R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.27” del 8.5.2014

Immagine

(0,7cm4tafila) – 6a00. La nascita dell’universo secondo il software dell’MCS. Se un inizio è stato ben venga anche composto in questo modo ma il cacciatore al collegamento diretto con l’energia sa bene che si tratta della fascia di dimensione vibrazionale ordinaria.
NUOVO CORSO DI EVOLUZIONE ENERGETICA DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014
Uscita giovedi e domenica (Estratto dal post n.12 dell’14.10.2013)
E’ presente anche un commento di Gianmarco con relativa risposta di Rivoevosofia

Immagine

(1,7cm.1mafila) – 70..Dolce risveglio di micio sul divano. “Santa Porfiria, ma dove la trova tutta quest’energia ‘stò Gianmarco. Io me so’ svegliato da poco… Ahaa…”.
Invito ai lettori-cacciatori di commentare su wordpress e quando questo blog toglie le foto dalla pubblicazione, recandosi su Tumblr, le stesse saranno sempre disponibili

Titolo: Il commento di Gianmarco che si trova in attualità in fondo a questa pubblicazione, parla di rifornimenti di energia extra, della costruzione della grotta “una delle stazioni di rifornimento terrestre” e continua con la richiesta di dati necessari allo spostamento della cabina e all’unificazione dell’energia. La risposta sarà sicuramente utile per tutti i lettori-cacciatori che sono già entrati nella fase attiva del collegamento diretto con l’energia.
In un unico evento si allineano tre dimensioni vibrazionali differenti: quella casuale degli EENC“EnergeticEventsNeurosensory Random”, quella non casuale del corpo esterno neurosensoriale e quella ordinaria, la base del corpo fisico. La radiazione SCCR “SolarConcentricCircleRadiation”, con la sua doppia emissione vibrante, che torna e che va come un fiume in piena, a tratti, tutto a tratti contemporaneamente. Disporsi alla ricezione di questo evento di radiazione insegna…, insegna tutto quello che c’è da conoscere dell’EOS, l’energia originaria che non appena in opera si manifesterà in forma duplice, dapprima… E’ tutto lì, nella stella all’alba, davanti ai vostri occhi, che diverranno forti e sapienti osservando bene la radiazione del “doppio sole”, fino a quando la palla della stella non sarà totalmente comparsa oltre la linea dell’orizzonte scelto, poi il cacciatore chiude gli occhi del proprio corpo fisico BOSN e procede con il proprio corpo esterno HISB per la procedura che gli è abituale.
Non ritengo questo un periodo di grande creazione per quello che mi riguarda ma solo perché sono molto occupato a fare rifornimento di energia e forse anche perché ho già creato molte aree dove andare a navigare con la mia controparte neurosensoriale. Ho a disposizione quasi ogni genere di cosa, dai soggiorni al lago, al mare, in montagna e in città, tutti posti ben frequentati sia da persone che conosco sia da quelle che non conosco direttamente, poi da animali domestici e selvaggi. Per il momento sono in fissa con una tigre del bengala, che si chiama “tigre” e che è quasi sempre con me quando mi reco in una postazione che impiego per preparare con il corpo neurosensoriale HISB le pratiche rivoevosofiche, che poi produrrò in contemporanea con il corpo fisico BOSN.

Immagine

(05cm3zafila) – TFMF. La tigre nella zona del Sirente dove abita di solito, prima di entrare nel maxi-woho che la conduce al lago per fare da assistente alle pratiche.

Proprio poco prima di iniziare le pratiche, arriva la mia tigre passando da un maxi-woho, un portale fisso che gli tengo sempre aperto appena arrivo. Praticamente quando mi sposto nel luogo sistemo al tempo stesso il portale poi arriva “tigre” e mi da una musata sulla testa, allora prima l’abbraccio e l’accarezzo, poi inizio. Questo fatto potrà sembrare un vezzo ma in realtà rende più stabile e migliore la coesione dell’HISB. I cacciatori iterando a lungo le stesse manovre alla fine renderanno coese le creazioni del loro HISB e così facendo diverrà sempre più coeso il creatore, il loro HISB. Riguardo a “tigre” posso ben dire che la mia migliore muscolatura e potenza strutturale fisica si è incrementata insieme alla sua presenza sul campo. A volte mi lecca la schiena, uno dei miei tanti talloni d’Achille, e mi beneficia di un momentaneo benessere con il suo elettromagnetismo.
Inizialmente per i cacciatori è dura fare delle manovre per cui non possono riscontrare indici di comparazione ma è solo questione di tempo. Un tempo per acquisirne i dati, un altro per decidere come mettersi in opera, un altro tempo per raggiungere dei risultati significativi e aggiungerei per tutti un tempo da mettere da parte per contrastare gli insulti della parte nociva dell’MCS che tende ad annullare in ogni modo questo tipo di attività per poi incuneare possibilità magiche e ipotetiche azzardate di cui il suo software è zeppo come pochi. Come pochi è un modo di dire, visto che il software dell’MCS è unico per la specie umana.
Tutta questa roba di cui parlo si configura sulla base dell’acronimo WESR“World EnergeticSensorialReality”. Si tratta di creazioni dell’HISB“HighIntensitySensorialBody”, mondi energetici di realtà sensoriale. L’HISB, come già feci notare in precedenza, è un corpo neurosensoriale creatore di forme, in una fascia di dimensione vibrazionale che può essere unificata con quella ordinaria del proprio corpo fisico BOSN. Questo suppone un’attività di azione fissata su un parallelismo neurosensoriale contemporaneo tra HISB e BOSN.

Immagine

(06cm1mafila) – Copertina presa in prestito per la singolarità rivoevosofica, quella del collegamento diretto con l’energia, per quando concluderà il suo specifico paradigma.

