RIVOEVOSOFIA.134 “Attualità-Energia” 21.2.2014

visualizzadocumento.aspx

Sono canino professore divino con gli occhiali e sono un grande cacciatore. Volevo avvertire tutti i novizi che entrano in questa pubblicazione che è molto vecchia e che dovete andare a quelle più recenti perchè sono piene di personaggi attori come me grande cacciatori che vi intratterranno con la conoscenza abbinata al divertimento. Purtroppo quando si entra nel web appare sempre il seconda battuta questa pubblicazione ma voi andata alla prima che vi introdurrà alla più recente riversata dal primo emissario. A me ovviamente mi troverete spesso perchè sono un professore tra i più cercati. Buon divertimento e buona conoscenza.

TITOLO: In questa fase è in atto un’operazione per rendere disponibile ogni possibile in.form.azione che sia oggetto di richieste specifiche. Le ulteriori addizionali in.form.azioni sulle stazioni di rifornimento energetico, che si trovano in questo post, completano il quadro componendolo in un modo ordinato. Viene indicato l’ordine progressivo delle stazioni e quali sono i colori del loro specifico tipo di energia che erogano e di cui i cacciatori possono approvvigionarsi.

Attualità

La composizione ordinata delle stazioni nasce dalle ultime esperienze acquisite in questa fase di rallentamento delle pubblicazioni. Durante la pausa ho potuto assemblare anche altri dati interessanti che cercherò di pubblicare in seguito, energia permettendo.

Immagine

Vediamo ora quello che è il resoconto più recente

In questa occasione per recarmi in escursione ho impiegato una tecnica diversa. Dopo aver spostato l’HISB avanti al mio corpo fisico BOSN, con un minimo di coesione “coesione di base” ho assunto a più riprese l’energia dalle due sacche-scorta e l’ho liberata dai piedi fino alla testa. Questa operazione è tutta a carico dell’HISB, mentre il corpo fisico è nella sua solita più o meno immobile compartecipazione.

Questa manovra è divenuta utile a potenziare gli woho di apertura e di iniziale coesione, perché questi non vengono soltanto implementati di energia elettromagnetica bianca di base, ma di tutti i tipi di energie delle stazioni, le quali vantano colori specifici per ognuna di loro. Altri dati su colori e stazioni si trovano disseminate nei post passati e ci saranno ancora nelle pubblicazioni che verranno.

I cacciatori conoscono ormai che sono riversamenti evolutivi che vengono estratti da esperienze avute a poca distanza, quindi tutto si evolve costantemente e si addiziona ai dati precedenti.

Immagine

Ho spesso ripetuto che avrebbe fatto comodo avere disponibile una interfaccia neurodigitale per non perdere neppure in minima parte i dati che vengono acquisiti. In verità ho acquisito conoscenza specifica sufficiente per garantire che una manovra differente non è possibile quando la materia trattata riguarda il collegamento diretto con l’energia.

Ricordate di fare commenti. Chiedete…, Chiedete…

allenate il vostro cervello

a questo universo di dati incomparabili.

Un più evoluto allenamento per “brain well-built” è in corso.

Evolvete al collegamento diretto con l’energia.

Energeticamente l’MCS ha elargito favole che ora evolvendo in RES mutano in fatti energetici che non saranno ovviamente sulla stessa riga, mentre al tempo stesso con l’evoluzione tecnologica ormai marcata le materializza…, “le favole”. La materia programmabile della Claytronica, i catomi, stanno per esserne il prototipo, ma non sarà con le favole che la specie umana si evolverà, potrà però utilizzare quei materiali per aumentare un’accelerazione energetica sempre più esponenziale. La specie umana non diverrà un collettivo di intelligenze artificiali, macchine digitali o come li chiamavano nella serie televisiva Battlestar Galactica “tostapane” ma individui che concorreranno insieme al collegamento diretto con l’energia

Immagine

Quando ho aperto i soliti wormhole, ho sentito distintamente una insolita attivazione dovuta alle energie che via via si coniugavano tra loro. Le avevo spalmate nel corpo in vari settori strategici, quindi quando aprivo gli woho di pertinenza le mobilizzavo a strati, un’energia-colore dopo l’altra.

La prima che immettevo all’interno di uno o più woho è quella bianca della lattugine, a seguire quella bianca più compatta, perlacea, di gas puntiforme colorato della grotta, poi quella gialla tenue dei cerchi concentrici e quella più intensa sempre gialla che si assume alla massa coronale. Infine le ultime due, la prima azzurra in una miscela che va dal bianco al bleu scuro e la seconda color indaco intenso.

