R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.32” del 25.5.2014

Immagine
(18cm4tafila) – Wormhole. Rappresentazione cosmologica dell’universo che riguarda la teoria einsteiniana dei buchi di tarlo. Ipotetici tunnel spaziali che consentirebbero di annullare lo spazio-tempo a vantaggio degli spostamenti cosmologici inter ed extragalattici. Nell’impiego pratico degli woho rivoevosofici non c’è nessuna teoria con cui i cacciatori possono comparare o confondersi. “Sarà carino sentire cosa ne pensano i gatti e soprattutto il gorilla e se loro tutti sono interessati a questi wormhole cosmologici?” Gorilla: “Ma perché vengo chiamato sempre io pe’ primo!? C’è pure er canino co’ l’occhiali, quer presuntuosetto, c’è er gatto professore…, no sempre io pe’ primo. Dite pure che c’è l’avete co’ me e famola finita. Poi che so’ sti wormhole cosmologici? So sempre li stessi, quelli che applico io, gli woho…, no? Che so’ ‘ste domande sibilline!?…”. Gatto professore: “Parlate pure co’ me, lasciate sta’ gorilla che deve anche pensare al suo figliolo poi mi deve anche mettere il lampadario in camera da pranzo. Lasciatelo stare per favore, ci sono qui io!…”

NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita giovedi e domenica (Estratto dai post n°16 del 21 e parte del 22-10.2013 -1ma.2nda.Parte-)

Immagine

(1,2cm.3zafila) – 576. Gattino coperto da giornale. “Hanno mandato un comunicato con cui avvisano che Ci e Co stanno per arrivare. Si tratterebbe di due fotoni. …Ma che so’ ‘sti fotoni. Già è un termine ambiguo e io quando sento annunci de ‘sto tipo divento tanto sospettoso. Magari so’ cani cattivi… ‘sti fotoni. Sapete che vi dico, io non mi muovo da qui sotto, a costo di non poter neppure mangiare un crocchetto. Fateme sape’ quando è passato il pericolo, capito?…. Me sentivo tranquillo perché c’era gorilla ma co’ ‘sti wormhole je s’è impallata la testa, sicché per un po’ è fuori uso e intanto ‘sti fotoni arrivano. Me chiedo perché je dovete sempre da fastidio a gorilla? Se c’era lui co’ li fotoni ce se faceva ‘no spuntino a colazione!….

ATTENZIONE: Dal reblog.30 è iniziata una sorta di fumettologia che sarà presente solo sui blog di wordpress e tumblr. Le foto porteranno monologhi o dialoghi sui temi di Rivoevosofia, divertenti per quanto sarà nella capacità dell’autore. L’attore di ogni foto potrà ripresentarsi in altri blog creando a volte un filo diretto con le sue uscite precedenti. Il commento-fumetto dell’attore della foto potrà essere molto lungo, dopodiché reinizierà il testo. I lettori-cacciatori riconosceranno i temi di Rivoevosofia all’interno dei commenti. Permane la facilità di commentare sul blog di wordpress e se questo blog dovesse togliere le foto, recandosi sul blog di Tumblr, le stesse saranno sempre disponibili.

Titolo: Gli wormholebuchi di tarlo”, entrano in scena, ma non quelli della cosmologia fantascientifica, sono rivoevosofici e c’è l’arrosto!… I due fotoni che si chiamano Ci e Co letteralmente divorati dalla massa coronale della stella che si apriva come un mantello. No, Ci e Co non vengono divorati e arrivano!!…, più brillanti che mai. Entrano a pioggia le pratiche rivoevosofiche promesse, come debiti. Gli wormhole fanno il loro ingresso rivoevosofico, trattano l’energia direttamente e il loro impiego ha una ben diversa in.form.azione e connotazione d’uso, vedrete!… Varchi, portali, tunnel spaziali, tanti nomi con cui coabitare, ma le differenze si srotoleranno lungo il percorso. Iniziano i dati per introdurre come trattare convenientemente il proprio organismo e sarete sorpresi dalla branca che verrà toccata…, poi arriva un’esperienza dalla dimensione vibrazionale del corpo neurosensoriale esterno, si apre un varco e si potrebbe entrare ma…
Molte le indicazioni per trattare il corpo fisico BOSN adeguatamente, quindi ad elevato livello igienico. L’HISB, il suo corrispettivo neurosensoriale in quanto senza organismo, può andare ovunque perché lavora nell’area riferibile alla “lunghezza di Planck” dove il tempo non può essere misurato perché ancora nell’energia non si sono ancora formate le caratteristiche adatte alla sua presenza. Anche lo spazio non può essere identificato alla stregua di quello della fascia di dimensione vibrazionale ordinaria, dove l’universo è presente a partire dalla meccanica quantistica dell’infinitivamente piccolo. Questo discorso che appartiene all’HISB è dato per considerare che senza la base non c’è HISB e la sua base è il BOSN, quindi è relativamente a come esso si tratta se il suo corrispondente HISB può viaggiare ed effettuare le meraviglie di risposta che è in grado di dare all’evoluzione individuale energetica del suo organismo strutturale e neurosensoriale al quale è intimamente collegato. Dopo le pratiche di tipo igienico, abbiamo quelle di tipo fisico per il solo BOSN che condurranno alle successiva pratiche che verranno effettuate in contemporanea.
Questa notte, come al solito, dopo essermi messo in postazione sul letto, ho iniziato ad aprire gli wormhole, i varchi il cui acronimo è “woho”, con il mio corpo esterno per rinforzare di energia i punti fisici in cui ho spesso evidenti disagi, oltre che per produrre la coesione sufficiente ad andarmene alle stazioni di rifornimento energetico, di cui una è terrestre esterna, e la conoscerete sempre meglio, perché si tratta del vento di radiazione solare della SCCR“SolarCircleConcentric Radiation”, mentre le altre sono una terrestre interna e ben tre sono situate oltre la stratosfera del pianeta.

