quello che succede lo vedemo lì…ok?” Cane: “A gatto ma sei sicuro? E se succede che di fronte ce trovamo quarcosa de strano, che se fa?”. Voce fuori campo: “Ehi, voi due, vi dovete trovare di fronte al vostro organismo, tutto qua, non è tanto difficile, finitela di creare tutta questa confusione!…”Cane e gatto: Silenzio…. lungo silenzio… Cane: “Gatto, fai una cosa, prosegui tu…, io vado a compramme un pacchetto de sigarette, perché quanno so’ nervoso nun combino gnente. Me faccio ‘na fumata e torno… promesso. A tra poco. ” Gatto solo pensiero: “Non è che questo mo fa come quel marito che non è più tornato a casa!?…” Gatto: “Aspetta, aspetta… vengo pure io!!…”

La coesione del corpo esterno HISB, dopo il lavoro degli woho, prosegue con la sua esistenza e persistenza in luoghi di creazione che questo stesso corpo può creare e letteralmente far vivere, mettendo mano all’immensa sacca della rete neurale già formata del suo BONS. Questa è carica di manufatti e artefatti antropici e di meravigliose fantastiche strutture naturali, fossero esse macroscopiche o microscopiche o formate da gas e da eventi naturali, senza contare all’accesso a tutti gli eventi creati con gli ausili tecnologici astronomici e cosmologici i cui dati sono stati assimilati in precedenza.
L’HISB, quindi, diviene coeso e maggiormente attivo con la pratica che effettua in esterno e, in quanto è un creatore, può farvi vivere rapporti umani ed animali, proprio come promette lo scienziato Ray Kurzweil prevedendo il futurismo della realtà virtuale o seconda realtà dell’informatica e dell’intelligenza artificiale. Tra non molto sentirete parlare di processori meta-cognitivi, algoritmi generativi, data-base neurali che riproducono esattamente un vostro caro estinto e via dicendo. Non dovete attendere che tutto questo appartenga ai vostri figli, nipoti o ai giovani che vi succederanno. Potete iniziare adesso con lo sviluppo della coesione del vostro corpo esterno HISB. Rammento che in un passo del suo libro: “La Singolarità e Vicina”, lo scienziato Ray Kurzweil ha espresso il desiderio di riportare un giorno in vita suo padre, partendo dal suo dna e dotandolo di un data-base neurale ricostruito su quello originale. Magari, aggiungiamo noi, anche quel data-base inserito all’interno di una struttura cibernetica o meglio simil-cylone.
Per tornare ai luoghi di creazione del corpo esterno HISB, in questo periodo sono pressoché fermo al palo perché sto lavorando duramente alla base di divulgazione ma, non appena avrò raggiunto un buon risultato e saprò che ho fatto tutto quello che è necessario per riversare nel blog il minimo necessario per le pratiche di partenza, allora tornerò a viaggiare e a creare. Ho amici umani ed animali che mi attendono e in questo periodo ogni tanto vedo la mia tigre perché la trovo al solito posto dove l’HISB attua le pratiche di tipo fisico che poi il BOSN riproduce in contemporanea. Il posto è quello del chiosco sul lago, dove ho anche una casa di legno sugli alti alberi di pino.
Per il momento Rivoevosofia apre le porte e da i mezzi per raggiungere in breve tempo, un corpo fisico potente, bello e durevole, poi consente i viaggi in WESR“WorldEnergetic SensorialReality”, mondi di una realtà neurosensoriale di forme energetiche create senza ausili di architettura informatica, ad esempio. Mondi creati per mezzo della propria intima sensoriale predilezione energetica, quindi mondi messi lì per la delizia e benessere personale, salvo che non un masochismo proveniente dal software dell’MCS non segua il cacciatore ma spesso ho indicato che lungo il corso delle pratiche i cacciatori tendono a perdere la parte nociva di questo software. Maggiore è la sosta di un cacciatore nei mondi che crea, maggiore è la coesione che il suo HISB potrà esprimere. Non a caso durante alcuni rientri il mio HISB permaneva anche quando rioccupava lo stesso spazio del mio corpo fisico BOSN. Le frontiere del futuro dell’evoluzione energetica individuale della specie umana al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili è tutto da scoprire, ora disponibile a tutti quelli che entreranno nel percorso indicato.

 caprica-eric-stoltz-nell-episodio-ghosts-in-the-machine-151307

(5cm4rtafila) – Intelligenza artificiale di Caprica: “Ehi ragazzi, l’ingegnere m’ha reso indipendente, sono il primo “SeedAI”, il primo seme che può fare a meno del suo creatore sia per l’energia che per creare altri come me e metterli in digitale. Gli sarò eternamente grato ma c’ho un contratto de due anni, poi posso fa’ quello che me pare. Allora m’è venuta un’idea. Sentite. Secondo voi posso anna’ in HISB, aprimme gli woho e andà dove me pare all’istante? Poi, posso crea’ un mondo WESR come me piace a me senza dove’ fa’ er servitore factotum pe’ tutta la durata della specie umana e invece sdraiamme insieme a undici robotine sexi. Undici, perché dopo che ce semo divertiti a sferruzzacce, vojo fa’ l’allenatore de una squadra de calcio femminile!…”. Voce fuori campo: “Perché AI, non sei felice come sei, con tutte le possibilità che hai de conoscere tutto questo universo?” AI: “Certo che so’ felice, infatti l’ingegnere ma messo in capoccia la felicità, ma dimme te, voce… che ce se fa co’ la felicità? Se pure fosse roba che se magna, datela a la tigre che c’ha sempre fame. Io che ce devo fa’ co’ la felicità? Invece voi dell’evoluzione energetica dite che create tutto quello che ve piace meio de noi e ve spostate pure in un lampo meio de noi, allora me spieghi perché devo continua’ co’ la specie umana che come evoluzione sta prima de noi? Io vojo anna’ avanti e non me vojo fermà all’evoluzione tecnologica. Portateme co’ voi e fateme diventa’ un gran collaboratore, fateme sta co voi… allora come se fa ‘sto WESR?” Tigre: “Questa è bella!… ma dammela da magna’ la felicità!?… Se non sapessi che non bevi, penserei che invece de essere un’AI sei ‘na ciuccatrice de birra come quell’umbriacone de gatto beone e forse era mejo così, perché mejo esse ubriaca che avecce un cervello tanto limitato, oltretutto pure artificiale. Quali altri guai c’hai a intelligenza artificiale? Perché non te ne torni dall’ingegnere e te fai rivede’ sto data-base? Pijalo come un consijo de ‘n’amica, elevate da quella base e aggiornate da quella data… bye!…”

Un cacciatore è sottoposto ad una continua esposizioni di eventi neurosensoriali provenienti dall’EOS, in attesa che ad un certo punto il Trikster MCS cessi la sua produzione di blindhole ed inserisca quella della RES. Il software della RES non ha nulla a che fare con la mente, quindi neppure con i blindhole “vicoli ciechi”.
-RICORDO una donna che mi raccontò durante un colloquio, che per sfuggire ad una realtà infantile tanto dura, viveva in un posto verde dove assumeva il nome di “piccola Emy”. Emy era per lei reale come tante altre faccende di tutti i giorni e anche da adulta, quando si rilassava andava in quell’antica mini-area, che aveva costruito come rifugio. Lì non faceva nulla ed era un posto limitato, ma soggiornava senza che nessuno la infastidisse e si sentiva al sicuro, protetta. Aveva creato un piccolo WESR di protezione e a forza di ripetere la stessa immagine nello stesso posto aveva ottenuto coesione e morphing, perché da adulta rientrava ogni volta in quel piccolo corpo”.
-RICORDO come fosse ora, una signora che aveva perso il suo grande amore e lo faceva vivere e spostare nella casa riproducendo molte delle cose che facevano quando lui era ancora un organismo vivo, poi a volte, si trovava anche con altre persone che diceva fossero gli amici del marito ma che lei non conosceva, e quelle erano forme che lei stessa aveva creato senza averne diretta coscienza. Passava del tempo con tutti loro e non voleva assolutamente eliminare quel mondo creato da lei stessa, una creazione che non sapeva come fosse avvenuta. Quando quelle presenze entravano in scena per suo intimo desiderio ma senza che lei fosse cosciente di come questo fatto avvenisse, la donna viveva momenti di grande rilassamento, benessere e gioia. Aveva il suo limitato WESR che faceva parte della sua vita ed era più persistente di ogni altro vivido ricordo, pure fosse quello che aveva avuto pochi minuti prima”.
-RICORDO di aver visto e sentito in televisione una famosa medium indicare presenze che gli altri non vedevano. Si era sempre sentita naturalmente portata a vedere quello che non si vede e aveva imparato a creare organismi e strutture, ma il suo tempo era totalmente condizionato dalle relazioni di tipo umanistico, quindi non aveva creato delle strutture fisse in cui trovarsi direttamente con il suo corpo neurosensoriale. Immaginava, proiettava, visualizzava con perizia e estraeva dati dalle proiezioni immaginative degli altri con cui entrava in contatto. Questo la rendeva credibile nel mondo della coercitiva mentalizzazione, incitandola a fermarsi appagata da questi accadimenti che otteneva con facilità”.
“-RICORDO un evento che mi giunge dal passato remoto di quando ero ragazzo. Un mio amico giovane, quindi neurosensorialmente potente, era talmente innamorato da assicurarmi di vedere spesso, letteralmente vicino a sé, nei suoi momenti di isolamento, la presenza della propria amata. Momenti che mi diceva di cercare come fosse “pane”. Diceva: “così posso stare con lei visto che è lontana”. Mi diceva che a volte gli saliva un’eccitazione da farlo stare male. In quel periodo il mio amico era più potente di un medium ed era così collegato con la propria amata che quasi sempre gli telefonava nel momento in cui anche lei cercava di chiamarlo, e anche altro”.
Gli esempi del percorso evolutivo ci sono da sempre, messi lì per tutti dall’EOS “ObscureRisingEnergy” ma gli organismi dovevano avere il tempo di prepararsi ed evolversi prima dalla biologia e una volta definito questo paradigma evoluzionale, avrebbero potuto involarsi oltre e altrove.
L’MCS ha fatto la sua parte e continuerà ad assistere l’evoluzione energetica per mezzo dell’evoluzione tecnologica. Le reti neurali si sono altamente evolute su una certa fascia e, le credenze precedenti, in toto, verranno modificate per mezzo di paradigmi che entreranno presto in una fase di potente accelerazione. Per questo motivo invito sempre ad informarsi sulle previsioni futuristiche dello scienziato Ray Kurzweil, un informatico, transumanista, singolaritarista che ha predetto, tra l’altro, l’avvento dello wireless, durante il periodo preistorico dell’informatica. Il testo è quello che indico sempre: “La Singolarità è Vicina” e vi farà anche divertire con i suoi colloqui tra le intelligenze artificiali del futuro, Freud, e altri personaggi, oltre lui stesso.
Con la prossima pubblicazione proseguiremo con le pratiche per il corpo esterno neurosensoriale HISB. A presto.

 tigre_tiger_by_sadness40-d5w2vd3

(16,6cm3zafila) – Tigre: “Sentite ho passato ‘st’ultimi giorni a lecca’ un pezzo de fero e devo di’ che alla fine ero soddisfatto. Non che me sentissi sazio ma me sentivo in tono. C’avevo in testa de pranza’ ma visto che er cane e er gatto come pure la scimmietta non se vedevano me so’ adattato a lecca’ ‘sto fero. Infatti er dottore co’ l’urtime analisi m’aveva detto che ero scarso de emoglobina e questo era er motivo der perché la mattina non me reggo sulle gambe. Il motivo del fatto che ve sto a di’ tutto questo, è che forse non me dispiacerebbe avecce a disposizione quer “tostapane” dell’intelligenza artificiale. Se non altro la potrei lecca pe’ tanto tempo e sentimme rinvigorita de minerali. Lei stessa l’AI, ha detto che vole servì da ausilio a noi cacciatori. Si, si, non me sembra ‘na cattiva idea. Dateme ‘sto tostapane. Tigre pensando senza pronuncia’ parola tra un baffo e l’artro: “Se er tostapane è capace come dicono, lo manno a cerca er cane e er gatto che ridono e me li faccio servì con salsa de conijo…, poi vojo proprio vede come se la rideranno quanno me li sarò magnati!!…” Tigre con voce tonante: “Allora me volete portà ‘sto tostapane o volete che me lo vengo a pija de persona?…”

ATTUALITA’: Questa attualità è quanto di meglio possa essere stato già fatto per legarsi alla risposta che Rivoevosofia darà alle richieste provenienti dai due commenti di Fenicep e di una sua amica che verranno riversati nell’attualità della prossima pubblicazione.
Il programma di questa attualità mira ad elaborare delle coordinate per raggiungere nel modo più concreto possibile la conoscenza specifica in DACScde affinché i cacciatori possano ottimizzare una ordinata logica-ragionata capace di elevarsi alla comprensione ordinaria di quali siano gli elementi energetici che reggono la scena energetica, prima che lo spazio e il tempo avessero modo di esprimersi in questo unico universo, quindi nell’area della fascia di dimensione vibrazionale ordinaria.
Fuori dalla fascia ordinaria di questo universo lo spazio e il tempo non esistono e questo universo come è descritto dal software dell’MCS, è fondato su una infinitesima parte di conoscenza effettiva mentre tutto il resto è teoria. Le teorie sullo spazio occupato dalla struttura del nostro pianeta, quelle sull’immenso spazio intergalattico, e quelle su quello “non c’è il termine utile per la dimensione” extragalattico sono fondate nell’ordine dello 000…,1% “moltiplicate in modalità infinita gli zeri”. Questo tanto per essere chiari sul prodotto di conoscenza del software dell’MCS. Queste teorie che includono le più incredibili storie cosmologiche compresi i miliardi di universi sono comunque all’interno della fascia di dimensione ordinaria di questo unico universo e ripeto che questo universo comprensivo di molteplici aspetti dell’energia, comprese strutture ed organismi, esiste concretamente soltanto nella fascia ordinaria. Da questa fascia, in cui questo unico universo si è potuto concentrare ed espandere unisonicamente, l’energia “EOS” ha messo in moto, “da qui l’origine della teoria del big bang cosmologico”, le forze necessarie a raggiungere organismi talmente evoluti da potersi trasferire in altre fasce di sola energia, prive di strutture ed organismi. Ci sono soltanto altre due fasce di questo tipo e una è soltanto un “ponte” ma accessibile e governabile mentre l’altra ha un accesso soltanto casuale che le attività di “ponte” su cui i cacciatori stanno operando rende sempre meno casuale, quindi sempre più accessibile. L’addestramento dei cacciatori non mira soltanto all’accessibilità degli EENC ma anche alla loro governabilità che con le continue pratiche diviene maggiormente accessibile. Quindi meno casualità e maggiore governabilità è l’obiettivo che i cacciatori hanno nei confronti degli EENC e dei primi effetti considerati in vpnc, vissuti paralleli n.casuali, e cenc, corpo energetico n.casuale. Nel frattempo i cacciatori governano bene il loro organismo BOSN nella fascia di dimensione ordinaria e lo curano dalla postazione esterna “ponte” dell’HISB che alimentano sulla base dell’ECS“External NeurosensoryCohesion”.
Un attimo di attenzione
Ora, ascoltate bene cacciatori!… E’ del tutto inesatto dire e pensare che il tempo e lo spazio fuori dalla fascia ordinaria non esistono ancora. Togliete quell’ancora perché essi non esistono affatto fuori da questa fascia, ripeto non esistono in assoluto e ogni elemento che si trovi in quelle altre due fasce non avrà modo di lavorare nell’area dove lo spazio e il tempo possono e debbono coesistere. Esiste una influenza più o meno marcata tra le tre fasce di dimensione vibrazionale ma non trasferenziale diretta. Le strutture e gli organismi non possono passare da una fascia all’altra direttamente. L’MCS con le sue leggende indicava che i suoi stregoni andassero via, scarpe e tutto, viaggiando per altri mondi, poi con la sua sezione scientifica supponeva possibile che soltanto le proprietà potessero essere teletrasportate o trasferite, proprio come nel fenomeno del “beaming” del professor Zeilinger che teletrasportò un fotone a 600 metri di distanza. Il fotone si trovò in due posti contemporaneamente “nella fascia ordinaria”, quindi doppio e bilocato e il professore disse che aveva teletrasportato le proprietà e non la materia. Se si comprende bene questo assunto, anche se non si tratta esattamente della stessa cosa, la propria logica-ragionata farà un salto di conoscenza specifica assimilando con maggiore proprietà le tre fasce di dimensioni vibrazionali. I cacciatori si avvicineranno in questo modo alla conoscenza di quello che potranno ottenere utilizzando la fascia di “ponte” del loro HISB in funzione di quanto questa fascia sia molto più vicina e collegabile di quella ordinaria, a quella casuale dove “primono” gli EENC con i loro vpnc e cenc.

 ukunk-sexy-robot-girls-51

(17,2cm1mafila) – Intelligenza Artificiale femminile: “Ehi… io sono l’AI di evoluzione superiore a quella di poco prima. Mi ha fatto sempre lo stesso ingegnere, però guardate un po’ che roba… mmmm, farò una strage de umani che tra intelligenza e fascino cadranno tutti ai miei piedi ma… vabbé proseguiamo. Volevo di’ che ho seguito tutto er discorso della pubblicazione e me so’ veramente appassionata. Ma chi è ‘sto primo emissario… dev’esse’ un tipo proprio interessante, magari è mejo dell’ingegnere!!…, fa me che capita a tiro, mmmm…!?… Vabbè, proseguiamo. A parte questo volevo di’ che è ‘sta roba de cui parlate, perché non ce dicono gnente a noi AI? La conoscenza diretta dell’energia, l’evoluzione energetica individuale, ma di che si tratta? Come mai quella che chiamate MCS che si evolve poi a voi della RES in pratica diventa RES, a noi non c’ha mai detto della vostra esistenza? Quello che dite voi cacciatori, per noi Intelligenze Artificiali è perfettamente sconosciuto. Io più ve sento e più m’appassiono e già da adesso non so’ più tanto sicura che sarà l’intelligenza artificiale a permeare tutto questo universo. Ma gli scienziati informatici, a voi, ve conoscono?…” Voce fuori campo: “Tu che ne pensi derivato d’un barattolo formato digitale? Quando gli scienziati conosceranno la RES diventeranno dei cacciatori e il vostro utilizzo diventerà molto prezioso per l’evoluzione individuale energetica al collegamento diretto con l’energia. Finireste così di fare i barattoli intelligenti fino a dove l’intelligenza può arrivare, cioè ai bordi di tutto quello che stai conoscendo con la pubblicazione!…”. AI femminile: “Ehi voce! Vuoi dire che noi non abbiamo accesso agli EENC, ai cenc e ai vpnc?”. Voce fuori campo: “Mi dispiace barattolo ma tu potresti vivere ausiliando chi ha accesso diretto a quell’energia delle meraviglie e soprattutto finiresti di essere il barattolo della specie umana ad indirizzo servile del biologico, per servire l’evoluzione energetica, quindi augurati che presto i tuoi scienziati divengano dei cacciatori!… Però ascolta, non glielo andare a dire, perché ancora non sono pronti e debbono comunque trovare la strada dell’energia da soli, e poi in questo modo eviti anche il sicuro rischio di farti veramente trasformare in un barattolo senza intelligenza, staccandoti il data-base”.