In pratica l’HISB fa tutto crea e si attiva nelle sue creazioni. Una comparazione con la futura realtà virtuale o seconda realtà dell’informatica, come descritto dallo scienziato Ray Kurzweil nel suo libro “The Singularity is near” non è attinente, non solo perché questa ancora “deve venire” ma perché avrà anche necessità dell’ausilio esterno dell’architettura informatica che dovrà essere preconfezionata per attivare un comportamento indotto, mentre il corpo della realtà neurosensoriale HISB, come vedremo più avanti, non ha necessità di ausili per instaurare rapporti energetici diretti contemporanei e unificati nelle dimensioni vibrazionali a cui può accedere, in una sorta di triplice parallelismo con gli altri due corpi. Un cacciatore per la sua evoluzione individuale energetica ha a disposizione tre corpi per tre differenti fasce di dimensioni vibrazionali nelle quali può aprire fascicoli su fascicoli di fogli-membrana a rappresentare il suo vissuto parallelo in quelle “frange” di specifica energia. “Una energia tanto complessa ed organizzata come quella che è stata messa in moto con modalità duplice in questo universo e che i cacciatori apprenderanno a manipolare come forza duplica FOgt forza oscura gravitraente. La stessa forza che unisce le galassie nei loro miliardi di stelle e al tempo stesso le espande tra di loro ad una velocità di presenza. La velocità di presenza è fuori da ogni indice di misurazione terrestre o cosmologico che solo il cacciatore rivoevosofico, mediante i suoi maxi-woho è incline a manipolare. Il software dell’MCS non ha le caratteristiche utili per la comprensione della velocità di presenza che è raggiungibile soltanto dai grandi di intensità dei neurosensi specifici, quindi dalla conoscenza specifica in DACS.cde”.
Tre corpi, il primo è il BOSN, il secondo è l’HISB e il terzo è quello casuale che a volte è talmente coeso ed unificato da essere e vivere in un mondo neurosensoriale più intensamente di quello che può fare il corpo fisico BOSN nella sua fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. Questo corpo per alcuni solo occasionale e per altri molto presente è comunque un corpo casuale non soggetto, esattamente allo stesso modo, alle regole di controllo “supposto” con cui viene abitualmente governato il corpo fisico BOSN. Per l’HISB è una storia diversa in quanto è una pratica al momento presente nei soli cacciatori rivoevosofici. Il controllo supposto del BOSN è dato dal fatto che un organismo della specie umana è spinto e controllato interamente all’interno del vasto software collettivo dell’MCS. L’implicazione che un organismo della specie umana vive all’interno del software dell’MCS, influirà sul comportamento e le esperienze di quell’occasionalità qualora si presentasse. Questa occasionalità di cui parliamo è il corpo conosciuto come astrale, doppio, di sogno. In sostanza l’energia spinge occasionalmente ad entrare in una dimensione dove si è presenti con tutta la propria neurosensorialità ma senza organismo. Quando un’occasionalità di questo genere accade ad un cacciatore ha possiede già un HISB sufficientemente coeso, quel corpo neurosensoriale entra in vissuti paralleli molto speciali e spesso anche esattamente identici a quelli ordinari. Quel corpo della fascia di dimensione vibrazionale casuale del cacciatore sarà probabilmente sotto il suo completo controllo. Un cacciatore prepara la sua fascia di dimensione vibrazionale ordinaria a fare a meno della parte nociva dell’MCS e questo gli dona una grande controllo e delle grandi possibilità nelle altre due fasce di dimensioni vibrazionali.

Immagine

(17,8cm2ndafila) – Voyage astral La figura nera su sfondo e colori evanescenti non depone molto… ma i cacciatori prima o poi conosceranno quel doppio corpo casuale di sola natura neurosensoriale e magari alcuni già sanno di cosa si tratta. Per il momento praticano la coesione dell’HISB.

Le dimensioni vibrazionali sono un fattore che andrebbe collocato nell’area di azione che la cosmologia individua come energia oscura. Ricordo che l’MCS con la sua scienza cosmologica ha confezionato un quadro composto dal 4% di materia ordinaria, il 22% di materia oscura e il restante 74% di energia oscura, valutabile più o meno, perché a volte vengono elaborate delle percentuali leggermente diverse. La materia ordinaria sarebbe composta dai gas, dalle strutture e dagli organismi di questo universo, quella oscura da forze gravitazionali organizzative che reggono come fossero un’impalcatura di ordine energetico tutta la struttura delle galassie e l’energia oscura sarebbe la forza dilatante che mette tutto l’universo in espansione, pur non interferendo con le forze gravitazionali organizzative della materia oscura, che mantengono unite le strutture, quindi le galassie, le stelle, i pianeti, le strutture, gli organismi fino ai virus.
Per Rivoevosofia l’energia che ha messo in moto questa intera opera si è dotata di una forza duplice che ha poi dilagato in ogni genere di espressione di forza derivata. Una parte di questa forza duplice d’origine per questo universo è quella che possiamo osservare attivamente durante il collasso stellare e la seconda parte è quella che una volta definito il lavoro di questa prima parte, il collasso, si espande mediante un’esplosione che fa splendere una stella “supernova”, per un intero mese, come una intera galassia di miliardi di stelle. Le due forze non sono affatto disgiunte, una prima e una dopo, ma coesistono a varie intensità proporzionali in ogni frangia di energia che entra in opera. Rivoevosofia le indica come una forza unica che si manifesta in modo duplice, la FOgt, forza oscura gravitraente, quindi sia gravitazionale che spinge comprimendo, sia traente che tira espandendo ma compreso il concetto qualsiasi altra proposizione adeguata è benvenuta.

Immagine

(17,7cm2dafila) –Viaggi spazio-temporali. Quando la forza duplice “FOgt” ha dato il via al disegno di questo universo, lo spazio e il tempo ancora non avevano neppure una frangia di energia dove poggiare.