Immagine

(1,9cm3zafila) – 3235, luce solare con pianeta. Commento voce fuori campo: “I primi rifornimenti di energia extra di cui l’HISB rifornisce il suo corpo fisico BOSN hanno il colore delle particelle elementari che vanno dal bianco al giallo verso il rosso e questo rifornimento sia terrestre che extraterrestre è proposto dalla nostra stella. Il neurosenso animale è in grado di gestire accuratamente questa energia rispetto al solo organismo BOSN su questo pianeta, mentre la specie umana coordinata dal software dell’MCS ha perso questa caratteristica neurosensoriale per un ingaggio corretto e non nocivo di questa energia per poi sostituire con cure mediche quello che danneggia per perdita di conoscenza specifica. La parte nociva, inutile ed utile del software dell’MCS è attiva in ogni minima manifestazione e questa non ne rappresenta un’eccezione”. Tigre: “Hehehe… qualcuno s’è accorto che c’ho il neurosenso animale, e sì è proprio così… io so’ un animale, sarete d’accordo tutti no!?…” Cucciolo di scimmia nato da poco: “Certo che io so’ d’accordo che sei un animale ma me sembra che tu c’hai soprattutto il neurosenso della boria, cara tigre. Io sto qui da pochi giorni e so’ zeppo d’intelligenza. Pensa basta che chiamo papà e l’animale che te credi de esse’ diventa un’animaletto perché il mio papà se te da un pugno su la testa te manna in coma per ‘na settimana. A tigre… ma vatte’ a ripone va!…”.

Mentre ero così impegnato nell’applicazione degli woho, la mia rete neurocerebrale ruminava sulla differenza tra la dimensione vibrazionale in cui entro con l’HISB coeso e quella che è conosciuta da tutti coloro che hanno dei sogni molto vividi dove possono o potrebbero dirsi essere svegli. Agivo quindi da neuro-ruminante mentre mi spostavo con il corpo neurosensoriale esterno prima guardandomi di fronte, poi camminando senza fretta per la casa come faccio ordinariamente. Pensando al quesito posto cercavo di ottenere dati da poter assemblare convenientemente e proprio mentre ero in questo momento di sospensione sono stato raggiunto o mi sono letteralmente trovato in un vuoto di strutture dove solo il mio corpo esterno era coeso. Contribuivo a mantenerlo coeso aprendo continuamente degli woho ed in questo modo lo consolidavo e stabilizzavo. Mi appare una porta ad una sola anta con il battente di vetro ma oltre non c’era null’altro, però improvvisamente dal nulla si presenta un varco di una differente dimensione vibrazionale rispetto a quello in cui mi trovavo con il mio corpo esterno HISB. Un varco che si accomunava con la struttura della porta e dove sarei potuto entrare semplicemente varcandola, cosa che avrei fatto di solito ma mi sono messo a ragionare cercando una base logica per produrre dati utili da mettere sul tavolo a disposizione di tutti. Sono accadute molte altre cose a seguire e mi sono approvvigionato di energia-extra. Quando rientro posso fare bene l’inventario di quello che ho acquisito o perso. In questo caso ho elaborato, quindi assunto dati interessanti e un certo quantitativo di energia. La mia parte biologica non è più in grado di fare da sola, quindi la mia batteria deve essere ricaricata di continuo.
Ritengo molto interessante il fatto che l’ossessione che mi pervade di catturare dati di utilità per i cacciatori, si presenta come un rallentamento perché mi fa spesso frenare, fermare e tornare indietro ma proprio questo fatto, ogni volta, diviene foriero dell’assunzione di ulteriori DACScde ed ogni volta mi rendo perfettamente conto che non li avrei potuti assumere in altro modo, specialmente procedendo secondo le mie uniche personali esigenze. In questo periodo posso dire che sto continuando a formare la mia evoluzione energetica proprio tornando sui miei passi, eppure questo non significa ricalpestarli, perché nel campo delle dimensioni vibrazionali tutto funziona come nella teoria cosmologica del multiverso e dei viaggi nel tempo, quindi tutto esiste in totale contemporaneità perché in questo universo dove le particelle elementari cariche si vestono e si travestono continuamente, nulla viene perso. Naturalmente è necessario eliminare dalle teorie cosmologiche il “paradosso del nonno”, altrimenti quello che abbiamo testè asserito potrebbe essere annullato.
In sostanza, dal corpo esterno HISB si apre spesso un varco per una differente dimensione vibrazionale di ordine casuale, in cui si può entrare o la si può semplicemente osservare. Questa esperienza porta energia ai nostri due corpi BOSN, che è la base operativa fisica, e HISB il corpo esterno che è il solo a poter effettuare ogni tipo di esperienza energetica diretta. Spero tra non molto di procedere con le pratiche per il corpo esterno e quelle che danno inizio alla contemporaneità con il corpo fisico.