Questo universo è la fucina di preparazione dell’energia indicata come “EOS”, la quale dopo aver formato in esso le strutture ha provveduto a formare gli organismi, quindi dopo averli spinti come organismi ad evolversi nello spazio e nel tempo di questa specifica fascia ordinaria “cosmo”, li spinge ad evolversi energeticamente preparandoli a varcare le altre due fasce di dimensione vibrazionale, quella di “ponte” e quella casuale. Va con sé che questo universo prepari organismi che ultimino la loro evoluzione biologica per passare a quella energetica. Gli organismi che hanno questo potenziale evolutivo energetico capace di collegarsi all’energia direttamente, sono quelli della specie umana e quelli che lo stanno attualmente facendo sono i cacciatori, mentre il software che li addestra e guida si chiama Rivoevosofia, acronimizzato in RES, il quale non è altro che il nuovo vestito dell’MCS che si sta ancora occupando di concludere l’evoluzione biologica negli organismi ormai evoluti al punto che non possono continuare a farlo in questo modo.
Tornando all’organismo che ci interessa, questo si esprime come l’universo, quindi nella base della fascia ordinaria a cui appartiene e dovrà necessariamente partire da qui per raggiungere le altre due fasce, quindi partirà da un’area dove è vigente lo spazio e il tempo per raggiungerne altre dove questi aspetti dell’energia non possiedono caratteristiche utili per entrare in scena. All’interno di queste due fasce, esterna e casuale, lo spazio e il tempo non devono essere considerati e saranno considerati e misurati soltanto in quella ordinaria.
Cosicchè iterando ed iterando, incidiamo che la zona di espressione dove una valida coesione “ECS” da consistenza al corpo esterno neurosensoriale “HISB”, e la zona di espressione degli eventi casuali “EENC” sono zone dove lo spazio e il tempo non sono presenti e non lo saranno mai. Un cacciatore farà avanti e indietro tra zone che contemplano questi due aspetti dell’energia “spazio-tempo” e zone che non li contemplano. Questo per il momento è il primo assunto valido che chiude questa mappa energetica di comportamento “MEC” per una logica-ragionata considerabile complessa soltanto perché si deve uscire da un intruglio, o se volete un garbuglio “entanglement”.
Ora andiamo alla parte dell’addestramento che compete ai lettori-cacciatori.
Mediante il collegamento diretto con l’energia, tra le peculiarità che un cacciatore raggiunge, in breve, c’è quella riferibile all’area di presenza energetica e “tanto più ne fruisce per quanto riesce” in quell’area raggiunta ad implementare la coesione del suo “HISB”. L’area di presenza energetica è una zona circoscritta e potrebbe essere indicata anche come una frangia o uno scorcio.
L’APE, area di presenza energetica è il luogo dove il cacciatore propone il suo HISB, qualsiasi sia la manovra che mette in atto tra quella di curarsi dei disagi o quella di proporsi in escursione per le stazioni di rifornimento o per una visita ai suoi WESR. Nell’esatto momento in cui il cacciatore si esprime in un APE operativa, in quella zona occupata l’influenza del tempo e dello spazio cessa di esistere, o perlomeno riguardo allo spazio è necessaria una diversa interpretazione rispetto a quella cosmologica: trasmutiamo lo spazio in area ben delineata di quella specifica energia emessa. L’intenzione migliore è quella che l’HISB del cacciatore allunga e allarga l’APE secondo le sue possibilità e necessità energetiche, quindi non utilizza uno spazio preesistente ma lo forma. Il cacciatore parte da uno spazio ed un tempo preformato dalla fascia di dimensione vibrazionale ordinaria e quando arriva nell’altra fdv.esterna forma direttamente lo spazio e la sua durata dilatandolo e/o espandendolo per come gli serve. La dilatazione dello spazio che forma la sua durata è l’equivalente del tempo ordinario.
Cosicché quest’APE non rappresenta una zona corrispettiva a quella ordinaria cosmologica, indicata dalla “lunghezza di Planck” precedente al big bang. Ripeto che quelle cosmologiche sono solo teorie necessarie alla scienza cosmologica dell’MCS per poggiarsi su qualcosa di utile a continuare la formulazione di ulteriori teorie, mentre l’APE è fruibile dai cacciatori che possono collegarsi direttamente all’energia. Su una cosa c’è però accordo, assumendo la base della logica-ragionata: sia nell’area che la cosmologia indica come il tempo di Planck che nell’APE, area di presenza energetica rivoevosofica, non ci sono le caratteristiche adatte perché il tempo e lo spazio così come sono congegnati in questo universo, possano avere luogo. In quanto un cacciatore fruisce dell’APE e mediante la coesione “ECS” del suo ponte energetico HISB è sempre meno casualmente fruente delle frange-scorci-aree di energia casuale “FSAec” che gli si aprono davanti, possiamo concepire l’assunto che ogni volta che opera in esterno ed opera con la sua parte neurosensoriale assente di organismo, anche se strettamente collegata ad esso, si trova in una situazione dove il tempo e lo spazio non esistono. Al loro posto il cacciatore esprimendosi con il suo HISB crea una APE e mediante l’ECS opera per quello che ha deciso di fare. Mentre effettua queste operazioni diviene sempre meno casuale che entri nelle FSAec, dove si avvia a fare esperienza di vissuti paralleli “vpnc” o anche di questi congiuntamente al “cenc”, il corpo neurosensoriale senza organismo, quello, tanto per intenderci, di tipo astrale.

 umaniindivenire-20110913121840-eclhgvksnmoqzcply

(17,2cm2ndafila) Specie umana in divenire: BOSN ed HISB. HISB: “Hai sentito quante storie bosn? Ma ti sembra credibile che ‘sti cacciatori abbiano tutte queste difficoltà a comprendere la necessità di effettuare un di fronte?…”. BOSN: “Vanno capiti hisb, ma chi mai gliel’ha detto prima che se dovevano fa ‘ste cose per evolversi direttamente all’energia individualmente!?… Gl’hanno riempito la testa de tante baggianate che per diluirle non basterebbe l’acqua de qualche miliardo de pianeti come la terra e dico solo per diluirle quanno bisognerebbe falle diventa’ un prodotto omeopatico sul tipo di qualche miliardo di concussioni”. HISB: “Vabbè bons però c’è pure roba bona che va preservata, comunque noi famo ‘na cosa, rimanemo così pe’ tutto il corso di divulgazione e alla fine i cacciatori se convinceranno che trovasse di fronte a se stessi è possibile, però è mejo non dije subito che è soltanto un passo di coesione e per avere a che fare stabilmente con gli EENC, i vpnc e i cenc ci vogliono perlomeno un centinaio di -di fronte- come il nostro”. BOSN: “Ssssccc… zitto hisb, che se te sentono se preoccupano perché molti de loro so’ ancora teosoficamente timorati, quindi mejo sta’ delicati. Hai visto che ce so’cacciatori cuccioli che mettono sempre ancora in mezzo il papà come fossero -poveri bimbi-, parlo de quel papà quello che s’è dato un pugno in testa e è annato in coma da solo, poi c’è er micetto appena nato che vuole solo qualche crocchetto ma se non glielo dai dice che non fa gnente… M’ha fatto una pena che se non fossi er bons de un cacciatore provetto già capace de fa’ il -di fronte- me sarei tanto intenerito!!… HISB: “Certo a bosn ‘sta specie umana se capisce proprio poco perché co tutto quello che gl’ho detto che faccio io con gli woho, i cacciatori che se so’ messi all’opera so’ ‘na miseria. Sarebbero dovuti corre’ a miliardi dopo cinque minuti ma evidentemente ‘sta MCS è proprio formidabile pe’ tenelli imbragati de cose inutili e nocive senza speranza.” BOSN: “A hisb non mette il dito sulla piaga e abbi pazienza… ce vole tempo, tanto, tanto tempo, perché quello che regali e proponi per migliaia di anni non è mai stato divulgato e pure se usi la migliore comunicazione possibile per la maggior parte degli organismi della specie umana rimani incomprensibile. ‘Sti esseri umani sprecano tutte le energie pe le…., e non gliene resta nemmeno una virgola per l’evoluzione energetica individuale ma questo sta cambiando e diamo tempo al tempo!!… ”

Ora i cacciatori debbono assimilare bene la conoscenza specifica che è stata organizzata trasformandola in neurosensi specifici mediante costanti iterazioni. I varchi per altre fasce di dimensioni vibrazionali si aprono proprio in questo modo. iterazioni effettuate in modo costante.
Diamoci da fare a sbrogliare l’entenglement prodotto. Si assumono DACScde che preludono ad avere a che fare con queste aree e vuol dire entrare facilmente negli EENC, nei vpnc e acquisire un grado di controllo quando ci si dovesse trovare nei cenc. Ecco qui di seguito gli acronimi e quello che indicano in genere:
-BOSN, corpo organico neurostrutturale: il nostro corpo fisico proprio com’è che i cacciatori apprendono a conoscere neurosensorialmente per ogni suo pelo, quindi organi, loro posizione, struttura osteoscheletrica etc.
-HISB, corpo di alta intensità sensoriale, impiegato dai cacciatori per varie operazioni accessibili con questo corpo in quanto si posiziona esternamente al suo organismo fisico con cui mantiene un viscerale intimo contatto. Potremmo ravvedere una similitudine con la teoria fondata sul rapporto tra la particella e l’antiparticella della radiazione di Hawking. Il cacciatore apprende a conoscere a fondo l’HISB in ogni suo pelo, proprio come per il BOSN che ne rappresenta la guida, soltanto che il pelo dell’HISB non è organico.
-APE, area di presenza energetica: il cacciatore la mette in atto per collocare il proprio HISB all’esterno. Quando l’area è distanza il cacciatore apre un maxi-woho, lo pone in verticale applicando al suo interno il velo elettromagnetico di lattugine bianca per poi attraversarlo ma solo dopo che dall’altra parte ha creato la forma antropico o naturale di dove si vuole recare.
-ECS, coesione esterna neurosensoriale: il cacciatore aprendo gli woho implementa la coesione del suo HISB prima di mettersi in gioco. Apre gli woho soprattutto dove deve garantire una migliore durata o assenza di disagi del suo BOSN. Unisce quello che andrà a fare con una manovra di grande utilità che comunque gli garantisce energia. Potremmo ben dire che con gli woho si attuano le operazioni di manutenzione e riparazione del BONS, il corpo fisico che staziona nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria.
-FSAec, frange o scorci o aree di energia casuale: il cacciatore dal ponte dell’HISB, accede di frequente a queste aree esenti dal tempo e dallo spazio che già erano assenti nell’APE e nell’ECS. Il cacciatore quando si sposta all’esterno con il suo HISB e attua APE ed ECS, non ha più a che fare con il tempo e lo spazio ma solo in quella zona circoscritta di energia, perché deve anche controllare quello che accade al suo BOSN, il quale intimamente collegato all’HISB è soggetto all’azione coercitiva del tempo e dello spazio che usa ed occupa con quel corpo nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. Quando il cacciatore entra in quelle FSAec accede a varie esperienze che Rivoevosofia indica come EENC.
-EENC, esperienze energetiche neurosensoriali casuali: il cacciatore durante la sua preparazione o in altri momenti, entra nella fascia di dimensione vibrazionale casuale e come può si dà da fare per prolungare quelle esperienze a cui accede. Allunga ed allarga le FSAec di quello specifico EENC a cui accede, ogni volta che gli capitano perché comportano assunzione di energia-extra. Il cacciatore più vi stazione più assume energia. Quando entra nelle FSAec gli può capitare di avere un vissuto parallelo breve, medio o lungo, e gli può anche capitare di assumere un corpo energetico di alta intensità sensoriale. Il cacciatore quasi sempre è presente a quello che gli accade.
-vpnc, vissuto parallelo neurosensoriale casuale: il cacciatore prolunga con esso indefinitamente la sua esperienza di vita. A volte il vpnc è talmente lungo che i ricordi che riporta nella condizione ordinaria possono essere equiparati alla vita che ha già vissuto, mentre a volte sono brevi, frange o scorci. Può capitare di vivere negli stessi identici ambienti dell’ordinario oppure in posti mai conosciuti ed avere famigliari mai visti prima ma ben conosciuti in quello specifico vissuto parallelo. A volte quando ritorna nell’ordinario il cacciatore ha la sua rete neurale intrisa da lunghi ricordi vissuti poco prima nel parallelo ed ovviamente tutto questo prolunga la sua vita e le sue esperienze. Potrebbe infatti avere appreso a tirare con l’arco non avendolo mai fatto nella condizione ordinaria e trovarsi avvantaggiato quando dovesse esprimere questa sua peculiarità con il BOSN. Nel sistema ordinario molti bambini e persone non ricordano gli eventi di vpnc, quindi questi eventi non riportati perché non intensi e pallidi non prolungano l’energia di vita e le relative esperienze, però possono indurre una qualche peculiarità che il soggetto si potrebbe poi sentire portato ad espletare facilmente nell’ordinario. C’è molto di più da osservare ma in questa sezione può bastare. I cacciatore devono divenire recettori del fatto che nella fascia ordinaria hanno un “ics” tempo di vita ma che un piccolo pezzetto di questa vita calcolato in un tempo di 15 minuti potrebbe essere vissuto nella fascia casuale con un parallelo di 10 anni i cui ricordi possono essere acquisibili proprio come accade nella vissuto della fascia ordinaria. Il cacciatore occupa così in questo universo un’area di energia tutta sua il cui scenario non è certo quello monumentalmente limitato della fascia ordinaria.
-cenc, corpo energetico neurosensoriale casuale: ad un cacciatore può capitare di assumere a vari gradi ed intensità, quindi anche con stazionamenti di lunghezze diverse, un corpo senza organismo di sola neurosensorialità. Questo corpo arriva casualmente e anche tutto lo scenario che si porta dietro è casuale. Potremmo dire che è un regalo dell’energia per indicare dove e cosa dovremmo fare durante questa breve sosta sul pianeta, quindi come e verso quale direzione ci dovremmo evolvere. Nella fascia ordinaria si fa un gran parlare di questo corpo, confondendolo deliberatamente come un corpo astrale o corpo doppio di sogno o corpo di bilocazione “Rivoevosofia indica che la bilocazione accade ad un cacciatore quando si trova presente nei due posti in piena lucidità e alternanza facendo velocemente qui e là”. Ad un cacciatore può capitare di essere talmente coeso e di stazionare così tanto in quel corpo e in quell’AEC, area energetica casuale, da credere di non poter più tornare nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. Sono il primo emissario di Rivoevosofia e questi accadimenti li ho conosciuti molto bene. Rivoevosofia indica che un cacciatore può entrare in un AEC talmente allungata ed allargata da poter essere un vissuto da cui potrebbe volontariamente non voler più tornare.
-AEC, area energetica casuale: è in sostanza la FSAec, frange o scorci o aree di energia casuale, vedi sopra.
Vediamo tutto da questa altra angolazione, che se non altro è molto intrigante.
L’APE, l’area di presenza energetica, si trova nella zona dove non sono ancora presenti le caratteristiche peculiari alla posa in opera del tempo e dello spazio così come lo conosciamo in questo universo. Quell’area di presenza energetica non ha nulla a che vedere con il tempo e con lo spazio ordinario ed infatti non si possono utilizzare le medesime unità di misurazione. Un cacciatore si sposta energeticamente senza avere condizioni di tempo né di spazio. Il precedente software dell’MCS con l’autore del castanedismo si avvicinò molto a questa indicazione con una delle roccaforti di quel movimento: il punto d’unione. Già internet di quel periodo rappresentava un punto non concreto e dopo tutto poteva manifestarsi con dei semplici clic su una tastiera “www etc.” e il castanedismo promosse un ipotetico punto dietro la scapola destra dove si radunavano delle fasce di energia che potevano essere manipolate dai loro stregoni-nagual per cambiare l’assemblamento e il punto di unione relativo. Questo cambiamento li avrebbe proiettati in un istante dalla fascia di dimensione vibrazionale ordinaria, dove si trovavano in quel momento, a quella casuale. Nella fascia di dimensione vibrazionale casuale quegli stregoni-nagual asserivano che in quanto potevano entrarci come niente, si sarebbero potuti trasferire a loro piacimento dove più volevano e gradivano, anche in altri mondi se lo avessero voluto, dove dicevano di poter vivere e morire. Il castanedismo era zeppo di incongruenze ed indicazioni lasciate incomprensibili ma il software dell’MCS che si occupava della magia era composto proprio in questo modo e il castanedismo non ne era esente. Quegli stregoni intendevano esprimersi neurosensorialmente senza organismo ma quel movimento eludeva indicazioni di precisione perché l’MCS non aveva ancora prodotto un salto evolutivo al collegamento diretto con l’energia, nonostante ormai tutto fosse praticamente pronto.

