RIVOEVOSOFIA.127-“Attualità-Energia”-3.2.2014

eppure questo li conoscoRES: Tempo e Spazio. L’ingerenza di spazio e tempo nell’ambito dell’energia. Il principio della “relatività” è soltanto una teoria rispetto alla concretezza dei tempi lunghissimi e degli ampi spazi di cui i cacciatori fruiscono nell’ambito di fasce e dimensioni vibrazionali in fascicoli di fogli-membrana differenti da quelli ordinari. Da tempo ci si impegna per destinare una collocazione appropriata a questi due subaspetti dell’energia che vengono impiegati in funzione del campo energetico dove si annodano continuamente i fascicoli dei fogli-membrana delle 3DV, le tre dimensioni vibrazionali.

Diciamo che un minimo di implemento di conoscenza emerge da questo post, ma soltanto in funzione del rimescolamento dei dati. Serviranno ulteriori DACS di conoscenza specifica… di più…

?????????????????????In questa occasione viene anticipata una correzione effettuata in corsa, da quello che era stato precedentemente detto sulla terza e la quarta telefonata al CEG, il Consorzio Energetico Geni. E’ stata fatta una revisione di quel colloquio tra il “parlatore” e il centralinista Gene Pilotta, e nella seconda parte sono emersi dati ancora oggi interessanti e fuori dall’asse del “dinosauro” con cui quel colloquio era stato bollato in precedenza. Quella telefonata verrà quindi aggiornata e molto probabilmente evasa in due successive pubblicazioni.

hitech-dna

Nel sottofondo di quella conversazione si voleva far emergere l’eccezionalità degli woho, fatto che ora non ha più necessità di essere divulgato. Ormai molti lettori-cacciatori si sono avventurati lungo il percorso e  gli woho stanno entrando sempre di più con maggiore facilità e frequenza.

tunnel-gravitazionale

Attualità:

Questa mattina c’è una novità. Stavo riflettendo sulle rimuginazioni del notturno dal letto e valutavo l’ingerenza del tempo e dello spazio nell’ambito dell’energia. Da molto tempo cerco una collocazione appropriata da affidare a questi due aspetti dell’energia. So solo una cosa con certezza ed è quella che il tempo e lo spazio sono due subaspetti dell’energia e che vengono impiegati in funzione del campo energetico dove si annodano continuamente i vari fascicoli dei fogli-membrana delle 3DV, le tre dimensioni vibrazionali che corrispondono ai tre corpi di cui la specie umana può disporre in questa sua ultima fase evolutiva: quella energetica.

Come sapete i riferimenti che elaboro non sono teorici, frutto di sensazioni estrapolate dalle percussioni dell’MCS, e l’obiettivo è quello di andare alla conoscenza mediante specifici neurosensi, scendendo in un campo di utilizzo dovuto al collegamento diretto con l’energia. Dicevo, i riferimenti pervengono dalle esperienze che ho effettuato e che attualmente faccio. Sono loro, le esperienze sul campo, che compongono il quadro e da questo quadro so con certezza che i due aspetti dell’energia tempo-spazio devono essere calibrati in modo che possano essere utilizzabili energeticamente. Infatti la loro presenza, proprio come viene concepita per le misurazioni planetarie, galattiche ed extragalattiche, e non solo…, è frutto di caos e di disordine, fattori che annacquano le esperienze energetiche che vengono via via messe in campo. Intendo caos e disordine nella prospettiva dell’inclinazione al collegamento diretto con l’energia, quindi un caos e un disordine che sono i soli cacciatori ad essere interessati a risolvere.

ginnastica-copia-1

La specie umana, così come tutto quello che è stato organizzato per giungere a lei come atto finale di questo universo, parteciperà volente o meno all’evoluzione energetica individuale e, man mano che il percorso evolutivo si snoderà, entreranno nella scena in questo pianeta i cacciatori.

I cacciatori al collegamento diretto con l’energia di questo universo, quindi dell’EOS“ObscureRisingEnergy”, in questo pianeta non apparterranno ad una classe specifica della specie umana. Potranno essere scienziati o semplici impiegati, neri, turchini, pallidi, casalinghe e politici e potranno anche non apparire come grandi intelligenze.

