RIVOEVOSOFIA REBLOG.12 “Energia” 18.3.2014

NUOVO CORSO AGGIORNATO ED EVOLUTO

DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014 PER “NEW ENTRANTS”

(Data di  preparazione precedente: Post n.5 del 30.9.2013)

Immagine

Questo reblog è stato ricostruito interamente ed implementato rispetto al suo orginale

 

Titolo: La coesione del corpo esterno neurosensoriale HISBHighIntensitySensorineura Body” va preparata mediante l’applicazione degli woho“wormhole”. Vengono riversati molti dati significativi sull’applicazione dei portali-woho direttamente nella fascia di dimensione vibrazionale esterna…, dove l’HISB accumula i suoi fascicoli di fogli-membrana, che sono gli eventi, di ogni vissuto in quella specifica dimensione. Altri dati significativi vengono riversati per l’assimilazione della stazione di rifornimento alla SCCR“SolarConcentricCircleRadiation” e su quella successiva al confine della massa coronale della stella ma per la quale si dovrà ancora attendere.

A breve vorrei anche pubblicare un post sul CEG, che riguarda la prima telefonata fatta al centralino e il colloquio storico avuto con il gene Pilotta, che sancisce il primo collegamento attivo con gli AR“RegulatorAgents”, agenti regolatori che dirigono il centro di coordinazione del proprio dna, poi toccherà ai neurosensi specifici evolutivi rivoevosifici la cui assimilazione è essenziale per varcare il confine che l’MCS ha strutturato sul ragionamento-logico.

Immagine

A questo punto vorrei precisare che la Rivoevosofia non è settaria e chiunque abbia fatto, stia facendo o inizierà a fare pratiche che riscontra essere più o meno simili a quelle di cui sente parlare o legge in questi post, nelle riflessioni e nelle curiosità, è automaticamente un cacciatore rivoevosofico. Anche se lui non lo sa ancora, sta andando nella direzione evolutiva del collegamento diretto con l’energia oscura di questo universo, mediante una spinta atavica di tipo energetico che va emergendo a livello individuale nella massa del collettivo umano dalla fascia di intensità energetica elevata. In genere si tratta di individui in possesso di una buona quantità di dati composti da una miscela ben organizzata e sicuramente da un’alta intensità energetica di base. Ci sono sempre state reti neurocerebrali ben costruite in attesa che la specie umana raggiungesse il momento in cui il collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili meccanici, tecnologici e informatici, potesse iniziare il suo percorso evolutivo esclusivamente energetico.

Il primo elemento di pratica rivoevosofica si basa sulla divisione dei due corpi. Il primo fisico BOSN“OrganicBodyNeuro Structural” e il secondo neurosensoriale HISB“HighIntensitySensorineuralBody”. Mentre il BOSN supera l’area neurosensoriale alla sua portata mediante ausili di spostamento meccanici-tecnologici-informatici “telefono, vettura etc.”, l’HISB inizia a spostarsi direttamente fuori dal corpo utilizzando uno, il primo dei formidabili parallelismi di cui è capace la rete neurocerebrale umana. Tutto ovviamente inizia dalla rete neurocerebrale ben costruita del BOSN.

Immagine

Per fare questa operazione il cacciatore dovrà utilizzare quelli che solo inizialmente furono chiamati portali, i quali devono essere collocati in punti precisi e messi in rotazione antioraria. Si tratta di un’energia applicata al loro interno che ruota vorticosamente ad alta intensità cinetica, quindi alla stregua delle stelle di neutroni sul tipo della pulsar delle vele che viaggia a ben 11 rotazioni antiorarie al secondo oppure quella del granchio, una pulsar ancora più “facinorosa” che viaggia ad oltre 30 rotazioni antioriarie al secondo. I portali rivoevosofici non hanno nulla a che fare con i chakra dello yoga tantrico tibetano della kundalini. I chakra come tutto il resto nell’MCS vibrano nella dimensione energetica ordinaria e la fascia di addestramento dei cacciatori è invece quella della dimensione vibrazionale esterna ma questa conoscenza ha necessità di essere accumulata e bisognerà attendere. Infatti solo dalla fascia di dimensione vibrazionale esterna è possibile attuare il collegamento diretto con l’energia con cui i cacciatori iniziano la loro avventura evolutiva.