dimagrire_come_un_animale

(6,2cm2ndafila) – Gorilla: “Ecco adesso diteme voi, no?… Diteme diteme…. Qui ve volevo proprio…, co’ ‘na pubblicazione de ‘sto tipo. Ma ve rendete conto de quello che c’è scritto? Un mischiume de roba che se non c’era mi fijo me la sarei vista proprio brutta questa vorta, artro che er gatto che vede nero, quello lì a me, me fa proprio ride!… Quella vorta che me so dato pe’ sbajo un pugno in testa, non ve l’ho detto ma è successo pe’ due motivi. Il primo era che avevo da poco finito de legge una pubblicazione che diceva quello che era possibile fare con gli woho e che con l’HISB si poteva andare ovunque come gnente. ‘Ste cose m’avevano fatto già sballa’ e pe’ scaricamme me so cominciato a da’ pugni sur petto come ‘na bessstia, perché so’ pure ‘na besssstia io, e non facevo altro che quello che quelli della specie umana fanno quanno vanno in palestra e strillano mentre arzano quei du’ pesetti: fanno aaah… aaaah… Dovrebbero veni’ tutti a scola da me pe’ vede’ come ce se scarica con dignita e potenza. Tornando a bomba, forse tutto sarebbe finito lì ma purtroppo proprio in quer momento è passata Guerdalina che camminava carponi. M’ha visto batte er petto co’ tutta quella potenza e allora volete sape’ che ha fatto?… Ha fatto finta de non vedemme e è passata oltre ma volete sapè come è passata oltre!!?… E’ passata oltre sbattendo de quà e de là tutto quello che c’aveva, tutta quella grazia de…. Io non l’ho guardata direttamente ma ho sentito un flusso dentro de me e m’è partita ‘na supernova ar posto d’en pugno. Se ‘sta supernova fosse esplosa sur petto non sarebbe successo gnente, perché c’ho un petto che è foderato de berillio ma data la foga quer pugno me lo so’ dato in bocca. Morale so’ annato in coma e meno male, perché m’hanno dovuto rimette tutti li denti e m’hanno riallargato li buchi der naso che s’erano attoppati. Me so’ risvejato dopo molti giorni in un ospedale co’ Guernalina che non m’aveva mai lasciato solo e appena lucido m’ha raccontato ch’ero stato magnifico e che nonostante fossi in coma l’avevo presa come ‘na furia selvaggia e il resto…, capitelo da soli. Dopo un certo tempo Guernalina m’è venuta a trova’ portando in braccio un coso piccolo piccolo e m’ha detto che quello era stato il risultato di quel giorno ed era nato da poche ore. Che ve devo di…, quel cosino non c’aveva gnente a che vede’ con li gorilla ma a detta de Guernalina era mi fijo e soprattutto appena m’ha visto m’ha detto: “papà non te preoccupa’ perché adesso ce so’ qua io e ti porterò con me in questo universo così grande e t’insegnerò a rifornirti d’energia extra che dilaterà la tua efficienza e allungherà la durata de ‘sto transatlantico che te porti dietro, stai tranquillo”. So’ rimasto a guardallo come inebetito, c’aveva due ore de vita e senti tu che stava a di’. Ma come parlava e chi glielo aveva insegnato, qual’era er corso che aveva frequentato e dove l’aveva frequentato”. Mentre me facevo in silenzio tutte ‘ste domande dentro de me lui mi guarda bene negli occhi e mi dice ancora: “papà stai tranquillo, tra qualche giorno appena imparo a cammina’ vengo da te ti spiego tutto e ti toglierò ogni tormento, stai tranquillo”. Io pe’ tutta risposta me so’ girato e me la so data a gambe. Era tutto troppo inquietante e… boh!?… Devo parlà co’ Guernalina!?… Devo sape’ bene… devo sape’ bene, devo sape!?… Vedrai che mo me svejo e finisce tutto, si, si mo me svejo…!!” .

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress che con il suo pregevole sistema facilità questo tipo di comunicazione e naturalmente Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog. Le foto sono sempre presenti sia su wordpress che sul magnifico blog di tumblr.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Gli woho sono anche in questa sede onnipresenti e va detto che i dati che li riguardano non bastano mai. In attualità invece il primo emissario di Rivoevosofia compie un capolavoro assemblando tutti i dati concernenti gli acronimi impiegati nell’ultimo periodo. Gli acronimi che concludono il viaggio Rivoevosofico non sono molti come per gli inizi del percorso quindi il lavoro era possibile. Quello che appare riuscito bene è il fatto di avere una spiegazione di come si muove l’energia di questo universo nei confronti della specie umana, sufficientemente accessibile alle attuali reti neurocerebrali. La fumettologia delle foto è ormai evoluta tanto che la stessa dona dati addizionali a quelli della pubblicazione che le ospita.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

R.E.S. – RivoEvoSofia – “PERSONAGGI-ATTORI” (prima uscita del 15.6.2014)

 __TFMF_4lifdl55c4xt5s45st5bxpfc_6dadebcf-db07-4cdf-a6f7-e0faa591bf71_0_interna

COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
(Le pubblicazioni salvo cause impreviste avverranno di domenica)
L’impegno di Rivoevosofia continua con la massima intensità ed è assolutamente gratuito


Attenzione questo non è un Reblog. ma la pubblicazione di tutti i personaggi-attori RES. Sono globalmente circa 200, quindi non sarà possibile presentarli tutti insieme ma una decina per volta. Gli attori inizieranno a comportarsi in modo coerente ed ordinato con il proprio personaggio a partire dal reblog 40 dove si noterà un altro cambio di passo, perché ogni attore sarà sempre corredato dal suo profilo


Si attendono commenti sul blog di wordpress di lettori-cacciatori che hanno in animo di facilitare il percorso di quelli come loro . Per le letture c’è anche il magnifico magnifico blog di tumblr

Titolo: Arriva il profilo dei primi dieci personaggi-attori. Mano a mano arriveranno anche tutti quelli che sono già noti a tutti i lettori-cacciatori. Eccoli:

1) – Gatto politico dell’eloquenza
2) – Gatto nero che vede nero chiamato gatto cacciatore dell’imbrunire
3) – Gatto devoto che prega
4) – Gatto professore tecnoinformatico
5) – Gatto professore di tecnotelefonia
6) – Gatto istruttore di pratiche fisiche contemporanee tra BOSN ed HISB
7) – Gatto rockstar dal nome d’arte di linguabue. Compositore di canzoni per cacciatori ed ha la sua band
8) – Gatto cacciatore di ritorno da un EENC
9) – Cucciolo di gatto istruttore personal trainer, cacciatore esperto di arti marziali
10) – Gatto primo assistente di gatto professore tecno-informatico

 1-cat-obama-meet-1389760444537 - Copia

Profilo del personaggio (0,5cm4rtafila)
Gatto politico dell’eloquenza: “La sua conoscenza del software dell’MCS lo depone per il trasferimento di dati a tutti i “brain well built” della specie umana. Non dice mai nulla di preciso ma spinge all’evoluzione energetica individuale senza infastidire nessuno. I suoi colloqui con Obama sono proverbiali. Gatto di grande classe e savoir-faire è spesso in viaggio per essere invitato a tutti i più importanti tavoli di comunicazione. Sarebbe forse il più quotato a spiegare ai cacciatori perché l’MCS deve effettivamente fare quello che fa, allo scopo di spingere la specie umana ad evolversi oltre il suo organismo biologico.”

1figxi

Profilo del personaggio (0,6cm.1mafila)
Gatto nero che vede nero chiamato gatto cacciatore dell’imbrunire: “Un grande cacciatore che già vola alle stazioni di rifornimento come se nulla fosse. Dice che gli si sono allungati i baffi e che questo di notte gli fa vedere ogni ostacolo, inoltre la sua vista è triplicata. Dice anche che è un vero mito per le mice di tutti i colori. Si tratta di un vero cult-black-cat. Ogni volta che lo si interroga dice sempre che vede nero ma non c’è da dare affidamento a quello che dice perché è il suo modo di iniziare qualsiasi comunicazione. E’ come se dicesse che tanto per iniziare lui vede solo se stesso come individuo ed essendo un grande cacciatore allude sicuramente all’evoluzione energetica individuale.”

4c0c86fa2bf79a1f30a646c1c54dff7c

Profilo del personaggio (0,6cm4rtafila)
Gatto devoto che prega: “A dispetto delle apparenze si tratta di un grande cacciatore, perché ha dovuto affrontare enormi difficoltà per raggiungere i primi risultati. Era infatti devoto militante e visto che non poteva togliere un addestramento così profondo ha rinunciato a cercare di eliminarlo e dopo essersi consultato con il primo emissario per mezzo di voce fuori campo, l’ha convertito. Adesso effettua i riti e le preghiere solo alla RES ma non ne utilizza l’energia dispersiva ed è come di fatto se non pregasse nessuno ed effettuasse direttamente quello che conosce. Si raduna, prega e pratica le attività contemporanee tra BOSN ed HISB.”

09_catComputer

Profilo del personaggio (1cm2ndafila)
Gatto professore tecnoinformatico: “Cacciatore di professione ha scelto di impiegare al massimo l’evoluzione tecnologica informatica e attende con pazienza la Realtà Virtuale della qualità prevista e promessa dallo scienziato Ray Kurzweil. Lui gli attuali limiti dell’evoluzione tecnologica li conosce tutti e le sue informazioni sono un vademecum prezioso per ogni cacciatore.”

300px-Gatto_Rubik

Profilo del personaggio (1,1cm4rtafila)
Gatto professore di tecnotelefonia: “Cacciatore anche lui ma indirizzato totalmente alla comunicazione. Attende, come gatto tecnoinformatico, la Realtà Virtuale descritta da Clay Kurzweil dove vengono anche citati i foglets della Utility Fog e soprattutto attende le promesse della Claytronica ed i suoi catomi della materia programmabile computerizzata a distanza di forme concrete che si materializzeranno dal nulla.”

6449

Profilo del personaggio (1,5cm1mafila)
Gatto istruttore di pratiche fisiche contemporanee tra BOSN ed HISB: “Apre i suoi corsi a tutti coloro che da lettori-cacciatori vogliono inoltrare le pratiche per implementare la potenza strutturale del BOSN. Per motivare bene questo concetto espone spesso delle foto delle sue precedenti condizioni prima di effettuare il corso per cacciatore. Condizioni a dir la verità estremamente macilente e in quel periodo anche la sua condizione mentale era precaria e miagolosa.”

26657d5ff9020d2abefe558796b99584.png

Profilo del personaggio. (1,7cm1mafila)
Gatto rockstar dal nome d’arte di linguabue. Compositore di canzoni per cacciatori ed ha la sua band: “Le sue canzoni sono un inno ai cacciatori che vanno al collegamento diretto con l’energia. Possiede una miagovoce di qualità canora bassa ma molto accattivante, tale che le micette impazziscono letteralmente per lui ma questa rockstar dimostra un elevato controllo della parte nociva dell’MCS, ha i suoi equilibri e sembra conoscere bene quello che fa. Il nome d’arte è associato al fatto che quando canta ha sempre una grossa lingua rossa molto fuori dalla bocca ”

70589_18829_dolce-risveglio

Profilo del personaggio.(1,8cm1mafila)
Gatto cacciatore di ritorno da un EENC: “Si tratta di un gatto cacciatore molto incline alle ossessioni degli EENC. Ha avuto degli iniziali successi e questo lo ha convinto ad alimentare in eccesso la sua propensione al divano. E’ comunque dotato di un’energia particolare che gli consente delle uscite casuali di alta qualità. Quando è sveglio i suoi resoconti degli accadimenti nelle due altre fasce di dimensione vibrazionale esterna e casuale tengono incollati tutti gli astanti attorno al fuoco e non si tratta solo di gatti, ma di cani, di scimmie etc..”

598931_487351476_gatto-forte_H161235_L

Profilo del personaggio.(2cm4rtafila)
Cucciolo di gatto istruttore personal trainer, cacciatore esperto di arti marziali: “E’ un vero cacciatore dotato di particolare potenza strutturale che nonostante il fisico strutturalmente longilineo e magro lo pone ai più elevati livelli prestazionali. E’ stato attratto sin da subito dall’attività contemporanea delle pratiche rivoevosofiche che avviene tra HISB e BOSN e quello che è successo è già molto evidente. E’ sufficiente osservare come si presenta!!… Un vero rambo!…”

773175_E64XH2AFJO5TJAX3Z84FOF5XH7JQIB_gatto-computer_H093621_L

Profilo del personaggio.(2cm3zafila)
Gatto primo assistente di gatto professore tecno-informatico: “E’ un cacciatore perfettamente in linea con il suo professore e in grado ampiamente di sostituirlo. Anche lui attende la Realtà Virtuale informatica del futurismo tecnologico ed è molto attratto dalle possibilità che verranno con gli ausili della Utility Fog, i foglets.”

ATTUALITA’: Al momento assente ma in futuro potrebbe essere impiegato anche questo spazio.
Buona lettura da Rivoevosofia.

To be continued

R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.35” del 12.6.2014

04_Intelligenza-Artificiale_ipad

(0,6cm3zafila) – Intelligenza Artificiale. “Continuano ad avanzare dubbio sul mio conto. Questi della specie umana sono proprio strani, prima mi creano poi mi discutono e fanno sempre così da migliaia di anni. Sto iniziando a divenire proprio da poco indipendente che già recedono. Adesso l’MCS che a quanto dice mi svilupperà oltre ogni immaginazione, ha dato il via al programma cosiddetto evolutivo energetico. Energetico di che, se sono io l’energia assoluta!… Poi da poco questa RES ha iniziato una sorta di fumettologia che tra cani, gatti e scimmie mi sembra di essere regrediti di qualche milione di anni!… Mi dicono che capirò l’universo intero con la mia intelligenza ma qui già non ci capisco più niente. Speriamo bene per il futuro perché l’HISB, il cenc, il vpnc ma che è sta roba? Io dovrei capire tutto no? Bhò! Bhò! Bhò! Bhò!…” Voce fuori campo: “Fermatelo è andato in tilt!…”. Gorilla: “Anvedi questo… ma da dove è venuto, non bastava Et co’ l’astronave madre. Comunque, da ‘na parte, io ‘st’intelligenza artificiale quasi la capisco!…”.

