RIVOEVOSOFIA REBLOG.13 “Energia” 21.3.2014

NUOVO CORSO AGGIORNATO ED EVOLUTO

DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014 PER “NEW ENTRANTS”

(Data di  preparazione precedente: Post n.6 del 1.10.2013)

Immagine

Questo reblog è stato ricostruito interamente ed implementato rispetto al suo orginale

Titolo: i commenti sono aria da respirare, indicazioni chiare, meno chiare, celate e benvenute. Utili a tutti i lettori-cacciatori, perché possono essere completati da Rivoevosofia che li espande. Rivoevosofia non risponde ad un lettore-cacciatore come ordinariamente si dovrebbe fare, ma espande la sua risposta pur mantenendo la comunione con il commento a cui si riferisce. In questo modo l’unificazione tra il commentatore e Rivoevosofia implementano il patrimonio di conoscenza specifica utile a tutti quelli energeticamente simili. L’universo con la sua forza vibrante-duplice gravi-traente, FO.gt., concentra-collassa ed allarga-espande. Tutto quello che ci riguarda in questo universo agisce in questo modo e se ci si allinea consapevolmente a questo neurosenso specifico si è in asse con il collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili, quindi all’evoluzione energetica individuale a cui la specie umana inizia a concorrere con Rivoevosofia.

Immagine

Rivoevosofia dedica tutto quello che ha fatto e che sta facendo a tutti…, tutti coloro che gli accedono spinti in qualche modo dai gradi d’intensità di un interesse. L’interesse di capire…, capire e praticare, oppure l’interesse per una semplice, aerea, leggera lettura senza altre implicazioni. Rivoevosofia passa dal romanzo all’impegno mentale più acceso, fino a pratiche di tipo fisico ed è totalmente dedicata a chi accede e segue, quindi qualsiasi commento rappresenta un’indicazione utile che dove possibile influirà nel progetto che viene messo in opera come si stesse svolgendo a terra un tappeto.

Immagine

Inserimento:In questo periodo ho avuto tre commenti, uno di benvenuto, il primo, poi il secondo molto divertente di chi ti dice ma che cavolo stai facendo o dicendo e il terzo che indicava qualcosa circa la mente. Questo ultimo commento diceva in sostanza che la mente ostacola l’inserimento dei dati rivoevosofici. Bene è proprio sulla conoscenza profonda della parte nociva della mente che ho dovuto sacrificare buona parte della scesa in campo a cui Rivoeovosofia mi ha spinto dal 2008 e se ora posso trasferirvi questa comunicazione significa che tutti ce la possono fare. Il benessere che provo in certi momenti, durante le pratiche rivoevosofiche, non è descrivibile, ma praticabile, quello si, e accessibile, quello si, e a tutti. Un cacciatore si convincerà presto di quello che è lì a portata di mano non appena si metterà in gioco.

Immagine

C’è qualcosa di nuovo, evolutivo, non reimpastato dal vecchio, qualcosa di totalmente nuovo, anche se ogni cosa in questo universo muta semplicemente cambiando vestito. Qualsiasi tipo di impegno e di lettura, qualsiasi commento fatto, rappresentano energia in movimento per dati d’in.form.azione significativa che si inseriscono nell’ambito del sistema mentale collettivo e quello che ognuno metterà su questo tavolo di comunicazione sarà parte di un contributo importante all’evoluzione verso il collegamento diretto all’energia.

A presto.

