RIVOEVOSOFIA REBLOG.14 “Energia” 24.3.2014

NUOVO CORSO AGGIORNATO ED EVOLUTO

DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014 PER “NEW ENTRANTS”

(Data di  preparazione precedente: Post n.7 del 5.10.2013“PrimaParte”)

Immagine

(15.1mafila) – Bambino che tiene il sole nella mano sinistra e striscia di fotoni che scivola a mare

Questo reblog è stato ricostruito interamente ed implementato rispetto al suo orginale

Avvertenza a tutti i lettori-cacciatori perché non dimentichino che questi reblog sono strutturati su un elemento andato in web nell’ultimo periodo del 2013, mentre un altro elemento, quello indicato come “attualità” è impostato su avvenimenti recentissimi accaduti sul campo, spesso a pochissima distanza dal riversamento. Abbiamo così elementi di un precedente corso, comunque aggiornato e implementato, che si avvicendano ad altri elementi attuali e più evoluti.

Immagine

(45basso-4tafila) Scimmia psicanalista su uomo sdraiato

Titolo: Iniziano gli erudimenti tecnici per la prima fonte di rifornimento energetico con il vento di radiazione della SCCR“SolarConcentricCircleRadiation”, poi… un’anticipazione: la mente, quella scimmia impazzita, così definita in uno stralcio del Mahabarata, la Bagavad-Gita, inizia a rivelare i suoi misteri… ma il quadro d’assieme sarà completo congiungendo la seconda parte che troverete con la prossima pubblicazione.

Immagine

(45-3zafila) Scimmia impazzita a terra e mani umane la tengono

PRIMA PARTE

Questo riversamento nasceva come riflessione, ma proprio come per il precedente, lungo il percorso si è allungato divenendo un post. Sarebbe il caso di dire che questo post è nato a seguire dalle riflessioni sul campo di poco a lui precedenti.

Per le mie conoscenze iniziali della comunicazione via blog, per riflessione, intendo tra l’altro, qualcosa di più o meno breve in cui mi immergo di frequente durante le mie pratiche profonde, mentre un post è qualcosa di più strutturato e completo di cui ho già i confini di partenza che poi si allargano inevitabilmente durante lo sviluppo della messa in opera diretta, perché comunque entro in riflessione a posteriori.

 Immagine

(50-3zafila) – Scimmia supina con mano sx sulla fronte e gamba sollevata, come immersa in profondità interiori

La riflessione di cui parlo è uno stato straordinario in cui mi trovo e in cui vengo inondato di dati, veri e propri DACS.cde rivoevosofici, ovvero “dati accumulati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia”. In funzione del precedente lungo addestramento, in quei momenti mi accade un fatto insolito, perché riesco ad educare e trasformare in tempo reale quell’intera messe di dati in un prodotto che possa essere assimilato da tutti coloro che fossero energeticamente in linea con lo specifico interesse che corrisponde al desiderio di collegarsi direttamente con l’energia senza impiego di ausili. In quei momenti sono interamente dedicato a cercare le opportune modalità per far comprendere a tutti i lettori-cacciatori quello che sta accadendo. Tutto questo è, in quei momenti, al centro del mio stato neurosensoriale ed è un fenomeno di generosità che appartiene all’evoluzione individuale energetica, che non isola gli individui, ma li concentra come unità simili e collaborative altamente generose nello scambio dei dati. La generosità energetica non ha nulla a che vedere con quello che fa l’MCS, dove ogni individuo deve essere sacrificato al collettivo, pena un sofferente stato interno di solitudine e di isolamento. La solitudine, la tanto patita sensazione di sentirsi isolato e solo, “è un dispersore energetico di elevata qualità sapientemente gestito dal software dell’MCS”. Nel software rivoevosofico non c’è nulla di simile ed evolve dal precedente eliminando per ogni singolo individuo tutte le precedenti dispersioni energetiche mentali che rappresentano la parte più nociva di quel sistema.

Immagine

(45-4tafila) – Rete neurocerebrale, cervello viola solo cranio visto dall’alto.