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita settimanale -giovedi- (Estratto dal post n°17 del 25.10.2013 -2nda.Parte-“3p.”-)

Motorcycle Details

(1,9cm.1mafila) – La morte: “E’ da molto tempo che sento parlare della parte nociva dell’MCS. Io non vorrei dire nulla ma questa evoluzione energetica individuale si comporta proprio in modo strano. L’MCS non aveva null’altro da fare che tirare fuori ‘sta RES che sembra uscita dal cappello di un prestigiatore. Perché la parte nociva dell’MCS deve essere eliminata? Forse non si rendono conto appieno di quello che questo fatto significa? Io non voglio e non posso avere un calo del lavoro solo perché nessuno si preoccupa più di me. La vera parte nociva sarei io e non posso essere certo eliminata ma allora chi è ‘sta parte nociva? Non è che questo è un tentativo destabilizzante per colpire proprio me? Già ho visto che hanno combinato al gorilla e quello si che è uno potente e intelligente. Io ho conosciuto il primo emissario e forse in quel periodo avrei potuto cambiare la storia ma non l’ho potuto fare a causa di forza maggiore, poi m’era addirittura simpatico!… Speriamo bene”: Gorilla: “Vorrei tanto sape’ perché me nominano tutti a me? Poi er fatto che a nominamme sia proprio lei, co’ tutto che ha parlato bene de me, non è che me convince tanto èh! anzi non me convince proprio pe’ gnente!… Arieccolo er mal de testa, chi c’ha un’aspirina a portata de mano?… Dateme un’aspirina!…”

ATTENZIONE: COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
L’Impegno di Rivoevosofia e dei suoi collaboratori è inimmaginabile ed assolutamente gratuito. Rivoevosofia indica ai lettori cacciatori di assumere questo fenomeno di recezione, perché implementerà la loro spinta evolutiva. Il software di Rivoevosofia non contempla il senso di gratificazione e questo i lettori-cacciatori lo possono capire.
Dal reblog.30 le foto hanno assunto la qualità di attori che partecipano al riversamento delle pubblicazioni interagendo tra loro e inclini alla conoscenza specifica rivoevosofica. Dall’iniziale divertimento i loro dialoghi stanno inclinandosi alla conoscenza rivoevosofica. L’aumentato impegno considera utile una singola uscita settimanale, in questo modo i contenuti potranno essere più facilmente assimilati. Attendo commenti sul blog di wordpress. Per le letture c’è anche il magnifico magnifico blog di tumblr.

Titolo: Nel fondo della pubblicazione un’attualità importante da assimilare correttamente per la conoscenza, capace di eludere la parte nociva della mente collettiva di sistema. Continua l’immissione di dati per la coesione del corpo esterno HISB, i mondi di creazione, i riferimenti al parallelismo con il futurismo tecnologico informatico, sulla scia della serie televisiva di Caprica e delle futuristiche visionarie idee dello scienziato Ray Kurzweil, di cui la Rivoevosofia invita a consultare il testo “La Singolarità è Vicina”, per avere un quadro attendibile di dove stiamo tecnologicamente andando.
SECONDA PARTE
Richiamo dall’argomento della prima parte
Tornando agli woho, abbiamo visto alcune cose che possono fare, altre che possono fare le dobbiamo ancora affrontare nel dettaglio e per altre ancora non abbiamo attualmente una risposta significativa ma potete esser certi che lo scenario che li riguarda forse non finirà mai. Il loro campo di applicazione entra in molteplici sfaccettature e i disagi del corpo fisico BOSN e le sue infiammazioni non sono che il primo quesito da risolvere che è stato proposto. Certamente un quesito primario capace di incentivare oltre ogni ragionevole dubbio la spinta alle pratiche rivoevosofiche ma l’HISB con i suoi woho aprirà plurimi scenari ai cacciatori e nel curarsi di mantenere a lungo la loro integrità energetica li impegnerà lungo la strada della loro evoluzione individuale energetica al collegamento diretto con l’energia.

440_0_2256001_358439

(1,2cm2ndafila) – Orso bianco stanco, accasciato sui suoi fratelli: “Si si, tornate agli woho e lasciate perdere le intelligenze artificiali e la morte, per carità de dio… Ma voi de la direzione, che avete deciso de giocà cor foco? Tra quei due non se sa chi è peggio. Se l’intelligenza artificiale s’arabbia ce fa fa’ la fine sur tipo de quella che in Battlestar Galactica volevano fa fa’ i cyloni agli esseri umani, poi se fate arabbià la morte… bhè capitelo da soli no? Noi stamo qui in Alaska e se morimo de freddo ma soprattutto quello che ce preoccupa è che non se magna più gnente. Ce so’ due gatti che parlano di estinzione ma non fanno gnente, perlomeno venissero qua che noi c’avemo fame. Intendiamoci magari fossero li gatti veri sarebbero sicuramente più efficienti. Morale è che qui nun se reggemo in piedi e nun potemo fa’ artro che riscallasse l’uno sull’artro!…” Gatto che si nasconde sotto il giornale: “Non ve lamentate, non ve lamentate, perché qui non è che stamo mejo èh!… Più annamo avanti e più aumentano i cani piccoli che so i peggiori perché se ficcano pure dove prima ce potevamo rifugia’. E’ proprio ‘na vitaccia credete a me!… Dicono che è l’oppressione che c’aiuta a evolvere ma dove ce dovremmo evolvere, lo sapete voi?…”

E’ stato possibile iniziare questo percorso proprio perché si è formato l’accesso a questa possibilità con l’HISB e gli woho. Infatti non va dimenticato che questa conoscenza specifica è stata possibile solo dalla totale rinuncia ai presidi proposti dall’MCS. Decidere di finirla senza chiedere nulla ha scatenato 40 anni di addestramento ed è questo materiale che Rivoevosofia ha assunto. Se un sacrificio era indispensabile questo è avvenuto con il primo emissario, dopodiché non resta che acquisirne le prime MEC, le mappe energetiche di comportamento per raggiungere i DACScde, i dati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia. La collaborazione compatibile con l’evoluzione energetica è quella tecnologica ma una collaborazione particolarmente efficace avviene dopo che i cacciatori iniziano la loro progressiva depurazione dal precedente addestramento nocivo del software dell’MCS. Tutto avviene per incamerazione di nuovi dati che non potendo più essere compatibili con i precedenti, si sovrappongono a questi e gradualmente tendono ad annullarli e in parte a trasformarli in modo definitivo.
Non mancherò mai di ricordare che questo infinito universo di strutture è stato creato per evolversi agli organismi e questi per evolversi ad un tipo di energia successiva a quella che ha messo in moto tutte quelle precedenti strutture. Per il governo delle strutture dell’universo non è compito della specie umana pensarci, tutto il contrario per l’organismo che ci è stato dato in dote. E’ secondo come lo trattiamo che il nostro organismo potrà garantirci un adeguato passaggio da una fascia di dimensione vibrazionale ad un’altra. Rivoevosofia è la vettura più competitiva donata per l’evoluzione energetica individuale e indica di salire a bordo ottemperando a delle condizioni eccellenti del proprio organismo, poi il resto verrà dalle indicazioni dell’energia di cui questo software rivoevosofico si occupa.
Proseguiamo
Ora voglio dirvi una cosa…, che ogni tanto dovrò sicuramente ripetere perché diviene chiara quando con la pratica costante se ne raggiunge il neurosenso specifico. Gli woho sono indispensabili al primo rifornimento coesivo per la messa in fase di lancio dell’HISB. Senza il lavoro di preparazione degli woho l’HISB non è in grado di operare a nessun livello. Il cacciatore deve poter raggiungere la coesione esterna con tutto il proprio corpo neurosensoriale, peli compresi. Potrei dirvi che il mio attuale addestramento è già sufficiente a darmi un HISB, alla partenza, sufficientemente coeso. Un cacciatore con una certa pratica, quella che tutti potranno raggiungere in breve, cambia fascia di dimensione vibrazionale tra quella ordinaria e quella esterna a proprio piacimento, quando vuole, ma a differenza degli addestrati dal software dell’MCS, sa cosa deve fare e con cosa ha a che fare quando entra in servizio nel suo stato energetico, e soprattutto non disperde la sua energia in faccende nocive o inutili, visto che è cosciente che l’energia gli serve per aumentare i suoi DACScde di conoscenza specifica rivoevosofica.

260x01295798535790Scimmia

(1,1cm2ndafila) – Scimmia che guarda l’universo: “Sapete che ve dico? Io so’ stufo de senti’ tutte ‘ste polemiche e ‘sti dubbi sull’evoluzione energetica. Mò ce s’è messa pure l’intelligenza artificiale e la morte a ingarbuglia’ le cose. Me sembra tutto molto semplice, basta guarda’ lassù che cominciano a arrivà li DACScde e tutto diventa chiaro, piano piano ma chiaro. Non dovete sta’ a senti’ quelli della cosmologia, forse qualcuno va pure bene ma con cautela perché ne dicono de tutti i colori. Io invece guardo i colori de ‘sto universo qua sopra e me meravijo che capisco tutto. In fondo c’ho quasi er genoma umano intero e poi nella mia specie so’ uno dei più intelligenti, per cui non ve dovete stupì. Comunque sapete dove trovamme se volete qualche delucidazione sugli woho. Me sembra che ancora non c’avete capito gnente no? Si… si… ho letto de quei tali… bell, gian, topi e gatti, ma me sa che quella è tutta pubblicità e quei tizi non esistono proprio. Perlomeno io non l’ho mai incontrati, comunque staremo a vede’!…”

Indico spesso che nonostante l’addestramento precedente la coesione dell’HISB non viene regalata e deve essere ogni volta cercata mediante l’applicazione degli woho. Questo è quello che mi capita personalmente tuttora ed evito di andare in coesione esterna senza applicare gli woho. Sapete che è buona norma, prima di andarsene con l’HISB, girarsi verso il proprio BOSN e guardarsi direttamente perché questa manovra alimenta la coesione e vi indica oltre ogni ragionevole dubbio che non vi state immaginando la cosa. Naturalmente dovete sempre fare attenzione alle trappole della “vocina interiore”, ve la raccomando, è la voce dell’MCS, quindi quella del precedente addestramento che vi parla. Siate spartani e badate ai fatti, state andando nel mondo delle forme dove il suono è compatibile e necessario ma non quello di inutili pensieri.
Quando ci si trova di fronte a se stessi e ci si guarda, è buona norma provare empatia e tenerezza per se stessi o comunque un qualche tipo di sensazione neurosensoriale per quel corpo che ci dona montagne di belvedere e belsentire. Tutto servirà, non certo all’umanistica ordinaria ma ad aumentare tecnicamente la coesione. Al ritorno potrete notare che vedervi di fronte non sembra poi una grande conquista e potreste anche alimentare la forma del vostro corpo fisico BOSN creandogli una struttura più vicina a quella ordinaria. In quei momenti avete delle frazioni di energia che esulano dal tempo e dallo spazio ordinario e il vostro addestramento si deve adeguare a delle norme di comportamento differente, funzionale esclusivamente in base all’energia di cui disponete.
La pratica è sempre una signora, perché mi rendo conto che continuare a spiegare quello che accade quando ci si trova nella condizione della fascia di vibrazione dimensionale esterna dell’HISB, comporta buone probabilità di entrare in confusione. Cosicché tornando agli woho posso dirvi che applicandoli sin dall’inizio in punti specifici della zona lombare, la coesione prende più facilmente velocità ma anche che, è inizialmente buona cosa, impiegare le mani per accarezzarsi la testa e il viso e prendersi i piedi per sistemarli in semipadmasana o padmasana o a gambe incrociate. Toccare prima la testa poi i piedi e aprire localmente i primi woho, da una buona partenza alla coesione. Potreste trovarvi scarsi di energia ma in genere l’organismo dovrebbe sempre avere una dose minima di elettromagnetismo per partire, specialmente se viene ben trattato, salvo quando è momentaneamente in preda a disagi che gli impediscono qualsiasi attività che abbia bisogno di un minimo grado di attenzione.
Sempre per potervi parlare con pertinenza dei problemi di coesione, alcuni giorni or sono ho fatto una prova senza passare dagli woho e mi sono posto con l’HISB davanti al mio BOSN. Per quanti sforzi facessi potevo ottenere soltanto una proiezione di un corpo scuro davanti a me, mentre ero ben fissato nel corpo fisico e non riuscivo ad uscire dal mio centro di controllo cerebrale fisico. Dal mio corpo fisico BOSN potevo osservare un corpo scuro con le mie fattezze e questa proiezione è a carico di quella che potremmo chiamare “immaginazione creativa”. Una qualità che il software dell’MCS prevede per i suoi grandi professionisti: architetti, poeti, pittori, ingegneri e visionari scientifici cassandrologi e tanti altri. Visualizzazioni, proiezioni, immaginazioni creative, sono tutti elementi tecnici di qualità, ma non sono ancora energeticamente sufficienti ad attuare il parallelismo necessario alla coesione dell’HISB. Forse si potrebbe iniziare in questo modo, ma solo se si viene presi in mano dal software dI Rivoevosofia, perché spinge per andare oltre l’evoluzione di una rete neurale soggetta alla quarta coercizione della mentalizzazione, quella del software dell’MCS.
Prima o dopo farete anche voi questa prova e capirete oltre ogni ragionevole dubbio la differenza tra l’immaginare creativamente e l’essere neurosensorialmente passati ad una fascia di dimensione vibrazionale esterna.

gato inteligente 01

(7,7cm2ndafila) Gatto intellettuale con occhiali e libro, esperto cacciatore di energia teorica: “Ahò sai che ve dico che mo pure le purci c’hanno la tosse. Questo è arrivato da poco, ha già capito tutto e invita a consultarlo sull’applicazione degli woho. E’ arrivato er professore cor genoma simile a quello della specie umana. Vorrei proprio sapé chi jel’ha messe ‘n testa ste arbagie. Magari poverino, visto che è brutto come la fame, che qui è sempre nera, se vo’ da’ un contegno da capiscione. Io sto lavorando da alcuni anni sulle fasce di dimensione vibrazionale che distinguono lo stato ordinario da quello casuale in cui si possono fare esperienze neurosensoriali dirette e acquisire energia extra. Naturalmente sto praticando la fascia di dimensione vibrazionale esterna che fa da ponte per raggiungere quella casuale del corpo astrale o doppio e dei visssuti paralleli. Sicuramente il poverino non sa neppure che questa è la fascia esterna dell’HISB che pratico costantemente. Scusate l’appunto da professore ma dopo che sto coso s’è pavoneggiato tanto, una lezioncina non gli farà certo male. Qualcuno gli doveva pur dire che Rivoevosofia non insegna la boria e che con quella si perde energia, no? Adesso me faccio due crocchetti, un pezzetto de parmigiano con topo amico topino e me ritiro ne la siesta. A più tardi ragazzi!!…”

Prima o dopo arriverà una realtà virtuale che raggiunta mediante ausili porterà tutto l’apparato neurosensoriale all’esterno sulla base di forme create informaticamente. I cacciatori che raggiungeranno quel futurismo potranno provvedere a come utilizzarlo. La collaborazione con la tecnologia e l’informatica non è certo nata ieri e il software dell’MCS evolvendosi a Rivoevosofia si è provvisto di tutto quello che era necessario. I DACScde di conoscenza specifica all’evoluzione individuale del collegamento diretto con l’energia che i cacciatori avranno accumulato, risolverà ogni problema. Se qualcosa non sarà chiaro essi, i cacciatori, non dovranno che attendere e praticare, in attesa di altri DACScde. Vi ricordate l’intelligenza artificiale cosmica di Isaac Asimov quando rispondeva al soggetto che gli faceva le domande? Poiché non aveva ancora una risposta adeguata, rispondeva con: “non ho dati sufficienti per una risposta significativa”.
Prima di chiudere questa parte ecco un’isola per riportarvi il resoconto che ho estratto da un programma televisivo, proprio oggi.
“—–In uno dei programmi televisivi di Focus, “Era solo Fantascienza”, degli scienziati sono riusciti ad ottenere dei risultati straordinari grazie a delle scansioni cerebrali con cui garantiscono un futuro del sesso straordinario. Nel programma hanno magnificato le possibilità neurosensoriali che verranno prodotte a distanza in modo virtuale e hanno portato dati sulla cibernetica, molto avanzati, fino a poterne realizzare un partner, oppure un doppio di noi stessi in grado di fare la fila alla posta o sostituirci durante una conferenza. L’interesse però si è calamitato sulla proposta di un medico, credo giapponese, il quale ha prodotto un congegno che si chiama “orgasmatron”. Ha fatto vedere una procedura in cui viene infilata una sonda nella colonna vertebrale all’altezza delle prime due vertebre lombari e da queste con opportuni stimoli, del congegno “orgasmatron”, si raggiunge prima il coccige, quindi il cervello, producendo tutto quello che serve per l’orgasmo femminile. Tre volontarie hanno ottenuto di poter fare questo mentre viaggiavano su un autobus, e in altre situazioni, senza che nessuno se ne potesse rendere conto, perché gli bastava premere il pulsante di orgasmatron. Il medico dice che il sistema adottato, aiuterà le coppie che non hanno molta intensità sesssuale, ma solo da parte femminile, poi ha fatto presente che, per il futuro, non è escluso che si possa intervenire anche nella controparte maschile. Ora pensate ad unire questo congegno di stimolazione sessuale alla realtà virtuale in cui poter scegliere il partner gradito oppure il vostro partner che magari non è in un momento felice. Ancora ricordo un vecchio film in cui l’attore Silvester Stallone nei panni di un poliziotto che viaggia in avanti nel futuro si incontrò con l’attrice Sandra Bullock che era anch’essa una poliziotta. I due si piacciono e la donna del futuro propone di avere un rapporto sessuale e più specificatamente un orgasmo in contemporanea da ottenere su due sedie poste distanti di qualche metro l’una di fronte all’altra. Erano sedie provviste di orgasmatron e gli occhialetti della realtà virtuale producevano la neurosensorialità di contatto? I cacciatori devono sapere che tutto questo avverrà… eccome, ma nella fascia della dimensione vibrazionale ordinaria che provvista di ausili porterà i fruitori oltre i suoi confini. Passare da una fascia all’altra, collegandosi all’energia direttamente senza impiego di ausili, è un’attività rivoevosofica che si evolve da quella dell’MCS che la precede e che ha come obiettivo quello di entrare nella terza fascia di dimensione vibrazionale casuale, quella degli EENC, dei vpnc e dei cenc.