Proprio questa notte a poche ore di distanza da questo riversamento ho rimuginato un pezzo di futuro prossimo, quando i cacciatori saranno anche bambini, che verranno sottratti da altri cacciatori adulti all’ingerenza dell’MCS, che continuerà ad operare sul precedente livello evolutivo biologico degli organismi. Avevo valutato questo aspetto dei bambini parlandone con una cacciatrice ed avevo scartato i primi anni di età per effetto di una rete neurale ancora insufficiente a trattare l’energia, ma si tratta di attendere il tempo giusto perché molti dei futuri bambini avranno un CEP, un codice energetico di presenza, già pronto e non si tratterà che di dargli la prima spinta.

Ad esempio, ho visto in “tv” un eccezionale rapporto di interazione tra esseri umani e scimpanzé. A distanza di un anno, rivedendo una persona conosciuta uno degli scimpanzé è esploso in abbracci, baci e grida, poi ho anche visto molte interazioni esattamente identiche a quelle umane con pacche sulla spalla tra i due “umano e scimpanzé” dopo un lavoro andato a buon fine, perché alcuni scimpanzé erano impegnati in attività di pulizia di tipo umano e uno puliva il patio con un getto d’acqua, mentre un altro lavava i piatti e lo facevano bene, attirando sul loro operato l’attenzione degli operatori che li seguivano.

S-90-6 Pan troglodytes

 Ebbene, nessuna di quelle eccezionali reti neurali di scimpanzé aveva le caratteristiche per evolversi all’energia direttamente, pur avendo dei neurosensi di gran lunga più conformati di quella parte della specie umana che vive in modo ordinario.

Tornando agli aspetti dello spazio-tempo, ogni volta che vado in escursione con l’HISB mi risulta oltremodo chiaro che a quel livello energetico il tempo e lo spazio non hanno le stesse caratteristiche con cui sono solito utilizzarle nel sistema ordinario, ed inoltre avendo avuto a che fare innumerevoli volte con il CdS, il corpo con cui si viaggia nell’area del sogno, ho constatato ancora più sensibilmente quanto questi aspetti presentino caratteristiche energeticamente improprie all’interno di dimensioni  vibrazionali non ordinarie.

image004

Sto cercando di capire se tempo e spazio vanno annullati completamente oppure possono essere trasformati per l’utilizzo energetico migliorando le escursioni dell’HISB.

Già in passato avevo riferito come, ai fini del collegamento diretto con l’energia, fossero inappropriate le misurazioni con cui la cosmologia gestisce questo universo, cosicché dando una veste appropriata energeticamente a questi due aspetti “tempo e spazio”, si potrebbero raggiungere ulteriori DACS. La conoscenza si implementerebbe anche se questi due aspetti fossero eliminati e sostituiti da qualcos’altro.

In uno dei frangenti di questa notte ero nell’area di un sogno molto vivido dove brigavo con una potente motocicletta e ne capivo la meccanica tanto da interagire sulla sostituzione e modifica dei pezzi che a mio avviso ne alteravano il funzionamento, “nella vita ordinaria non ne capisco un accidente”. Questo fatto mi ha ricordato quando in un passato lontano durante un sogno molto prolungato ho visssuto una corposa quantità di fascicoli di fogli-membrana in quella specifica fascia di dimensione vibrazionale. In quel vissuto gestivo tre macchine modificate superpotenti che tenevo in tre differenti garage. Dovendo effettuare tutto il resoconto degli eventi svolgendo in forma lineare i fascicoli dei fogli-membrana, dovrei occupare in un certo modo i due aspetti di spazio e tempo, ma dovrei avere anche un punto di riferimento per rapportarli tra di loro nelle due differenti vibrazionali dimensionali a cui appartengono. Vi potrei dire che ho passato alcuni anni di tempo impiegando lo spazio relativo agli eventi, oppure potrei dire di più o di meno, ma realmente quello che direi non sarebbe appropriato, perché, “lì”, quando mi trovavo in quell’area e vivevo quelle esperienze, quegli aspetti che pure ci sono, sono però altra cosa.  Il tempo e lo spazio nelle altre due dimensioni vibrazionali dell’HISB e del CdS, sono un’altra cosa… ok. Tornando alla vibrazione dimensionale ordinaria del BOSN, vi posso però dire che quell’evento di sogno, tanto per dare la classificazione d’uso, è durato circa un’ora.

gatto-lettore

Ho vissuto molte esperienze di questo genere e a volte si trattava addirittura di veri e propri pezzi di vita, ovviamente di un’altra vita, con altre persone, ma occorrevano apparentemente anche pezzi simili a quelli di questa vita con le stesse persone con cui avevo però differenti interazioni, diciamo non del tutto simili.