I portali che vanno posti in rotazione antioraria come descritto poco sopra, verranno sempre indicati come woho“wormhole”. Si tratta dei teorici buchi di tarlo einsteiniani, ma in questo caso sono rivoevosofici e per nulla teorici. Con la messa in campo degli woho il corpo neurosensoriale esterno HISB, di un cacciatore, acquisirà coesione e potremmo dire che senza l’impiego degli woho nessuna coesione di un corpo esterno potrà essere possibile. Il cacciatore mediante un continuo, “forsennato” impiego degli woho amplierà enormemente il suo campo d’azione e potrà spostarsi neurosensorialmente con facilità creando i luoghi antropici che desidera e vivendo mondi in cui gradisce stare. Un cacciatore finirà per avere proprietà tale da implementare ulteriormente la sua energia di base, con tutto quello che questo fatto comporta, come il poter trasformare il dolore, annullare attacchi virali, prevenire danni seri e malattie importanti e non ultimo quello di poter essere generoso con tutti quelli a cui è intimamente collegato.

Immagine

Con i magnifici woho tutto quello che la specie umana non conosceva energeticamente sinora, diverrà alla portata di ogni singolo individuo praticante il collegamento diretto all’energia. La persistenza energetica delle pratiche aumenterà la carica interna degli woho che diverranno gradualmente sempre più efficaci, specialmente quando la mente individuale sarà stata coercita e subordinata alla propria rete neurale. La mente, con il processo rivoevosofico di liberazione della sua parte nociva, prima o dopo finirà di rompere… I suoi insulsi interventi a recedere da pratiche che indica subdolamente e intimamente come inutili e ridicole, si interromperanno, “sei un babbione”, dice la mente e subito inserisce dati capaci di disperdere energia.

Una delle in.form.azioni che in questi ultimi anni ho sempre dato agli amici che seguivano quello che indicavo sulla RES, era circa il fatto che la mente collettiva di sistema, MCS, inserisce nelle reti neurali umane storie per ogni genere di miracolo e di incredibili accadimenti, come fossero possibili, reali, e a portata di mano, scomodando anche la fede quando necessario. Cosicché incidevo spesso sul fatto che l’MCS, differentemente dalla RES, era in grado di indire ogni sorta di miracolo, ma nel contempo quello che gli hunters.res erano in grado di fare l’MCS non se lo poteva neppure sognare.

Dopo aver iniziato la somministrazione energetica di coesione a base di woho, ora indichiamo quello che è necessario conoscere per iniziare la pratica della SCCR“SolarConcentricCircleRadiation”. L’alba è senza dubbio il momento in cui la nostra stella è energeticamente più attiva e la conoscenza specifica già assunta va oltre ogni ragionevole dubbio.

Immagine

Il secondo elemento di pratica suppone che l’HISB sia perlomeno inizialmente operativo con i primi portali accesi e dinamizzati, perché è con questo parallelismo neurocerebrale che i cacciatori possono rifornirsi di energia in più dalla SCCRSolarConcentric CircleRadiation”. Questo tipo di energia che ha un colore che va dal bianco-giallo al giallo accennato implementa l’elettromagnetismo di colore bianco sul tipo di una nuvolaglia mobile che gli organismi della specie umana hanno di base. Con l’implemento di questa energia il cacciatore migliora l’intensità della sua postazione esterna HISB e la continuità di questa pratica energetica ne calibra la coesione aumentandone la caratura in pixel. Inoltre la possibilità di addizionare questa energia a quella di base all’interno degli woho quando questi vengono impiegati per risolvere i disagi del corpo fisico BOSN, assume per il cacciatore un vantaggio evidente non appena ne deciderà la doppia applicazione. Questo potrà avvenire durante l’assorbimento della SCCR all’alba quando i due corpi si disporranno all’assorbimento. Sarà l’HISB ad aprire gli woho nei punti indicati dal BOSN e dopo averli dinamizzati in rotazione antioraria e averli riempiti dell’elettromagnetismo indicato come “lattugine bianca”, non dovrà far altro che veicolare l’energia che assume con la radiazione dei cerchi concentrici della doppia stella “la stella sdoppiata”, all’interno degli stessi woho. In questo modo gli woho avranno una doppia valenza energetica con particelle che viaggiano dal bianco al bianco-giallo. Ho sempre avvertito l’energia, questa addizionale extra, ogni volta che ho avuto necessità di applicarla. Avere un problema spesso diviene un fattore di evoluzione energetica individuale e questo ai cacciatori rivoevosofici accade sempre.

Il vento di radiazione solare è il primo dei rifornimenti attuativi rivoevosofici di energia e non sarà il solo e a questo punto il cacciatore si prepara a fare un salto oltre la ragionevolezza, perché con il secondo rifornimento viaggerà per un certo numero di minuti di anni-luce raggiungendo l’orizzonte degli eventi della massa coronale della stella, dove si fermerà mettendo in atto tutte le istruzioni della mappa energetica di comportamento che gli verranno indicate passo dopo passo. Per effettuare questo secondo rifornimento senza rischi il cacciatore avrà bisogno di una cabina di energia che dovrà essere formata proprio con l’energia extra assunta dalla SCCR. A questo punto la logica-ragionata si dovrà fermare e lo sviluppo avverrà con i neurosensi specificila cui misurazione viaggia sui gradi di intensità”, ma per proseguire su questa stazione di rifornimento extraplanetaria dovremo attendere che i precedenti movimenti acquisiscano ordine e produttività, cosicché questa per il momento è soltanto un’anticipazione.

Immagine

Per mezzo del loro corpo neurosensoriale esterno HISB, i cacciatori potranno manipolare un’energia che gli organismi, nella fascia della loro dimensione vibrazionale ordinaria subiscono in modo passivo. Un’energia composta di particelle elementari forza “neutrini, bosoni e quant’altro”, i cui nomi sono assorbibili nell’energia che si diversifica mantenendo l’operatività compatta della sua unificazione. I primi due aspetti di questa forza sono gravi-traenti, collassano ed espandono contemporaneamente senza alcun prima e dopo. Questo fatto andrà assimilato come conoscenza specifica in DACS.cde, perché i cacciatori mediante questo neurosenso specifico raggiungeranno una mirabile capacità di manipolazione del loro organismo neurostrutturale BOSN, proteggendolo oltre ogni misura precedente.

L’EOS che ha originato questo universo è esso stesso il suo moto e origina in se stessa, quindi non ha altra origine né luogo né tempo. Si tratta di  un’energia oscura inidentificabile fino a quando non se ne raggiungeranno i DACS.cde, dati accumulati di conoscenza specifica al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili meccano-tecno-informatici. Un accumulo di conoscenza specifica che evolverà per mezzo di pratiche rivoevosofiche appropriate e che allontanerà il cacciatore di miliardi di parsec dall’orizzonte degli eventi della logica-ragionata, evolvendolo dal percorso di questo suo primo tratto di strada in cui si va ultimando la sua evoluzione biologica. Il campo di azione dei cacciatori riferibile ai neurosensi specifici, non ha nulla a che vedere con il “senso delle cose” della fascia di dimensione vibrazionale ordinaria. In questo campo ordinario, vige il software dell’MCS dove le teorie si sprecano e le aree teosofiche sono molto pervadenti.

I due corpi fisico ed esterno nelle loro due differenti postazioni impiegheranno l’alba o il tramonto per realizzare il rifornimento della SCCR. Quando questo non è possibile sarà sufficiente il singolo impiego del corpo di postazione esterna sottoposto al medesimo vento di radiazione, dopo che i dati si saranno ormai definitivamente stabilizzati nella propria rete neurale: alba in primis.

Sono stati indicati i neurosensi specifici che oltrepassano la logica-ragionata dove il pensiero fa un balzo nell’inconcepibile. In quella zona il cacciatore accumula i DACS.cde per la soluzione che gli necessità. Il cacciatore pratica ed attende che il necessario gli venga rivelato. A presto

Immagine

ATTUALITA’: 16.3.2014 ore inizio 03.30 fine 05.00 – Sembra che ci sia sempre tanto da riversare ogni volta che un’escursione fa acquisire coesione all’HISB, quindi caratura in gradi di intensità che è l’indice di misurazione dei neurosensi specifici ad ogni fattore che viene messo in evidenza e che ha in qualche modo necessità di essere valutato con una misura di accordo tra cacciatori. I cacciatori terranno sempre conto che l’energia è indefinita, quindi il grado di misurazione va interpretato volta per volta e anche questo può non essere sufficiente.

A questo punto l’attualità si rivolge al periodo di reblog che è ad oggi oltre la decima ripubblicazione e in questa sede devo dire che i cacciatori dovranno rivolgere l’attenzione alle stazioni di rifornimento e all’assorbimento di quei cinque tipi di energia contraddistinti da particelle con una forma di colore che per quanto variabile ha comunque una precisa definizione. I colori vanno dal bianco, al bianco perlato punticchiato di colori, al bianco giallo, al giallo intenso, all’azzurro intenso verso il bleu e all’indaco più fiammeggiante. Poi i cacciatori dovranno introdurre una continuità nella comunicazione necessaria al reclutamento dell’attività degli AR, agenti regolatori del genoma, i gestori del dna, rna e isa“SpecificImmunoglobulinsAntibody”, immunoglobuline specifiche anticorpali.

Le stazioni di rifornimento sono la –SCCR“bianco-giallo”-, –l’orizzonte degli eventi della massa coronale del sole“giallo-intenso”-, -la pulsar delle vele, due siti di cui quello centrale per il bianco “bianco e azzurro verso il bleu”-, -la pulsar del granchio“indaco-intenso”- e -la grotta“bianco perlato punticchiato di colori”-.

Immagine

Durante le recenti escursioni ho potuto provvedere a due sacchette nelle quali immagazzino tutti insieme i cinque tipi di energia di cui faccio rifornimento alle stazioni. Un’energia che in questo modo posso portare con me come pronto approvvigionamento. Questa faccenda di immagazzinare energia era un mio vecchio pallino e sembra che ora sia divenuto realtà energetica. Posso spendere questa energia sia rilasciandola gradualmente dalle sacchette che acquisendola con le mani dell’HISB e applicandola dove serve. Posso inoltre utilizzare questa energia in morphing con altri HISB a me affini.

Durante questo secondo corso che presenta un reblog necessario a recuperare tutte le pubblicazioni precedenti aggiornandole ed implementandole nel contempo, oltre ad un’attualità per continuare il riversamento delle escursioni in evoluzione, i cacciatori dovrebbero fare richieste specifiche, dovute a delle operazioni che hanno iniziato a mettere in campo. In questo modo potremo sviluppare insieme per tutti le mappe energetiche di riferimento ad ogni specifica richiesta. Ad esempio se chiedete lumi per organizzare la grotta, potremo iniziare e riprendere il percorso precedente migliorando l’organizzazione dei dati e così per le altre stazioni indicate poco sopra. Ricordo ai cacciatori che l’HISB è un creatore e ha bisogno di coesione, quindi di lavoro sul campo che include la coesiva opera magna degli woho. I cacciatori prima o dopo riusciranno ad intraprendere la strada energetica dell’applicazione istantanea degli woho per ogni loro difficoltà o disagio e ad escludere la prima istanza degli interventi ai quali sono stati addestrati da tanto tempo, siano essi naturali o farmacologici, dando ovviamente la precedenza ai naturali. Gli woho per controllare un disagio sono una vera manna di coesione per l’HISB e questa manovra si rende possibile in piena veglia e in movimento. Quando avevo un ginocchio con dolore acuto durante il movimento salivo una scala quasi in verticale di 14 pioli e questo era reso possibile dal formidabile parallelismo in HISB che faceva lo stesso tratto, quindi salivo le scale con il BOSN mentre applicavo uno woho nel punto preciso del ginocchio dell’HISB, proprio quando questo veniva stimolato a salire. L’HISB saliva la stessa scala posta alla mia destra eseguendo i movimenti di salita in contemporanea ma lo woho potevo applicarlo anche poco prima. Il dolore non si evidenziava, l’infiammazione non si presentava e il ginocchio poteva via via regredire. Naturalmente non potevo evitare di salire, altrimenti non l’avrei fatto, ma come si dice, tanto per dire: a mali estremi estremi rimedi. Quindi una cacciatrice mi ha detto che poiché camminava la concentrazione dovuta all’esercizio del camminare, dove mettere i piedi etc. impediva l’applicazione corretta degli woho. Ho risposto che non c’era nulla di vero e che l’unico problema era causato dalla mente-pensante dei soliti “cavoletti inutili” che in certi momenti possono essere procrastinati senza causare né danni né perdita di informazione, anzi… E’ sufficiente spostare la propria rete neurale sul problema pensando a quello che si deve fare per arginare il problema e il problema cessa. Qualsiasi cosa si stia facendo, anche impegnata, la grande capacità di parallelismo della rete neuerocerebrale umana è splendidamente in grado di staccarsi in HISB e applicare gli woho dove è necessario, interrompendo il flusso del disagio.

Immagine

Tutte queste faccende che vengono indicate possono essere descritte passo dopo passo, quindi nulla di impossibile da poter mettere in campo ed è la prima volta, perché il software dell’MCS sinora, riguardo al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili meccanici e tecnoinformatici, non ha mai potuto fare diversamente. L’evoluzione dell’MCS in RES, ora, rende tutto questo possibile per tutti coloro che si metteranno all’opera e da quell’opera iniziata faranno specifica richiesta di come si fa a… Non c’è nulla di più semplice di una comunicazione di questo tipo.

Cosa succede dalle 03.30 alle ore 05.00

L’energia di base è di buona qualità e fa si che mi possa sistemare a schiena dritta sulla sponda del letto. Il lavoro sull’HISB per la coesione con l’applicazione degli woho viene effettuato certosinamente con una particolare dovizia tecnica. Fatto dimenticato e recuperato proprio durante il reblog di questa pubblicazione era il fatto che inizialmente gli woho-portali venivano messi in rotazione, quindi applicavano una sorta di dinamizzazione energetica. Questo fatto era stato via via soprasseduto da tante altre in.form.azioni. In questa occasione ho riapplicato anche questa cinetica rotativa. Praticamente le ho applicate tutte, quindi ogni woho ha subito la rotazione antioraria, prima di venir irrorato al suo interno con le varie benzine, i vari colori che corrispondono alle energie assunte alle stazioni di rifornimento. Questa operazione è ora possibile in partenza, perché dispongo di due sacche piene fino all’orlo ma si fa per dire, di quelle particelle-energia-colore. All’interno degli woho rilascio le coppie di colori: bianco-bianco perlato punticchiato di colori; giallo-bianco e giallo intenso; azzurro verso il bleu e indaco. I punti di applicazione degli woho corrispondono ad aree stragetiche per la salvaguardia dei sensi e delle strutture osteomioarticolari, oltre ai luoghi dove solitamente ho in carica dei disagi ed inoltre apro degli woho su disagi di recente acquisizione. Non trascuro naso-gola e non lascio neppure una narice occlusa, perché sgonfio e sgombro tutto, quindi disagi di questo tipo addio.

Immagine

Arrivato il momento dell’HISB molto coeso ero anche già carico e pronto ad alzarmi fisicamente ed erano solo le 04.00, ma a quel punto avevo speso dell’energia delle sacche che andava assolutamente ripristinata, cosicché sono andato in escursione dopo aver effettuato il noto “di fronte”. Mi metto sempre di fronte al mio BOSN, lo guardo bene e lo accarezzo con le mani che attuano la capacità di “Tiramolla”, un fumetto tipo Topolino che qualcuno ricorderà. In passato con l’HISB arrivavo fino a trapassare il mio BOSN uscendo dall’altra parte e, rigirandomi dopo aver guardato il mio BOSN che era di spalle me ne andavo dove dovevo.

Immagine

Ho fatto il giro delle stazioni e ho ripristinato le due sacche, poi come al solito sono andato alla grotta e con il solo HISB ho effettuato il training delle pratiche che in genere attuo in contemporanea con il BOSN. Il programma con questo corpo neurosensoriale è molto breve perché le posizioni possono essere attuate all’istante e portate ad alta intensità per mezzo della FO:gt., la forza oscura gravi-traente: ”la tecnica è stata elaborata sull’asse dell’espressione di questa forza unificata dell’universo e consiste nel metterla in rotazione antioraria a collasso e in antirotazione espansiva al tempo stesso. La rete neurosensoriale dell’HISB si comporta in quel senso sulla base di quel tipo di energia messa in opera”. Gli esercizi sono pochi e semplici, si tratta di aperture frontali, spaccate laterali, matsyendra ed altre a contorno di queste. L’applicazione delle contrazioni di esclusiva natura neurosensoriale sviluppa comunque anche il BOSN, pure se questo è inattivo, poi quando lo stesso training verrà attuato in contemporanea la FO.gt garantirà al BOSN grande potenza senza danneggiarlo. Le applicazioni dal BOSN possono raggiungere una potenza tale da danneggiarlo e sarà la FO.gt a garantire che questo danneggiamento non avvenga mai. Ripeto che si tratta di una forza circolare che collassa e allo stesso tempo si espande, esattamente come opera in questo universo e i cacciatori faranno bene prima o poi a fare delle richieste specifiche in tal senso.

Immagine

Mentre ero alla grotta ed effettuavo gli esercizi si è formato un EENC“Energy SensorineuralRandomEvent” di “area di sogno” e un bel gatto grigio mi ha tanto attirato che mi sono riproposto di portarmelo nel mio WERS“RealityWorldEnergySensorineural”, quello posizionato al “Sirente abruzzese”, cosa che successivamente ho poi fatto. Mentre ero in piena attività di HISB nella grotta mi sono trovato un’area di sogno talmente vivida da poter vivere come una vera gioia e regalo energetico e proprio per questo quel gatto mi ha attirato: era una vera e propria palla di energia, un regalo dell’EOS che non avevo creato direttamente.

In varie occasioni ho avuto molti EENC di aree di sogno, compreso quello di due tipi che si sono guardati per una brevissima frazione di tempo. Quei due tipi ero io stesso e questo avveniva mentre ero ben sveglio durante il periodo dell’escursione in HISB. Dopo esser rientrato sono andato sul divano a godermi qualche possibile EENC e dopo poco mi è apparso preciso preciso il mio soggiorno, lo potevo vedere interamente con la mia porta di casa e tutto il resto in un modo maggiormente vivido rispetto a quello della realtà ordinaria. Inutile dire che ero ben sveglio e ad occhi chiusi ruotavo il capo per vedere questa stanza come EENC. Si tratta sempre di energia-regalo, perché non creata dall’HISB. In questo caso è stata realizzata direttamente dal BOSN, in diretta ma non aveva nulla a che fare con le frammentate momentanee visioni che accadono di solito mentre si effettua un dormiveglia. I cacciatori potranno in futuro vedere la proposta della realtà virtuale della tecnologia informatica e comparare quello che avranno saputo produrre senza ausili di sorta.