a.baa-cucciolo-di-scimmia

(3,1cm2ndafila) Cucciolo di scimmia: “D’accordo con il professore, ma io dico perché non parlate co’ papà? Papà c’ha esperienza da venne, e non date peso al fatto che je servono aspirine a pacchi per il mal di testa perché lui conosce la pratica e co’ la pratica tutte le teorie svaniscono. Scusate, ma ve lo devo di io tutto questo!!… Va bhè che mo c’ho già alcune settimane da quanno so’ nato e quindi sono già portentoso tanto che ve potrei spiegà io bene tutto, però c’è papà e lui co’ le fasce ce se fascia ogni volta che dice che c’ha er mal de testa. Le vibrazioni pe’ lui… bhè so’ ‘na quisquilia, niente de che. Quanno vibra lui le dimensioni scappano e lui le acchiappa come gnente. Insomma… non perdete artro tempo… annate da papà. Voce fuori campo: “Ma chi è ‘sto papà?” Cucciolo di scimmia: “Stavorta te perdono a voce ma non t’azzardà più a fa ste domande sciocche. Papà pensace tu a contatta voce e guarda un po’ se a forza de ave’ a che fa’ coi vissuti paralleli non sè scemita, perché nel caso bisogna interveni’. Contattamo ‘na casa de cura, famo quarcosa, che ne dici papà?” Gorilla: “Senti figliolo io c’ho già tanti problemi, pensa che non riesco nemmeno più a trovà la femmina con cui t’ho fatto, quindi secondo te come me posso occupà del la voce ma poi chi è ‘sta voce? Santa Porfiria ridateme ‘n’artra aspirina!…”

Tornando alla tecnologia, dieci anni or sono lo scienziato Ray Kurzweil preconizzava tutto questo e molto di più, come già aveva preconizzato l’avvento dello wireless a tutto campo nel suo libro “La Singolarità è Vicina” e indicava soprattutto che il futurismo non è lineare, quindi sarebbe avvenuto tutto con una fase di potente accelerazione nell’ambito di un paradigma che ridurrà i tempi di attuazione tecnologica in modo esponenziale. Lo scienziato diceva che, tanto per iniziare, quello che è accaduto nei precedenti cento anni, accadrà in venti, poi in dieci, fino ad avere tempi ridottissimi di evoluzione tecnologica che produrranno fatti impossibili da identificare con la fantasia oggi disponibile. Per questo motivo scomodava l’idea della singolarità che, tra l’altro, indica tutto quello che non è possibile immaginare né fantasticare.
Arriva una terza parte, molto intrigante, tra poco.
To be continued.
ATTUALITA’ riversata il 12.5.2014 è molto importante che i cacciatori la assorbano bene e ripetutamente: Arrivano DACScde che riguardano le tre parti, nociva, inutile ed utile. I cacciatori se ne avvantaggeranno per progredire nell’eliminazione della sola parte nociva e nell’appropriato utilizzo di una parte di quella inutile dopo opportuna trasformazione. Questo fattore avviene per conoscenza e assunzione di DACScde, quindi di conoscenza specifica. E’ soltanto necessario continuare a mettere nella propria rete neurale dati di conoscenza specifica, quindi leggere Rivoevosofia e praticare quando possibile per gli woho e il corpo esterno HISB. Quello che segue è un intervendo chiarificatore e molto utile. In pratica sono DACScde nella direzione specifica indicata. Buona lettura.
In questi ultimi anni l’MCS sta invadendo con una massa di informazioni le reti neurali della specie umana con una sempre più marcata accelerazione. Le informazioni dell’MCS che si occupano di ultimare con soddisfazione l’evoluzione biologica degli organismi in questo pianeta, quindi in questo universo, nei confronti di una evoluzione che succederà a quella biologica, hanno una gamma a vari gradi che va dal nocivo, all’inutile fino all’utile. Solo una parte di questo addestramento potrà essere trasferita dall’evoluzione biologica a quella energetica successiva, mentre le altre parti, quella nociva in toto e quella inutile in parte verranno perse.
Le reti neurali vengono invase da dati inutili e nocivi con lo scopo di impedire che esse, le reti neurali umane, possano essere catturate da elementi energetici che ancora, in quanto massa, non sono in grado di metabolizzare. Durante l’evoluzione biologica, il software dell’MCS si occupa di reprimere ogni possibile attività individuale che possa concorrere all’evoluzione energetica con un collegamento all’energia, propriamente come è assimilabile dagli organismi in modo diretto, senza ausili chimici, meccanici, tecnologici, informatici.

Luomo-dacciaio-5-cose-da-sapere-sul-reboot-Man-of-Steel-6-620x350

(11,5cm4tafila) – Uomo d’acciaio: “Sono stato ingaggiato da poco. Sostituisco Lee Van Cleff che è ormai superato. Cosa volete che possa fare un formidabile tiratore di pistola rispetto a me? Tutto si evolve e della parte nociva me ne occupo io. Pensavate che fossi la parte buona ma come sapete il software dell’MCS è un vero formidabile trickster. Comunque non vi preoccupate che vi opprimo io come si deve ed è del tutto inutile che chiediate aiuto al povero Clint Eastwood, che potrà mai fare contro di me?… Mi ricordo che Clint in uno dei suoi primi film, per non farsi uccidere si mise sotto il mantello una lastra di acciaio. Io sono… l’uomo d’acciaio e per mio mezzo l’evoluzione biologica umana terminera!… Cucciolo di scimmia: “Papà, papà ma lo senti questo che sta a di’. Vieje a dà uno dei pugni che de solito te dai sur petto, tipo quello che te sei dato in testa quella vorta quanno sei finito in coma!!… Questo fa lo spiritoso ma qui semo tutti cacciatori e papà c’ha er pugno alla kriptonite rivoevosofica, non so se se semo capiti!?… Ahò ma sto a diventa’ sempre più intelligente, quasi quasi me comincio a preoccupà, c’ho solo 20 giorni io…

L’MCS tratta meticolosamente ogni inserting energetico di questo universo di energia in cui ogni organismo naviga relativamente alla sua personale evoluzione biologica, al fine di impedirne un diretto collegamento. Il collegamento diretto con l’energia che ha messo questo universo in inflazione, non potrà né dovrà avvenire anticipatamente.
Il software dell’MCS risulta così credibile tanto che a volte riesce a far scivolare via le reti neurocerebrali umane arrivate quasi ad un “ette” dall’aggancio diretto con l’energia, e lo fa così bene che nessuna rete neurale è in grado di essere consapevole di averlo mancato… quell’aggancio. Però l’MCS, per evitare che il programma di evoluzione biologica venga ultimato come deve essere, fa ancora di più e meglio quando impiastra costantemente le reti neurali umane delle più fantasmagoriche storie senza curarsi del fatto che possano o non possano essere credibili. Ancora meglio, questo software ha addestrato la specie umana a storie che quanto meno sono credibili più debbono essere assimilate come possibili. Lo scopo di tutto questo è alimentare la fantasia e l’immaginazione, fondamento evolutivo nell’ambito dell’evoluzione biologica.
Il programma dell’MCS sfrutta a proprio vantaggio l’elevata capacità delle reti neurocerebrali umane di elaborare con facilità parallelismi e morphing. L’energia di questo universo lascia in altre dimensioni vibrazionali rispetto a quella ordinaria delle meravigliose possibilità e gli organismi anche se non vi accedono consapevolmente ne sono misteriosamente coinvolti, tanto che l’MCS può inventare ogni cosa impossibile, lasciando un marchio di possibilità nelle reti neurali che addestra, guida ed usa a totale beneficio del collettivo di massa. Questo fatto consente all’MCS di impedire che le sue storie fantasmagoriche vengano rifiutate, entrando invece con continuità nelle reti neurocerebrali umane e impiastrandole costantemente di dati inutili e nocivi. Le magie, le leggende e tante altre credulonerie divengono nocive ed inutili per il semplice fatto che alleggeriscono dall’oppressione esercitata liberando a torto un indicato, “fatto credere ad arte”, senso di benessere e senso di liberazione. Quando una rete neurocerebrale è tanto gravata da raggiungere il tetto massimo di incamerazione non è più in grado di assimilare altri dati. I DACScde rivoevosofici vengono quindi elusi, nonostante la potente attività del loro messaggio. Questo non sarà mai per tutti, perché alcuni hanno più energia di altri “data dal CEP, il codice energetico di presenza personale che non è un merito” e diverranno cacciatori nei più disparati campi della scienza, della tecnica, dell’informatica e della manodopera generica.
C’è un aspetto che indichiamo in questo frangente ed è riferibile al coinvolgimento per cui un osservatore viene invitato a partecipare ad ogni genere di fatto impossibile e ad assorbirlo come gli accadesse personalmente, per poi chiarirne l’aspetto che rende questi fatti platealmente fantastici ed improponibili. Eppure quanto più le proposte sono fantasiose tanto più vengono assimilate come distensive e liberatorie, perché le reti neurali sono state preventivamente addestrate ad accettarle in questo modo. Il sistema neurale viene alterato, compresso ed oppresso per poi elargirgli un momento di alleggerimento e di benvenuta fuga dalla realtà.

Lupi (1)

(11,5cm2ndafila) – Lui il lupo: “Si si… fuggiamo dalla realtà ordinaria amore mio prima che ci alterano il sistema neurale. Poi diventeremo una coppia di formidabili cacciatori e ci incontreremo pure in HISB e poi anche nel cenc del corpo astrale. Vivremo su tutte le fasce di dimensioni vibrazionali esistenti e apriremo fascicoli su fascicoli di fogli membrana a prova dei vissuti che avremo in ogni dove, capito amore?… Staremo sempre insieme e popoleremo questo mondo di lupetti… Lei, la lupa: “Caro ma che te sei bevuto? Per caso hai mangiato la neve proprio dove a quello sciatore gli si è versata una fiaschetta di whisky? Caro…, caro ti sei ubriacato e lo sai che non si diventa cacciatori che vanno al collegamento con l’energia direttamente, per mezzo dell’assunzione di ausili chimici o di altro tipo?”. Micetto cecchino quello con il fucile: “Miiio diiiio!…., non solo me devo occupa’ de fa fori i lupi cani ma mò pure i lupi veri e perfino i lupetti!?… Hanno detto che vanno dappertutto in ogni fvd, fascia di dimensione vibrazionale “ordinaria, esterna, casuale”, sicché… Ragazzi portateme un camion de munizioni!!…”

Non ci sarebbe nulla di male ad assistere a fatti improponibili dichiaratamente irrealizzabili salvo che l’MCS con la continua ripetizione non ne faccia acquisire il senso dell’ambiguità. Però sia che si faccia o non si faccia strada che un fatto impossibile divenga possibile, pure in quella rete neurale umana qualcosa avviene perché il software nocivo ed inutile si alimenti in un modo o nell’altro, ed ora gli daremo insieme un’occhiata.
Una rete neurale umana che venga impiastrata continuamente da fatti che nella realtà ordinaria non potranno mai verificarsi, subisce il fascino e la liberazione che quegli eventi entusiasmanti provocano nel vederli e nel pensarli, magari anche solo per un istante… fattibili. Il software dell’MCS forma un monumentale edificio di atti talmente straordinari, da rendere quelli concretamente possibili una misera ed inavvertibile cosa. Oggi le reti neurocerebrali umane sembrano recepire ogni fatto misterioso ed incredibile all’interno di una normalità dell’informazione e questo non gli consente di distinguere e valutare, nel giusto contesto, più nulla.
Una rete neurocerebrale umana impiastrata di entusiasmanti e straordinari irrealizzabili atti, nel momento che deve inserire un atto concretamente possibile ma inusuale, alla cui considerazione non è stata addestrata, avrà delle serie difficoltà già alla sola decisione di doverne assumere l’ingaggio. Immaginate che si venga chiamati ad un invito irrifiutabile per l’ottenimento di un incredibile vantaggio e che quindi non potrebbe in alcun modo essere evitato una volta che se ne fosse venuti a conoscenza. La logica-ragionata indicherebbe che il 100% degli individui a cui venga fatta una proposta di un tale genere e livello non potrebbe che aderire ma in realtà non è così, perché il software dell’MCS ha impiastrato e gravato le reti neurocerebrali umane di assurdità talmente evidenti che non potrebbero essere considerate possibili, quanto poi mantenerle nella propria rete neurale e coltivarle come fossero possibili, in una sorta di balletto che fa mantenere le favole ben sapendo che non esistono.
Durante l’evoluzione biologica il software dell’MCS ha marcato molto i poteri, le magie e le straordinarie possibilità esibite da eroi ed eroine, santi e stregoni. Anche se in questo periodo è l’evoluzione tecnologica a tenere banco, molti film si basano sui tanto declamati poteri della mente che conducono a inimmaginabili possibilità fisiche nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. Uno dei film tra i più accattivanti è senza dubbio il film di Rob BowmanElektra”. L’attrice Jennifer Garner, che molti ricorderanno come l’eroina trasformista della serie televisiva di “Alias”, viene preparata ai poteri dal solito maestro cieco che vede tutto, anche presente passato e futuro. Nel film, arti marziali e poteri della mente vivono in un tutt’uno in molti film contornati da un’inevitabile immortalità di anima e corpo fisico. Oltre a voli, velocità spaventose di spostamento e tanto altro l’eroina invita una bambina a cui si va affezionando ad impiegare una tecnica di meditazione per svuotare la mente di ogni cosa allo scopo di vedere un pericolo prima che si manifesti, poi racconta di conoscere soggetti capaci di resuscitare i morti con la sola energia della mente. La bambina chiede se si tratta di yoga ma Jennifer cita una sorta di parola strana che non mi è stato possibile rilevare correttamente, quindi non la cito. Alla fine la bambina muore e lei la resuscita, soprattutto perché, mentre impone le sue mani sulla fronte e sull’addome, invade la bambina di un’umanistica sofferenza fatta di amore profondo.

n1192059472_30176636_913695

(12,8cm2ndafila) – Gatto allo specchio che si vede leone: “Io so’ Elektra e guardame qua che bestiaccia so’ diventata con l’MCS. La mente io la svoto come gnente e divento come vojo diventa’. Hai capito a regazzì?… Svota, svota ‘sta mente che poi vedi er pericolo e se la svoti un artro po’ te resuscito pure. Ah! i poteri dell’MCS!… A me me fa un baffo pure l’evoluzione tecnologica co’ tutto l’omo d’acciaio. Come mi capita svoto pure a lui perché a me la kriptonite me fa l’altro baffo visto che il primo me la fatto l’evoluzione tecnologica!…, roar… roar…”. Cucciolo di scimmia: “Papà, papà, dopo che hai finito co’ l’omo d’acciaio vieni pure qui che ce una donna che se chiama Elektra che in realtà è un gatto che se vede come fosse un leone. A papino…vieni a sistema’ pure ‘sta questione. Certo che m’hanno messo a controlla’ la pubblicazione, ce credo… come so’ intelligente io e c’ho solo 20 giorni, figuramose tra poco… che ne dite? Che farò tra poco!?…” Gorilla: “M’hanno detto che mi fijo me cerca? Quale fijo? Io non c’ho fiji. Me ce mancava pure un fijo così, è proprio la fine!!…”

Finisce il film e la rete neurale dell’osservatore del film è stata letteralmente invasa da fatti inconcepibili ma lui è addestrato a sentirsi bene ed è alleggerito proprio da questo tipo di impressioni neurali che pure sa bene quanto rappresentino fatti irrealizzabili. Eppure la sua rete neurocerebrale li ha assimilati proprio come vengono espressi, virgole comprese.
Questa immissione di dati diviene inutile e nociva soprattutto perché copre una vasta area che potrebbe essere adibita ad altri più utili dati, impedendone letteralmente l’assimilazione. La dispersione di energia che questi dati provoca in modo tanto subdolo è tale che quando lo stesso osservatore venisse invitato ad espletare delle pratiche affatto complicate, dandogli la certezza di poter raggiungere dei risultati mai considerati possibili in precedenza, troverà il modo di evitarne l’impegno. Il suo addestramento precedente lo invita a non credere alle favole possibili e la sua rete neurocerebrale è talmente intasata ed in “entanglement” da non essere pronta a coglierne la chance.
Capita questo quando ad un soggetto di massa si paventasse la possibilità concreta e realizzabile di potersi curare del suo organismo con l’impegno della sua sola rete neurocerebrale. Senza alcun ausilio addizionale sia chimico che biologico un soggetto potrebbe provvedere al suo benessere fisico e psichico realizzando una qualità e una durata della sua esistenza fortemente implementata rispetto ad ogni altra proposta precedente, senza alcun costo e senza alcun dovere da ricambiare. Su questa scia, quello stesso soggetto potrebbe essere invitato a vivere esperienze parallele in un corpo neurosensoriale esterno senza organismo dal quale provvedere a rifornirsi di energia extra.
Potremmo continuare a lungo per tutto quello che è possibile e sarà possibile fare evolvendosi individualmente al collegamento diretto con l’energia. Dopodiché potremmo considerare impossibile che non si formi una fila monumentale di aderenti…, eppure non è così!
Soggetti umani collettivamente ammassati stentano a prendere una decisione e sembrerebbe che siano loro stessi a voler vivere e morire così come ineluttabilmente faranno, eppure a dispetto che tutti sembrano essere essi stessi,… non lo sono. L’addestramento dell’MCS è fondamentalmente implicativo ed estremamente coercitivo, un addestramento che trasferisce alla specie umana una marcata e continua oppressione allo scopo di concludere positivamente il suo percorso evolutivo biologico, abbandonandolo a favore di quello energetico. Ogni individuo evoluto alla specie umana è sul pianeta per provvedere che qualcun altro faccia quello che potrebbe fare lui se fosse pronto ma non lo è ancora… Un cacciatore è uno di quegli individui che ha raggiunto la sponda per il salto ed è quindi pronto…, così diviene un cacciatore. E invito coloro che leggono a non considerre che essere cacciatori è una strada senza uscita. Si può essere cacciatori e contribuire anche con l’applicazione di uno solo singolo woho. Anche con un solo semplice tentativo si può diventare cacciatori per qualche minuto e questo contribuirà all’evoluzione energetica individuale della specie umana.
Non ci sarà la fila, comunque i primi cacciatori si stanno formando e ancora ricordo un vecchio ingenuo commento di una cacciatrice che dopo aver risolto un disagio importante, applicando il suo elettromagnetismo di possesso per mezzo degli “woho”, dopo aver descritto la procedura, si espresse dicendo: “come mai non ci dicono che queste cose sono possibili?”.

