R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.18” del 6.4.2014

Immagine

(2cm3zafila) – 459490. Panorama di mondo spettacolare con acqua e pianeti sullo sfondo ma vicini. Tutto bluette
NUOVO CORSO AGGIORNATO ED EVOLUTO
DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014 PER “NEW ENTRANTS”
(Data di preparazione precedente: Post n.8 del 7.10.2013 -TerzaParte-)

Immagine

(0cm.4tafila) – 1cat-Obama-meet – Gatto grigio che dialoga con Obama per le sorti del mondo
Questo reblog è stato ricostruito interamente ed implementato rispetto al suo orginale

Titolo: La mente questa inindagata, perché impossibile da indagare, continua ad essere al centro dell’attenzione. Una scimmia impazzità? Molto di più ed è ben altro che pazza la mente… Ci vogliono sufficienti DACS.cde per catturarne le sfumature e, non perché sia difficoltoso ma soltanto perché l’area neurale di un individuo della specie umana non è libera. Le pratiche rivoevosofiche hanno lo scopo di iniziare il processo di liberazione che non si occuperà della mente in modo diretto, semmai… Sarà meglio ora seguire la cronologia delle spiegazioni.

TERZA PARTE

Continuiamo sul tema “mente”, ma tenete soprattutto presente i dati riversati con la prima parte della pubblicazione, quindi quella riferibile al “reblog 16”.
In sostanza, da come si può osservare negli organismi semplici, tutto va proprio come deve andare e gli organismi, tutti, nessuno escluso, nascono, combattono e muoiono mediante l’ausilio di una montagna di assurde intenzioni e sentimenti. Questi li spingono inesorabilmente in avanti per ottenere un effetto valido nella corsa evolutiva mediante una molteplicità di atti indicati come sbagliati e distruttivi. Se si osservano bene tutti gli atti compiuti dalla specie umana di cui si narra e si scrive da migliaia di anni, si noterà che la guerra, l’errore, gli sbagli, il male sono decisamente al primo posto, sostanziosamente al primo posto e per un attimo di pace iniziano nuove guerre. Sembra che gli istanti di beneficio siano sempre seguiti da malefici altamente maggiorati. Queste diciture sono il fondamento dell’oppressivo software dell’MCS e sono il suo primo emolumento ricavato dal disperdere drammaticamente l’energia dalla specie umana opprimendola con una continuità sbalorditiva.

Immagine

(1,1cm1mafila) – 083. Grosso orso marrone che fa la linguaccia sfondo verde, forse a favore degli organismi!

Sentite questo fatto accaduto, assunto proprio poche ore fa da un programma televisivo. Un uomo si salvò da un disastro aereo e intervistato gli fu chiesto il motivo del perché si fosse salvato solo lui e lui rispose che era da ben nove anni che se lo chiedeva: la mente fa tante storie e occupa spazi su spazi nella rete neurale al solo scopo di opprimerla per disperderne l’energia. In questo caso era sufficiente rappresentare il processo stocastico dell’universo che si trova davanti agli occhi di tutti, senza dover andare a scomodare con atti timorati il reparto religioso del software dell’MCS.
Lo scienziato Ray Kurzweil predice che un giorno l’intelligenza permeerà tutto l’universo, quindi con quella singolarità raggiunta, il processo stocastico dell’universo sarà alla portata di tutta la specie umana e in sostanza quell’apparente caos diverrà conoscenza. Nel frattempo, sembra plausibile che i timorati si aggrappino a qualcosa di tanto generosamente elargito dall’MCS, pur fosse oppressivo.
Ora togliete le diciture negative agli atti e potrete vedere che non esistono azioni sbagliate o il loro contrario ma azioni in continua evoluzione e, qualsiasi fatto che accade in questo universo, compreso ad esempio il vostro di questo istante, mentre state leggendo queste cose, si evolverà in un altro successivo e più organizzato anche se apparentemente iterativo. Nell’MCS, solo la scienza esercita questa indicazioni non accreditandosi gli errori che fa ma solo successive scoperte scientifiche che annullano le precedenti, quindi non si accredita gli errori ma solo le scelte fatte precedentemente.