Immagine

(2cm2ndafila) – 733. Parla il canino. “Siamo ancora noi e ancora non riusciamo a smettere di ridere. C’eravamo calmati un attimo poi abbiamo sentito che quelli della specie umana non sanno neppure come usare il neurosenso pe’ pijà il sole. Se incremano e se bruciano, se ammalano e poi se curano ma qualcuno glielo dica che se prendono il sole dell’alba e poco dopo, non je succederà più gnente. Poi ‘sto gatto der cavolo ha ricominciato a ride come un ossesso. Da allora non s’è più fermato e io pure. Vi prego… ahaahah… non ve ne uscite più così… ahaaha, fatece il favore… ahaaha…” Tigre: “Ahò… voi due se volete smette da ride non ve dovete preoccupa’ perché ce so’ qua io? Venite belli venite… che c’ho ‘na fame da sturbo. Quella cacchio de scimmiettà cor fatto che chiama er padre gorilla m’ha scatenato ‘na botta d’adrenalina e mo c’ho lo stomaco che burbuglia. Vieni vieni micio e pure tu canino, ridete, ridete che nun v’accorgerete de gnente!…” Canino a micio: “Ehi tu stamme vicino che aprimo ‘no woho e ce n’annamo da qua che non me sembra un posto salutare. Nun se po’ neppure ride!…” Micio: “Aspetta lo apro io lo woho”. Canino: “Ma che te voi aprì te, giusto la bocca per parlà, dicessi perlomeno qualcosa de intelligente? Manco sai che so’ li woho e che te voi apri? Statte zitto va… e annamo via subito da qui!…”

Proseguo ora sulla SCCR, la radiazione solare dei cerchi concentrici.
Questa mattina ero all’alba ad attendere, come al solito, che spuntassero i due primi fotoni, che chiamerò Ci e Co, dal limitare delle basse colline ma vedevo avanzare solo una grande luce data dalla massa coronale della stella e allora mi sono detto, nell’ambito del subsuono neurale, che la nuvolaglia era sufficiente ad impedire che la radiazione giungesse sin dove mi trovavo. Stavo per lasciare la postazione quando… improvvisamente eccoli lì, Ci e Co si presentano quasi violenti, brillanti più che mai “ci siamo, ci siamo!…” dicono, e proseguono con: prepara il “parlatore”, alludendo al corpo esterno HISB. La menzione del “parlatore” è sulla linea del dialogo avuto con il centralinista del CEG, Consorzio Energetico Geni, gene Pilotta.
Questo corto dialogo si ferma qui, perché Ci e Co vengono letteralmente sommersi e trascinati con loro dalla cavalleria. Una potente massa di fotoni scende dalle colline con un… “arrivano i nostri, all’attacco!” La radiazione si riversa con tutta la potenza dei suoi cerchi concentrici e si manifesta proprio come l’avevo fissata la volta precedente: viene, vibra, torna continuamente come un’unica energia che tutto fa e tutto prende e con la sua intima natura vibrante dona varchi per un infinito numero di fogli-membrana delle fasce di dimensioni vibrazionali proprie ad ogni organismo della specie umana. Questa radiazione conferma la forza unica di questo universo che inizia con una manifestazione duplice vibrante in ogni sua particella elementare forza.
Le pratiche di assorbimento della radiazione SCCR continuano.
Sia il corpo esterno che il corpo fisico, uno alla volta, dopo aver disposto i due soli (lo sdoppiamento si installa con facilità e non va via se in precedenza aprite bene gli occhi aiutandovi con l’indice e il pollice sgranando gli occhi in tre punti da sinistra a destra), si concentrano su un sole alla volta circumnavigandolo da una parte e dall’altra. Infatti è possibile concentrarsi su un solo sole per volta, mentre l’altro rimane dov’è nella visione e questo fatto non è per niente complicato, basta provare.

Immagine

(4,1cm1mafila) – gatto-baffi. “Ma quei du’ cretini che se ridono. Va bhè il cane che come si sa non è tanto intelligente ma mi fa specie il gatto!!… Appena l’ho visti m’hanno fatto veni’ i baffi bianchi. Non hanno capito che qui la specie umana sta trattando l’HISB e si sta evolvendo ai cacciatori del collegamento diretto con l’energia. Noi gatti intellettuali ci siamo subito attivati per concludere l’evoluzione biologca del nostro organismo e fare un salto direttamente ai cacciatori senza passare per le fasi intermedie. Abbiamo già fatto un oneroso salto evolutivo per passare dai cani a noi gatti e ovviamente non abbiamo nulla a che fare con quei due cretini!!… Poi non è etico trattare male un povero gatto con l’handicap. ‘Sto canino vorrebbe fa intende a tutti che li gatti so’ ridotti in quel modo. Magari se li magna la tigre a tutt’e due perché se ce lascia er gatto ce tocca pure daje l’assistenza e cara ce costa!…”