ATTUALITA’: Pensate, quando ho riattivato questa pubblicazione per il consueto “reblog”, mi sono accorto che era molto corta e non in linea con l’attuale progetto, sì iterativo, ma anche potentemente aggiornato ed implementato. Pensavo allora di accorpare una seconda pubblicazione per dare consistenza al programma. Proprio in quel frangente è arrivato un commento di un attivista lettore-cacciatore, che si è affiancato a Rivoevosofia sin dai suoi primi movimenti. Ancora ricordo la sua persistenza nel cercare di individuare l’HISB, con manovre che di fatto hanno facilitato altri lettori-cacciatori. Tanto per dire che i suoi interventi calzano spesso al momento giusto. Infatti questa corta pubblicazione, da come si è potuto leggere indicava i commenti e il commento di Mickey Mouse l’ha agganciata. Questo fatto mi consente una risposta allargata che da corpo al “reblog” dandogli quella consistenza opportuna e necessaria per allinearlo ai “reblog” precedenti. Quindi ecco il commento e a seguire la risposta.

Immagine

Commento Mickey Mouse del 18.3.2014: Caro Res, qualche giorno fa ho eseguito la tecnica del SSCR e dopo aver visualizzato lo sdoppiamento e i cerchi sono capitate due cose che quindi vorrei chiarire. La prima riguarda il fatto che questi cerchi venendo verso di me subivano delle oscillazioni provocate dal vento. La seconda è che fissandomi sul sole di sinistra, è iniziata pian piano a staccarsi una “bolla” di luce di un giallo più intenso rispetto alla restante parte della stella e che veniva verso di me. Questo evento mi incuriosisce per un motivo ossia che, dopo diversi giorni ovvero ieri mattina, ho avuto la stessa identica manifestazione in una esperienza onirica molto articolata ma anche molto ma molto energetica. Grazie a presto.

Immagine

Risposa Rivoevosofia: Ciao Mickey sono molto contento che stai affrontando la SCCR, quindi se non l’hai già fatto, per la prossima metterai a punto la grotta e poi costruirai la cabina per andare più lontano. Tranne la SCCR e la grotta, per uscire dalla stratosfera del nostro pianeta anche l’HISB ha necessità di protezione. Più che altro per assimilare l’energia in modo che possa essere assimilata dal suo BOSN, una energia che più volte ho potuto constatare per gli effetti sul campo, quindi niente teorie astronomiche o astrofisiche ma pratiche…, pratiche rivoevosofiche.

Immagine

Il vento, come nel tuo caso, non mi ha mai provocato delle oscillazioni dei cerchi e non lo dovrebbe poter fare, perché le particelle subatomiche dei cerchi attraversano con facilità ogni altra struttura, quindi non ne possono essere influenzati, tranne il poter essere assorbiti dal nostro HISB. Quello che osservo sempre è l’attività vibrante dei cerchi. Una energia che li spinge e li ritira ed è la FO.gt in azione, di cui ho parlato spesso, la quale va applicata alle pratiche per essere in asse con quello che questo universo ci fa vedere e ci mette a disposizione. Vibrazione, collasso-spinta e trazione-espansione sono le caratteristiche prime della forza che ha dato il via a questo universo big o no bang. Inoltre ricorda che l’HISB si unifica facilmente con gli EENC del sogno, quindi è possibile che mentre si opera in questo corpo avvengano delle addizioni non ordinarie provenienti da quel lato, che ovviamente sono un vedere reale e insieme. I misteri di questo universo anche quando vengono rivelati sono affascinanti e mantengono la loro denominazione di misteriosi EENC, eventi energetici neurosensoriali casuali.