 “Ora vi devo anticipare che mentre stavo ultimando il post di questa riflessione, si è prodotta una deviazione ed è uscito fuori un intermezzo su alcune in.form.azioni utili ad identificare la mente. Il motivo principe del perché un fattore di cui si parla così tanto, risulti tuttora inidentificabile è molto semplice: è lei “la mente” che parla e guida, non la personale rete neurocerebrale che ovviamente non si può educare ed addestrare da sola. L’MCS ha in questo modo il completo controllo ed educa ad uno specifico addestramento ogni nascita che perde il suo stato individuale d’origine. La necessità evolutiva di questo orientamento è esclusivamente biologica e potrà cessare nel momento in cui l’evoluzione affronterà direttamente il collegamento con l’energia senza ausili meccanici e tecnoinformatici. Rivoevosofia è questa evoluzione energetica individuale.

Immagine 

(40quasi-4tafila) – Occhi di donna con mente guidata da chip

Con questi “reblog”, in qualità di primo emissario di Rivoevosofia, mi sono dato l’obiettivo di ricostruire ed aggiornare gli originali. Per questo motivo chi ricontrollasse i precedenti troverebbe che mancano interi periodi. In questo successivo corso molti dati sono divenuti inservibili, quindi non li troverete, ma troverete ben altro. Facciamo ora un salto alla parte del post che è di sicuro interesse.

Eccoci al resoconto della riflessione di partenza.

Poche ore fa ero in terrazza ad attendere la nostra stella sorgente dalle colline a sud, più o meno, coperto a burka per evitare freddo e zanzare. Questa manovra è energetica ed è il primo approccio per il reclutamento e il rifornimento di energia in più di cui ho necessità per continuare la mia avventura come organismo utile. Ascoltatemi per cortesia, anche se attualmente solo alcuni di voi conoscono direttamente la possibilità di incamerare energia in questo modo. Questo modo succede alla logica e al ragionamento ridivenendo un neurosenso specifico di elevata intensità, più evoluto dei neurosensi animali con i quali questi ultimi operano, facilitati dalla totale assenza di logica-ragionata.

Immagine 

(25basso-1mafila) – Gattino grigio con scritta su “string theoree”, molto interessato

Proprio adesso sto osservando in una serie televisiva un falco pellegrino all’inseguimento di un piccione. Il piccione viaggia in linea retta a 100 km. orari mettendo in difficoltà il falco, poi questo si leva in alto e picchia a oltre 300 km. orari sul piccione artigliandolo. Un altro falco cacciatore di libellule, le caccia con perizia in mezzo ad una palude, poi da mesi osservo un piccione e un piccolo passerotto che attuano delle circonvoluzioni di elevatissima perizia in perfetto sincrono aereo: per qualche misterioso motivo quei due hanno deciso di fare gli “artisti dell’aria”, cosicché non ci sono, in giro, soltanto degli eccezionali artisti di strada.I neurosensi animali raggiungono standard elevatissimi rispetto ai sensi umani, ma soltanto perché l’evoluzione biologica non prevede di coltivarli oltre misura visto che deve inoltrarsi nel terreno del ragionamento-logico, quindi di un utilizzo specifico in quella direzione dell’attività neurosensoriale. La specie umana non metterà le ali per volare, ma impiegherà il suo sistema neurocerebrale per ottenere ogni cosa con gli ausili meccanici, tecnici ed informatici. Si evolverà con la tecnologica e andrà miliardi di “parsec” più lontano -il parsec è un’unità astronomica-.

Immagine 

(5-4tafila) – Aquila marrone in volo su sfondo verde-azzurro “ali basse”

Ora andiamo al resoconto della prima manovra energetica da attuare, magari una volta a letto o quando ci si sveglia durante la notte. Personalmente metto in genere la sveglia alle ore 03.30, poi mi sollevo con la schiena sulla sponda del letto, posiziono le gambe distese e l’HISB inizia a staccarsi dal corpo fisico BOSN. Naturalmente se viene effettuata di giorno potete posizionarvi ovunque, anche su un prato.

Come prima manovra energetica sposto di qualche metro avanti al mio corpo fisico BOSN, il corpo neurosensoriale HISB. L’HISB assume una posizione a gambe incrociate o semipadmasana e poggia su una pedana fatta di energia elettromagnetica dello stesso tipo di quella che è possibile assumere dalla radiazione SCCR“SolarCircleConcentricRadiation”. La pedana è quadrata ed è grande abbastanza per essere seduti comodi. Essendo una pedana di energia consente di assumere la posizione migliore indipendentemente dalle strutture esistenti, quindi ovunque dove il cacciatore lo consideri opportuno per effettuare un buon rifornimento.