Fino a quando non avrete ancora installato all’esterno il vostro HISB“HighIntensitySensorial Body”, agirete con il solo corpo fisico BOSN“BodyOrganicStructuralNeural”, salvo ogni tanto strizzare gli occhi per ottenere la produzione di due strisce fotoniche larghe corrono tanti piccoli cerchi concentrici. In certe occasioni, le due strisce vi arriveranno fin quasi sui piedi del vostro BOSN, portandovi come su un lungo tappeto una massa di particelle cariche che potrete assorbire dalla base degli arti inferiori per farne salire l’energia lungo il corpo, mentre al contrario le particelle cariche che giungono per mezzo dei cerchi grandi della stella, le assorbirete dalla testa facendole scendere lungo il corpo. Naturalmente quando opererete con l’HISB effettuerete con facilità tutte queste manovre e le due strisce di fotoni che raggiungeranno i piedi dell’HISB formeranno una piattaforma di energia dal basso. In futuro quella piattaforma, come un tappeto, potrà essere sollevata formando una vera e propria cabina protettiva ma di questo si parlerà in seguito.
L’energia quando entra dal corpo esterno HISB viene veicolata dal centro neurocerebrale di questo agli woho, che questo corpo apre dove avete dei disagi, oppure gli woho vengono aperti per mantenere a lungo la funzionalità delle strutture che si occupano dei sensi o ancora degli organi. Le due strisce porteranno energia dal basso e i cerchi grandi dei due soli entreranno dall’alto.
Quindi date pure il via alle pratiche rivoevosofiche per il corpo esterno neurosensoriale HISB, perché con quello i cacciatori faranno tutto e più di tutto, evoluzione energetica individuale compresa.
I varchi “wormhole” che avete aperto con una forza cinetica di rotazione antioraria all’interno, evolveranno quella forza cinetica, dopo averne assorbito bene il neurosenso specifico, in una lattugine bianca fatta di particelle cariche elettromagnetiche e sarà l’intensità che riuscirete ad indurre a queste particelle elementari forza a togliervi dai guai che incontrerete invecchiando o se doveste incorrere in qualcosa.
Il primo fattore che si conquista con la realizzazione di questo spesso tappeto energetico su cui ci si posa in posizione a gambe incrociate è quello di potersi mettere in modo molto coeso ovunque nello spazio, quindi dove non c’è struttura a sostenere e anche dove c’è struttura ad occupare. Sono il primo emissario di Rivoevosofia ed inizialmente senza quel tappeto ho avuto problemi di coesione quando dovevo praticare senza posizionarmi su delle strutture. Sopra quel tappeto potevo praticare coeso con il mio HISB anche nel vuoto oppure occupando lo stesso spazio delle strutture.

Immagine

(2,5cm2ndafila) – 224 gatto in divaricata. “Cos’è ‘sta faccenda del tappeto. A me me se so’ appiattite le natiche per lavora’ in questa posizione e adesso vengo a sape’ che c’è un tappeto soffice di energia. Voi della RES ve fate usci’ le cose a pezzi e ogni tanto tirate fuori ‘na novità. Baffi bianchi, er gatto tanto intellettuale che se la tira, mica c’avvisa…, ‘sto beccamorto. Dateme ‘sto tappeto per cortesia, ve lo pago eh…, mica me lo dovete da gratis!?…”. Voce fuori campo: “Per avere il tappeto devi prima andare in HISB poi all’alba lo prepari con la radiazione solare dei cerchi concentrici chiamata SCCR e in seguito provvedi a costruirti anche una cabina per i futuri viaggi alle stazioni di rifornimento?” Gatto: “Che… che! chi sei? Che stai a di’ sur tappeto…? Che è l’HISB? Mannaggia è annata via la voce e io mica ho capito gnente, speriamo che torna ‘sta voce interiore!!…” Voce fuori campo: “Guarda che non sono una voce interiore sono quella della RES non dell’MCS…, forse è meglio che continui con la divaricata e quando toccherai con il naso a terra capirai…”. Gatto: “Ahò fermate non te ne anna’…, parlame ancora!…” Silenzio: “…”. Gatto: va bhè mo cerco de arriva’ cor naso a terra ma la coda, de la coda nun me dici gnente?… Quella non va bene?, se metto a terra la coda che succede eh?” Silenzio: “…”. Gatto: “ok non me rispondi più però che soddisfazione, io c’ho la voce che me parla, altro che quer presuntuoso de l’intellettuale co’ li baffi bianchi, thiè… thiè… beccate questa!!…”.