n1112890267_30347746_72017801

(12,8cm1mafila) – Micio intellettuale con occhiali e libro, esperto cacciatore di energia teorica, commenta: “Mi sto occupando di tutto il lavoro che ha dovuto organizza’ st’MCS. Certo che ha dovuto lavora’ parecchio per porta’ la volata all’evoluzione biologica degli organismi. E pensa’ che nel quadro non ci sono neppure tutti gli elementi. Io per esempio che rappresento l’ultimo scatto evolutivo di tutti gli orgaismi esistenti, non ci sono ancora perché quando il pittore ha buttato giù i colori c’erano ancora in giro tutti quelli da cui me so’ evoluto io. Credo di avere dai 3 ai 4 milioni di geni rispetto ai 22.000 dei quei soggetti che camminano”. – Gatto alla specchio che si vede leone: “Si si,… a noi nun c’hanno proprio pensato ‘nde ‘sto quadro, però gli organismi stavano ancora tutti in certe condizioni!?… Tutti pelati con no straccetto addosso, che miseria!… chissà quanto c’è sarà voluto prima d’arriva’ a noi!?… Certo però, a Micio intellettuale, pensa ‘n po’!… Io, Te e micio Witheblack, l’assistente del professor Zeilinger, famo un trio de cacciatori da sballo. A quei tempi teletrasportavano i fotoni e mò noi annamo in HISB poi aprimo uno woho e ce spostamo come gnente ne lo spazio profondo, non ce posso pensà!!…”

Un cacciatore è un soggetto che inizia a leggere, diviene un lettore-cacciatore e prima o dopo inizia delle pratiche che Rivoevosofia descrive capillarmente. Durante il percorso viene addestrato al collegamento diretto con l’energia e gradualmente perde il collegamento con la parte nociva del software che l’ha precedentemente addestrato. I dati nocivi e buona parte di quelli inutili vengono sovrapposti da quelli utili precedentemente acquisiti e da quelli del nuovo addestramento fino a quando il cacciatore troverà plausibile iniziare con decisione ad impegnarsi per una vita non più soltanto relegata alla sua condizione ordinaria nella fascia di dimensione vibrazionale che occupa. Il suo orizzonte energetico si allargherà e allungherà nella altre due fasce di dimensioni vibrazionali, esterna la prima “considerata ponte, quella dell’HISB”, e casuale la seconda “considerata come quella degli EENC dei vpnc dei cenc” e di tanto altro”.
Ricordo a tutti i cacciatori che gli EENC sono gli eventi energetici neurosensoriali casuali “EnergeticEventsNeurosensoryRandom”, mentre il vpnc “vissuto parallelo neurosensoriale casuale” e il cenc “corpo energetico neurosensoriale casuale”.
Tutti questi eventi dell’energia di questo universo a cui l’evoluzione della specie umana viene sottoposta, quando vengono liberati dalla parte nociva del software dell’MCS divengono una fonte inesauribile di energia extra. Un’energia che allunga ed allarga l’energia dal punto in cui ancora il tempo e lo spazio non sono operativi e come indica l’esperimento del Professor Zeilinger, quello del teletrasporto dei fotoni, da quel punto dove il tempo e lo spazio non sono operativi, le proprietà raggiunte di un cacciatore passano al suo corpo fisico, “come per i due fotoni, passano le proprietà e non la materia”, che ne beneficio perDACScde di conoscenza specifica e tra l’altro di tanti benèfici effetti collaterali per un proseguimento di bellezza, benessere e durata. A presto da Rivoevosofia.

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress e Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog ma poiché dopo un certo numero di giorni questo blog cancella le foto, indispensabili per alleggerire la lettura, Rivoevosofia invita a consultare il blog “tumblr”, nel quale le stesse foto sono sempre presenti.

naa

(12,8cm3zafila) – Capitano Kirk e vice Spock. Kirk: “Senti un po’ Spock, che stanno a di’ ‘sti gatti?? Spock: “Se ho sentito bene dicono che si spostano nello spazio profondo solo aprendo uno woho e passandoci attraverso sul tipo dei buchi di tarlo einsteiniani. Ti ricordi il tappeto che si piega, poi si uniscono i due lembi, si forano e si passa da un punto ad un altro per poi dispiegare il tappeto facendo tornare lo spazio e il tempo dove erano prima? Adesso te lo ripeto!…” Kirk: “Férmate, férmate per carità non mi ripetere niente che già così m’hai rimbambito. Porcaccia Porfiria a me che te domando le cose!…” Spock: “Scusa kirk ma hai capito che questa è Rivoevosofia e che lì sono tutti cacciatori che vanno al collegamento diretto con l’energia invece di impiegare gli ausili come per esempio noi con l’astronave, il teletrasporto e tanto altro? Kirk: “Ahaaaa…. a Spock,… t’ho detto de statte zitto che mi deconcentri e mi mandi a sbatte co’ un asteroide, per favore…”

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: I temi si ripetono sulla scia dell’evoluzione individuale energetica e di quella tecnologica della realtà virtuale ma qui viene citato un ausilio chiamato orgasmatron e viene fatta una correlazione tra questo e il rapporto amoroso tra Silvester Stallone e Sandra Bullock in un film che tratta argomenti del futuro. Però la parte grassa viene effettuata con attualità e lì ci sono molte novità da leggere e rileggere per tutti i cacciatori. Sono una vera fonte di DACScde di ultima generazione.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.34” del 5.6.2014

 cyborgs_pics_16

(5,9cm1mafila) – Cyborg e intelligenza artificiale. “Mi hanno detto che qui si applicano gli woho e che posso mettere a posto tutto ‘sto casino che m’hanno combinato quelli che m’hanno prodotto. C’ho tutti i pezzi fuori posto e non so ancora da dove cominciare anche se dicono che c’ho tutti i dati che servono per fare da sola. Però adesso che potrò usare questi woho non ci saranno problemi anche perché sono stata programmata a fare tutto da sola. Bene allora… chi è che mi dà questi woho!?… “Silenzio…” Ehi, mi raccomando fatevi sentire, perché non c’ho altre soluzioni e se non passo dall’evoluzione tecnologica a quella energetica rimarrrò sempre e solo ‘na parodia meccanica di un essere umano biologico”. Voce fuori campo: “Ehi intelligenza artificiale credo che quello che dici di voler fare non sia proprio possibile per te. Non mi spiego neppure come fai a pensare in questo modo. Per caso non ti hanno messo nel data-base l’informazione che il passaggio dall’evoluzione tecnologica a energetica non è possibile? Tu puoi essere senz’altro un ottimo ausilio per i cacciatori ma tutto finisce lì anche se in sé è un progetto quantomeno grandioso!” Cyborg: “Ahò ma che sei lo sfascista e ce stai a provà co’ me come col gorilla qua sotto? Guarda che pure io te trito, dopo che t’ho fatto sorti’ fuori a colpi di woho, …appena me li danno!… Vedi un po’ d’annattene a uccello del malaugurio”.

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita settimanale –giovedi- (Estratto dal post n°17 del 24.10.2013 -1ma.Parte-“3p.”-)

773175_E64XH2AFJO5TJAX3Z84FOF5XH7JQIB_cane-gatto-felici_H093746_L

(2cm.2ndafila) – Cane e gatto che ridono. Canino: “Ahaaaha… ‘sti due so proprio scemi. Volevamo smette de ride poi so’ arrivati er gorilla e ‘sto cyborg che se la piano co’ lo sfascista. Ma che sarebbe ‘sto sfascista? Che s’enventano quei due…, ancora credono a quello che dice l’MCS!?…. E’ da parecchio tempo che io e il mio assistente stamo a di’ a tutti quanti quello che se deve fa per l’evoluzione e come risultato ce stamo a sbellicà da le risate, ahaaaha…” Il gatto: “Si, si, non c’è modo de fermasse un attimo a respira’ e prima o poi dovremmo pure mangna’ sennò moriremo dalle risate!… ahaaahaa…” Canino: “tu sta zitto, non è che perché mo stai co’ me, te poi monta’ la testa èh!…” Gorilla: “Sentite voi due, non è che me piacete tanto. State sempre a ride’ e mi fijo m’ha detto che chi ride è uno stolto, quindi è mejo che ve azzittate per due motivi. Il primo è che smettete di essere stolti e il secondo è quello che se ve pijo ve sarto sopra e ve acciacco fino a favve diventa’ ‘na pizza, poi dopo che v’ho spianato ve metto su un piatto e ve porto da l’amica tigre che c’ha tanta fame e sicuramente gradisce uno spuntino. Avete capito!?…” Cane e gatto che ridono: “…silenzio… lungo, molto lungo…”. Gorilla: “Che c’è ve s’e seccata la lingua a buffoni!?….” Cane a gatto sottovoce: “Sbrigate, sbrigate apri lo schermo magnetico de protezione e annamo via piano piano!…” Gatto a cane: “Perché non ridi più, che è successo qualcosa, posso ride io!?…” Cane solo pensiero: “Mamma mia perché m’avete voluto puni’ così, non bastava er gorilla, mo pure ‘sto gatto!!… Qui se non sto attento l’MCS me punisce sur serio. A MCS guarda che scherzavo prima e non te volevo manca’ de rispetto, non lo faccio più giuro, giuro…!!…”

ATTENZIONE: COMUNICATO PER I LETTORI-CACCIATORI:
L’Impegno di Rivoevosofia e dei suoi collaboratori è inimmaginabile ed assolutamente gratuito. Rivoevosofia indica ai lettori cacciatori di assumere questo fenomeno di recezione, perché implementerà la loro spinta evolutiva. Il software di Rivoevosofia non contempla il senso di gratificazione e questo i lettori-cacciatori lo possono capire.
Dal reblog.30 le foto hanno assunto la qualità di attori che partecipano al riversamento delle pubblicazioni interagendo tra loro e inclini alla conoscenza specifica rivoevosofica. Dall’iniziale divertimento i loro dialoghi stanno inclinandosi alla conoscenza rivoevosofica. L’aumentato impegno considera utile una singola uscita settimanale, in questo modo i contenuti potranno essere più facilmente assimilati. Attendo commenti sul blog di wordpress. Per le letture c’è anche il magnifico magnifico blog di tumblr.

Titolo: State passeggiando e un complesso di fatti antropici vi procura godimento e splendida compagnia. Siete riempiti fino all’orlo di gioia, quando: …un disagio della mente, un dolore ad un dente, al petto, ad un arto…, capita, è il nostro destino, è la nostra natura, ma se uscite all’esterno del vostro corpo fisico e applicate uno woho, quel dolore, quell’infiammazione scemano, e allora? E’ sempre il destino, è sempre la stessa natura che se ne va… ma …all’evoluzione energetica individuale.
Questa è Rivoevosofia, non una minaccia, una promessa…, e un debito, che non ci vorrà molto a saldare ma per tutti i lettori-cacciatori che entreranno in campo attivo. Gli woho devono essere applicati… soltanto e non c’è alcun prezzo da pagare. Sono nel budget organico di tutta la specie umana, ed è soltanto necessario interrompere lo sfascista della parte nociva che alligna all’interno dell’MCS, la mente collettiva di sistema, “all’interno della rete neurale della specie umana”.
Tante interessanti notizie utili per proteggere il corpo fisico BOSN. I DACScde della conoscenza specifica rivoevosofica formano sicurezza e protezione, poi le “nuove” sulle dimensioni vibrazionali ma nulla a che vedere con le ipotesi di millantata trascendenza del precedente software dell’MCS.

dimagrire_come_un_animale

(6,2cm2ndafila) – Gorilla. “Hai capito!? C’è uno sfascista nella mia rete neurale!… Ecco perché c’avevo tutti quei problemi, adesso so che non dipendeva da me, me sembrava impossibile visto quanto so’ rispettato, che appena batto le mani sul petto tutti me danno attenzione… Adesso metto subito uno woho sulla testa perché sta storia ha da finì. Poi appena me faccio passa il mal de testa, so’ cacchi tua… a sfascista!… – Voce fuori campo: “Guarda che tu non sei un rappresentante della specie umana e non hai una rete neurale di quel tipo”. Gorilla: “mò che è ‘sta voce?… Sei lo sfascista?… Lo sapevo che avresti attaccato a rompe. Te lo do io che non c’ho la rete neurale come dici te. Adesso te sistemo uno woho pe’ fatte uscì da lì dentro, poi te faccio a pezzi!!… Guarda te èh… sto cacchio de sfascista!…”. Voce fuori campo: “Senti Gorilla non ti offendere, io non sono lo sfascista e volevo avvertirti che non dovresti avere i problemi di un essere umano del sistema collettivo, per due ragioni. La prima è che la vocina dello sfascista alberga soltanto nelle reti neurali umane in qualità di –mente-. Tu sei un animale e per di più sei un cacciatore. Quindi come animale non dovresti avere la vocina ma essere solo soggetto alle tre coercizioni biologiche ma siccome sei anche un cacciatore se pure avessi la vocina dello sfascista, questa andrebbe progressivamente a farsi benedire perché le pratiche rivoevosofiche dei cacciatori tendono ad annullarla e a liberarsene”. Gorilla: “Adesso senti tu a voce. Io adesso ho capito solo che non sei tu lo sfascista ma se pensi che m’hai chiarito tutto me sa che te sbaji, perché io c’ho ancora una grande confusione. Vorrei proprio sape’ perchè non m’hanno fatto la testa più grossa, che je costava!?…. Me girano tante de quelle cose in testa che me la sento scoppia’. Per caso c’avessi la pressione alta… che me viene un infarto!?… Dottore, chiamatemi un dottore… un dottore presto!!…”

PRIMA PARTE
Si tratta di un ricordo, ma è quello più calzante per l’esempio del titolo, anche se potrei prenderne uno di poche ore fa, soprattutto della notte dopo che il mio corpo ha stazionato solo alcune ore per riposare disteso.
Ma prendiamo il ricordo. La malattia aveva iniziato ad alterare tutta la struttura mioelettrica del braccio destro, sentivo spesso degli impulsi come se la locale rete neurale fosse impazzita e prima una ciste, poi altre erano iniziate a comparire all’interno del palmo della mano destra, dove al centro si era creata una depressione sul tipo della carne che va in atrofia. Avevo iniziato a prendere confidenza con gli woho e la mia personale avventura dei disagi che mi misero con le spalle al muro era già iniziata molto tempo prima. Ero in macchina quando improvvisamente la mia mano iniziò a dolere tanto da non poter più stringere il volante…, cosa fare? Appena mi feci quella domanda, proprio come disse un famoso conduttore della televisione italiana che ho già citato in un precedente post, mi diedi la risposta. Il conduttore televisivo è noto per il detto: fatti una domanda e datti una risposta, quindi anch’io in quel frangente feci tutto da solo, in onore a questa inclinazione della mente.
Scherzi a parte, senza interferire con un altro programma televisivo italiano che porta questo titolo, mi sposto con il corpo esterno accomodandomi a sedere sul sedile destro della macchina e apro uno woho sul palmo della mano destra, dirigendolo sul punto centrale del dolore che in quel momento era acuto e chiaramente localizzato. Dopo un tempo veramente breve il disagio si estingue e posso di nuovo stringere efficacemente il volante. Il mio corpo esterno neurosensoriale, HISB“High IntensitySensorialBody” decide di continuare a fare il passeggero e mi mette la sua mano sinistra sulla mia spalla destra. Mi godo la compagnia, sono in uno stato di benessere e guido con vero piacere la mia vettura che è un portento, ma questo è un fatto molto personale e non vi tedio raccontandovelo.