Vedrete che tra poco la vostra paziente attenzione
verrà ripagata con gli interessi

Immagine

(2..cm2ndafila) – 773175. Gatto e cane marrone che se la ridono forse sul fatto di avere pazienza?

Il corretto assorbimento di questi dati d’in.form.azione significativa rivoevosofica potrebbe cambiare completamente “le carte in tavola”. Potreste, fosse pure solo per un attimo, smettere di incolparvi per quello che fate se non è di vostro gradimento. Potreste addirittura eliminare in un attimo tutti i vostri sensi di colpa precedenti per non aver saputo gestire nel modo giusto qualcosa. Togliendo dalla vostra rete neurale i riflessi di quegli antichi errori, di quelle mortificazioni, potreste convertire tutta quell’energia che non avrebbe più motivo di essere dispersa, nel fare una grande massa di cose produttive, impedendovi di farvi del male in modo tanto nocivo quanto inutile.
Fareste allora come insegna la sola sezione scientifica dell’MCS, la mente collettiva di sistema di cui come tutti siete una porzione, e vi evolvereste ad altri dati successivi scoprendo che è proprio così che funzionano le cose in questo universo…! Vi state evolvendo e questo significa che ogni cosa che fate: giusta, sbagliata, ottima, scarsa, fantastica, spinge la vostra evoluzione a proseguire. Le vostre azioni in logica progressione, vi insegnano sempre qualcosa, e tutte, tutte, verrebbero migliorate se la parte nociva della mente non addestrasse ognuno a piangerci sopra e a fare ogni genere di cose, per lo più adatte a disperdere la propria energia di base. Se non vi sprecaste a dannarvi l’anima per non aver fatto una cosa come dovreste o come avreste voluto, allora potreste radunarvi subito ed usare quella stessa energia per fare la mossa successiva nel modo a voi più conveniente, con una manovra più organizzata ed efficace ma soprattutto, in assoluto, senza alcuna dispersione né presente né futura e neppure collegata ai ricordi del passato. Bisogna considerare che la cosa migliore o peggiore per voi in un dato momento è comunque energeticamente evolutiva. L’evoluzione energetica non ha a che fare con la convenienza del servizio reso da un atto e tutto si riduce ad un evento molto semplice: un prodotto precedente evolve in quello successivo formando una interminabile catena di eventi che sorgono e sorgono inarrestabilmente. Proprio quello che accade nell’universo sotto la pressione costante di una energia vibrante che collassa e si espande in perfetta contemporaneità.

Immagine

(16,2cm3zafila) – Svobodnye. Astronave che viaggi nell’universo a sfondo azzurro e bleu scuro

Perdere energia preoccupandosi e deprimendosi è solo uno, soltanto uno, degli aspetti dell’addestramento nocivo della mente ed è questa parte che un cacciatore rivoevosofico attacca costantemente fino alla sua totale eliminazione.
Ho impiegato un implacabile studio di 40 anni per cercare di controllare questa parte nociva e ho usato ogni sorta di meditazione per carpirne i profondi misteri. Alla fine non era tanto misteriosa come sembrava, e non era affatto da controllare ma semplicemente da eliminare. Una eliminazione che non la riguardava interamente ma soltanto quella riferibile alla sua micidiale porzione nociva. Una porzione che addestra le più alte capacità della corteccia neurocerebrale umana a disperdere fiumi di sangue energetico emozionale ad esclusivo vantaggio del collettivo. Con una tale quantità di energia dispersa le speranze di poter capire e agganciare un percorso evolutivo energetico individuale, sono pressoché nulle.
La specie umana comunque, prima o poi sarebbe giunta al limite del suo percorso biologico e qualcuno doveva essere sacrificato perché i primi passi fossero messi in campo. Ora tutti voi non avrete necessità di spendere tanti anni per capire, perché questo è stato già fatto dal primo emissario di Rivoevosofia, quindi da me e voi potete evolvervi da qui, confezionando altri dati che potrebbero essermi utili, per quanto ancora riuscissi ad essere presente. La conoscenza che vi passo e che vi porterà ben oltre me, appartiene di diritto a tutti e voi farete lo stesso generosamente con qualcun altro, perché proprio così debbono andare energeticamente le cose. Infatti nel settore organico-biologico si può a torto o a ragione scegliere di essere più o meno generosi, sia che si fosse o meno religiosamente timorati ma in quello energetico lo si deve essere, in assoluto, generosi…