Poco prima di chiudere questa prima parte: dati da non perdere.
Avevo appena chiuso per postare, che un imballo mi ha costretto a riavviare il computer, allora nell’attesa ho avuto voglia di Sirsha. Non ho più alcuna necessità di sottopormi alle asana capovolte dell’hatha yoga tantrico, anche se Rivoevosofia nel suo programma base di pratiche per i due corpi ne consiglia una sequenza, quella capovolta, ma soltanto con tenuta corta, cortissima, senza stazionamento, specialmente se non si inizia con un corpo fisico giovane e a posto. Per tutti gli appassionati devo dire che le posizioni capovolte non consentono longevità alle strutture e vanno bene solo durante la fase giovanile e media mentre nella fase del corpo definibile anziano sono deleterie. Ho praticato le capovolte in ogni loro diversificazione per tempi impressionanti ad ogni cultore di questa disciplina e nella posizione chiamata Sirsha “posizione con la testa a terra e il corpo capovolto” ci vivevo letteralmente. Ricordo divertito che avevo notato come il mio cranio avesse un avvallamento strano. Smisi di fare la posizione e andò a posto. Oggi posso dire che soprattutto questa posizione mi apriva continuamente dei varchi per la fascia di dimensione vibrazionale casuale. Oggi posso dire a tutti i cacciatori che per ottenere il collegamento diretto con l’energia non è il caso di correre i rischi annessi ad un eccessivo prolungamento di quelle pratiche mentre uno stazionamento ordinario produce ben poco.
Stavo parlando della mia voglia di Shirsha, quindi mi sono messo in capovolta e sono andato nel corpo esterno dove ho aperto i primi woho “per la coesione” nel lombosacro, poi…, “il Sirsha lo vuole”, ho aperto degli woho nel cranio, agli occhi, nella cervicale e per me nella tiroide, visto che dall’ultima eco-tridimensionale, eseguita da un mio caro amico “colui che portò questa indagine strumentale in Italia” sono passati molti anni: il Professore si preoccupò per la presenza di due cisti importanti e per la loro natura. Nel 2008 rinunciai totalmente ad ogni aiuto del sistema circa i disagi autoimmuni che ormai, seppur in forte ritardo erano arrivati e fu questo che apri il varco a Rivoevosofia oppure fu Rivoevosofia ad aprirsi un varco in questo modo. Ora tratto tutto con l’elettromagnetismo che ho di base e come riesco vado a rifornirmi di energia extra alle stazioni di rifornimento come quella della SCCR.
Tutto quello a cui ho accennato è un “tra l’altro”, perché volevo dirvi, quanto la coesione del corpo esterno fosse cambiata con il continuo addestramento. Ricordo bene le prime uscite in HISB piazzato a due metri di distanza sulla destra del BOSN, che avvenivano in Sirsha e ricordo ancora meglio quale difficoltà incontravo a piazzare gli woho nel lombosacro. La posizione in Sirsha era la più difficoltosa e ci volevano molte iterazioni ed energia per produrre un minimo di coesione ed ora non è più così. Inoltre, in questo frangente, mi trovavo al lago nella mia bellissima postazione dietro il chiosco, …sì, sono proprio esperienze che aprono il respiro!…
Ora, eccolo lì, il Sirsha in tutto il suo splendore, coeso e con gli woho piazzati con tutta la loro efficacia protettiva. Proprio poco fa potevo vedere esattamente tutto il mio corpo capovolto e conoscevo con esattezza dove si trovava ogni minima struttura, quasi vi direi che conoscevo la posizione esatta di ogni capello e pelo, uno per uno. Scherzo ma non troppo.

Immagine

(14cm1mafila) – Gatto abbandonato su poltrona: “Er sirsha, er sirsha… mmmm… ma quale sirsha, io già così conosco tutti li peli che c’ho e anche io uno per uno, poi se proprio ve lo devo dì, per me ‘ste vibrazioni e ‘ste dimensioni non so’ ‘na novità. Mentre vi parlo, guardate bene il mio BOSN come stravacca… èh, che ne dite!?…” Voce fuori campo: “Hei gatto!… guarda che stai a fa’ le fusa, quelle sono fusa non vibrazioni e la dimensione che provi è proprio quella di un BOSN stravaccato mezzo morto che non sente e non capisce gnente. La posizione è giusta e questo te lo riconosco. Sei posizionato proprio come il primo emissario di Rivoevosofia quando va nella fascia di dimensione vibrazionale esterna, solo che quello non dorme pe’ gnente e inizia con il trovarsi di fronte a se stesso dopo aver aperto numerosi woho”. Gatto stravaccato: “Sento una voce lontana che me parla e me parla, ma chi sei? Non lo vedi che sto ne la dimensione grrrr, mrgrrrrmrr? Lasciame sta’, a voce, parlame dopo, che tra poco arriva la rompiballe che rivole la portrona, questo è un momento d’oro, lasciame sta’ che parlamo dopo… mrgrrrmrr, grrrr…”.