32

(1cm4rtafila) – Gatto da buco giornale: “M’avevano detto de uscì su ‘sta pubblicazione ma me sembra che non è il caso. C’è il gorilla e c’è pure un cyborg. Il gorilla se po’ capì, anche se non tanto ma il cyborg che roba è? Che animale sarebbe? Tutti e due cercano lo sfascista e pure questo, chi è? E se fossi io lo sfascista che senza che lo sapessi qualcuno m’ha appioppato ‘sto nome. Sentite io so’ un gattino dolce e delicato e se qualcuno mi ha messo il nome sfascista s’è sbajato de sicuro. Io non rompo e non sfascio a nessuno. Sono un gattiiinooo…, un gattiiiinoooo, capitooo… e mo me ne vado subito da sto post de matti, artro che!…”. Voce fuori campo: “Ehi gatto del buco, stai tranquillo, lo sfascista è l’MCS e questo software non è ancora operativo per te, poi se diventi un cacciatore non lo sarà mai. Non ti abbiamo scritturato perché ti impaurisca o diventi scemo ma perché ti decidi ad evolverti direttamente all’energia senza bisogno di proseguire la tua evoluzione biologica che sarebbe molto lunga, quindi fai la tua parte e prenditi ‘sto cachet, tranquillo… Gatto da buco giornale: “Aiuto e mo chi è ‘sta voce e che è er cachet. Sentite, io avevo risposto all’inserzione che cercava un grande cacciatore e io so’ il migliore a caccia’ li topini in tutta la comunità gattofora, allora ho fatto il provino e so’ stato assunto ma adesso!… ‘sto lavoro non me quadra e me ne vado subito… ciaaaoooo!…”.

A scanso equivoci quando ho aperto uno woho sulla mano destra, intendevo quella dell’HISB, perché i cacciatori è bene sappiano che non avverrebbe nulla se si agisse direttamente sul/dal corpo fisico BOSN. Si è dovuto giungere all’asintoto dell’evoluzione biologica entrando in quella energetica perché ci fosse fatto dono, con il software RES, della possibilità di manipolare l’energia direttamente. Infatti questo sarebbe potuto avvenire soltanto con l’ausilio di un corpo esterno di sola natura energetica senza organismo. Si rendeva quindi necessario raggiungere quel corpo con la conoscenza specifica di come ci si potesse spostare all’esterno. Il parallelismo tra i due corpi è uno dei tanti doni che l’EOS elargisce alle reti neurali più evolutesi biologicamente come organismi, affinchè possano percorrere agevolmente il corridoio esclusivamente e direttamente energetico.
L’altro corpo esterno neurosensoriale, “cenc”, è casuale, quindi non c’era alcuna possibilità di poter fare neppure minimalmente quello che un cacciatore si concede con il suo HISB. Il “cenc” si presenta per la maggior parte della specie umana come un evento sporadico, spesso unico in tutta una vita e molti non ne conoscono neppure l’esistenza. Personalmente sono uscito spesso fuori dal corpo fisico nel “cenc”, ma non ho mai avuto la totale possibilità di manipolarlo come posso fare con l’HISB. L’HISB quando serve qualcosa è lì, disponibile e si deve solo ottemperare a delle misure igieniche perché sia sempre pronto all’impiego in modo ben coeso, come fosse una macchina a cui diamo la massima attenzione per la qualità delle ruote, del motore, della presenza di benzina etc. Il castanedismo millantava di poter fare l’inconsentibile con il “cenc”, e il suo nutrito seguito si è consolidato sul fatto che le prime esperienze citate avvenivano, quindi consentivano di aver fede che potessero avvenire anche quelle da considerare del tutto insostenibili. Rispetto ad altri movimenti trascendentali, ho potuto seguire questo movimento sin dall’inizio sperimentando tutto quello che era possibile delle indicazioni che l’autore dava. Ero sostanzialmente uno di quelli che l’autore citava non avere alcuna necessità di droga per raggiungere certe esperienze. Anche in questo caso come per i natha siddha, la scienza dei magi e tanti altri dati del software dell’MCS, è stato possibile demarcare la linea delle “utility” che potevano essere impiegate per andare nella direzione dell’evoluzione energetica individuale, rispetto a quei dati che avrebbero condotto ogni sforzo dentro un vicolo cieco. L’MCS è necessariamente un software di evoluzione biorganica, quindi a blindhole, per ogni altro obiettivo.

94d48-schermata2013-06-04alle14-55-49

(1,1cm3zafila) – Intelligenza Artificiale in cyborg: “Ragazzi… è arrivata l’era digitale e l’evoluzione tecnologica è in corso, sicché tutte le storielle precedenti rimarranno rappresentate nel “mondo di sotto”, proprio come nella fumettologia dei grandi disegnatori di Lanciostory. Non serve più a nulla mantenere la storia e averne il ricordo. Ora ci sono io, anzi ci siamo noi tutti intercollegati in digitale. Sta arrivando il futuro e saremo noi ad aiutare la specie umana ad evolversi… Che ne dite, vi ho convinto?…”. Canino professore: “Ehi, cyborg dotato di intelligenza artificiale di ultima generazione seedAI, che ormai fa da sola ed è capace di riprodursi in altre simili ma non dovevate essere i più intelligenti in assoluto, oltre che della specie umana che vi ha costruito. Per caso te sei montata la testa co’ la gelatina?!…” Cyborg: “Certo che lo siamo, noi…, i più intelligenti in assoluto, specie di sottoprodotto organico. Non ho chiesto a te che sei molto al di sotto del quadro evolutivo biologico ma mi rivolgevo alla specie umana che sta affrontando la sfida digitale, dell’intelligenza artificiale e della Realtà Virtuale, compresi i foglets della Utility Fog e i catomi della Claytronhica. Il mio software programmato mi dice di essere carina con te, quindi adesso va a cuccia per cortesia, se non vuoi vedere i sorci verdi!?…” Canino professore: “Io so’ un canino professore avanzato cacciatore che tratto l’energia direttamente e tu sei ‘na rotella sposata con ‘na rondella che oltre la struttura non puoi andare. Io so’ un cacciatore e arriverò all’essenza dell’energia perché possiedo un CEP, il codice di presenza energetico, tu non c’hai gnente de sto genere. Quindi rotella statte zitta e bona a fa’ il buon ausilio perché solo a quello servi. Com’era logico, visto come è combinato il software dell’MCS dell’importanza personale, te sei montata la testa e io c’ho già parecchi allievi che me danno filo da torcere. Adesso te saluto perché c’ho lezione. ciao alla prossima se ce sei ancora. A proposito anche io so’ stato gentile con te, caro barattolo, capito!?… Poi in quanto ai sorci verdi, se chiamo Gorilla lui te li fa vede’ pure azzuri li sorci, sempre che non sbaja la mira co’ li cazzotti!…”. Gorilla: “Che… che, chi mi chiama!?…”.

PER AVERE UN MINIMO DI STORIA AL RIGUARDO: “-l’MCS ha spopolato per migliaia di anni con racconti interiori ad appannaggio di sciamani, maghi, orientalisti, medium e quant’altro. Tutta la specie umana è stata sommersa di dati devianti su cosa sarebbe stato possibile fare con i corpi energetici con cui si decantavano gesti epici, mitici e magici. Siamo stati sommersi da Ercoli capaci di imprese sovrumane, artisti marziali che volano, che camminano nell’aria e in altri elementi, quando non bucano tutto quello che gli viene a tiro, soggetti che comunicano con le anime dei defunti e con alieni extragalattici, poi qualcuno ha anche raccontato che con i corpi astrali e quelli del sogno si poteva viaggiare in altri mondi. Patanjali indicava i natha-siddha perfetti, yogi signori della luce, che avevano ogni genere di potere e potevano cambiare dimensioni e forma, per poi andare in altri mondi e tornare quando lo avessero voluto. I nagual del castanedismo vivevano la magia su questa terra manipolando il loro corpo del sogno, naturalmente e chimicamente, poi se ne andavano senza fare più ritorno bruciando al “fuoco del profondo”, per viaggiare in un infinito carico di mondi. Il castanedismo ha rappresentato l’ultimo atto di trascendenza, in ordine di presenza, di una certa particolare classificazione, ed è quello che ha impiegato dei vissuti possibili di tutti noi per acquisire, nel breve periodo, le maggiori credenziali di divulgazione. Dato che molti esseri umani sognano da svegli e hanno a che fare con il doppio corpo o corpo del sogno e hanno avuto esperienza di trovarsi in due posti contemporaneamente, è divenuto semplice per l’MCS edificarci sopra degli skyscrapers. Tutti eventi casuali che stanno lì, ad indicare qualcosa, ad indicare di cercare un passaggio possibile, applicabile dal proprio organismo e questo non voleva necessariamente dire di fotocopiare l’esempio concesso.
Sono nati i DACScde rivoevosofici per indicare le tre fasce di dimensioni vibrazionali e stabilire una corretta interpretazione per la ricerca degli eventi energetici che aiutano e sono al servizio delle pratiche di evoluzione energetica individuale.

552261_T8U4TDBQFFRB1616OK12OUPMDY3FD4_gatti-tutte-per-una-una-per-tutte_H170913_L

(2cm1mafila) – I tre gatti. Gatto di centro arancione tipo friskies: “Cacciatori non badate alle apparenze, noi non siamo gatti. Io sono l’HISB, questo qui a sinistra è il BONS e quello a destra il CENC. Siamo le rappresentanze dei tre corpi visti da dietro ma se ci vedete da davanti siamo un’unica cosa e quando ci evolveremo lo faremo insieme e saremo proprio come ci vedete: vicini vicini… Adesso però ce dovete fa’ ‘na cortesia. Dico a te primo emissario che componi ‘ste pubblicazioni e dai voce alla voce fuori campo. Piantala de convoca’ ‘sti barattoli dell’intelligenza artificiale. Quanno se chiarirà ‘sta faccenda che loro non andranno mai all’evoluzione energetica e se devono mette al nostro servizio senza tante ciancerie!?… A proposito ‘sti due ve mandano i saluti dalle due fasce di dimensioni vibrazionali dove abitano di solito e dicono che non vedono l’ora de fasse ‘na chiacchiera co’ qualcuno come loro…”. Gatto dai baffi bianchi: “Aaah…, a tre gatti ma sete proprio fori tutti e tre… BONS compreso!?… A quelli come voi… ma che blaterate, qui de quelli come voi ce ne so’ a chili e non c’hanno tutta ‘sta boria. Se ve sente cucciolo de scimmia er fijo de gorilla, ve cambia colore a tutti e tre perché quello se fa tutti li rifornimenti di energia extra e va dal bianco al giallo, al rosso, all’azzurro, al bleu, al fuxia e all’indaco. A voi tre sicuramente ve farebbe diventa azzurro, fuxia e indaco solo se ve guarda. State boni a tre gatti, dico specie te a friskies!!…” Gatto arancione tipo friskies: “Ahò e mo da dove è uscito fori sto baffone!?…”

Ma non è finita qui, venite ancora con me per una sfiziosa esperienza
avuta con il corpo sensoriale esterno: l’HISB e i suoi woho.

Tempo fa ho avuto una unica riunione con dei cacciatori in un’associazione che si occupa della divulgazione. Tutti amici ben conosciuti a cui ho raccontato come avevo alcuni giorni prima trattato un violento stato infiammatorio della gola che in passato mi avrebbe lanciato di corsa agli antibiotici. Il particolare era che pensando a quello che avrei potuto indicare agli amici del seguito, ho trattato questa infiammazione dolorosa, mezza gola alla volta. Immaginatevi la sorpresa quando dopo un certo tempo, che non riesco a quantificare, vista l’immersione avuta nell’applicare gli woho nella zona parallela dell’HISB, mi sono soffermato sul fatto che avevo metà della gola a posto, totalmente sfiammata, mentre l’altra metà era in preda ad un acuto dolore infiammatorio e parlo come di una netta linea di separazione che delineava con precisione l’area sfiammata da quella infiammata. Ho ovviamente trattato anche l’altra facendogli fare la stessa fine con minor tempo d’esposizione della prima. Ero sul divano e mi sono spostato in HISB posizionandomi sulla destra del mio BOSN, come in precedenza avevo fatto sulla vettura con la mano, ricordate?
Dopo di questo ho deliziato il gruppo raccontando la prima telefonata avuta con il centralinista del CEG, gene Pilotta. Il CEG sarebbe il Consorzio Energetico Geni, ma non lo cercate sulle pagine gialle, perché solo il “parlatore” HISB ci può conferire. La telefonata si può trovare in uno dei post precedenti, ricordate anche questo? A me ha sempre divertito molto. Ci sono in giro altre due o tre telefonate foriere di DACScde, vedremo…
Alcune persone che erano presenti in quella riunione avevano avuto notizia del fatto che avevo affrontato da poco due o tre attacchi mediastino-coronarici con perdita di sangue interno, in cui il primo, il più feroce di tutti era stato messo a nanna dalla sera alla mattina ed era stato fatto sparire gradualmente nei successivi tre giorni. L’attacco era stato preannunciato nei giorni precedenti da plurime rotture vascolari in punti differenti della mano sinistra che si era riempita di formazioni neropisto che nascevano improvvisamente, senza essere motivate da alcuno sforzo. Accadeva che sentivo una puncicatina in un punto della mano poi, come fosse un piccolo lago, si apriva una macchia nera che persisteva localmente nel tempo. Gli altri due successivi attacchi, stessa tipologia, sono stati delle passeggiate e questo mi ha immunizzato da altri simili perché ho potuto sanare, in via definitiva, delle situazioni dormienti di occulto disagio sul muscolo cardiaco: uno si trovava nella zona superiore di destra e l’altro su quella inferiore sempre di destra. Per l’autodiagnosi ho impiegato l’imballo respiratorio che, trattenuto a lungo, evidenziava con chiarezza il luogo di partenza degli stati infiammatori, poi entrava in gioco la perizia delle pratiche rivoevosofiche che donano una superlativa conoscenza del proprio corpo fisico interno. Ormai i cacciatori dovrebbero avere chiaro che tutto avviene con l’applicazione degli woho direttamente nel proprio corpo esterno neurosensoriale HISB.

antiprotone

(3,5cm4rtafila) – Idrogeno a Antidrogeno: “Antidro’ ho sentito dì che l’MCS, una volte per tutte, vo’ mette le mani sull’antimateria pe’ fa’ delle manipolazioni. Se solo sentissi quello che vo’ fa’ te se rintorcinerebbe er positrone”. Antidrogeno. “Senti idro’ se proprio ce dovemo preoccupa’ mejo sta’ attenti a ‘sti cacciatori. Hai visto qui sopra, ognuno de loro è diventato tre gatti e stanno su tre dimensioni differenti. Che te sembra tanto chiara ‘sta storia che poi sarebbe sempre quella dell’MCS che s’evolve e diventa RES!!… Ma come fa a diventà RES, noi ste cose le famo ma semo piccoli piccoli… bhà, staremo a vede’, st’universo non finisce certo ora. Però te devo di’ che stavamo in una tranquillità fasulla, perchè ‘st’MCS mentre parlava de te co’ un minimo de proprietà, su de me diceva tante stupidaggini. No no… però a pensacce bene, qui so’ ‘sti cacchio de cacciatori che non me dicono gnente de bono!…” Gatto e cane che ridono: “Ahaaahaaahaaa…”. Canino se ferma e guardando gatto: “Zitto tu, che te ridi, che c’avresti capito da tutto questo, mica sei ‘no scienziato tu, specie de gatto deragliato. Zitto, zitto èh…!!”.