Immagine

(16,2cm4tafila) – Symphony of Science the Quantum World con viso di M.Freeman e sfondo indaco nero

Un individuo energetico in evoluzione è automaticamente escluso dall’aggregazione al collettivo: questo non significa essere soli, ma percorrere una direzione con tutti quelli che sono avviati lungo un percorso simile. Sono soli veramente soltanto coloro che credono di sanguinare insieme ma poi in ultimo, proprio alla fine, si accorgono che sanguinano sempre da soli: l’oppressione dell’MCS è una cosa veramente triste e pesante ma tanto fondamentale perché l’evoluzione energetica individuale possa iniziare”.

pausa

Swami Vivekananda Saraswati, noto yogi e guru, diceva della mente: “è una scimmia e per di più impazzita”; poi la Bagavad gita indicava che era pazza…, pazza. Bene, da queste prime riflessioni sono trascorsi alcuni migliaia di anni, ed ora alla fine del 2013, nulla ci impedisce di curarla.
Rivoevosofia è un software di evoluzione energetica individuale, quindi assorbirà l’addestramento utile che ogni individuo-cacciatore ha già effettuato con l’MCS e, a vari gradi quello inutile per fini di utilità, eliminando quella parte dell’addestramento che è profondamente evolutivamente nocivo, per consentire alla specie umana di evolversi individualmente al collegamento diretto con l’energia.
Nel frattempo l’MCS, sta applicando tutta la sua valenza scientifica per far studiare come è fatta una mente allo scopo di costruirne una e, nella logica delle cose nel suo programma di costruzione, la parte nociva verrà sicuramente confermata e potenziata.

L’Intelligenza Artificiale del futurismo tecnologico informatico non sarà in assoluto esente-mente.
Il tema sulla mente va assimilato con una lettura scivolata e leggera

Immagine

(14,9cm4tafila) – Sapere. Gatto che legge con un manufatto di figura e libro tipo metalloide

I fatti da affrontare, che stanno alla base della nostra evoluzione, non sono quelli che indicano di controllare la mente del sistema collettivo, quindi la nostra porzione, né di conoscerla visto che è lei che ci indica cosa dover conoscere. Per evolversi al collegamento diretto con l’energia è necessario procedere in un’altra direzione e per questo dobbiamo prima avere ben presente che il sistema che ci addestra ha tre sezioni.
La prima sezione addestra in modo nocivo alla continua dispersione dell’energia e viene abilmente attivata dall’MCS mediante delle cellule specializzate della corteccia cerebrale che sembrano essere la sede dell’intelligenza emotiva. Gli esseri umani più evoluti sembrano possederne 80.000 su miliardi delle altre nella stessa area della corteccia, mentre si scende a circa 15.000 al livello delle scimmie più simili agli essere umani. Sono solo riferimenti scientifici, quindi lasciano il tempo che trovano ma indicano che maggiore è l’energia espressa dalla corteccia, maggiore è la tumultuosità dovuta all’azione specifica di queste cellule fusiformi, più problematico diviene il controllo della dispersione a loro dovuta, spinta dall’addestramento mentale considerato nocivo. Si tratta di un’arma a doppio taglio ma è sicuramente meglio possedere un grande patrimonio di attività energetica di quel tipo da convertire, piuttosto che non averla.