Immagine 

(30basso-4rtafila) – Sole a massa coronale a destra su sfondo buio

In questo caso i due corpi, uno il bosn la particella del corpo fisico e l’altro l’hisb la sua antiparticella del corpo neurosensoriale, attuano un efficace parallelismo neurale con il quale rimangono strettamente e intimamente collegati pur oscillando in LOF. Il Lof è la lunghezza d’onda e la frequenza con cui si relazionano i due corpi, nonostante si trovino in due differenti fasce di dimensione vibrazionale. Questo, sempre che il lettore-cacciatore abbia raggiunto la presenza in esterno con il proprio corpo neurosensoriale HISB. Riguardo al “LOF” il cacciatore deve solo sapere che il parallelismo neurocerebrale è discontinuo ma non per questo impedisce l’addestramento. E’ corretto interpretare che, l’esserci, ora nell’uno ora nell’altro, ora in ambedue alla pari, accade a vari gradi secondo l’intensità neurosensoriale posseduta in quel momento. Alcune volte la presenza in esterno è così piena ed evidente che ogni dubbio si scioglie come neve al sole, mentre altre volte, sfruttando una precaria intensità energetica, la mente si incunea, con i soliti giochetti, cercando di ridicolizzare tutto quello che viene messo energeticamente in opera. Sarebbe sufficiente rispondere, e obbligare la mente a dirsi: “vedi quanto sei ridicola tu…“, per poi continuare implacabilmente con le procedure energetiche. Si farà attenzione anche ad una mente che simula un totale accordo, perché sarà sempre pronta al disfattismo e all’interruzione delle procedure che esulano dal suo software di addestramento precedente. Se durante tutto questo il lettore-cacciatore dovesse chiedersi “chi è la mente”, questa sarebbe una bella domanda per la quale gli consiglierei di attendere i DACS.cde, quindi l’accumulo della conoscenza specifica al riguardo. Un cacciatore quando vede la confusione sospende quel tipo di attività e procede. Come quando non ci si volesse bagnare e si trovasse lungo il proprio cammino un fiume: un cacciatore lo evita semplicemente modificando in evoluzione quello che avrebbe dovuto fare. Un cacciatore non converte la confusione, la sospende ineluttabilmente smettendo di convertire ed è quello che facciamo proprio ora.

Immagine 

(3basso-2ndafila) Uomo astrale nero in porta quadrata illuminata a contorni verdi

Stabilita la posizione dell’HISB si devono adottare le tecniche energetiche di presenza, per le quali vengono impiegati gli woho“wormhole”. Si tratta di aree circolari di energia che dovranno essere applicate in punti specifici. Sono punti che rispetto ad altri sono maggiormente capaci di instaurare la presenza esterna. Adesso andiamo in attualità e comunque buona lettura, procederemo con la prossima pubblicazione.

Entrando in attualità i lettori-cacciatori si troveranno nel moderno e l’indicazione di massima che posso dare è quella di separare accuratamente i due settori, amalgamandoli poi per come lo si ritiene possibile. Il primo è un reblog di una pubblicazione effettuata alcuni mesi or sono, mentre il secondo che segue proprio tra poco, riguarda quello che sta accadendo ora, quindi più evoluto. I due settori, precedente e recente potrebbero determinare una momentanea confusione. In questo caso l’attualità tratta proprio il tema dell’applicazione degli woho e viene anche fatto il riferimento alla SCCR, con molto altro. Ripeto non è un’anomalia se il corpo della pubblicazione è meno evoluto di quello che viene riversato in attualità. Comunque buona lettura.  

Immagine 

(10basso-4tafila) – Uomo microcosmico. Mezzo corpo di colore bleu sfondo scuro e parte alta in giallo

ATTUALITA’: Non ho idea di quando ho preparato questo pezzo ma è comunque molto recente, dopo la seconda settimana di questo mese di marzo 2014, mentre, l’originale del precedente pezzo, da come potrete vedere, data il 5.10.2013. In questa sede indico cosa deve fare il lettore-cacciatore per spostarsi con il solo suo corpo neurosensoriale all’esterno. Ovviamente entrano in carica gli woho e le stazioni di rifornimento. L’angolazione di questa descrizione può essere assemblata ad altre e tutte le descrizioni che vengono iterate di continuo hanno lo scopo di spingere al viaggio il lettore-cacciatore, che prima o dopo si metterà in cammino.