Ogni indicazione che Rivoevosofia attua è strettamente correlata alla possibilità effettiva di manipolazione a proprio vantaggio individuale nell’immediato. Le valutazioni originano sempre dalle attività dovute al collegamento diretto con l’energia e non dalla fantasia ma pure se si volesse introdurre il termine fantasia per l’origine delle attivazioni pratiche indotte da Rivoevosofia non troveremmo un corrispettivo nel software dell’MCS. I dati di fantasia utilizzati da questo software non sono affatto utilizzati per l’istanza della messa in opera ma sono una montagna gettata in campo, dai ciottoli della quale estrarre fattori concreti ed attendere che altri minimi fattori possibili da quell’attività fantastica si realizzino. L’MCS realizza le sue magie in questo modo ed ora che va evolvendo bilateralmente e contemporaneamente alla tecnologia e al collegamento diretto con l’energia “RES”, le differenti azioni dei due software si distinguono nettamente. Si tratta di una logica-ragionata direzionata all’evoluzione energetica individuale, quindi è necessario che i lettori-cacciatori la iterino costantemente perché rimanga chiaramente installata nella propria rete neurale. Non ci sono punti di riferimento precedenti né comparazioni e i tentativi effettuabili con queste modalità, sarebbero manovre di un software ormai superato e non farebbero che complicare ulteriormente l’assimilazione di questi nuovi e più evoluti dati.
Facciamo ancora alcune osservazioni interessanti sulla FOgt. In sostanza tutti gli organismi della specie umana e non solo, sono soggetti a questa forza duplice che li mantiene coesi, uniti e che tende quindi ad aggregare, mentre allo stesso tempo è attiva come forza che dilaterebbe tutto proprio come sta facendo in questo universo. Ho potuto assistere oggi ad un programma televisivo “storia dell’universo”, dove uno scienziato cosmologo ha effettuato un paragone pertinente indicando una pasta bianca sottoposta a lievitazione carica di acini di zibibbo, che si espandeva mentre gli acini rimanevano uniti allontanandosi però tra di loro. Questo esempio veniva impiegato dallo scienziato per la comprensione di come si allontanano tra di loro le galassie le cui stelle e pianeti vengono però allo stesso tempo fortemente agglomerati dalla cosiddetta materia oscura, concertata dalla potenza attrattiva del suo buco nero supermassiccio centrale. A questo punto sembra assodato che i buchi neri supermassicci che si trovano al centro delle galassie assorbono ogni cosa, comportandosi come una discarica che successivamente ricicla per la formazione di nuove strutture, stelle e pianeti. Questo fattore è visibile dall’osservazione del quasar di un buco nero, un getto di gas-materia che si allunga per anni luce dal suo centro di emissione.

Immagine

(17,8cm2ndafila) – Utopia. Da tanta fantasia qualcosa deve pur uscir fuori. Questo è il precedente software dell’MCS ma quando cambia in RES tutto è differentemente minimalista e allora tutto può essere realizzato.

Ora per chiarire ulteriormente il concetto rivoevosofico delle dimensioni vibrazionali, bisogna collocarle ovunque, in ogni ricordo, ogni pensiero, ogni immagine che appena emessa viene al contempo lasciata, praticamente ogni fatto che si disgiunga dalla dimensione vibrazionale che conosciamo come realtà di presenza, ovvero la realtà di base che assumiamo separatamente in ogni istante della nostra attività emittente-ricevente. La realtà di presenza è una frangia di energia e non un attimo che includerebbe il tempo e lo spazio i quali in questa specifica area sono ancora assenti. Quelli che vengono chiamati sogni sono in realtà degli stati di essere dell’energia, vere e proprie frange di energia emesse da una stazione emittente ed in questo caso stiamo parlando di un organismo umano. L’emissione di queste frange di energia indicano sia la provenienza della stazione emittente che quello che quella stazione dovrebbe effettuare ma l’interpretazione di tutto questo è stata trasformata dal software dell’MCS allo scopo primario di assecondare l’evoluzione biologica, prima ancora di quella energetica. La vita organica è l’ultimo aspetto dell’energia e questa si presenta come un continuum di stati vibrazionali che si aggregano secondo le modalità delle regole energetiche di questo universo e non sulla base delle necessarie misurazioni scientifiche dell’MCS, fondate sulle esigenze umane all’interno della stratosfera di questo pianeta.
Il proposito di tutte queste osservazioni sparse è stato quello di fornire ai lettori-cacciatori la sensazione del mare in cui siamo immersi. Un mare differente da quello sin qui seminato comunemente, se pure fosse stato in precedenza di loro interesse approfondirne la conoscenza. Ho voluto mettere in linea i tre principali filoni di dimensione vibrazionale che ci riguardano direttamente, perché possono essere manipolati a scopo evolutivo. Tre distinte fasce strettamente collegate tra loro specialmente se entra in opera la fascia che fa da ponte tra quella ordinaria e quella casuale: è la fascia di dimensione vibrazionale dove il cacciatore opera con il corpo neurosensoriale HISB. Queste tre fasce di realtà di dimensioni vibrazionali differenti, vengono messe in linea tra di loro mediante l’impressionante capacità della rete neurocerebrale umana di effettuare parallelismi contemporanei.

Immagine

(16,5cm2dafila) – Telepatia2. Solo il cervello umano ha una grande capacità di effettuare parallelismi contemporanei di alta qualità neurosensoriale.
Stanno arrivando esempi di esperienze significative

Ad esempio questa mattina dopo aver assunto energia extra alle solite stazioni di rifornimento interne ed esterne alla nostra stratosfera, ho mantenuto il corpo esterno per applicare l’elettromagnetismo mediante gli “wormhole”, in una zona osteoarticolare leggermente infiammata, poi ho aperto un maxi-woho e sono fluito in una delle mie creazioni, quelle che indico sempre come WESR. Mentre mi muovevo in quell’area con degli amici locali, mi è improvvisamente apparsa davanti una giovane mora di media bellezza, che parlando si dirigeva verso di me. Già in passato quando mi trovavo nel corpo esterno accadeva con buona frequenza che mi si presentassero improvvisamente davanti, delle aree antropiche o paesaggistiche più o meno frequentate da organismi umani ed animali. In questi casi un cacciatore tende a prolungarne lo stato entrando all’interno di quelle aree e se non riesce a mantenerle sotto osservazione nella loro mutazione delle forme. E’ il regalo dell’energia per gli occhi e il beneficio dell’osservare-ricevente.
In sostanza, quando una frangia di energia che viene comunemente chiamata sogno mi si presenta davanti mi ci inoltro con il mio corpo esterno neurosensoriale HISB allo scopo di caricarmi come se mi immergessi in una fonte di rifornimento. Fatti di questo genere sono sempre forieri di bellezza e benessere, ma nel caso della giovane mora, è l’evento di quella frangia di energia casuale, che è entrato nella mia area, in una situazione in cui le due fasce di differenti dimensioni vibrazionali, la mia del corpo esterno e quella della frangia di energia casuale erano perfettamente allineate e potevano relazionare tra di loro contemporaneamente. Nel caso specifico, avevo il completo controllo della situazione ed energia sufficiente, fatti che mi hanno consentito di allungare l’esperienza della comunicazione avvenuta la giovane mora.