Immagine

(12,1mc4tafila) – Mente1. Testa di uomo in cui si vede il cervello con piccoli pianeti intorno sfondo a cielo scuro

La seconda sezione è fatta di una zona inutile che può favorire sia la parte dell’addestramento nocivo che quella di quello utile e dipende sia dal grado di evoluzione energetica raggiunto che dalle circostanze.
La terza sezione è composta di un addestramento utile che l’evoluzione rivoevosofica, subentrando a quella dell’MCS, accoglie favorevolmente per procedere passando dall’evoluzione biologica a quella energetica. Va da sé che nell’ambito della sezione scientifica, informatico-cosmologica, che è entrata in una fase di potente accelerazione tecnologica, c’è stato e continuerà ad esserci molto materiale da assumere per implementare l’avventura energetico-evolutiva rivoevosofica. La tecnologia computazionale, l’architettura informatica della realtà virtuale e l’intelligenza artificiale stanno portando una vera e propria massa di dati d’in.form.azione significativa sull’energia che forma questo universo, quindi l’estrazione della parte utile di questi dati incrementa fortemente l’evoluzione energetica rivoevosofica e si dovrà soltanto fare attenzione alla necessaria scrematura.

Pausa

Immagine

(10,1cm4tafila) – Incubo. Donna dorme e due animali da incubo incombono su di lei a sfondo nero

“Ora mi fermo, perché altrimenti mi incarto da solo. Si tratta solo di dati e dovete considerare che l’utilità si assume con la sola leggera lettura che è il miglior modo per farli penetrare a fondo nella propria rete neurocerebrale. Questi dati sono nuovi, oltre ogni possibile apparenza, e assolvono alla funzione di equilibratori delle azioni imposte dalla parte mentale nociva. Cosicché quel qualcosa di tossico che ognuno di noi ha dentro inizia a diluirsi e tanto, per il momento, può bastare. Non si deve comprendere a tutti i costi, visto che si tratta di riversamenti effettivamente nuovi, ed è del tutto naturale che avvengano delle resistenze, anche molto superiori a quello che accade abitualmente in altre occasioni solo apparentemente simili. Mi alleggerirebbe il sapere che non vi costringete in qualche modo ad assorbire appieno quello che cerco di comporre e che riverso su questo argomento, perché mancano ancora molti dati i quali sono assolutamente necessari ad avere una efficace composizione di assieme. Rivoevosofia indicherebbe avere sufficienti DACS.cde, dati accumulati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia. I DACS.cde sono tutto in questo universo e appena raggiungono la sufficienza specifica di un fatto lo riducono da complesso a semplice”.

Pausa

Probabilmente nei confronti della mente la battaglia potrà apparire inizialmente infinita, tanto che ho avuto un commento che osservava come fossero formidabili queste delucidazioni, per poi indicare quanto per la mente fossero al tempo stesso impossibili. Per la mente… sono impossibili…? Certo! ma alla lunga non lo saranno per voi, come alla lunghissima non lo sono state per me, perché come potete intuire, colui che inizia paga un prezzo più elevato rispetto a coloro che lo evolveranno. Sono il primo emissario di Rivoevosofia ed ho necessariamente la mia comprensione in trincea, ma non è a mio esclusivo vantaggio. L’evoluzione energetica individuale rivoevosofica indica la convenienza nel successivo, quindi… Intendiamoci non potrei volere di più che essere al totale servizio di cacciatori che vanno al collegamento diretto con l’energia e buon per voi che venite dopo. Una donna disse che non conta essere primi ma ultimi: lo disse al suo uomo poco prima di sposarlo ed era veramente convinta di avere ragione. Mi sembrava corretto chiudere con un diversivo, diciamo una battuta…
A presto.

Immagine

(18cm3zafila) – y1pZ. Donna giovane con capelli a coda che guarda se stessa ma la prima si gira rispetto all’altra in piena fase EENC