La presenza in HISB si ottiene con azioni coesive. Le vie preferenziali di queste azioni iniziano con l’atto di spostamento dell’intero corpo neurosensoriale all’esterno ma vicino al proprio corpo fisico. Stiamo parlando dell’HISB e del BOSN. Una volta in postazione avanti o accanto a sé sulla destra o sulla sinistra o dietro ma in questo caso siete costretti a vedervi, “l’HISB che vede il BOSN è sempre un fatto intrigante”, iniziate accarezzandovi con le mani il viso e i capelli, poi toccatevi il corpo fino ai piedi ed iniziate il secondo, indispensabile e più importante atto di coesione: l’apertura degli innumerevoli woho“wormhole”, i buchi di tarlo di Einsteiniana memoria, ma in questo caso per nulla teorici perché gli woho rivoevosofici sono energetici e fanno tutto quello che promettono iniziando da un potente atto di coesione del proprio corpo esterno.

Immagine 

(9basso-3zafila) – Viso Einstein con piccoli viso intorno.

Uno woho è un elemento circolare vuoto al suo interno, diciamo un cerchio vuoto che viene applicato nella zona voluta e la cui grandezza è confezionata dal cacciatore secondo il suo gradimento, ma in genere lo woho è mediamente grande, salvo casi particolari: varia dalla grandezza di una nocciola a quella di una mano aperta. Dopo che il cacciatore, la cui preda è il collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili, ha aperto uno woho lo attiva con la propria energia di base: un elettromagnetismo di colore bianco somigliante ad una lattugine che si modifica continuamente. Se il cacciatore è un profondo meditatore, un ritualista del “mantrismo” o di altro vademecum religioso, oppure è un sensitivo, avrà ad un certo punto visto che davanti ai suoi occhi chiusi si agitano delle particelle elementari subatomiche che mettono in scena un teatro fatto di lattugine bianca in continua trasformazione, quando non arrivano a creare forme colorate entrando a volte anche nella sfera delle visioni e del movie che chiamiamo sogno. In sostanza la lattugine che va impiegata è esattamente di quel tipo e se ancora il cacciatore non ne ha fatto esperienza, sarà comunque semplice produrla da queste indicazioni. L’interno di uno woho va riempito da quell’elettromagnetismo di lattugine bianca, dopo che è stato applicato nella zona voluta”. In altra sede indicherò tutti gli woho che apro io stesso secondo l’energia che mi ritrovo al momento che effettuo il tentativo di andare in escursione.

Immagine 

(9basso-1mafila) Uomo bleu con braccio sx sollevato e mano aperta e sfondo azzurro tipo sensitivo

Raggiunta la coesione a colpi di woho sono in piena attività contemporanea. Il mio BOSN è immobile con diritto di movimento se lo necessità e il mio HISB è attivo e coeso per iniziare l’avventura dell’escursione. Poiché preparo l’HISB ad un paio di metri davanti al mio BOSN, il primo atto a partire da qui è quello di alzarmi dalla posizione di semipadmasana assunta in precedenza “tipo gambe incrociate, ma con un piede sopra la coscia opposta” e girarmi per guardare il mio BOSN che lascio in sede, poi inizio a camminare e traverso tutte le stanze della casa per aumentare la coesione. E’ una buona norma che durante la preparazione della coesione con gli woho, l’HISB e il BOSN non assumano la stessa posizione. Personalmente ho le gambe del BOSN distese mentre l’HISB ha le gambe incrociate in padmasana.

A questo punto parte il secondo atto dove con la tecnica energetica degli woho produco un portale. Il portale è grande tanto da far passare oltre il mio intero HISB, che è a sua volta identico al mio corpo fisico BOSN. Questo woho è un grande cerchio posto in verticale con un velo di gas bianco che impedisce una chiara visione del nero che è dall’altra parte. A questo punto l’HISB inizia la sua attività di creazione e delibera cosa si deve trovare dall’altra parte dello woho-maxiportale. Dopo aver realizzato oltre il portale la postazione dove deve andare, lo attraversa forando il velo di lattugine bianca e assimilandola a sé, poi si trova nel luogo dove ha deciso di andare. Andando continuamente in escursione un HISB crea pezzo per pezzo l’area dove vuole stare e la completa di strutture e organismi umani ed animali. Ad un certo punto troverà già pronto quello che ha creato e sarà il suo primo WESR, un mondo energetico di realtà sensoriale, dove potrà stare e applicare le tecniche energetiche di cui ha necessità.