Ecco alcune in.form.azioni utili ai cacciatori per come si snoda questo percorso. Un cacciatore durante l’espletazione delle sue pratiche potrebbe avere l’impressione che non accade nulla di rilevante. Sembra tutto talmente lento da far credere che non si facciano progressi energetici. Fisicamente qualcosa si vede ma la coesione degli woho rimane un fatto inizialmente poco riscontrabile eppure non è così. La lunga distanza del percorso inganna perché i cacciatori ottengono progressi di coesione eccome e quando ne divengono consapevoli iniziano ad andare avanti a salti dove prima sembravano non muoversi affatto. Non si deve cadere nell’inganno che tutto sia lì a due passi perché qualche volta sembra proprio così, un po’ come nell’universo, per poi farci dire dall’Hubble e strumenti cosmologici simili, che quella stellina non è affatto una stellina ma un ammasso galattico di cento miliardi di stelle e di trilioni e trilioni di pianeti.
Ricordatevi di tutto questo per favore, vi verrà utile lungo gli inevitabili infiniti processi di iterazione ma potete consolarvi perché sinché iterate siete ancora all’opera per evolvervi al collegamento diretto con l’energia ed ora in ordine con il programma dei post iniziali passiamo alla seconda parte. Questo è un reblog e tutto viene rivisitato ed aggiornato, quindi dove possibile tendo ad unire le parti divise di una pubblicazione precedente in uno solo “reblog”..

Le tre coercizioni biologiche: nutrizione, aggregazione e riproduzione
+ la mentalizzazione, una coercizione non biologica
La teoria di base del comportamento igienico per il BOSN

Non ricordo bene ma mi sembra di aver già accennato qualcosa sulle coercizioni al servizio dell’evoluzione biologica di tutti gli organismi esistenti. E’ una materia che ho iniziato a trattare anni fa ed è un mio pallino da sempre: le coercizioni a cui gli organismi della specie umana devono sottostare non appena assumono il loro ruolo sono tre di natura biologica “nutrizione-riproduzione-aggregazione” + una non biologica. La mentalizzazione, quarta coercizione non biologica, assume al suo servizio, con profitto, le altre tre, trasformandone i termini d’ingaggio per tutta la durata del loro percorso biologico in una continua e potente oppressione, al fine di spingere la specie umana a varcare questo primo paradigma organico-biologico assumendo quello successivo dell’evoluzione energetica individuale.

Immagine

(12cm1mafila) – Mente. L’MCS pone l’interrogativo su cosa sia la mente, poi indica che cosa si deve fare. Fa sempre tutto lei con il suo sofisticatissmo software oppressivo che solo un cacciatore può soprassedere. La sua coercizione non biologica è una vera opera d’arte energetica che solo le pratiche rivoevosofiche possono far apprezzare ma i cacciatore devono ricordare che è sempre la stessa energia che ha operato mediante il software dell’MCS ha cambiare il suo vestito occupandosi della successiva evoluzione energetica. Gorilla: “Co’ ‘ste lezioni de conoscenza ce stanno a fa’ a pezzi. ‘St’MCS come fa a cambia’ er vestito, dove lo compra ‘sto vestito, che è fatto de stoffa o magari è solo metaforico, perché io mica so’ scemo èh?” Gatto baffi bianchi: “Miiiio diiio… gorilla ma che dici… se si dovessero regola’ con te le lezioni le sospenderebbero subito. Per cortesia guarda se puoi fare a meno di esprimerti. Sei così bravo a batte li pugni sulla testa, pardon sul petto… e batti ‘sti pugni!…, forza batti sti pugni!…, non pensà che te fa male a te e c’enguaij la testa pure a noi, che ‘sta roba mica è semplice èh…? Sii bravo su… fa er gorilla senza fa l’intellettuale perso de testa, da bravo su, su!…”.

Sembra logico che Rivoevosofia si occupi direttamente delle coercizioni visto che evolve la biologia degli organismi al collegamento diretto con l’energia. L’evoluzione biologica di cui si occupa l’MCS con la sua quarta coercizione non biologica, si evolve all’evoluzione energetica della RES.
Ripeto, non è così difficile da digerire: l’evoluzione biologica si evolve a quella energetica.
Così stanno le cose in questo universo, la cui energia si evolve in se stessa: L’EOS“Obscure RisingEnergy”, una energia che si evolve sulla sua stessa scia che, dalle particelle elementari della forza oscura, raggiunge gli organismi, per poi tornare, completa di tutto quello che lei stessa ha evoluto e pre.con.figurato. Con i moderni ausili della tecnologia scientifica astrofisica, stanno arrivando continui dati significativi sul nostro universo ed ora risulta più semplice organizzarne la conoscenza ma solo quando il percorso di un cacciatore è avviato, perché prima ha molto da fare con la parte nociva del software dell’MCS.
Tornando alle coercizioni biologiche, la nutrizione è oggetto rilevante nel software della RES, e personalmente sono stato costretto ad occuparmene per decine di anni. La protezione dell’organismo anche nei confronti del cibo era sempre stata messa ai primi posti, quindi si è evoluta costantemente, ma in questi ultimi anni, viste le particolari necessità e l’ingresso di Rivoevosofia, l’igienistica nutrizionale ha necessariamente raggiunto livelli di elevata qualità. Per chiudere l’argomento in questa prima fase vi voglio solo indicare a quante caratteristiche ho dovuto sottostare per raggiungere l’ottimizzazione nutrizionale che mi garantisce un organismo capace di reggere uno stato energetico in continua evoluzione.
Pensate a livello animale si sviluppano soltanto dei neurosensi adeguati al precursore energetico della specie di appartenenza, che rende molto semplice tutto. Un animale si mette la cosa da mangiare in bocca, poi fa anche le altre cose con la stessa semplicità, si aggrega e si riproduce con tutta una serie di balzelli, in cui non avrà alcuna necessità di divenire un “mentalist”.