ATTUALITA’: Questa attualità segue quella riversata nella precedente pubblicazione, perché è originata congiuntamente a quella. Non ho potuto riversarla in quella sede sia a causa della lunghezza che del differente argomento, ma soprattutto perché non l’avevo ancora elaborata sufficientemente bene.
A causa dell’eccezionale riversamento dovuto agli EENC“EnergyEventsNeurosensory Random”, eventi energetici neurosensoriali casuali, maturati nel notturno di prima mattina, non sono poi giunto in tempo al primo rifornimento di energia che effettuo all’alba quando espongo i due corpi BOSN ed HISB al vento di radiazione solare dei cerchi concentrici.
Il fenomeno di questo primo rifornimento è possibile quando se ne realizza lo strumento utile e quindi ci si espone a quello stesso strumento utile. Vedete…, nessuno si presenta con una tanica all’alba per fare rifornimento di energia e solo l’ultimo modernizzatore della trascendenza che fu lo scomparso Carlos Castaneda individuò nell’arte degli antichi stregoni toltechi la possibilità di rifornirsi di energia con il sole. Lo faceva fare al tramonto con un grande cappello la cui falda e gli occhi socchiusi, secondo loro, ne avrebbero evitato l’esposizione nociva ed inoltre la testa si doveva muovere a destra e a manca incamerando energia. L’autore del castanedismo sapeva bene quanto l’energia fosse necessaria. Per questo aveva attuato un sistema antidispersivo con varie tecniche di natura folcloristica e psicologica sul tipo della “follia controllata, il non fare delle azioni etc.”. Infine con la tecnica della ricapitolazione, una sorta di analisi, indicava di andare nel passato a recuperare l’energia persa in ogni specifico frangente ricordato, supponendo che ogni ricordo ne avrebbe agganciato un altro, come le ciliegie.

Immagine

(15,1cm3zafila) – ScimmiaPsico – Scimmia psicanalizza umano. Sembra dire: “come faccio con questo qui!…”

Ora l’evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia chiarisce che come già indicato dal castanedismo degli “antichi stregoni toltechi”, gli organismi hanno una data energia di base e non oltre e anche che senza energia extra non si va da nessuna parte: Rivoevosofia conferma. Tutti i precedenti tentativi di migliaia di anni, per accumulare energia non hanno sortito neppure un topolino ma soltanto perché la procedura indicata dal software dell’MCS non era idonea. Infatti tutti i tentativi di manipolare l’energia a proprio vantaggio senza l’impiego di ausili se effettuata dal corpo fisico non ha alcuna possibilità di successo: il corpo fisico ha un’energia chiusa. Comunque, con il castanedismo l’MCS ha rasentato il limite del suo software e molti fatti di quel tentativo di trascendenza opzionavano il collegamento diretto con l’energia che sarebbe venuto a seguire.
Ogni cacciatore può implementare la propria energia di base ma per assumere energia direttamente, dovrà farlo dall’esterno del suo corpo fisico, mediante il suo corpo di energia neurosensoriale. Questa è l’evoluzione energetica individuale al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili chimici, meccanici, tecnologici e informatici. Questa operazione è a carico dell’HISB, il corpo neurosensoriale esterno. Per quanto riguarda gli ausili, se ne può beneficiare nei termini dell’energia di appartenenza che può essere manipolata a proprio vantaggio con essi, ma non sono efficaci per assimilarne di più di quella di gestione personale. Per assimilare l’energia extra dall’esterno ci vuole il corpo esterno HISB, il quale per le stazioni di rifornimento galattiche deve anche essere protetto da una cabina di energia che il cacciatore si procura proprio con il vento di radiazione solare dei cerchi concentrici. Tanto per essere chiari, l’energia assunta direttamente per mezzo di ausili non è commestibile per gli organismi e semmai potrà essere utilizzata efficacemente dall’intelligenza artificiale, mentre potrà essere utilizzata per ogni tipo di operazione di contorno all’evoluzione energetica individuale del collegamento diretto senza ausili.

Immagine

(15,1cm2ndafila) – Scimmia perplessa su come si possa fare a rifornirsi di energia extra