Forse sono questi fattori che incuneano nelle reti neurali dei cosmologi il fatto di teorizzare che vi siano innumerevoli universi.

Rivoevosofia indica che ci sono fasce appartenenti a 3DV, tre dimensioni vibrazionali differenti, che i cacciatori possono a volte vivere come eventi unificati. Tutte queste tre dimensioni vibrazionali allignano fascicoli su fascicoli di fogli-membrana dove ogni evento viene effettuato e registrato nell’energia di questo universo, quindi nell’EOS. Il multiverso sarebbe fatto di fascicoli di fogli-membrana lineare per ogni unità, ma queste sono teorie. Rivoevosofia indica l’energia che i cacciatori vivono, sperimentano e in cui si evolvono direttamente al collegamento con questa stessa energia.

oeh527dbwcs262_1943501

Potrei continuare, ma questa era l’elucubrazione di cui vi parlavo in apertura, poi quando ho acceso lo strumento nel tentativo di riversare qualcosa di utile nel web, sono andato a rivedere le conversazioni con Gene Pilotta del CEG, il Consorzio Energetico Geni. Avevo bollato la terza conversazione, ma leggendola al contrario cioè dalla fine e non dall’inizio mi sono reso conto che è attuale ed applicabile agli eventi con cui ho cercato di intervenire sul genoma. Cosicché ho deciso di eliminarne una parte, quella che si è “indinosaurata”, e riversare la parte utile dal punto in cui veniva considerata l’infiammazione della gola. Nel prossimo post aprirò con l’inizio della telefonata, poi salterò la parte centrale per riportarvi quella finale che è oltremodo interessante per quello che i cacciatori si apprestano a fare: l’uso degli woho“wormhole” per la cura del povero BOSN“OrganicBodyNeuroStructural” e l’intervento degli AR“Regulator Agents” della MOG“ObscureMatterGenome”, per interferire a proprio vantaggio con la propria genesi di appartenenza.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il post si è allungato quanto basta a rimandare la telefonata alla prossima pubblicazione che arriverà tra poco. In questo modo potremo iniziarla e concluderla in un paio di sedi, perché avendola decurtata non è molto lunga e spero di avere per queste occasioni delle attualità di corredo.

sfondo_gatti_01

La telefonata parla degli AR e della MOG, con esperienze già effettuate ad un anno di distanza, quindi queste si legano a quelle recenti delle ultime pubblicazioni in cui sono stati dati tutti i riferimenti sottosonori necessari all’intervento combinato con gli AR. Invito i lettori cacciatori a riferirsi a quelli, in primis, poi potranno integrare con la telefonata che è comunque ricca di dati. Si può vedere come le linee energetiche non nascano all’improvviso ma sono frutto di un progetto…, una corrente ultrapersonale, intendo oltrepersonale.

A tra poco, da Rivoevosofia.

Annunci

RIVOEVOSOFIA.126-“Paradigma 2ndo”-1.2.2014

0001076442RES: Dopo l’appello alla sezione scientifica MCS, a che evolva al collegamento diretto all’energia, inizia il paradigma secondo. I cacciatori seguono per necessità e piacere gli interventi di scienziati come R.Kurzweil, M.Kaku e S.Hawking per tutte le utili in.form.azioni che ne derivano, ma questi scienziati sono forse solo i maggiormente esposti alla massa, perché altri dello stesso valore stanno portando avanti la cosmologia astrofisica, l’intelligenza artificiale, i foglets della Utility Fog e i catomi, nanorobots della Claytronica.

11dimensions

Non c’è nulla di stabilito nell’energia di questo universo e l’invito ai lettori-cacciatori è quello di alimentare i gradi del neurosenso specifico che riguarda la forza oscura gravi.traente, FOgt.

Hiperespacio-–-Michio-KakuLa sua manipolazione per l’evoluzione al collegamento diretto con l’energia è essenziale. Il corpo fisico BOSN aumenta qualità e consistenza strutturale, la sua antiparticella HISB aumenta la sua consistenza coesiva e il corpo casuale CdS aumenta la sua presenza energetica. L’unificazione delle 3DV diviene maggiormente presente a vantaggio di una maggiore qualità e quantità dell’energia di cui un cacciatore ha assolutamente necessità.