Immagine

Inoltre per la bolla che dici, sempre tenendo presente quello che è stato detto da poco, dobbiamo considerare che la nostra stella ha un’attività costante e tumultuosa che produce variazioni spesso individuate dai cosmologi come eventi di cui temere. Microvariazioni sono quindi una costante della SCCR e tengono conto del “recettore”, in questo caso tu. Ho sempre detto che dopo la prima mappa, il primo passo, indicato da Rivoevosofia, il cacciatore procede per conto proprio e dona altre possibilità evolutive. Personalmente non ho mai avuto quella variante della bolla, ma è comunque energia che si muove e quando il “recettore” è collegato, arriva. Il fatto che questo venga riprodotto in sede di EENC, riguardanti il sogno, è personale e nel tuo caso non mi stupisce, visti i precedenti. Dall’EENC del sogno come dall’HISB si assimila energia direttamente, salvo che gli EENC essendo casuali e non del tutto controllabili, possono riservare sia sorprese positive che negative, come a volte accade dove al rientro da un EENC di sogno ci si trova scarichi di energia. Gli episodi del vento e della bolla potrebbero essere degli EENC di sogno da sveglio in cui le due fasce di dimensione vibrazionale esterna neurosensoriale dell’HISB e quella del sogno si unificano mantenendo attive le due postazioni in contemporanea, come accade tra le due fasce del BOSN e dell’HISB. Un cacciatore mano mano acquisisce coesione e prima o dopo diviene in grado di riconoscere distintamente gli eventi che gli occorrono con precisione. E’ tutta una questione di pratica energetica, la quale si evolve costantemente nel soggetto che la mette costantemente in opera.

Immagine

Nella fascia di dimensione vibrazionale ordinaria i cosmologi indicano che delle radiazioni di tipo circolare a mo’ di bolla si staccano violentemente dal sole ogni certo numero di anni e provocano alterazioni ai parametri della vita sulla terra. Ora questi sono eventi violenti ma microeffetti radianti accadono ogni giorno perché la stella è in continua trasformazione come tutto il resto in questo universo. Proprio in questi giorni di alba utile ho potuto constatare come potessi assorbire energia anche dopo che la nostra stella si era levata ben alta sulle colline e invece ricordo ad una certa distanza che avevo dovuto togliere lo sguardo dopo poco che il sole si era levato dalla linea delle colline. Un cacciatore deve essere un claytronico “branca dell’MCS che studia la materia programmabile dell’evoluzione tecnologica in atto che impiega nanorobot detti catomi”, quindi modificarsi all’occorrenza senza stabilire linee fisse. Quella radiazione che ha concesso energia, in altro momento, potrebbe sollevare delle perplessità e in quel caso sarà bene agire di conseguenza. Quando ti trovi sotto SCCR, chiudendo leggermente gli occhi fai arrivare due larghe strisce fotoniche verso il basso. Il tuo HISB, lo farà anche lui e produrrà una base di energia su cui può poggiarsi in “padmasana” o a gambe incrociate, posizione dalla quale potrà poi alzare le pareti di una cabina, sempre impiegando questo tipo di energia che va dal bianco al giallo. Tu rimarrai all’interno della cabina costruita e passerà solo l’energia perfettamente assimilabile, soprattutto quando mediante un macro-woho ti sposterai fino all’orizzonte degli eventi della massa coronale della stella. In quel luogo la cabina, solo lei, ruota ad una certa andatura “qualche giro al secondo” e questo tipo di rotazione fa entrare energia che la cabina filtra e rende assimilabile al cacciatore che si trova al suo interno. La rotazione fa collassare l’energia all’interno e il filtro della “cab” rende possibile tutto questo. Si tratta di una energia di colore giallo più intenso della precedente. Dall’interno della cabina il cacciatore apre,  poco oltre, uno macrowoho per rientrare al punto dove è partito, oppure per recarsi ad altra destinazione, magari un’altra stazione di rifornimento. Comunque al rientro riacquisisce l’energia spesa per le pareti della “cab” e fa quello che predilige, energia consentendo.

Immagine

Ho avuto l’occasione di indicarti cose che sicuramente hai letto. Per i cacciatori è sempre molto gratificante sapere che da qualche parte c’è chi lavora per l’evoluzione al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili. Sempre benvenuta la tua pertinente presenza ai commenti Mickey Mouse. Alla prossima da Rivoesofia. 

Immagine

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati dovute a questo fatto si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Ci sono dati nella risposta ad un commento che riguardano la SCCR e la grotta oltre al come fare per la costruzione della cabina che trasporterà il corpo esterno neurosensoriale HISB alle stazioni di rifornimento extraplanetarie e galattiche.

Immagine

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...