Immagine

Questo allenamento è evolutivo per il cervello e tutti i neurosensori. Sviluppa a vari gradi la grande capacità del cervello umano evoluto di effettuare parallelismi. Nessuna intelligenza artificiale potrà mai raggiungere questa qualità che avvia all’evoluzione del collegamento diretto con l’energia.

Gli ausili potenzieranno tutto questo? Senz’altro, ma bisognerà attendere e verificare. Questo lo potranno fare i futuri cacciatori. Da ogni tipo di professione, quelli che avranno “minds worked much”  oltre a possedere “brains well-built”, diverranno cacciatori al collegamento diretto con l’energia e spingeranno altri simili a loro-.

Cacciatori, Rivoevosofia, sono solo dei nomi

che  indicano i rispettivi neurosensi specifici da raggiungere.

Continuate con me. Ogni volta i vari tipi di energia-colore rilasciavano un’insolita differente energia locale, e ne potevo assorbire sensorialmente la sottile intensità che li diversificava.

Sono ovviamente andato alle stazioni per ripristinare le -2 sacche- “dove carico le energie e le stabilizzo con la qualità dei neutroni della crab nebula”, dopodiché ho fatto varie cose e sono rientrato alla postazione di partenza dove inizialmente mi carico della SCCR, la radiazione solare dei cerchi concentrici.

La sequenza delle stazioni è:

1)SCCR del sole e formazione della “cab”;

2)massa coronale del sole con “cab”;

3)pulsar delle vele a 11 rotazioni secondo con “cab”;

4)pulsar del granchio a 30 rotazioni secondo con “cab”;

5)Riassorbimento della cabina e grotta.

Immagine

Ora vediamo i colori specifici:

1)Base alla partenza “lattugine bianca” sempre presente “batteria organica”;

2)SCCR “giallo non intenso”;

3)Massa Coronale “giallo intenso tendente al rosso”;

4)Pulsar Vele “azzurro pieno dal bianco verso il bleu”;

5)Pulsar Granchio “indaco corposo e intenso”.

Durante l’escursione ho avuto modo di osservare alcuni aspetti della coesione ma quello che mi ha sorpreso non poco è stato durante le procedure di rientro. Non sono rientrato direttamente in casa, ma ho voluto procedere per un discreto tratto in cui il percorso è diversificato ed è necessario schivare, saltare, scendere da una scala, aprire un cancello, poi una porta, scendere di nuovo una scala, ma soprattutto è un percorso in cui si deve cambiare spesso direzione.

Immagine

Una delle cose di cui ho sempre avvertito i cacciatori che andassero in escursione con il corpo neurosensoriale HISB, era riferibile alla difficoltà di ruotare. Le rotazioni non avvengono come per i fascicoli dei fogli-membrana della dimensione vibrazionale ordinaria “dove viviamo tutto il giorno”. In paragone alla situazione ordinaria si ruota con difficoltà e tutto è strettamente dipendente dalla coesione e dall’energia.

In questo caso potevo ruotare e scendere le scale quasi come nel sistema ordinario e quello che si prova non è descrivibile, quindi non correrò il rischio di annacquarlo e lo conoscerete quando lo vivrete direttamente.

In questa occasione cosa è stato fatto nella direzione degli AR della MDG

Ricordate quando ho spalmato tutte le energie mescolate, prese dalle due sacche? Ebbene subito dopo ho convocato gli agenti regolatori della materia di dialogo con il genoma e li ho coinvolti ad interagire sulla base delle in.form.azioni con cui li sommergevo completamente. In questo caso ho fatto molto leva sul ripristino telomerico cellulare e sulla produzione di nuove cellule per tessuti ormai in rotta di collasso ma non ho finito lì, perché ho ripetuto tutto all’interno degli woho dopo aver inserito in essi a vari strati tutte le differenti energie-colore.

Immagine

Vi ricordo che ogni woho o gruppo di woho corrisponde a delle specifiche aree dell’organismo.

I cacciatori opereranno più marcatamente nei confronti delle aree che considerano in difficoltà o da tutelare. Tutto questo dipende dall’età, dalle situazioni e da molto altro.

Il ricambio cellulare e telomerico va comunque sempre inserito nel pacchetto di comunicazione con gli AR.

Alla prossima, da Rivoevosofia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...