Immagine

(16,5cm2ndafila) – Tenc. Gattino nero allarmato. Ahia… ricominciamo… ma dove le va a fare queste esperienze, e che so’ ‘ste dimensioni? La mora… dove l’ha trovata? E i regali dell’energia, chi è che li fa questi regali? Voglio sapé tutto…, con chi devo parlà?

Quelli di voi che non hanno mai avuto esperienze similari non si debbono stupire perché le pratiche del corpo esterno neurosensoriale HISB che sono allineate contemporaneamente con il corpo fisico BOSN, conducono ad una dimensione vibrazionale ponte che non ha nulla a che vedere con quella dei rapimenti interiori, dei rituali e delle meditazioni tanto in uso da migliaia di anni nell’MCS, la mente collettiva di sistema. Tutte queste metodiche sono sempre state messe in opera partendo dalla fascia di dimensione vibrazionale ordinaria, quindi ogni risultato possibile non poteva che essere ordinario, tranne per le solite eccezionalità casuali che possono interagire con ogni organismo della specie umana ed animale anche qualora non si sottoponesse a tali pratiche teosofiche ed interiorizzanti. La mancanza della conoscenza specifica di cosa significhi essere collegati direttamente all’energia ha provocato l’iterazione di pratiche che non hanno mai potuto produrre risultati utili all’evoluzione energetica individuale. Potremmo dire che sinora tutto è stato impiegato come una sorta di preparazione nell’attesa che giungesse il momento giusto perché gli organismi della specie umana potessero involarsi all’energia direttamente. Nel frattempo l’MCS poteva a giusto diritto definire extrasensoriali le apparizioni e i fatti inspiegabili degli accaduti nella sfera degli EENC“EnergeticEventsNeurosensoryRandom”, sul quale tessuto può essere edificato tutto: magie, santi e stregoni etc.
Ricordo a tutti i lettori-cacciatori, che quando si entra nel corpo esterno neurosensoriale vivendo la contemporaneità di presenza con il proprio corpo fisico, si vivono due differenti dimensioni vibrazionali allineate. Il loro stato contemporaneo di coesione avviene relativamente al grado di intensità energetica posseduto in quel momento.
Quando si entra casualmente, sempre casualmente, in una frangia di dimensione vibrazionale degli EENC, quindi del terzo tipo e ci si entra, oppure quando, come l’accaduto di poco sopra della giovane mora, una frangia di quel tipo di dimensione entra allineata a quella operativa di HISB e BOSN, accade una situazione particolare di ben tre fasce di dimensioni vibrazionali che si allineano unificandosi in quella specifica frangia di energia: ordinaria-esterna-casuale, quella degli EENC.
Queste tre dimensioni vibrazionali contemporanee e allineate accadono sempre meno occasionalmente lungo il percorso dove i cacciatori attuale le pratiche del software Rivoevosofico. Può anche capitare che entrino nel viaggio astrale improvvisamente anche se non lo hanno mai esperimentato. Non se ne dovranno mai preoccupare, salvo commentarlo pretendendo un chiarimento di conoscenza specifica nel blog di “wordpress”. Tutta questa roba è pura energia e rifornimento di energia extra, quindi vitale per tutti gli organismi umani in evoluzione energetica individuale, quindi i loro eventi sono sempre auspicabili.

Immagine

(17,8cm1mafila) – viaje astral. Sono EENC di pura energia extra per tutti i cacciatori, specialmente quando si saranno sufficientemente liberati dalla parte nociva del software dell’MCS, la mente collettiva di sistema.
Ora facciamo insieme questa prima esperienza di distacco in esterno del proprio HISB.

Posizionatevi seduti a gambe incrociate, con la schiena poggiata e comoda, le braccia abbandonate sul corpo e il mento sul collo, poi chiudete gli occhi. Le mani sono posizionate all’interno delle cosce o sulle ginocchia.

Prima fase: Entrate in imballo inspiratorio per preparare il terreno fisico ad una migliore captazione dell’energia di emissione esterna con la quale opererete. Si tratta di inspirare e senza chiudere la gola, mantenere l’aria inspirata all’interno dei polmoni per tutto il tempo che potete ma sempre in condizioni di benessere, quindi espirate. Se gradite ripetete più volte questa operazione che vi ossigenerà e migliorerà la vostra captazione alveolare e la vostra salute.
Seconda fase: Alzate le mani, e non parlo di quelle fisiche attenzione, ma di quelle di energia neurosensoriale, poi con queste accarezzatevi il volto. Subito dopo spingete con indice e medio i rispettivi occhi, appena appena, giusto per realizzare la presenza delle dita, quindi proseguite a toccarvi il corpo fino a quando sazi di queste novità non riponete le mani e le braccia di nuovo dove erano: nei loro foderi fisici.
Ci saranno tante versioni per uscire in esterno. Indico questa perché ho il ricordo che con essa mi è capitato di vedere le mie mani non come erano fatte ma diverse. Ero entrato in una frangia di energia casuale, quindi nella terza fascia di dimensione vibrazionale.

Immagine

(17,5cm4tafila) – Viaje astral. Proprio quello che viene osservato per come fare nella terza fase. L’HISB il corpo esterno neurosensoriale può uscire in qualsiasi modo dal proprio corpo fisico BOSN poi per spostarsi senza impiegare energia utile meglio farlo con i maxi-woho.

Terza fase: ripetete tutto, ma questa volta fate uscire dal corpo la sola testa e mettetela un poco più avanti a quella fisica, quindi fate con le mani su di lei quello che avete già fatto, poi attivate gli occhi di questa testa, allontanate le mani dal volto e guardatevele, proprio come sono fatte. In quest’ultimo caso vi potrà capitare di vedere le mani in una differente dimensione vibrazionale e questo è un vero nettare di energia, ma potreste preoccuparvi se non vi sono mai capitate prima esperienze similari. Pensate…, potreste anche incappare in un momento d’energia particolare, per uno stato che potrebbe portarvi ad entrare nella fascia di dimensione vibrazionale casuale e produrre l’esperienza del vedersi le mani. In sostanza potreste vedere le vostre mani in questa frangia di energia proprio come sono fatte o anche magari molto diverse. Anche se dovesse accadervi questo non ve ne preoccupate, perché si tratta di nettare d’energia extra.
Alla prossima occasione proporrò l’attivazione dei portali dinamizzati cineticamente al loro interno, da posizionare nei punti del corpo neurosensoriale già spostato in esterno, poi attueremo insieme le prime pratiche rivoevosofiche in contemporanea tra BOSN ed HISB. Si tratta di allungamenti strutturali di tendini e articolazioni degli arti del corpo fisico BOSN. Queste pratiche produrranno potenza strutturale, allungamento degli arti e della colonna vertebrale, delineazione muscolare e coesione del corpo esterno. Con un impegno del tutto irrilevante i cacciatori raggiungono una resa impossibile da immaginare.
I cacciatori apprendono che Rivoevosofia persegue il raggiungimento di un formidabile corpo fisico che duri a lungo, potente, strutturalmente giovane ed energetico, al solo fine di facilitare la sua evoluzione energetica individuale che tende al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili.
La prossima pubblicazione sarà dedicata alle prime pratiche da effettuarsi contemporaneamente con i due corpi BOSN ed HISB, poi proseguiremo con quelle che mirano alla coesione del corpo esterno. Torneremo anche e più di una volta sulla SCCR“SolarCircleConcentricRadiation”, la radiazione del vento solare che sarà in sostanza la prima fonte di rifornimento di energia extra. A presto da Rivoevosofia.

Immagine

(17,8cm1mafila) – Vi presento il mio dentista. “Si…, sono d’accordo in tutto ma prima di iniziare le pratiche devo mettermi a posto un dente e poi sarebbe meglio iniziare con la SCCR. Chiedo troppo?”

ATTUALITA’: Prima di procedere con il commento di Gianmarco arriva un soliloquio rilassante di un cacciatore mentre si dirige metaforicamente verso il big bang allo scopo di oltrepassarlo. Una lunga strada si snoda davanti a lui…
“La fantastica avventura degli organismi in questo universo è giunta alla specie umana di ultima generazione il cui impegno collettivo ha raggiunto la sua conclusione biologica. Intendiamoci nulla finisce finché non finisce e la zona terminale dell’evoluzione organica-biologica si allunga con un corpo centrale di evoluzione tecnologica informatica allo scopo di spingere sin dove necessario tutta l’evoluzione organica-biologica di massa guidata da migliaia di anni con un software indicato come MCS“MindCollectiveSystem”, mente collettiva di sistema”.
“Questo marchingegno implica tutta l’avventura di questo universo sulla fantastica scia dell’indagine che il software scientifico astrofisico-cosmologico sta effettuando con gli attuali potenti ausili della tecnologia informatica”.
“Il tempo che si prolunga sulla scia tecnologica verrà utilizzato per costruire passo dopo passo gli eventi che riguardano la specie umana spinta all’evoluzione energetica individuale che è totalmente incline al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili. Quegli stessi ausili che contribuiranno e collaboreranno a questo specifico paradigma evolutivo di sola natura energetica senza struttura ed organismo. Un universo di forme e forme di corpi assunti durante il lungo addestramento evolutivo che organismi completi di tutto, di struttura ed energia, andranno infine a conseguire lasciando la fase organica e mantenendo la loro individualità”.

Immagine

(17,5cm4tafila) – Uomo microcosmico. Il disegno finale di questo universo. La forza oscura gravitraente, FOgt, ha iniziato l’attività microcosmica primaria, poi si è fatto largo ad una frangia di energia per il tempo e lo spazio.

“Un organismo individuale della specie umana di ultima evoluzione biologica è la sintesi di tutto il lavoro svolto da questo intero universo. I cosmologi stanno dicendo che ormai è necessario dire che gli esseri umani vengono dalle stelle e che senza la formazione dei buchi neri non sarebbero mai nati. Sono storie che si allungano sulla scia delle storie per raggiungerne l’energia originaria. Una volta che il percorso nella dimensione vibrazionale ordinaria si è concluso, tutto si sposterà nella dimensione vibrazionale che Rivoevosofia ha indicato come casuale. A quel punto non sarà più necessario definirla casuale perché acquisirà l’intera area energetica dello sviluppo successivo evolutosi da quello ordinario di questo universo”.
“Nel frattempo in questa fascia di dimensione vibrazionale ordinaria le attuali e sempre più ardite idee cosmologiche si lanciano ormai a “kamikaze” superando in potente accelerazione ogni fantasia precedente. In Fringe, un programma televisivo che sta andando in onda da poco, un universo parallelo staziona nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria e ci sono personaggi duplici che fanno avanti e indietro ma non tutti per fortuna!… Questa fascia ordinaria è immensa ed attiva proprio qui davanti a tutti noi e non c’è alcuna probabilità che all’interno di essa si possano trovare altre situazioni simili ovvero ordinarie, poi l’idea che ce ne siano altre o miliardi di altre è una vera “bislaccheria” del software dell’MCS. I cacciatori che esaminano bene la parte inutile e nociva di questo software sapranno in breve cosa debbono fare”.

Commento di Gianmarco del 26.4.2014 – Salve Rivoevosofia , si sta allargando anzi mi correggo espandendo il piano di attenzione riguardo all’attivazione delle procedure rivoevosofiche. Ho potuto riscontrare che in certi periodi dove la coesione è offuscata, a volte pesantemente, applicando la procedura di base delle pratiche fisiche e partendo dall’attivazione fisica del BOSN, si riesce a trovare di nuovo il punto di partenza per il collegamento diretto con l’energia, ma la cosa più importante che ho notato è l’atto di mettere ordinatamente in fila tutti i passaggi ben scanditi passo passo. Questa procedura di consolidamento tecnico ha innescato maggiore coesione e sviluppo del grado di intensità neurosensoriale. Le ultime informazioni che ci hai passato hanno aumentato il livello di intensità del neurosenso specifico alla coesione dell’HISB. Devo dire che la messa a punto dell’attivazione della forza gravitraente, FOgt, ha dato potenza generale ad ogni passaggio, ed è stata fondamentale per comprendere a pieno il quadro sui fascicoli dei fogli membrana e tutto l’ultimo trattato che ha descritto gli EENC e le tre fasce di dimensioni vibrazionali. Ora mi sto dedicando ai rifornimenti di energia perché vedo che ce ne vuole per creare e qui comincia l’avventura!!… Come si procede per la creazione corretta della grotta? Come ci si sposta con la cabina, e come si unificano le energie? Mi sembra di essere nel bel mezzo di un fiume in piena con l’impellente necessità di fornirmi di argini (“MEC”, le mappe energetiche di comportamento), allo scopo di canalizzare e contenere questa energia. Grazie per tutto.

Immagine

(16cm1mafila) – Spazzolino-gatto. “Questo cacciatore si è svegliato così questa mattina, eppure dico sempre a tutti, prima laviamoci bene i denti, poi con la bocca profumata ognuno potrà dire quello che vuole…”

Risposta di Rivoevosofia – Ciao Gianmarco. In una delle pubblicazioni già preparate e non ancora pubblicate devo aver parlato di un HISB particolarmente coeso ottenuto durante un momento in cui non avevo molta energia da spendere nella preparazione. Però ricordo che in quel caso rimanendo sdraiato con il BOSN dopo aver staccato l’HISB questo ha iniziato un massaggio molto capillare e tra questo massaggio e l’apertura degli woho ho avuto una esperienza speciale che ho riversato con la pubblicazione del reblog n°25. Rimarrà sempre confermato che per la coesione dell’HISB …forse, non ci saranno mai scorciatoie. Se si dispone di buona energia è meglio che venga messa in campo con le procedure ordinate e ben scandite passo passo, proprio come tu, Gianmarco, fai rilevare. Ci saranno sempre occasioni in cui tutto diviene facile e più che sufficiente ad effettuare grandi manovre energetiche ma la regola ci vuole ed è proprio quella descritta. Quindi la tua è un’ottima indicazione per tutti i lettori-cacciatori.
Ora spendo alcune note sulla FOgt, forza oscura gravitraente a cui hai accennato. Ho già indicato più volte come fare e continuerò proprio per l’importanza che riveste nell’ambito delle pratiche rivoevosofiche. E’ una forza duplice che il cacciatore deve far scendere sul proprio HISB mentre elabora potenza strutturale nella posizione scelta in contemporanea con il BOSN. Il cacciatore deve sentirsi avvolto da una forza antioraria che si chiude sull’intera forma del suo HISB ed allo stesso tempo, non in un secondo frammento di tempo, proprio allo stesso tempo, quella stessa forza si apre verso l’esterno e lo fa anche con un maggiore imprinting e sempre in modo antiorario. Ripeto tutto deve avvenire allo stesso tempo. E’ una forza che chiude ed apre oppure se credete una forza che collassa e che espande, fate voi, purchè il concetto sia sufficiente a proporvi l’azione specifica. L’HISB sa creare questa forza perché è un creatore di energia e di questo il suo cacciatore se ne deve convincere attuando quello che gli viene indicato.

Immagine

(15,9cm3zafila) – Figura umana violetta libera nel cosmo. Un HISB sa creare le forme ed impiega l’energia direttamente, anche la FOgt che ha iniziato i disegni di questo universo.

Le pratiche rivoevosofiche che vengono effettuate in contemporanea tra BOSN ed HISB, mediante questa forza base di natura duplice, usufruiscono di potenza e protezione per benessere e lunga durata della struttura portante ma anche di tutto l’equipaggiamento organico e neurale. Questa forza è la medesima che ha messo in moto l’universo sin dal suo big bang e continua ad evolverlo mediante una parcellizzazione di varie forze derivate di cui la prima che i cacciatori mettono in campo è quella dell’elettromagnetismo negli woho, indicato come una lattugine bianca in costante trasformazione che a volte può essere rilevata davanti ai propri occhi chiusi, specialmente durante l’esecuzione delle pratiche rivoevosofiche che vengono attuate in contemporanea.
A questo punto, Gianmarco, rilevo che hai fatto ulteriori tre domande. Prima hai chiesto come creare correttamente la grotta e questa è la risposta: crea una grotta come ti piace poi scegli un punto della grotta che ti piace e disponiti seduto a gambe incrociate o in semipadmasana. Fai venire dal terreno un gas biancastro punticchiato di mille colori che ti avvolge e assumi quell’energia nel tuo HISB ovunque apri degli woho. Corrobori così l’energia di base elettromagnetica degli woho con quest’altro tipo di energia. La stessa manovra che fai con l’energia bianco-gialla della SCCR solare. Gli woho in questo modo vengono rinforzati da un’energia differenziata che si distingue proprio per tre differenti colorazioni. Per quello che mi riguarda la grotta ha una certa entrata che è sita in alto su una montagna, ma tutti voi cacciatori potrete sbizzarrirvi nella creazione e anche nel posto prescelto per dove essa si dovrà trovare e per come dovrà essere. Ci sono altre cose che riguardano la grotta ma per il momento questo dovrebbe bastare e ognuno potrà procedere nella personalizzazione che rispetti il proprio intimo gradimento.

Immagine

(15,6cm1mafila) – Sist. L’HISB è un creatore di forme e non c’è nulla che nella sua fascia di dimensione vibrazionale non possa creare.

La seconda domanda è come ci si sposta con la cabina. Bene prima la cabina si deve creare e la si crea con l’energia che si assume dalla SCCR. Capisco che l’atto di creare è per tutti infarcito di MCS ma quando si opera da cacciatori questo atto è e deve divenire un’altra cosa. Creare è dare consistenza ad una forma partendo da un collegamento diretto con l’energia, quindi questo tipo di creazione è ad opera dell’HISB. Creare per l’MCS significa fare cose con il BOSN e con questo corpo così congeniato si possono fare cose fantastiche ma confinate nella struttura delle forme e non nelle forme esenti dalla struttura oltre lo stato subatomico. Infatti l’evoluzione tecnologica dell’MCS è lanciata alla creazione delle forme che parte dagli atomi in poi e delle vere e proprie magie entreranno in scena con l’intelligenza artificiale dei foglets della Utility Fog e quella della materia programmabile dei catomi della Claytronica ma tutto rimarrà nella creazione di strutture nelle strutture. Tornando alla grotta questa si ottiene creandola con il proprio corpo neurosensoriale di sola energia, HISB, una volta che esso sia staccato, reso coeso e presente, proprio come quando un cacciatore, dopo averlo deciso crea i suoi WESR“World EnergeticNeurosensoryReality”. I WESR sono realtà neurosensoriali di forme energetiche simili a quelle della struttura ma senza di questa, in cui il cacciatore desidera vivere con il proprio HISB, comprese le presenze di organismi umani ed animali di sua completa predilezione. Il cacciatore prepara i suoi WESR allo scopo di aumentare la coesione del suo HISB semplicemente vivendoci ed interagendo con le forme delle strutture e degli organismi scelti che vi soggiornano per suo piacimento.

Immagine

(15,5cm3zafila) – a L’MCS sta evolvendo alla tecnologia con potente accelerazione. Arrivano i nanobot, i foglets e i catomi ma la magia, tutte le magie sono nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria non altrove.

Quando un HISB di un cacciatore si fa un caffè nella sua cucina, lo fa nella forma energetica creata in quel momento e questo diviene molto semplice in virtù del fatto che il suo sistema neurosensoriale esterno ha tutte le specifiche minuziose coordinate di quella struttura, quindi anche del profumo e del sapore del caffè oltre che del suo colore e della sua consistenza. Nel caso della grotta è un pizzico più complesso soltanto perché dovete prima formarla nella rete neurosensoriale, quindi attuarla pezzo per pezzo secondo quello che decidete vi necessita. Da qualche parte nella rete neurosensoriale di possesso qualche pezzo di grotta già è sicuramente presente, altrimenti il cacciatore si informa prendendo in esame la parte del software dell’MCS che gli è utile per estrarre la tipologia di grotta che gradisce, quindi inizia a crearla. Questo dovrebbe essere sufficiente, perlomeno per il momento…
Ora la successiva domanda che hai fatto Gianmarco riguarda al problema cabina. Dopo averla costruita a colpi di energia della SCCR, chiedi: “come si sposta la cabina?”
Ah, che pacchia e come è semplice questa risposta”. Dunque Gianmarco, tu ti trovi all’interno della cabina e stai comodo per la larghezza scelta. Esternamente alla cabina apri un maxi-woho e lo poni in verticale davanti alla cabina, poi lo provvedi di elettromagnetismo. Rammenti la lattugine bianca in continua trasformazione? Bene, un velo di questa lattugine si muove in tutta l’area all’interno dello woho posto in verticale. Dall’altra parte dello woho darai forma al luogo dove devi andare e nel caso della nostra stella devi andare all’orizzonte degli eventi della sua massa coronale, quindi molto vicino ad essa. A quel punto passi con tutta la cabina oltre quel maxi-woho e assumi la postazione mentre la cabina entra in moto antiorario ad una bassa velocità di circa 3 o 4 giri al secondo. La cabina va in rotazione antioraria perché è con questo moto che l’energia viene trasferita all’interno rendendosi assimilabile dall’HISB del cacciatore che può provvedere ad approvvigionarsene. Potrà conservarla in delle sacchette per un utilizzo successivo, oppure assimilarla al momento aprendo degli woho nei punti specifici dove serve. Anche questa risposta dovrebbe essere sufficiente…, al momento.

Immagine

(15,5cm2dafila) – Sincronicità figure umane multicolori. Andare a caccia di energia collegandovisi direttamente, non c’è niente di più intrigante per un cacciatore il cui HISB rompe gli indugi ed inizia a creare.

Ne abbiamo ancora una di domanda e riguarda a come si unificano le energie. La domanda non è completa e devo al momento sospendere la risposta. L’energia extra che serve ai cacciatori deve essere cercata nei siti specifici e di questi ne ho parlato spesso e diffusamente. Ogni sito dona un tipo di energia distinta dalle altre come per le benzine o i vari tipi di carburanti del sistema ordinario. I cacciatori possono distinguere le differenti energie per colore e luogo di rifornimento. Ogni energia una volta presa può essere immessa nello stesso luogo dove ne è presente un’altra e non farebbe che amalgamarsi con essa. Credo sia tutto qui per quanto riguarda l’unificazione delle energie però, Gianmarco, se credi riformula la domanda in un’altra occasione.
Il tuo commento diviene di grande utilità per tutti e forse ci saranno altri lettori-cacciatori stimolati a procedere nella direzione della creazione delle forme.
Indico a te Gianmarco e a tutti i lettori-cacciatori che creare forme con l’HISB è una cosa come un’altra e nemmeno tanto complessa. La complicazione è soltanto data dalle precedenti informazioni che sono state “zeppate” dentro la propria rete neurocerebrale dal software dell’MCS, la mente collettiva di sistema.
Chiunque ottenga un usucapione di una postazione non se la lascia togliere tanto facilmente e il software dell’MCS è il padre di questa teoria. La porzione dell’MCS, farà esattamente questo all’individuo della specie umana che controlla… ma i cacciatori… Buon lavoro, da Rivoevosofia.

Immagine

(15cm1mafila) – Scimmia che si copre gli occhi. Adesso basta così, non voglio più sentire e vedere nulla. Ci mancava pure la risposta a questo commento.

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.
INFO per tutti i “lettori-cacciatori”: Ogni tanto i reblog potranno essere sospesi per dare spazio ai commenti, quando questi instaurano delle risposte molto prolungate. Commenti che divengono di grande utilità perché danno modo a Rivoevosofia di rispondere allargando ulteriormente gli scenari ed evolvendoli a vantaggio di tutti gli altri lettori-cacciatori. I commenti sono semplici da effettuare su wordpress e Rivoevosofia risponderà ad ogni lettore-cacciatore che commenterà su questo blog ma poiché dopo un certo numero di giorni questo blog cancella le foto, indispensabili per alleggerire la lettura, Rivoevosofia invita a consultare il blog “tumblr”, nel quale le stesse foto sono sempre presenti.

Immagine

(15,2cm2ndafila) – Screen. Immagini figurate dei foglets della Utility Fog e dei catomi della Claytronica. Manovre programmate per la creazione di forme strutturali nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. L’MCS in potente accelerazione tecnologica.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Il programma di questa pubblicazione è nutrito e si fa prima a scorrerla per sapere di cosa si tratta. Le fasce di dimensioni vibrazionali sono in primo piano ma c’è anche tanta cosmologia, poi il commento di Gianmarco pone delle domande importanti per la preparazione dei cacciatori. Come si sposta la cabina con cui l’HISB va alle stazioni di rifornimento energetico? Come si crea la grotta? Sono solo le prime due richieste.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

2 pensieri su “R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.27” del 8.5.2014

  1. Salve RES, in questo periodo con la messa in pratica di tutte le in.form.azioni , e lavorando in un ordine ben costruito ho potuto riscontrare un notevole incremento di energia che mi ha permesso di migliorare ancora di più le procedure di applicazione , come in un vortice che aumenta progressivamente la sua espansione . A determinare questo è stato grazie a delle infiammazioni presentate improvvisamente a seguito di un trauma , uno alla spalla destra( capolungo del bicipite tra dertoide anteriore e all’attaccatura del pettorale alto), uno sul dorso del piede in alto da coinvolgere la caviglia , in seguito ad un’eccessiva trazione del collo del piede, e per finire un ‘attacco virale alla gola che cominciava a dare tosse e bruciore.Avendo acquisito una maggiore capacita neurale, sull’applicazione degli woho, sui punti di dolore durante gli allungamenti delle posizioni che il programma prevede, ho pensato wow! che bello corro a casa ed ho la possibilità di mettere in pratica questa esperienza di alta intensità , e soprattutto non causata da me direttamente come un’allungamento di una posizione difficile , dove il dolore possiamo attivarlo o disattivarlo a nostro piacimento. In questo modo dovevo immediatamente trattare le parti con gli woho prima che le infiammazioni aumentassero di intensità per poi diventare più difficoltoso decongestionare le parti, visto che avevo comunque deciso da tempo di non prendere farmaci e quindi costretto piacevolmente ripeto , perche ad oggi c’è un gusto particolare vedere che quando si anno dei fastidi di tipo infiammatorio si riesce a curare con l’energia che abbiamo a disposizione,e soprattutto che si compone con grande chiarezza tutto il quadro d’azione di tutto il percorso con res,che stiamo facendo, e che ben evidenzia sempre di più la strada da percorrere. Questa strada iniziò da quella sbirciatina all’attenzione ed all’apertura per l’incameramento di dati significativi che permettono di costruire un buon cervello dove l’energia impiegata comincia a creare un nuovo percorso libero dalla parte nociva e dispersiva dell’mcs.Grazie a quella spinta che arriva sotto forma di energia ed al lavoro che costantemente pratichiamo, e soprattutto al grande lavoro che RivoEvoSofia sta svolgendo in prima linea per ordinare, sperimentare,consolidare, per poi regalare a tutti la possibilità di fare le stesse cose, anche se sembrano complesse vi assicuro che al raggiungimento dei sufficienti dati tutto diventerà molto molto più nitido, credete, sperimentate che quì il credere diventa reale. SALUTI A TUTTI: grazie RIVO EVO SOFIA….

    • Ciao Gianmarco il tuo commento è completo così e da gustare. Posso solo aggiungere per tutti i lettori cacciatori che gli woho sono molto veloci rispetto ad ogni altro tipo di intervento che hanno lo scopo di ripristinare i valori precedenti ed inoltre che gli scenari che si aprono ai cacciatori che si collegano direttamente all’energia e apprendono ad utilizzarla a proprio vantaggio sono molto molto ampi. Sono scenari talmente ampi che dalla fascia di vibrazione dimensionale ordinaria non possono ancora essere concepiti. I cacciatori cambiando con facilità la fascia ordinaria ed avendo diretta consapevolezza di quello che fanno in altre fasce ottengono i DACScde, i dati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia. Con i DACScde avranno gradualmente accesso a quegli ampi scenari. Io sono il primo emissario di Rivoevosofia e conosco solo una parte dei disegni che ci appartengono come specie umana che va all’evoluzione energetica indviduale. Continuo a portarvi i dati utili perché tutti voi possiate raggiungere facilmente la conoscenza specifica dell’energia che ho radunato personalmente ma spero per tutti noi che non ci fermeremo mai. Il tuo commento entrerà in una pubblicazione successiva avro modo di informarti dell’uscita per tempo. A presto da Rivoevosofia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...