Quello che è bene il cacciatore conosca in termini cosmologici sulla SCCR, proviene dalla collaborazione data dalla parte utile del software dell’MCS ed ho potuto comporne i dati in modo che possano essere utilizzati con profitto dai cacciatori come segue. Ecco quello che i cacciatori debbono sapere.
Il campo geomagnetico terrestre che è differente da territorio a territorio, varia anche in funzione delle differenti attività interne del pianeta, quindi da momento a momento.
“Il magnetismo terrestre ha una notevole importanza per la vita sulla terra. Esso si estende per decine di migliaia di chilometri nello spazio formando una zona chiamata magnetosfera, la quale agisce come uno “scudo elettromagnetico” che ci protegge deviando i raggi cosmici e riducendo la quantità che ci colpisce. L’aurora boreale è il fenomeno che avviene quando i raggi cosmici di origine solare, chiamato anche “vento solare”, si scontra con la nostra magnetosfera”.
Si può capire che in termini di radiazioni cosmiche, proprio come avviene per altri casi, le principali indicazioni di commestibilità utili agli organismi sono dei dati che si esprimono in termini di qualità e di quantità. Due unità di misura indissolubilmente collegate tra di loro. Cosicché la magnetosfera del pianeta si occupa di far filtrare correttamente le particelle elementari che sono utili all’organizzazione generale di sviluppo degli organismi. Le filtra in rapporto alla quantità e alla qualità e ne determina anche una possibile trasmutazione di adattabilità alle proprie esigenze. Il cacciatore deve valutare tutto questo dal suo organismo di base che può o meno assumere le radiazioni con vantaggio secondo che si trovi o meno nella situazione adatta.

Immagine

(11,9cm3zafila) – Mani-Tramonto-Sole. Sembrano prendere l’energia del sole

Tutto questo sarebbe oltremodo complicato se continuassimo sui dati estrapolati alla luce del ragionamento logico per raggiungere ordine e sicurezza. I cacciatori con la pratica raggiungono lo specifico neurosenso e si adeguano a quello che gli è consentito fare. Non tornano ad essere animali dai quali si sono evoluti ma divengono animali evoluti dalla specie che rappresentano.
Ora posso tornare all’origine quando ho detto che non ero giunto in tempo per il consueto rifornimento di energia dell’alba. Quando sono salito per l’esposizione il sole era già alto, allora ho impiegato il dito indice per ridurlo ad una briciola, quindi l’ho sdoppiato e sul dito sono iniziati ad apparire i cerchi concentrici. L’energia arrivava perché l’avevo tecnicamente scremata da tutto quello che ne impediva il collegamento, massa coronale compresa. Poi è entrata la valutazione del neurosenso specifico che indicava come l’incamerazione di energia fosse di buona qualità. Ho fatto rifornimento con l’HISB, implementando le due sacche “di cui parlerò più avanti” e sono rientrato.

Immagine

(13,8cm2ndafila) – Paura-temporali. La ragazza orientale vestita rosa sa che i fulmini sono nocivi

A questo punto avviso i cacciatori che vanno in esposizione, che mi è capitato durante un approvvigionamento di energia alla SCCR di non gradirla affatto per una neurosensazione di evidente nocività. Non importa se non ero fisicamente adeguato in quel preciso momento, oppure se le cause potessero essere altre. Il neurosenso specifico che riguarda fattori tanto ordinari è molto semplice e se una cosa non va il cacciatore la interrompe: tutto qui. Per altri casi i neurosensi specifici, che si alimentano per gradi di intensità, raggiungono livelli elevatissimi per le incamerazioni di DACS.cde e sono conoscenza specifica pura ma, in casi ordinari, livellano tutto ad una semplicità assoluta per quanto apparentemente l’ostacolo appaia complesso. Alla prossima.

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati, dovuti a questo fatto, si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

Immagine

(9,9cm3zafila) – Il mio magico mondo. Per tutti i cacciatori

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: In attualità viene evidenziato un fattore importante: ad un certo punto è necessario approvvigionarsi di energia extra. Cosa significa? Significa che quella di base che ogni organismo possiede non è sufficiente per evolversi individualmente. E’ sufficiente per iniziare e fare molte cose interessanti come anche di collegarsi all’energia direttamente, ma non è sufficiente per continuare l’evoluzione energetica individuale. Per questo sono state realizzate ben cinque stazioni di rifornimento tra interplanetarie, estraplanetarie e galattiche. Vedrete che tra non molto, nelle attualità successive, questi temi verranno trattati. In questi ultimi reblog il tema mente è stato sufficientemente trattato ma sono in arrivo due commenti di due lettori-cacciatori che tratteranno sia gli woho e le loro magiche peculiarità, “ma vi ricordo che la magia con Rivoevosofia non fa rima anche se sembra”, che ancora la “mente” questa sconosciuta che tutti sembrano conoscere e vogliono comunque conoscere.
Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