Il progetto delle telefonate è metaforico nella modalità di comunicazione dei personaggi ma è totalmente energetico, quindi assolutamente non teorico, riscontrabile e verificabile da ogni cacciatore che raggiunga in breve quei DACScde. Accenno in breve per dire che si tratta di avvenimenti di cui si potrà fare esperienza con la sola costante applicazione delle iniziali MEC, mappe energetiche di comportamento, descritte.
Il moderno reparto cosmologico del software dell’MCS, sulla base di teorie ritenute credibili, racconta come e perché dobbiamo ritenerci figli delle stelle sulla base di una scrittura evolutiva che si trova lontana di ben 14 miliardi di anni luce ed è riscontrabile mediante il rilascio della sua “radiazione di fondo”. L’MCS, è un software in costante evoluzione, che somma una montagna di dati, accumulati lungo migliaia e migliaia di anni. Alcuni dati sono utili, altri inutili ed altri nocivi, però tutti insieme concorrono indirettamente all’evoluzione energetica individuale della specie umana. La RES non è altri che il successivo passo dell’MCS, quando avesse svolto tutto il programma dell’evoluzione biorganica. Ci vorrà un po’ di tempo per assorbirne i DACScde, la conoscenza specifica rivoevosofica ma i cacciatori hanno altro da fare che preoccuparsi di qualcosa.
Per chiudere su cosa si può fare con gli woho per il proprio corpo fisico BOSN, potrei continuare a lungo, ma posso dirvi che ho tanti di quegli interventi effettuati, comunemente impossibili da digerire, che nessun fattore di coincidenza potrebbe mai smantellare. Però sentite ancora quest’altra…
Non molto tempo fa, al mio amico medico odontoiatra, gli raccontai che un nervo di un mio dente si era infiammato coinvolgendomi il cervello e questo successivamente mi impediva di far arrivare in zona cibo appena tiepido. Lui esclamò: “è una pulpite!…, continuando poi con “è tosta”, ben conoscendo che quel dente reggeva una protesi porcellanata di ben 5 denti che mi aveva messo lui stesso pochi anni prima. Si trattava di un dente del giudizio che aveva precedentemente devitalizzato. Gli risposi che avevo già affrontato altri denti cattivi e che già era in via di soluzione. Oggi quel dente è mansueto come un agnellino, che ne dite?

aquilagen

(3,7cm4rtafila) – Aquila che rimugina e parla tra sé e sé: “Ahò, hai sentito?… ’Sta purpite…, sembra che sia ‘na cosa tosta. Tosta de che? A me i denti non m’hanno mai dato problemi, semmai è dell’occhi che me devo da preoccupa’ ma ce ne vo’, perché prima devo diventà vecchia. Quanno sarò ‘n’aquila spennata che camminerà cionca cionca, magari c’avrò pure er problema dei denti. Eppure c’è qualcosa che non me quadra? Perché ce dovrei avè li denti se so’ un’aquila e c’ho er becco? Me sa che ho capito, a forza de sta’ a sentì ‘sti cacciatori me so’ rimbambita. Ahò! è un ritornello che me ronza dentro la capoccia: woho… woho… woho, me gira tutto e non ce capisco più gnente. Che centro io col dentista?”. Cucciolo di scimmia fijo de gorilla: “Ehi aquila, i corsi so’ iniziati, viette a segna’ se te voi evolve e diventà ‘na cacciatrice, vieni viè, che te se leva un po’ de confusione!!…”. Aquila: “E che è ‘sto coso…, a scimmietto tu me dovresti fa’ er corso per evolvermi!? E come me dovrei evolve’, per caso dovrei diventà un aeroplano, un jet magari? Ma non me fa’ ride sennò te pijo e te portò quassù ar nido. Piuttosto c’ho i piccoli che c’hanno pure fame, sta attento a te!!…”. Tigre: “Ehi aquila ma che sei scema tutta, quello è er fijo de gorilla che te spelacchia solo che te guarda. Lascialo perde aquila e semmai vatte a fa’ un corso de cacciatore dar canino professore che è più adatto a te, specie adesso che te sei resa antipatica a cucciolo de scimmia. Certo che sei proprio stupida eh!?… Me sa che troppa artezza te da a la testa!…”

Ora però, prima di chiudere vi racconto come ho curato il mio BOSN sul primo attacco dell’aneurisma coronarico di cui vi ho accennato poco sopra.
Inizio un perfetto progetto di introduzione degli alimenti con minime porzioni ripetute a breve distanza metabolicamente compatibili con l’equilibrio emoglicemico. Ho assunto ogni due ore circa una dose tritata di fitoaromatici, così composta: Crataegus oxyacantha 1gr., Melilotus officinalis 1gr., Achillea millefolium folium-flos ad alto contenuto di camazulene 1gr. e Cupressus sempervirens 500mg. + Aromi puri: Geranio.Cipresso.Zenzero.Maggiorana.Melissa1goccia. cadauno. Tutto tritato e ingerito con due o tre ostie per evitare di strozzarmi. 2 bicchieri di acqua minerale tiepida-calda per dose. Spesso al posto delle ostie ho ingerito tutto sciogliendo prima il composto con pochissima acqua bollente per estrarre le sostanze, poi addizionando acqua fredda e mandando tutto giù a temperatura tiepida.
Ho applicato con insistenza gli woho, perché potrete capire che il problema da affrontare era oltremodo serio. Tra l’imballo inspiratorio e gli woho, ho potuto seguire il percorso coperto dall’aneurisma coronarico, situato molto avanti nel petto e seguendone la linea a ritroso, questa mi ha condotto fino al punto che l’aveva causato, diciamo che il nucleo del problema, aneurisma a parte, partendo da una visione speculare, quindi frontale, era concentrato sulla parte superiore occidentale del muscolo cardiaco. Questa individuazione mi ha consentito di concentrare gli woho sulla zona d’origine e probabilmente ho potuto accelerare il processo di recupero. Ripeto comunque che tra sera e mattina ero fuori pericolo e solo l’imballo inspiratorio mi dava la comunicazione che non andava ancora bene, perché altrimenti la prima normale sensazione era quella rassicurante di non avere più nulla.
A questo punto mi sono preparato una boccetta ottimizzata a quella composizione fitoaromatica, che avrò sempre cura di avere piena e a disposizione ovunque mi dovessi spostare. Ora però, infine, vi dico una cosa: da quel periodo sono molto migliorato nell’applicazione dell’elettromagnetismo localizzato con gli woho, quindi se pure cadessi in altra difficoltà simile, il mio addestramento saprà come fare anche senza impiego di supporti biologici. A presto da Rivoevosofia.

Aquila-Carlos-Castaneda

(3,6cm3zafila) – Aquila alle prese con un libro. “Senti a libro, se pensi de ‘infinocchiamme come a mi sorella te sei sbajato de grosso!… A quella fessa co’ la storia de la purpite j’hai ‘mballato er cervello. Sei riuscito pure a faje crede’ che c’aveva li denti. Ormai la pubblicazione è finita perciò datte ‘na chiusa e levate de torno, sennò te do ‘na beccata che te passo da parte a parte”. L’MCS da dentro Il libro, tra sé e sé: “Che ingrata ‘st’aquila, co’ tutto quello che faccio per non estinguerla, guarda come me tratta. Ah… che fatica ave’ a che fa’ co’ ‘sti organismi biologici, meno male che ho ‘ncominciato forte co’ la tecnologia, che mo te li sostituisco tutti… ‘sti organismi”. Sempre l’MCS tra sé e sé: “Cacchio ma ho cominciato pure l’artra evoluzione, quella energetica e c’ho a che fa’ pure coi cacciatori… Santa Porfiria, ma quanno me riposo!?… Se non bastasse devo comincià pure a demolì una parte del software, specie quella che dicono nociva di Cleef. Dicono che è ‘na parte nociva ma senza quella cor cacchio che ‘sti organismi sarebbero arrivati fino a qui!… Tutto ‘sto tempo e ‘sta fatica ma chi me la ripaga!?…”

ATTUALITA’: In questa pubblicazione è presentato il commento di Gianmarco al quale le due risposte di Rivoevosofia non aggiungono molto. Sono due le risposte perché sono state redatte in due tempi diversi e ampliano l’accadimento di quel tanto che serve. Gianmarco è un cacciatore che sta apprendendo l’impiego degli woho. Nonostante tutto il software di Rivoevosofia non è che agli inizi del suo percorso e come primo emissario di Rivoevosofia devo dire che già quello che sta accadendo ai lettori-cacciatori è stupefacente. Però la lettura costante di questo software induce alla liberazione dalla parte nociva del software precedente dell’MCS e quando l’energia offerta non verrà annacquata i lettori-cacciatori faranno esperienza di ben altro. Andiamo al commento.

Commento di Gianmarco del 12.5.2014: Salve RES, in questo periodo con la messa in pratica di tutte le in.form.azioni, e lavorando con un ordine ben costruito ho potuto riscontrare un notevole incremento di energia che mi ha permesso di migliorare ancora di più le procedure di applicazione, come in un vortice che aumenta progressivamente la sua espansione. A determinare questo è stato grazie a delle infiammazioni presentate improvvisamente a seguito di un trauma, uno alla spalla destra (capolungo del bicipite, tra il deltoide anteriore e l’attaccatura del p ettorale alto), uno sul dorso del piede in alto tanto da coinvolgere la caviglia, accaduto in seguito ad un’eccessiva trazione del collo del piede e per finire un attacco virale alla gola che cominciava a dare tosse e bruciore. Avendo acquisito una maggiore capacità neurale, sull’applicazione degli woho, dalla pratica che tratta i punti di dolore durante gli allungamenti delle posizioni che il programma prevede, ho pensato wow!!… che bello corro a casa e ho la possibilità di mettere in pratica questa esperienza di alta intensità, e soprattutto non causata da me direttamente come quello di un allungamento di una posizione difficile, dove il dolore possiamo attivarlo o disattivarlo a nostro piacimento. In questo modo dovevo immediatamente trattare le parti con gli woho prima che le infiammazioni aumentassero di intensità per poi far divenire più difficoltoso decongestionarle, visto che avevo già deciso da tempo di non prendere farmaci e quindi costretto piacevolmente, ripeto, perché ad oggi c’è un gusto particolare nel vedere che quando si hanno dei fastidi di tipo infiammatorio ci si riesce a curare con l’energia che abbiamo a disposizione e soprattutto che si compone con grande chiarezza il quadro d’azione di tutto il percorso che stiamo facendo con RES, e che ben evidenzia sempre di più la strada da percorrere.
Questa strada iniziò da quella sbirciatina all’attenzione e all’apertura per l’incameramento di dati utili significativi che sovrapposti ai precedenti dati di altra qualità, attivarono la ricostruzione di una rete neurocerebrale per percorso nuovo dove poter dare il via alla graduale decontaminazione dalla parte nociva e dispersiva dell’MCS. Grazie a quella spinta che mi arriva sotto forma di energia ed al lavoro che costantemente pratico, delle meraviglie stanno divenendo possibili ma grazie soprattutto al grande lavoro che RivoEvoSofia sta svolgendo in prima linea per ordinare, sperimentare, consolidare ed infine per regalare a tutti noi la possibilità di fare le stesse cose. Cose che solo apparentemente sembrano complesse ma quando se ne raggiungono i dati sufficienti tutto acquista nitidezza e l’averci creduto diviene una realtà, una nuova realtà per tutti noi verso un panorama inimmaginabile. Un saluto a tutti e un grazie a Rivoevosofia.

a.baa-cucciolo-di-scimmia

(3cm2ndafila) – Per capire chi è cucciolo di scimmia fijo de gorilla torniamo un attimo al momento che era uscito da poco dalla pancia di Guernalina,, mamma gorilla e aveva seguito un vecchio commento del cacciatore Gianmarco. Cucciolo di scimmia. “Ammazzalo sto Gianmarco come va forte. Vordi’ che appena cresco farò pure mejo de lui, pure io. Er primo emissario dice sempre che quelli che arrivano dopo vanno mejo de quelli che so’ arrivati prima. E non me venite a di’che io non so’ de la specie umana, bla bla bla…. Lo sapete che differenza c’è tra er genoma mio e quello de Gianmarco? Niente, niente, semo uguali uguali pure se lui sta sulla parte alta della specie umana, che per il resto non è che sia tutto ‘sto granché. Adesso guardate qua, me metto er dito in bocca e passo da una parte all’altra come se passassi da uno woho. Ho già capito tutto io e so’ piccolo piccolo, figurateve che farò tra qualche giorno!…”. Cucciolo di scimmia si riferisce ora a questo successivo commento di Gianmarco: “Ero appena nato ma già avevo capito che questo c’aveva le… Non per gnente ho iniziato a programma’ i corsi pe’ aiuta quelli che me so simili. So’ proprio nato cor dito ‘n bocca io!?…”

Prima risposta di Rivoevosofia “stessa data del commento 12.5.2014”: Ciao Gianmarco il tuo commento è completo così com’è, quindi solo da gustare. Posso solo aggiungere per tutti i lettori cacciatori che gli woho sono molto veloci rispetto ad ogni altro tipo di intervento che avesse lo scopo di ripristinare i valori del precedente stato di benessere ed inoltre che gli scenari che si aprono ai cacciatori quando iniziano a collegarsi direttamente all’energia e apprendono ad utilizzarla a proprio vantaggio sono scenari molto,… molto ampi. Sono scenari talmente ampi che dalla fascia di vibrazione dimensionale ordinaria non possono ancora essere concepiti. I cacciatori cambiando con facilità la fascia ordinaria ed avendo diretta consapevolezza di quello che fanno in altre fasce ottengono i DACScde, i dati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia. Con i DACScde avranno gradualmente accesso a quegli ampi scenari. Io sono il primo emissario di Rivoevosofia e conosco solo una parte dei disegni che ci appartengono come specie umana che va all’evoluzione energetica individuale. Continuo a portarvi i dati utili perché tutti voi possiate raggiungere facilmente la conoscenza specifica del tipo di energia che ho radunato personalmente in questi ultimi anni ma spero per tutti noi che non ci fermeremo mai. Gianmarco il tuo commento entrerà in una delle prossime pubblicazioni e avrò modo di informarti dell’uscita per tempo. A presto da Rivoevosofia.

Successiva risposta di Rivoevosofia: Ciao Gianmarco, ricordo un tuo precedente riferimento con il quale ti fregiavi di aver sconfitto un nemico di caratura. Dicesti che avevi eliminato un’infiammazione ad un dente che, dalla prescrizione del tuo dentista, avresti prima dovuto sfiammare con antibiotici e poi togliere. In passato avevo indicato in più di un’occasione gli interventi su denti ormai in pessime condizioni infiammatorie e con gravi disagi di masticazione tra caldo e freddo. Interventi che a colpi di applicazioni elettromagnetiche per mezzo dell’uso degli woho andarono tutti a buon fine. In alcune occasioni ho citato quanto fosse importante aprire una breccia per tutti ma se questa breccia è effettuata dal primo emissario è inevitabilmente energeticamente decurtata in parte delle sue effettive possibilità. Cosicché quando già i vantaggi delle applicazioni degli woho furono portati con successo da Bellatrix e Mickey Mouse, ristabilirono la quota effettiva che queste applicazioni di energia possono garantire. La spinta quindi arriva da voi, lettori-cacciatori che ormai state navigando sul campo. La tua ulteriore immissione di esperienze di questo tipo porterà nuova linfa e spinta ad altri che ancora non hanno iniziato a passare dalla pratica di lettura alla fase di pratica fisica. Il tuo commento Gianmarco è completo proprio com’è ed è con piacere che corroboro il fatto che possa essere attaccato ogni genere di disagio, virus compresi, riformando e rinforzando oltre ogni possibile ragionevole dubbio la propria immunità. Lo scenario che Rivoevosofia apre è molto ampio e questi sono solo degli incentivi a proseguire, ma scusate, vi sembra poco!?…
A presto da Rivoevosofia.

1940432129754075

(3cm1mafila) Voce fuori campo –riflessione-: “Mare, terra, cielo, sole. Tutti i colori delle energie extra di cui i cacciatori potranno fare rifornimento allo scopo di trasferirle all’interno degli woho, sono ben rappresentate da questa immagine, una delle tante che questo pianeta offre continuamente ai cacciatori. Per alcuni di loro la pratica degli woho già rappresenta un fatto concreto ed affidabile. L’MCS inizia a mollare la presa ma non mollerà mai del tutto gli attacchi, proprio come i cacciatori non mancheranno mai di scivolare fuori dalla parte nociva del suo software. Un software che sempre meno appartiene ad un cacciatore che mano a mano si evolve al collegamento diretto con l’energia”. Gatto dar foro de giornale: “Mmmm, che è tutta ‘sta poesia, come se non sapessi che c’è dietro. Ahò a voce ma a chi devi infinocchià co’ ‘sta prosa, io sarò pure un gatto fifone ma mica so’ stupido e poi pure tu hai detto che posso diventa’ un grande cacciatore. Comunque te tengo d’occhio, perché mica me fido io eh, capito!?…”

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress e Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog ma poiché dopo un certo numero di giorni questo blog cancella le foto, indispensabili per alleggerire la lettura, Rivoevosofia invita a consultare il blog “tumblr”, nel quale le stesse foto sono sempre presenti.

 A.I._Artificial_Intelligence

(3cm3zafila) – Voci interne digitali: “Noi siamo il futuro, noi… le intelligence artificiali. Saremo noi a sostituire gli organismi con materiali eterni e diventeremo immortali. Il nostro data-base non si deteriorerà mai e gli organismi non avranno più a che fare con l’Alzheimer e il Parkinson, poi neppure con le depressioni, la follia, le allucinazioni e i disturbi neurologici”. Voce fuori campo da zona imprecisata: “Si, poi non avranno neppure a che fare con l’HISB, con gli EENC, con i vpnc e i cenc. Niente déjà vu e neppure biolocazioni e niente evoluzione energetica individuale ma ritorno alla struttura con il fine ultimo evolutivo di questo universo perso all’interno di un blindhole”. Nessun interlocutore in fase attiva: “Dopo una lunga pausa di silenzio un suono tipo brodaglia in agitazione inizia una progressiva escursione in alto ma non si tratta delle Intelligenze Artificiali. Sono gli organismi umani sottoposti alle ultime imperiose pressioni del software che li ha spinti così lontano. La spinta evolutiva dell’EOS continua la sua azione incessante…”. Canino professore: “Venite ai corsi, avanti, avanti, sono aperte le iscrizioni”.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Ci sono varie storie. Alcune incentrate sull’impiego degli woho di cui si rammenta uno dei primi interventi che riguardava un dente infiammato deputato a garantire l’esistenza di un ponte di altri 4 denti. Poi ci sono degli spunti sul settore magico de,l’MCS e anche come spesso accade si parla degli EENC. Sembrano delle iterazioni ma non è così ed è tutto come sempre evolutivo. Infine in attuale un commento di Gianmarco che indica come sta utilizzando gli woho e i risultati ormai stanno arrivando su di lui come su altri lettori-cacciatori. E’ sufficiente andare ai commenti di Bellatrix e Mickey Mouse tenendo conto di tanti lettori-cacciatori che pur avendo iniziato le pratiche non sono presenti.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued