RIVOEVOSOFIA REBLOG.11 “Energia” 15.3.2014

NUOVO CORSO AGGIORNATO ED EVOLUTO

DA REBLOG.1 DEL 22.2.2014 PER “NEW ENTRANTS”

(Data di  preparazione precedente: Post n.4 del 24.9.2013 -Terza parte-)

Immagine 

Questo reblog è stato ricostruito interamente ed implementato rispetto al suo orginale

 

Titolo: Esistono neurosensi energetici per ogni genere di cosa ma evoluti da quelli animali e anche da quelli fondati sulla logica mentale come il comune “senso da dare alle cose”.L’immaginazione creativa dei Picasso, il corpo del sogno, la mente impazzita della Bagavad-gita e del guru S.V.Sarasvati sono stati tra i tanti argomenti di questa pubblicazione, presentata in tre parti, che si conclude ma sono solo una preparazione al software rivoevosofico.

TERZA PARTE

 “Prima o poi inizieremo con dei piccoli semplici eventi di pratica introduttiva per come evolvere il corpo fisico alla postazione esterna energetica e potrete vedere insieme a me quanto tutto questo sia effettivamente possibile, poi parleremo della SCCR“SolarConcentricCircleRadiation” e daremo inizio al rifornimento extra di energia”.

Ho senz’altro vissuto esperienze forti che vanno dalle grandi meditazioni dei siddha yogi indiani e le loro proiezioni nel luogo chiamato siddha-loka (luogo esterno dove si radunano a meditare sui poteri e sulla trascendenza), alle uscite dal corpo fisico per mezzo di quello che viene chiamato nella letteratura orientalista il corpo astrale, ma dove ho tratto una incalcolabile quantità di avventure e in.form.azioni significative è stato per mezzo del doppio o meglio del corpo di sogno e l’attitudine a sognare da sveglio, tutto dall’iter castanediano. Tutte, comunque, queste soluzioni sconfinavano e appartenevano al sogno, più o meno cosciente, ma si tratta solo di indicazioni dell’EOSObscureRisingEnergy”, l’energia oscura che sorge in se stessa e che gestisce questo nostro universo dall’interno di se stessa ossia dall’interno di questo stesso universo per impedire in qualche modo la cervellotica interazione delle scatole cinesi.

Immagine

Rivoevosofia indica che un termine è solo un termine e un nome non indica neppure nessuno, quindi un termine e un nome o un numero si impiegano allo scopo di accumulare DACS.cde di conoscenza specifica riferita all’energia. Una energia che ha messo in campo per ognuno di noi tutto quello che possiamo percepire e di cui possiamo entrare in ricezione secondo la nostra possibilità di sviluppare un collegamento diretto con questa stessa energia, senza impiego di ausili meccanici, informatici e tecnologici. C’è voluto questo discorsetto per impedire al software dell’MCS di mettere in campo un inconcludente dibattito teologico-scientifico.

Negli organismi più evoluti le indicazioni sulla strada da percorrere divengono sempre più numerose ed evidenti, fino a quando essi dispongono di energia sufficiente a far emergere stati di coscienza capaci di alterare una realtà ordinaria tanto costrittiva e strutturata. Un codice energetico di presenzaCEP“EnergeticiPresenceCode”- rilascia costantemente dati significativi d’in.form.azione alle particelle elementari di massa genomiche perché spingano l’individuo al collegamento diretto con l’energia, impiegando ogni ausilio organico-biologico e indirettamente tecnologico. Cosicché le esperienze che abbiamo menzionato sono esempi indicativi energeticamente attivi per dare direzione e scopo alla specie umana. Una direzione che infine seguirà solo dopo aver ultimato il suo percorso di evoluzione biorganica del quale si sta ancora occupando il software dell’MCS, la mente collettiva di sistema. L’MCS è un software di coercizione non biologica “mentalizzazione” che spinge la specie umana ad evolversi oltre l’organismo e lo fa con un improprio impiego delle tre coercizioni biologiche “nutrizione, riproduzione,aggregazione”.

Immagine

Durante l’ingresso del nuovo paradigma dell’evoluzione energetica l’MCS evolve alla RES e questo software di evoluzione energetica inizia la sua spinta. Ecco come ad un certo punto è emerso l’HISB e come potrete vedere, quando entrerete in questa pratica energetica, si tratta di un corpo neurosensoriale che tutti noi conosciamo atavicamente ma non dalle tradizioni imposte dagli organismi che ci hanno preceduti, bensì dall’energia che li ha formati, una energia che origina dietro ad ogni aggregazione di agenti regolatori che governano il Dna e l’Rna di ogni organismo. Questi agenti regolatori consistono di ben il 96% dell’intera massa dell’intero genoma di ogni organismo. Una massa che incompresa in precedenza venne definita spazzatura e che è invece adibita a regolare ogni fattore intrinseco dell’organismo di cui è deputato.

La teoria cosmologica delle stringhe e delle super-stringhe, ancora nell’ambito delle fantasie scientifiche tutte da provare, ma con grandi speranze dopo il successo della rilevazione del “bosone di Higgs”, potrebbe essere la depositaria del progetto che la rivoevosofia indica nel CEP. Il CEP rivoevosofico è un precursore energetico che ha l’in.form.azione d’uso di ogni organismo, di cui ne controllerà sia l’evoluzione come aggregato-collettivo che la compartecipazione all’evoluzione energetica individuale. L’in.form.azione per come è gestita cognitivamente in rivoevosofia indica “un’azione che mette in opera la forma” ed equivale, solo apparentemente, alla destinazione d’uso o senso del destino comunemente inteso”.

Immagine

Con l’HISB e l’aumento dei suoi gradi di intensità sensoriale si raggiungono cose di cui non si è mai sentito parlare, che spingono ogni organismo individuale umano alla propria evoluzione energetica e, data l’assoluta imprescindibile mancanza di dati precedenti, è meglio evitare inutili perdite di tempo comparative perché nessun autore è stato mai addestrato da un software di questo tipo. Comunque nessuna preoccupazione perché è sufficiente proseguire questo percorso senza mollare la presa e tutto diverrà chiaro e molto, molto facile, affascinante ed energeticamente avventuroso. Proseguite… proseguite e non ci saranno più misteri nel vedere che non ce mai stato alcun mistero. Sarà sufficiente andare oltre questa claustrofobica cappa di luce di questo splendido cielo azzurro, per iniziare a comprendere cosa siamo e da dove veniamo. Oggi i progressi dell’astrofisica cosmologica, ci hanno infine detto che veniamo dalle stelle e ci accontentiamo ma è ben povera cosa, solo un piccolo passo più in là dal provenire dalla scimmia.

L’HISB consente il raggiungimento di una intensità neurosensoriale che non può essere paragonata a nessun fatto biologico o chimico che cerchi in quella direzione per mezzo di stati alterati della coscienza e nessuna sostanza psicotropa e droga farmacologica più o meno moderna ne equivalgono l’addestramento. Le droghe spingono ad effetti di sogno e stati alterati della coscienza di veglia per indicare qualcosa, un qualcosa che si paga ad un duro prezzo sulla propria rete neurale e la differenza di coesione con quello che un cacciatore produce dall’addestramento prodotto dall’HISB crea una marcata linea di demarcazione tra essere o non essere collegati direttamente con l’energia in modo sufficientemente efficace a produrre DACS.cde di conoscenza specifica.

Per mezzo dell’addestramento all’HISB, chi ha già avuto esperienza del corpo di sogno, lo incrementerà. Questa indicazione dell’energia mediante il sogno è sempre stata un evento energetico che gestito da chi ne ha proprietà, risulta essere un rifornimento dove poter attingere, ma si tratta di un’indicazione, e ve lo confermo sulla base delle innumerevoli incommentabili esperienze che tuttora sporadicamente conseguo. I vissuti del corpo di sogno sono fuori dal tempo e dallo spazio della dimensione vibrazionale che occupiamo con il corpo ordinario e per quello che mi riguarda sono esaltanti, cosicché potrei narrarvi una enormità di straordinarie avventure ed atti di potere avuti e che ancora mi capitano occasionalmente con questo tipo di corpo e di come relativisticamente si possono vivere vite su vite in quella straordinaria dimensione energetica. Sono però solo reiterazioni dovute allo specifico pacchetto di energia, dalla caratteristica duplice, che ci viene concesso con il CEP e che inevitabilmente scema lungo l’attività degenere che è subito attiva e accompagna la costruzione organica sin dai primi passi. Come sempre in origine è una forza unica che inizia la sua manifestazione in modo duplice indissolubilmente e contemporaneamente collegato.

Immagine

Come per tutto ciò che esiste in questo universo e che regola i suoi principi energeticamente, anche in questo caso è all’opera una forza duplice che interagisce in se stessa in un processo in parte prevedibile ed in parte stocastico, ma quest’ultima parte fatta di caos apparente è solo un’indicazione dovuta alla carenza, che ci riguarda, di dati significativi d’in.form.azione. Non confondete questa forza duplice con lo yin e lo yang perché l’idea cinese è mutagena e la logica della sua cognizione per quanto vicina non è la stessa. D’altro canto il software del sistema collettivo mentale MCS, in certi casi rasenta l’aspetto dell’energia rivoevosofica in cui si evolverà, e indica una forza duplice gravi.trazionale che è cosmologicamente ben rappresentata dalla forza di spinta e trazione che emerge attivamente di continuo come una unità di espansione in costante accelerazione. L’universo, a cui in parte possiamo accedere e che si trova oltre la claustrofobica cappa di luce irradiata di fotoni dal vento di radiazione della nostra stella, si esprime proprio in tal senso, ma vi dirò di più, tutti noi ci stiamo esprimendo allo stesso modo e pensate pure che in questo momento stiamo viaggiando nell’universo a milioni di chilometri orari con tutto il nostro sistema solare e il nostro pianeta, terra e sassi compresi, tutti noi compresi… e tutto il resto.

Immagine

Pensate, quando raggiungerete, non appena potrò riversarveli, i principi di questa forza gravi.trazionale che si esprime nel corpo sensoriale dell’HISB, il vostro corpo fisico BOSN, avrà con le pratiche rivoevosofiche, una incredibile scorciatoia di longevità che verrà determinata con un aumento della vostra potenza miostrutturale, organica e immunologica, mentre la rete neurocerebrale diverrà incredibilmente energetica capace di forare la capocchia di uno spillo, alla faccia dell’enigmistica che, nell’immaginario collettivo dell’MCS, viene consigliata per non far spegnere la mente.

Nel chiudere questo post, vorrei invitarvi ad affrontare la lettura in modo leggero, perché state in realtà facendo un corso di addestramento all’energia che si esprime collegandosi sull’asse di due differenti vibrazionali dimensionali rispetto a quella unica ordinaria alla quale siamo stati addestrati come specie per migliaia di anni. Tramite quell’addestramento precedente stiamo giungendo all’apice dell’evoluzione biologica, ad un passo, solo ad un passo da questa diversa dimensione vibrazionale dove il contatto con l’energia è diretto. Una lettura leggera che cerca interesse e scivola sulla logica, senza incastrarcisi, assorbirà più velocemente i dati significativi per raggiungere stabilmente un neurosenso specifico ed evolutivo.

Immagine

D’altronde dopo le prime pratiche rivoevosofiche che inducono la coesione dell’HISB e quando questa coesione diverrà evidente, l’energia di cui parliamo che alligna in una fascia di diversa dimensione vibrazionale diverrà facilmente raggiungibile per mezzo della nostra rete neurale, capace di eccezionali parallelismi neurosensoriali. Ad un certo punto della preparazione dell’HISB vi accorgerete di essere sia dove siete che dove vi siete spostati e quello sarà il primo passo dell’avventura energetica evolutiva che attende tutta la specie umana. Arriverà un momento in cui i sorrisetti di scherno della vostra mente su voi stessi non produrranno più dispersione energetica e proprio da quel momento avrete la certezza di stare facendo bene quello che state facendo. Infine dopo poco il vostro HISB si volgerà verso il suo BOSN e ambedue potranno osservarsi in un combinato perfetto parallelismo neurocerebrale foriero dell’avventura a cui stanno andando incontro.

Dunque, vi ho anticipato qualcosa e vi ho incitato ad essere leggeri perché senza voler eccedere, tutto arriva, e l’evoluzione energetica della specie umana comunque inizierà in qualche modo, prima o poi, quindi se ne iniziamo la produzione a partire da qui, ora, in questi siti, non ci sarà nulla di male…, a presto.

Immagine

ATTUALITA’: Questa mattina sono improvvisamente scivolato in un evento della gamma degli EENC, un evento energetico neurosensoriale casuale che corrisponde ad doppio, corpo del sogno o astrale, ma ad un grado di elevata intensità energetica. Il resoconto è interessante e ho potuto mantenerlo nella sua interezza, quindi lo posso riassumere nella sua globalità.

Inizia che durante la notte sento che la parte laterale sinistra del mio occhio sinistro si gonfia. Il fastidio c’è e cerco di capirne bene l’evidenza nonostante il torpore. Instauro il trattamento energetico mediante apertura costante di woho.

Improvvisamente mi trovo sul mio terrazzo di notte al buio. Non vedo nulla nonostante cerchi in tutti i modi di vedere. Ricordo bene che nonostante il buio normalmente si vede ogni cosa, quindi imputo agli occhi il problema di questo buio totale con qualche leggera sfasatura. Lo sento come un problema dei miei occhi e ne ho ragione visto che l’avevo rilevato durante la notte, ma in quel momento non ricordavo l’evento del gonfiore. In quel momento penso al collirio e rientro ma appena varcata la soglia della porta del terrazzo, alcune persone mi invitano ad uscire per vedere di fare alcuni lavori per estirpare delle piante che salivano dall’esterno e che potevano creare problemi. A quel punto tutta l’organizzazione ordinaria del terrazzo si era modificata e di fronte a quell’evidenza, complice un aumento dell’energia, sorrido. Sorrido perché ero in un EENC di elevata qualità energetica. Mi muovo con due uomini ben fatti e ben vestiti, mentre camminiamo per andare in un luogo gli chiedo se loro sanno di essere in un EENC e gli chiedo dove si trova il loro corpo organico in quel momento. Mi rispondono: “noi siamo di Cuba, e sì siamo consapevoli di essere in un EENC che viene indicato come corpo astrale di elevata intensità energetica”.

Dopo aver vissuto quell’EENC per un certo periodo mi ritrovo improvvisamente dove sono partito e mi dispongo a continuare come posso aprendo gli woho nel mio corpo neurosensoriale esterno HISB, soprattutto sull’occhio.

Immagine

Mi levo dal letto verso le 05.00 e l’occhio è sgonfio però accade un fatto durante questo ultimo periodo. Un fatto molto particolare accaduto in un flash, un lampo di tempo ordinario per quello che ricordo. Mentre aprivo gli woho nell’HISB mi trovo improvvisamente in un EENC che corrisponde ad un’area di sogno e rivedo i due soggetti nati a Cuba con cui avevo scambiato. Il problema nasce quando maturo il fatto che sono io stesso quei due soggetti. Il morphing è quindi duplice. Poiché non ho interagito a lungo non ho altri elementi ma il fatto di essere in due corpi distinti fa assumere una conoscenza specifica. La rete neurocerebrale di ultima generazione umana è un creatore neurosensoriale di forme e quant’altro, quindi è lei ad elaborare ogni scena, incubi compresi, che estrae dalla partecipazione all’addestramento a cui è stata fatta oggetto collettivo da migliaia di anni. I lettori-cacciatori evolvendosi al collegamento diretto con l’energia senza impiego di ausili, modificano quell’addestramento e cambiano sin dall’inizio sensibilmente il percorso precedente.

Una cacciatrice in passato durante un EENC molto intenso disse di aver sentito nelle viscere il santo di un gatto da un palazzo all’altro, specialmente quando non era riuscito a farlo bene e si era aggrappato con le due gambe anteriori al cornicione effettuando uno sforzo monumentale per non cadere. Quello sforzo era nelle viscere della cacciatrice, perché era tutta la scena, compreso quel gatto. A molti cacciatori è accaduto di premonire e vedere in anticipo fatti che sarebbero di poi accaduti e tutto questo mediante gli EENC accade spesso, ma un cacciatore al collegamento diretto con l’energia accumula continuamente DACS.cde di conoscenza specifica e la sua fascia di dimensione vibrazionale dell’esistenza ordinaria è solitamente sempre più collusa con quella della fascia di dimensione vibrazionale neurosensoriale esterna sia dell’HISB che degli EENC. Sovente l’unificazione delle due fasce ordinaria ed esterna coincide con quella degli EENC, quindi effetti successivi che dall’energia finiscono ineluttabilmente nella materia, in un cacciatore acquisiscono forma e divengono evento ancora da accadere, ma di fatto preparato ad accadere e che accadrà.

20140207-090446

Come dire che un soggetto da un calcio ad una porta di vetro ma questa non si rompe. Lui dimentica l’accaduto ma durante la notte sogna di essere in un ospedale per essere caduto malamente nella neve con gli sci durante una settimana bianca in montagna. L’evento è già preparato e strutturato da quel calcio perché nella sua rete neurale è già preimpostato il viaggio e quello che farà, quindi l’imprevedibile evento futuro ha un collegamento. L’energia non ha indice di altra misurazione che non se stessa, quindi il tempo-spazio quali ausili di collegamento entrano in esilio non appena si assume il collegamento diretto e questo Rivoevosofia già lo ha indicato più volte. E’ del tutto inutile cercare spiegazioni di una inspiegabilità dovuta alla carenza di conoscenza specifica in DACS.cde.

L’informatica, la tecnologia, l’intelligenza artificiale stanno trasformando in dati significativi le osservazioni cosmologiche degli scienziati e degli ingegneri. Non essendo collegati direttamente all’energia, il loro lavoro mediante ausili meccanici, tecnologici e informatici dell’intelligenza artificiale, non arriva al nocciolo del problema, quindi instaurano una montagna di PISC, previsioni, ipotesi, supposizione e congetture e i dati significativi divengono una misera cosa rispetto alle teorie, dove la teologia pretende sempre di fare il primo attore. Purtuttavia hanno e stanno continuamente trasformando i dati precedenti in una vera e propria illuminazione tecnologico-scientifica. Per quel poco che la scienza ha raggiunto, comunque conosce le particelle elementari forza e le dinamiche grosse con cui si muove questo universo e questo di fronte alla sola congettura teologica è più di qualcosa. Nella scienza c’è lavoro e produzione e non solo manipolazione effettuata da una scarsa base neurale d’informazione. In un continuo rincorrersi la scienza evolve la teologia nell’ambito del software dell’MCS, mente collettiva di sistema, poi questo evolverà all’energia del collegamento diretto e la specie umana avrà un vero differente significativo paradigma evolutivo dopo migliaia e migliaia di anni di concertazione organica.

Immagine

Con il dovuto addestramento arriverà il neurosenso specifico degli EENC. Fino ad allora sarà necessario iterare il ragionamento-logico che ne è alla base. La gamma degli EENC“EnergyEventsNeurosensoryRandom”, si compone di eventi energetici neurosensoriali casuali. Il corpo astrale, il doppio, il nagual castanediano, il corpo del sogno, le aree del sogno, i morphing di forma neurosensoriale, i sogni lucidi, le visioni passate, le premonizioni, sono tutti eventi della gamma degli EENC e chissà quanto altro ancora, visto che da poco possiamo aggiungere un morphing duplice come quello descritto.

MEMO FISSO: Sono stati riversati e pubblicati dati in evoluzione costante e proprio per le oggettive difficoltà di assemblaggio dei dati dovute a questo fatto si sta procedendo a rebloggare e ad aggiornare. Sia i lettori-cacciatori di precedente corso che quelli in arrivo si potranno giovare di questo arretramento che comunque manterrà un costante collegamento evolutivo con questa pagina di attualità.

INDICE VALUTATIVO PRATICHE ENERGETICHE: L’aggiornata e implementata pubblicazione triplice si conclude ma continua sempre più esplicativa in questa attualità la novità degli eventi della gamma degli EENC. Gli EENC radunano tutti gli eventi neurosensoriali di ordine casuale come il corpo astrale, quello del sogno, il doppio e i sogni lucidi. Non mancate di leggere anche questa attualità per le novità che produce, come ad esempio il morphing duplice, fatto occorso per la prima volta.

Queste parti dell’indice valutativo di ogni “reblog” potrebbero essere confezionate per avere una mappa di recupero dati dell’intero insieme. Vengono redatte per facilitare il compito del recupero di dati continuamente frammentati. Già venne spiegato che Rivoevosofia entrando nel blog tratta le esperienze che vengono continuamente effettuate, giorno dopo giorno, quindi non c’è altro modo che andare a caccia di dati e questo reblog elaborato così ne è l’opportunità.

To be continued

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...