7 pensieri su “R.E.S. – RivoEvoSofia – “Reblog.18” del 6.4.2014

  1. Ciao Res,
    ti scrivo per chiedere degli approfondimenti circa 2 cose. La prima è se è possibile avere delle delucidazioni sulla parte utile dell’MCS: è la parte logica,quella condizione che si raggiunge in fase di concentrazione e che ci consente di ragggiungere degli obbiettivi senza distrazioni(dispersioni)?????
    Poi hai citato la ricapitolazione castanediana come metodica di recupero delle dispersioni passate. La Res l’ha completamente accantonata essendo sufficiente la SSCR (immettendo nuova linfa i vecchi rifiuti se ne vanno per una questione di spazio) o esiste una tecnica più evoluta????
    Grazie anticipatamente a presto

    • Carissimo Michey, bentornato. Il tuo commento non è cosa da poco ma è comunque per me una buona occasione di mandare una certa quantità di dati nella direzione su cui mi hai incanalato. Ho preparato una risposta sulla ricapitolazione e sul sistema con cui annullare d’incanto ogni nocività della mente presente e del proprio passato. L’operazione viene fatta dall’HISB ed è molto più avanzata rispetto a quelle che ho attuato personalmente per tanti anni. Poi ho speso molto per rendere assimilabile il concetto di parte utile dell’MCS e come distinguerlo da quella inutile da quella nociva. Si tratta di energia, quindi non abbiamo deliazioni nette basate sul comportamento, bensì delle aree attive che si sorgono come energia e che va distinta in modalità sempre più ravvicinata. Un cacciatore si deve prima possibile, senza stagnarvi, di essere incappato in un’area neurocerebrale nefasta. L’SCCR è una stazione di rifornimento quindi non ha nulla a che fare con la ricapitolazione, ma quello lo troverai in una pubblicazione che tratterà per te tutto l’argomento. Ti avviserò quando andrà in onda, naturalmente servirà a molti altri cacciatori. Il prossimo giovedì vanno in onda due commenti di Gian Marco e Fenice, che sono molto interessanti, comunque sul tema, poi dopo un intermezzo manderò sicuramente il tuo. Per il momento la risposta che ho messo in bozza è molto avvincente, ma vedremo. A tra non molto da Rivoevosofia.

    • Ciao Michey, oggi è entrata la pubblicazione 20. Il prossimo giovedì 17.4.2014 andrà in onda il tuo commento con la risposta che sarà molto ricca di dati utili. Buon proseguimento da Rivoevosofia

  2. Ciao Res..
    è il mio primo commento questo e vorrei condividere la mia ultima esperienza.. E’ piu di un anno che pratico ma mai capitato..Sere fa facendo la pratica con uscita in hisb esercizzi Ecc quando ad un certo punto sono finita nel viaggio astrale..mi sono ritrovata nello spazio e per un secondo ho visto la terra dall’alto e subito dopo mi trovata davanti ad una piramide immersa nella bufera di sabbia dove sopra vedevo chiaramente un cerchio nero con il contorno giallo e luci colorate scendere giù (stile aurora boreale)
    Se devo spiegare cose è successo non ho idea ma quella sensazione di leggerezza e benessere la percepisco ancora.. Cmq.. La domanda mia è la seguente.. Se quello che mi è capitato è uscire in hisb allora fin ora ci sono andata soltanto con la mente? Ti saluto.. A presto..