Immagine

(12cm4rtafila) –Viso color bluette: Voce fuori campo: “L’MCS si occupa della specie umana spingendola verso il successivo paradigma evolutivo, quello energetico. Lo fa opprimendola come quando un genitore spinge un figlio che non lo capisce ma questo paragone è del tutto insufficiente. La logica-ragionata deve essere superata dal neurosenso specifico perché i cacciatori acquisiscano la conoscenza specifica di questo fatto imperscrutabile. La quarta coercizione non biologica della mentalizzazione è molto semplice da vedere ma proprio per questo…” Tigre: ho sentito parlà del neurosenso, eccome qua so’ disponibile. Che ve devo spiega’?…”. Gatto intellettuale coi baffi bianchi: “Aridaje questa, ma che te deve spiega’ a tigre. Vatte piuttosto a magnà quei due che ridono, così non fai un sordo de danno e te carmi pure tu!…” Tigre: “Si… te pare facile, quellli se ne so annati su un artro pianeta. Me vie’ er sospetto che c’entri l’alieno ET su ‘sta faccenda, ma se lo pijo me magno pure a lui. Gatto intellettuale coi baffi bianchi: “Senti tigre in fonno me sei simpatica e te vojo di una cosa. Sei sicuro che ET sia commestibile, e se non fosse de carne? C’hai pensato, magari puzza pure? Guarda che non c’è bisogno che tenti de ragiona’ se non sei in grado, basta che me lo dici e te spiego tutto io. Noi due potemo fa’ una coppia da sballo. Tu er braccio e io la mente…, sai che roba!…”

La specie umana entra nel “corral” della mentalizzazione che la spingerà, con successo, a varcare la soglia della sua evoluzione biologica, mediante una costante, monumentale oppressione che si addiziona alle condizionanti traversie che nello stato animale precedente ha già dovuto affrontare. Gli organismi debbono nascere sempre più numerosi e debbono morire prima possibile e in ogni modo, queste sono le leggi e i principi dell’energia che regola il nostro universo e che stabilisce l’attività delle sue forze. E’ calzante l’esempio in questo nostro universo dove una forza è espansiva ed è molto più invadente di quella gravitazionale di aggregazione delle strutture. Questo fatto, nella fascia organica, si fa molto evidente quando sappiamo che, in 200 anni, siamo passati da un certo numero di milioni di presenze umane sulla terra a quasi sette miliardi, mentre nel frattempo, azioni cruente terrestri ed umane, decimano la popolazione senza guardare in faccia a buoni o cattivi. Un illustre personaggio ancora in vita disse che si ricordava da bambino che la presenza umana sul pianeta si aggirasse ad un miliardo e mezzo di persone: ebbene 70 anni dopo siamo a quasi sette miliardi.
Il mio precursore energetico, il CEP“EnergeticPresenceCode”, mi ha spinto avanti e a non morire semplicemente come quando si va alla morte…: semplicemente. Non ci vuole una cassandra per sapere dove e come stiamo andando: tutti voi potreste vederlo se per un istante riusciste a spingervi fuori dalla quarta coercizione non biologica della mentalizzazione. Poi la voce dell’MCS dall’interno delle vostre orecchie vi parlerà in un certo modo, sul tipo di: “non ci puoi fare nulla…, come puoi aiutare tutta la specie a fermarsi e a ragionare diversamente? Lascia perdere e pensa a quello che devi fare, non vedi quante cose ti opprimono e come sono importanti per te? Comunque ti puoi sempre organizzare ed impegnare con delle associazioni per aiutare i bambini, o per salvare le balene? Vedi un po’…, ci sono talmente tante cose da fare prima che arrivi in quella fossa laggiù, in quel camposanto ma se quel posto non ti aggrada sarà l’altro o l’altro, che importa, tanto lì devi andare alla fine, non ti pare?…
Vi ricordare il colloquio con la morte delle prime pubblicazioni che ormai datano un trascorso di otto mesi. So che è stato molto apprezzato. Era carino eh!? Ma dietro quel colloquio c’è veramente tanto, tanto di tutto e riguarda tutta la specie umana per la spinta che sente a procedere acquisendo dati, DACScde di conoscenza energetica specifica.

Immagine

(12,3cm1mafila) – gatto incoronato. “E adesso… che c’entra la morte. Ve lo dico adesso io non c’è voglio niente a che fa co’ quella!? Ho lottato come ‘na bestia per arriva’ al trono, quindi dateve ‘na regolata. Non ve fate inganna’ dal fatto che mi vedete tutto composto, perché se m’arrabbio!!…”. Poi quella va sempre in giro a rompe ma che gl’avete messo l’intelligenza artificiale, per caso!?… Guardate che io so’ er fratello de latte de gatto intellettuale coi baffi bianchi e da come avete visto quello c’ha la tigre sotto controllo, quindi dateve una regolata!… Se non bastasse con la mia autorità posso arriva’ pure ar gorilla e allora…, che ne dite!?”

