RIVOEVOSOFIA.130-“Attualità-Energia”-9.2.2014

RES: Le 5 stazioni di rifornimento energetico vengono suddivise per colori, come fossero benzine di qualità diversa, ma per un unico motore, quello organico umano.

gato inteligente 01gatto-lettore Solo alcune delle insospettabili possibilità che Rivoevosofia indica insite nel cervello umano che varca i confini dell’evoluzione biologica per entrare nel paradigma dell’evoluzione energetica. Una telefonata, la terza effettuata al CEG, il Consorzio Energetico Geni, si conclude con le imprevedibili peculiarità degli woho che hanno garantito al primo emissario di Rivoevosofia di superare problemi irrisolvibili riguardo a specifici disagi. Queste possibilità sono disponibili, accessibili e realizzabili passo dopo passo per ogni cacciatore.

god

Ad un certo punto i cacciatori riescono a riaddestrare il loro cervello che mediante l’eccezionale capacità neurale di effettuare parallelismi consente di raggiungere elevati effetti di realtà neurosensoriale in un identico corpo esterno. Intervenendo da quella sede nel loro corpo fisico, “il povero, detto per simpatia, BONS”, mediante l’utilizzo degli woho e applicando l’energia elettromagnetica di base che possiedono, i cacciatori compongono pezzo per pezzo i loro eventi memorabili. La loro energia di base da come abbiamo potuto vedere nel corso di queste ultime pubblicazioni viene continuamente implementata alle stazioni di rifornimento extra.

foto6_01

Attualità:

Questa mattina verso le 06.30 sono andato velocemente alle stazioni di rifornimento e un fattore di conoscenza energetica si è addizionato ai precedenti.

Non avevo mai detto che negli ultimi tempi la lattugine bianca che attuo all’interno degli woho e che si fonda appunto su un elettromagnetismo bianco, aveva cambiato colore senza che fossi intervenuto direttamente. Il colore che ora mi ritrovo ad applicare quando apro uno woho nell’HISB, raggiunge punte di un azzurro intenso e si tratta in genere comunque di un buon colore azzurro.

RayKurzweil

Morgan-Freeman-through-the-wormholeE’ passato del tempo poi la notte precedente a questa avevo stazionato a lungo alla stazione di rifornimento della “crab nebula” e l’energia incamerata si era evidenziata con un colore indaco intenso. Avevo scritto che questo era dovuto ad un implemento di energia e questo implemento era forse dovuto al fatto che avevo deciso di dedicare un maggior tempo all’approvviggionamento, poi rivedendo i fatti in generale mi ero ricordato che in altri tempi stazionavo molto alla “crab nebula” e non si era evidenziato alcun particolare tipo di colore.

A cascata sono arrivati quindi i colori dell’elettromagnetismo che possiamo impiegare come energia extra.

toro-nucleo-galatticoTutte le cinque fonti hanno una colorazione diversa quindi sono benzine-energia, si fa per dire, che possiedono differenti peculiarità e ancora non ho sufficienti dati significativi per fissarle, queste peculiarità, quindi per il momento mi attengono alle colorazioni che da adesso fondano la base di prima distinzione.

La prima in ordine di intervento è la SCCR“SolarCircleConcentricRadiation” e il colore dell’elettromagnetismo che se  ne estrae è quello di un tipo di giallo, la seconda è al limitare della massa coronale della stella e il suo colore è di un giallo più intenso e con più corpo, poi siamo alla grotta e quello è il colore base bianco già conosciuto durante i primi interventi ad opera degli woho e semmai assume una intensa ma lieve colorazione puntiforme multipla. Ora andando più lontano siamo alle due pulsar, quella delle vele e quella del granchio. La prima ha il colore che attualmente adopero per gli woho, ovvero un azzurro intenso ma che viaggia di continuo in andata e ritorno verso la nota “lattugine bianca” dell’origine, poi la seconda come già osservato ha un colore indaco intenso che è divenuto molto vicino ad un occhio che mi è apparso per anni davanti agli occhi anche aperti, spesso quando effettuavo le sedute di pratica. L’elettromagnetismo, quindi le particelle elementari forza che legano quest’ultimo colore ha dato smalto all’intervento di collegamento con gli AR “RegulatorAgents” della MOG”Obscure MatterGenome”, quindi dovrò tenerne conto nel tentativo continuo che sto applicando per avere la mia genesi a totale vantaggio protettivo e costruttivo.

Ed ora chiudiamo questa telefonata al CEG con quest’ultima terza parte.

computer_craphics_use_in_kenya.png

P.: Esattamente…, hai proprio centrato il punto caro gene Pilotta, e l’attimo di indulgenza che ho manifestato lo utilizzo per sponsorizzare il coinvolgimento all’evoluzione individuale energetica della specie umana, poi tornando alla prosecuzione della pratica, ho proseguito a pulire l’altra area della gola con questo tipo di pennello video-sonoro energetico, con cui massaggiavo e spronavo i miei agenti regolatori ad intervenire. Una delle più importanti caratteristiche che vanno osservate è l’impiego di una forte persistenza che induce gradualmente ad una profondità altamente coesiva. L’immersione è talmente profonda che tutto il resto non esiste esistendo allo stesso tempo, perché gli hunters utilizzando parallelismi di alta intensità non si perdono mai i pezzi per strada. Ma queste ultime osservazioni possono essere assunte solo dalla pratica, perché l’idea ha i limiti del ragionamento logico e questo deve essere evoluto ad altro.