    • Cara Kristina, si tratta del tuo primo EENC, un evento energetico neurosensoriale casuale del viaggio astrale, che si fa con quello che viene identificato anche come il doppio, o il nagual nella saga castanediana. Diciamo pure che è il corpo astrale, un corpo simile a quello fisico che abbiamo ma senza organismo, solo capace di utilizzare gli stessi neurosensi, magari ad una intensità ancora più elevata. Rivoevosofia indica che è insito nel proprio codice di presenza avere delle informazioni verso cosa e dove andare e per questo accadono gli EENC, poi bisogna andare in quella direzione, ovvero evolversi furoi dal corpo fisico che come sai dura un misero tempo. Leggendo Rivoevosofia acquisirai la conoscenza specifica di tutto questo universo e dell’energia proprio come essa è e non come la possiamo utilizzare con ausili. Gli EENC appartengono ad una fascia di dimensione vibrazionale casuale e gli accaduti si presentano spesso ai lettori-cacciatori che praticano l’HISB. L’HISB è un corpo neurosensoriale esterno molto vicino a quello che hai sperimentato e non è casuale, ma il cacciatore se lo deve guadagnare aumentando costantemente la coesione. Lavorare in HISB produce più facilmente EENC perchè si trova in una fascia di dimensione vibrazionale molto vicina e affine a quella, rispetto al corpo fisico BOSN. Molto hanno a vari gradi EENC e anche di vario tipo, ma sembra che pochi riescono ad avere vere e proprie esperienze del doppio corpo o del corpo astrale. Rivoevosofia instaura un ordine di tutto questo e gradualmente la conoscenza specifica di questi fatti si fa strada, allora la bilocazione, il deja-vu, il morphing, le apparizioni, divengono fattori dell’energia sempre più noti che non destabilizzano più i cacciatori. Il vero problema non è preoccuparsene, perchè le esperienze che si ripetono risolvono il caso, ma cosa farci e Rivoevosofia dopo migliaia di anni assumendo il precedente percorso dell’MCS, lo risolve. L’HISB e il ponte neurosensoriale per entrare direttemnte nel mondo dell’energia. Mia madre prima di morire ebbe molti EENC e l’entrata di quell’energia la faceva stare meglio, quindi è andata via nel migliore dei modi. Gli spiegavo tutto in forma religiosa e mi stupiva che un anziano di quasi 90 anni in fin di vita avesse quelle uscite, ma in fondo era la madre del primo emissario di Rivoevosofia che per 40 anni non aveva fatto altro. Per il momento non ti spaventare mai e assorbi quell’energia cercando semmai, quando ti trovassi ancora in quella zona, di rimanerci senza disperderti. Hai avuto esperienza di come si vive senza un corpo organico! Che ne dici? L’HISB fa cose incredibili e porta oltre i propri confini, confini dove gli EENC sono a portata di mano. Nel primo corso di Rivoevosofia ci sono tante esperienze particolari di cui ti potrai fornire, ma ora ci sono i reblog e basta avere pazienza senguendoli costantemente per avere in mano tutta la conoscenza specifica di quello che serve e del motivo della presenza in questo universo del pianeta più evoluto che si possa trovare in trilioni di miliardi di galassie e anche degli organismi che in esso si sono maggiormente evoluti. Non ti fermare, abbiamo solo l’energia che abbiamo a disposizione per raggiungerne altra e proseguire e dico questo al posto di dire abbiamo un misero tempo ma Rivoevosofia non contempla queste indicazioni visto che tratta l’energia dove il tempo e lo spazio vengono annullatti, come nella lunghezza di Planck o all’interno di un buco nero. Attendo il prossimo utile commento, da Rivoevosofia.

  3. Ciao Res, ho letto con interesse il tuo commento……se ho ben capito, dopo essere andato in hisb cerco un evento presente che mi da fastidio,lo distruggo e ne creo uno alternativo…..da lì inizierò ad andare nel passato eseguendo la medesima operazione ma anche senza andare indietro creo in questa maniera una barriera che impedisce al passato tossico la riemergenza e la “ri-tossicità”……Grazie per l’attenzione a presto

    • Ciao Michey, esattamente proprio come hai osservato. Puoi partire da lì e troverai altre risposte per una MEC, mappa energetica di comportamento soddisfacente. L’HISB fa tutto lui. I cacciatori aumentando i DACS.cde di conoscenza specifica arrivano a conoscere molte cose che credevano in altro modo e non lo fanno per teoria ma per eventi di pratica e quando realizzano quello in cui hanno creduto opportuno impegnarsi, capiscono altre cose…, tante altre cose…. Un saluto da Rivoevosofia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...