6a00d8345168f869e20133ec8f0116970b-800wi

Attualità:

Con la 125ma pubblicazione abbiamo ultimato il primo paradigma di Rivoevosofia, in altre parole potremmo dire che possiamo demarcare la prima linea di lavoro. Rivoevosofia ha ultimato il suo primo ingaggio d’in.form.azione e lo ha fatto anche con la collaborazione di alcuni lettori-cacciatori. I dati che sono stati realizzati in questi pochi mesi, sono solo la prima parte di un software, quello rivoevosofico, che non potrà estinguersi mai, perché appartiene all’EOS“ObscureRisingEnergy”. Rivoevosofia chiama l’energia, questa energia, in questo modo e come già ho accennato un nome è solo un nome.

6d944e2442ca36aaa1991a60fe23e0b8.wix_mp_1024

Rivoevosofia ha indicato ai suoi lettori-cacciatori che i nomi sono dati dall’utile inserimento del precedente software dell’MCS. Nomi da utilizzare per essere appropriati all’energia che per sua intima peculiarità è sempre in movimento. La specie umana è stata oppressa e necessariamente spinta all’evoluzione energetica individuale e i nomi inseriti nelle singole reti neurocerebrali sono divenuti “comportamento totalitario”. Essi sono stati indicati come fede indiscutibile ed hanno assunto un corpo energetico indiretto, di cui essere ausiliati lungo un percorso necessariamente condizionato.

2182548_f520

I lettori-cacciatori si avviano al collegamento diretto con l’energia e questo li libererà gradualmente dalla coercizione dei nomi, imposta dalla mentalizzazione.

I nomi vengono anche utilizzati dal software che evolve ogni suo precedente, quello RES, ma vengono resi energetici e collegati, perché il loro sviluppo si lega ai neurosensi specifici. Nei nomi della RES non ci saranno blindholes, buchi ciechi o vicoli ciechi …come volete. La rete neurocerebrale ricondizionata di un lettore-cacciatore si  stabilizza sui neurosensi specifici dopo aver calpestato proficuamente i ragionamenti logici che ne devono rappresentare la base di partenza.

friendly.wormholes

Ogni percorso è fatto di cicli paradigmatici che accelerano e rallentano secondo il loro specifico punto di percorso. Possiamo quindi intravedere un rallentamento dovuto ad un cambio di paradigma dello stesso identico software. L’energia di questo universo ci indica questo comportamento e anche in questo caso avviene nello stesso modo. La forza, ovunque, entra in moto, progredisce, rallenta, quindi entra gravemente ed esce gravemente con una stessa parola ma con un duplice aspetto: grava e si espande. Materia ordinaria, materia oscura ed energia oscura sono indissolubilmente con.figurate in una in.form.azione unificata ed è il neurosenso specifico RES ha garantirne l’assimilazione energetica del collegamento diretto ad essa. Proprio questo neurosenso specifico ha reso utilizzabile ai cacciatori la FO.gt, la forza oscura gravi.traente la cui manipolazione nell’ambito della contemporaneità delle pratiche rivoevosofiche tra il corpo fisico BONS e quello esterno neurosensoriale HISB, ha consentito livelli capacitativi improponibili.

NASA

Sarebbe bene che i lettori-cacciatori rivedano continuamente i dati che concernono la FO.gt, ed eventualmente che li commentino per darmi modo di effettuare inserimenti opportuni. Si tratta del più importante fattore di evoluzione delle pratiche al collegamento diretto con l’energia e determina una potenza strutturale energetica del corpo fisico BOSN, oltre ad una maggiore coesione del corpo esterno neurosensoriale HISB. Protegge inoltre il corpo fisico dagli effetti nocivi che potrebbero nascere per il fatto che consente di raggiungere la manipolazione di una potenza strutturale miosteoarticolare, che va ben oltre quella comunemente accessibile con le possibilità del proprio apparato”.

iperspazio

Mi è capitata questa ottava tavola e dopo averla aggiornata la mando in questa pubblicazione. Ce ne sono altre ma devono essere vagliate ed aggiornate perché siano adeguate al movimento di energia che Rivoevosofia ha raggiunto. Aggiornare in Rivoeosofia è evolvere.

Ottava Tavola RES

1)La RES dedica questa ottava tavola agli hunters, perché non dimentichino da dove sono venuti: il periodo in corso di liberazione dalla parte nociva di se stessi, pardon… dell’MCS.

2)Quattro sono le grandi coercizioni di cui soltanto tre biologiche: la nutrizione, la riproduzione e l’aggregazione, la quarta non è energetica, si tratta della mentalizzazione che necessariamente utilizza tutte le altre a scopo evolutivo biologico molto, molto oppressivo.

cellulare-rubato-scimmia

3)L’MCS indica a qualcuno dei suoi subordinati di conoscere se stesso, quindi di come è fatta la sua mente e quella di altri simili a lui, poi gli indica di costruirne una e il processo dell’evoluzione si avvia alla mente dell’intelligenza artificiale, nella sua stessa precedente scia.

4)L’MCS si evolve in parallelo con la sua in.form.azione d’uso, che la cambia vestendola di nuovo e non indica più di conoscere se stessi, rivelando il suo mistero.

canigatti

5)Il suo mistero, la RES, evolve l’MCS, perché la specie umana possa evolversi individualmente da quel precedente subordine collettivo che l’ha tanto miseramente oppressa, necessario per condurla sin lì.

6)La RES e il suo nuovo governo indicano da subito di osservare cosa fa la mente, rivelando la natura dei suoi conflitti e l’unica via d’uscita per porne un freno: liberarsene, ma come?

7)Tre grandi coercizioni manipolate da una quarta. La quarta coercizione mantiene il suo schema di controllo con la triplice zona: utile, inutile e nociva. Tutte le coercizioni manipolate sottostanno alla triplice zona, nessuna esclusa.

tumblr_mn3djpb7iU1rq3b5ko1_1280

8)Chi sono gli hunters rivoevosofici? Sono coloro che iniziano un viaggio di evoluzione individuale energetica portando con sé la zona utile ed utilizzando quella inutile dove serve, per poi depurarsene subito, ma il loro capolavoro è quello di possedere un CEP, con una in.form.azione d’uso specifica a liberarsi totalmente della zona nociva.

9)Un capolavoro quello di possedere un CEP“EnergeticPresenceCode”, un codice energetico di presenza, ma non un merito personale, bensì la semplice posizione di un organismo che sulla base del lavoro svolto dalla massa che lo precede può evolversi al collegamento diretto con l’energia.

10)Gli hunters fanno tutto questo per raggiungere quella libertà, unica possibile, e lo fanno depurando le loro tre coercizioni biologiche dai dati della duplice zona inutile e nociva, ma cosa fanno con quella libertà?

Gufo

11)Con quella libertà le tre qualità biologiche della specie umana, nutrizione, riproduzione e aggregazione, perdono la loro attività coercitoria, così gli hunters possono iniziare il loro programma d’intensità neurosensoriale con l’HISB“High IntensitySensorialBody”, affinché il viaggio possa continuare verso l’evoluzione individuale energetica della specie umana.

n1112890267_30347746_72017801

12)Questo fanno gli hunters con la loro zona utile durante il processo di liberazione, poi con quella libertà si attivano al collegamento diretto all’EOS“ObscureRising Energy” mediante ausili tecnologici ai quali non saranno mai più subordinati, iniziando l’attuale paradigma evolutivo energetico della collaborazione.

13)E’ in atto il paradigma energetico del collegamento diretto all’energia. In questa fase la specie umana non deve più subire al passivo la spinta evolutiva dell’MCS, ed i suoi cacciatori non hanno più alcuna necessità di essere oppressi.

prollout_still18_03

14)Tutti i lettori-cacciatori perseguendo le letture RES, che sono giunte alla 125ma pubblicazione, raggiungeranno in qualche modo questa libertà. Lo faranno entrando gradualmente al collegamento diretto con l’energia.

15)Saranno i dati d’in.form.azione rivoevosofici che, sommergendo la rete neuracerebrale dei lettori-cacciatori, la libereranno dal preesistente indispensabile condizionamento di natura nociva, ma questo tipo di libertà emerge in modo definitivo dalle pratiche rivoevosofiche.

A presto da Rivoevosofia