Vedete…, la RES dice che non serve altro che acquisire dati utili all’evoluzione energetica individuale della specie umana. Acquisire i dati è tutto, non c’è altro da fare se non acquisire dati, che immessi nella propria rete neurale sviluppino il neurosenso della conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia, poi quello che deve accadere con quella conoscenza immessa nella propria rete neurale, accadrà. Qualsiasi cosa si faccia prima, riguarda il precedente addestramento oppressivo, e cosa mai si potrebbe fare con un addestramento oppressivo se non autopprimerci da soli? Siamo così bravi che ci opprimiamo pure quando affermiamo il nostro desiderio di essere liberi. In realtà non sappiamo cosa diciamo, perché non ne abbiamo ancora i dati sufficienti per una risposta significativa, alla stregua dell’AC, l’intelligenza cosmica di Isaac Asimov. Solo una conoscenza continuamente accumulata in una specifica direzione potrà liberare un oppresso, specialmente se è anche felice e appagato!… ma è tutto dire.
Pensate il software della RES è talmente largo di maniche che include una possibilità anche ai felici, agli appagati, agli abbienti e ai fortunati, quindi anche ai totalmente disperati. Tutti loro non dovranno chiedere nulla a nessuno, invocare od evocare, perché già hanno quello che hanno e questo universo agisce pensando a tutto sulla base di principi, regole e leggi che sono totalmente fuori dal tempo e dallo spazio, sul tipo del ragionamento che potreste fare se doveste superare l’orizzonte degli eventi di un buco nero.
Praticamente fatevi una richiesta ed attendetevi una risposta. Questo è tutto quello che è conveniente fare se sentite di essere obbligati a spingervi oltre alle inevitabili oppressioni del vostro organismo, ma non datevela quella risposta, è meglio attendere che arrivi, altrimenti entrerete nelle maglie di un famoso personaggio televisivo che aveva coniato quella frase. Alla prossima da Rivoevosofia.

Immagine

(8,4cm3zafila) – Micio piccolo nel lavandino: “Sai che mi piace er fatto che la RES si occupa di fare le persone felici, appagate e fortunate? Gli eventi del buco nero, i principi, le leggi. Me sembra tutto troppo bello. Non è che c’è ‘na fregatura? Voce fuori campo: “Se questo ciucca ‘n’artro po’ l’acqua del lavandino, me sa che tocca faje ‘na lavanda gastrica ma al cervello prima de tutto!… Micio del lavandino: “Ho sentito ‘na voce interiore, mrrrr, che delizia, mò c’ho pure le voci, forse sarà l’angelo custode che spetta de diritto a quelli de noi che so’ più capaci e interessanti, mrrrr… che bello come so’ felice e appagato, grazie grazie…” Voce fuori campo: “Purtroppo dev’esse’ un’acqua particolarmente inquinata de MCS, per ridurlo così, poco prima era impaurito, timoroso e c’aveva manie de suicidio e mò è felice e appagato. L’MCS è una sostanza veramente tossica e la mettono pure nell’acqua del lavandino, povero micio…”.

ATTUALITA’: Dobbiamo soprassedere per questa volta vista la lunghezza della pubblicazione rebloggata. Avviso però i lettori-cacciatori che le prossime attualità saranno quanto mai interessanti ed evolutive..

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress e Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog ma poiché dopo un certo numero di giorni questo blog cancella le foto, indispensabili per alleggerire la lettura, Rivoevosofia invita a consultare il blog “tumblr”, nel quale le stesse foto sono sempre presenti.

Immagine

(8,9cm1mafila) – Gatto mentre va in Sirsha. “Ho sentito dì che se entra in un’altra fascia di dimensione vibrazionale dove posso crea’ ogni tipo di crocchetto, proprio come me piace de più. Vojo i crocchetti de carne, poi de pesce, poi de formaggio, poi…, bhò, vojo tutto, ah… vojo pure una fetta de prosciutto che è da tanto che non la magno, da quanno so’ riuscito a rubà dentro er frigo che hanno lasciato aperto. Io ce provo che me potrà succede mai?. Se non ce riesco posso sempre torna’ indietro e magnamme quello che passa er convento, non ve pare? Però io so’ convinto de riuscì, perché da quello che so l’unico impedimento è quello della mentalizzazione ma che è sta mentalizzazione? Er primo emissario ha detto che se uno non recepisce non accade gnente e io la mentalizzazione proprio non la recepisco, non la conosco pe’ gnente. Forse so’ così intelligente perché faccio er Sirsha? Può darsi… ma mica tutti sanno anna’ in Sirsha no? Noi gatti der sirsha semo proprio forti, artro che cavoli a rega’!!… Adesso beccateve ‘sto Sirsha a gambe tese, ce vado su tutto de bicipiti e tricipiti. Da adesso in poi chiamateme gatto Schwarzenegger e adesso silenzio!!…”

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Abbiamo molti dati sugli woho e sulla radiazione solare SCCR, poi si rientra sulle tre coercizioni a cui la specie umana è sottoposta e che vengono manipolate con scopi oppressivi, anche se evolutivi, da una quarta coercizione di natura non biologica, quella della mentalizzazione, quindi del software dell’MCS. Comunque la pubblicazione è intrisa di nuovi dati e prepara la successiva sul comportamento igienico da attuare a favore del BOSN.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...