Immagine

Dopo un certo periodo di pratica un cacciatore si capacita di essere confinato dentro un “corral”, poi dopo un altro certo periodo quel “corraldiverrà una vera e propria gabbia che esprimerà comunque tutta la sua bellezza, proprio perché quella gabbia ha lo sportello aperto. Il cacciatore ha in quella gabbia la sua unica protezione e salvaguardia, ma spera che…a presto.

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati dovute a questo fatto si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: Nella parte dell’attualità continuano gli EENC eventi energetici neurosensoriale casuali, ma questo riversamento è molto ricco e ci sono elementi di pratica energetica che sarà bene memorizzare come ad esempio le indicazioni dei colori delle particelle elementari riferibili alle differenti stazioni di rifornimento energetico extra a cui i cacciatori possono aderire. Nella pubblicazione i dati significativi riguardano la stazione di rifornimento della SCCR e le applicazioni degli woho“wormhole”, gli insostituibili elementi di coesione del corpo esterno neurosensoriale HISB, e non solo… Gli EENC“EnergySensorineuralRandomEvent”, continuano ad indicare i continui inviti dell’EOS alla specie umana perché possa evolversi direttamente all’energia. Gli EENC indicano continuamente le immense possibilità che l’individuo della specie umana ha oggi sulla punta delle dita, purché esca, anche per un solo attimo, dal suo organismo neurostrutturale.

Immagine

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

3 pensieri su “RIVOEVOSOFIA REBLOG.12 “Energia” 18.3.2014

  1. Caro Res, qualche giorno fa ho eseguito la tecnica del SSCR e dopo aver visualizzato lo sdoppiamento e i cerchi sono capitate due cose che quindi vorrei chiarire. La prima riguarda il fatto che questi cerchi venendo verso di me subivano delle oscillazioni provocate dal vento. La seconda è che fissandomi sul sole di sinistra,è iniziata pian piano a staccarsi una “bolla” di luce di un giallo più intenso rispetto alla restante parte della stella e che veniva verso di me. Questo evento mi incuriosice per un motivo ossia che,dopo diversi giorni ovvero ieri mattina, ho avuto la stessa identica manifestazione in una esperienza onirica molto articolata ma anche molto ma molto energetica. Grazie a presto

    • Ecco qui Mickey Mouse, sempre benvenuto in Rivoevosofia. Sai Mickey, questa volta ha due risposte differenziate. Questa e la prossima la troverai pubblicata probabilmente domani. Quella pubblicata è più allargata e tratta vari argomenti che spero gradirai. Quindi ti aspetta il reblog 13 che, pensa un po’, sostituisce il precedente n°6 del primo ottobre 2013. Sono già passati sei mesi e ne passaranno sicuramente altre sei prima di ultimare questo per.corso. Tu Mickey rimani il primo vero interventista da commento e la tua presenza sembra ormai cadenzata ad un certo ritmo. In questo periodo avrai notato l’ingresso di temi ancora diversificati rispetto ai precedenti anche se sono tutti ingredienti di una stessa tavola. Abbiamo spesso accennato ai corpo astrale e agli EENC. Sono tutti elementi di conoscenza che tolgono le oscurità precedenti su questa gamma di argomenti. Potrei dire che tutti coloro che sono scesi profondamente nel percorso di Rivoevosofia hanno oggi una precisa sensazione di tutto questo che è stato combinato per migliaia di anni. Direi che hanno sicuramente acquisito il neurosenso specifico di quello che è stato prodotto e del perché. Anche del perché non si sarebbe potuto fare diversamente. Per il momento ti saluto caramente e ti rimando al reblog di domani mattina, dove troverai gli annessi a quello che hai richiesto. Da Rivoevosofia

    • Caro Michey, sul post di questa mattina n°15, troverai in fondo una foto in cui il sole si esercita con scoppi di radiazione a sfondo rosso-giallo. Sono autentiche bolle di energia radiante che emette e che vengono filtrate dalla nostra magnetosfera altrimenti sarebbero guai. I cacciatore potrebbero intercettarle… Un saluto a presto da Rivoevosofia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...