Immagine 

(22basso3zafila) – Leone maschio e tigre bengala insieme

Questi sono i primi passi per l’attività del corpo esterno neurosensoriale HISB. La coesione con il tempo aumenterà sempre di più e stare all’esterno sarà per un cacciatore una vera avventura. A volte la quantità di energia di cui un cacciatore dispone rende tutto molto intenso e coeso rendendogli quel vissuto stupefacente e questo vuol dire che in altre occasioni avrà meno energia di base e incontrerà delle difficoltà. Comunque farà tutto questo senza alcun ausilio e produrrà già ora quello che la realtà virtuale informatica tecnologica inneggia da tempo e il cui ausilio attuale si chiama “VirtualSphere”.

Immagine 

(70-4tafila) – RayKurzweil con scritta Caprica e sfondo libro nero

Per la coesione serve energia di base, quindi il corpo fisico BOSN va trattato adeguatamente in quanto è una ottima batteria organica che rende in funzione di come viene alimentato e preparato. Le pratiche rivoevosofiche, tra l’altro, richiedono per il lato fisico pochi minuti di preparazione  e donano potenza, armonia, bellezza e funzionalità che durano nel tempo rispetto ad ogni precedente tentativo ordinario sulla base del rapporto spesa-resa.

Poi l’HISB va a rifornirsi all’esterno per assumere energia extra e per questo motivo tutti avranno una chance, anche chi di energia disponibile ne ha ormai pochina. Un giovane ha tanta energia ma crede di vivere un tempo interminabile e non si trova certo con le spalle al muro. In tal modo perde continuamente ed inutilmente energia gettandola a destra e a manca e questo fatto gli toglie ogni voglia di mettersi in gioco, visto che è sempre scarico. D’altro canto un anziano non ha più energia per fare nulla e coloro che mantengono grandi velleità vanno incontro a seri disagi.

Immagine 

(70basso-1mafila) Palpito. Triangolo esoterico con giallo alla base e striscia azzurrina tipo quella fotonica, tutto luminoso ma scuro

Ebbene, quando i cacciatori raggiungono le cinque stazioni di rifornimento che Rivoevosofia gli indica, possono assumere energia extra ed avere una “chance”, al di là di ogni possibile situazione. La prima stazione è interplanetaria e non ha bisogno di una cabina di protezione per essere assunta: è il vento di radiazione solare della SCCR“SolarCircleConcentricRadiation”. Ormai molti cacciatori conoscono questo vento di radiazione che si assume all’alba in doppia postazione di BONS ed HISB: l’HISB è posto avanti.

In seguito, come vi ho descritto in questa attualità, il corpo neurosensoriale potrà andare da solo a rifornirsi nello stesso posto realizzato con i due corpi in attività contemporanea: il cacciatore non deve mai dimenticare che quando è in HISB è un creatore. A presto.

Immagine 

(70basso-2dafila) Paralel. Uomo che varca una porta marrone in tre fasi. Una diviene evanescente dopo il passaggio

MEMO FISSO:Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati dovute a questo fatto si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: La pubblicazione originale, che è stata aggiornata e decurtata di parti che per quanto riguarda questo secondo corso sono ormai inservibili, tratta in particolare le modalità tecniche necessarie al primo dei cinque rifornimenti di energia extra. Rifornimenti che sono possibili da raggiungere da ogni lettore-cacciatore. Vengono descritte le primissime cose che il cacciatore fa quando si prepara per spostarsi all’esterno. Poi in attualità entrano in carica molti dati sullo stesso tema ma iterati ed ancora più evoluti. Su questo tono proseguiremo anche nella prossima pubblicazione. Comunque in questa sede è stato spiegato il fattore del “reblog” su pubblicazioni che iniziano dal settembre scorso, con l’attualità che presenta dati di ultima attuazione sul campo. Il lettore-cacciatore potrà assemblare i dati precedenti e recenti in quanto non si contraddicono. Sempre in attualità entrano in carica gli woho e le stazioni di rifornimento. L’angolazione di questa descrizione può essere assemblata ad altre e tutte le descrizioni che vengono iterate di continuo hanno lo scopo di spingere al viaggio il lettore-cacciatore, che prima o dopo si metterà in cammino.

Immagine 

(75basso-3zafila) – Roditori-Suricati che pigrottano ammassati uno sull’altro

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...