Alla fine, riposto pennello e matita, mi sono trovato, gola a posto, con batteri e virus cacciati malamente dall’area infiammata, che persa la sua flogosi aveva recuperato anche il suo tono energetico.

mal-di-gola

GP.: Scusami, parlatore, ma non credi che anche i tuoi hunters faranno fatica a credere a quello che li spingi a fare?

P.: Sarebbe inutile, intendo che diverrebbe inutile entrare in campo in altro modo che non quello indicato, pieno ed energetico, dove non c’è nulla da perdere, né nulla da acquistare, ma se non si usufruisce di un attimo di libertà dalla parte nociva dell’MCS, certamente, sarebbe dura ottenere dei risultati, eppure è tutto molto semplice e molto ben descritto, quindi in fondo non si deve che persistere e nonostante tutto alla fine un buco nell’MCS si produce. Gli hunters questo lo sanno e la RES continua a fornire DACS di conoscenza significativa specifica, quindi possibile e impossibile non hanno alcun valore e quando le azioni vanno in campo con la prima MEC, la mappa energetica di comportamento “il cacciatore la evolve in seguito facendo sua la successiva”, questa condurrà la scena, proprio come viene descritta per un implemento costante delle co.incidenze energetiche. La parola co.incidenza è spezzata per ovvi motivi e non ha nulla in comune con la cognizione del termine originale.

dna_geni-224x300

Ma a questo punto oltre a dirti che anche la sensazione di febbre era andata, ti annuncio che a poche ore di distanza subisco un attacco di natura osteoarticolare e vascolare mediastinica, proprio dall’altra parte del cuore. Tu sai che ho dovuto superare a vari gradi ben tre attacchi cardiocoronarici, di cui il primo tosto, in quanto proprio come sempre accade con il “jus.primae.noctis”, viene sottostimato. Bene, saprai anche che una volta tracciata una via, l’attività degenere di ogni organismo, la ripercorre più facilmente, prima o dopo, ma quello che cambia è che il soggetto è avvertito. Quindi ho potuto mettere tutte le armi a mia disposizione in campo e in 24 ore ho pressochè annullato l’attacco, poi per tutto il tempo ho impedito all’infiammazione vascolare di entrare nel casello dell’autostrada che conduce al punto cardiaco che è il mio tallone d’achille.

GP.: Certo, parlatore, che hai un bel daffare, ma ti capita sempre in questo modo, un periodo lungo e tanti attacchi diversificati. Se non erro hai iniziato con il ginocchio sinistro, poi quello destro, quindi l’anca destra, la zona lombare al centro, poi un attacco di tipo classico alla gola con febbre e “dulcis in fundo”, angina e difficoltà respiratoria mediastinica con infiammazione di un gruppo coronarico, anche se non legato al muscolo cardiaco. Ricordo anche che soffri da sempre di fragilità vascolare e che sovente le tue vene si aprono come meloni, senza alcun intervento traumatico. Fuori campo mi dicesti che in corso del precedente attacco, avevi poco prima subito cinque rotture di vene alla mano sinistra, che dopo il primo sintomo di puncicata tipo flebite, dilagavano annerendo vaste aree del derma circostante. Ho detto tutto bene?

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

P.: Hai fatto bene a ricordare tutti questi frangenti, perché sono collegati intimamente tra loro, gene Pilotta, è un buon vademecum del quadro che ha consentito un elevato implemento di DACS. Sono soprattutto DACS che riguardano un evento che è del tutto impossibile da contemplare per una mente del sistema collettivo, ma questo assunto riguarda gli hunters, e la RES si occupa esclusivamente di loro e della loro trans-progressione di allontanamento dalla parte nociva del software dell’MCS. Gli hunters si approprieranno gradualmente e definitivamente delle loro reti neurocerebrali, liberandole dalle maglie della mente collettiva del sistema.

GP.: Scusa, parlatore, l’MCS come sai, ha riempito i crani della specie umana con ogni sorta di miracoli e quelli che proponi tu che avrebbero di differente?

P.: Innanzi tutto, gene Pilotta, non si tratta di miracoli, perché questi non esistono nella RES che si compone di DACS, ma di manipolazioni del collegamento diretto con l’energia e spesso ho indicato agli hunters, che la RES non fa miracoli, ne particolari fantasmagorie, ma quello che fa la RES, nessuna MCS potrà neppure averlo mai pensato. Poi cerca di renderti conto, che per quanto i fatti narrati siano difficili da digerire, essi sono applicabili e non casuali come tutto quello che accade nell’MCS, tranne i futuri eventi tecnologico-informatici, ed inoltre hanno anche un piccolo sottile particolare: sono fatti che non sono mai stati pensati nello specifico modo in cui accadono, come Rivoevosofia si presenta con un termine mai impiegato precedentemente.

DNA_telecomando-638x425

Ti verrebbe da ridere se dovessi pensare per un attimo alle reazioni di tutti coloro che da dentro le maglie del software dell’MCS, odono parlare di colloqui con te gene Pilotta e con gli AR che intervengono da un diretto collegamento con il loro derivato organico diretto. Come sai l’ENCODE, l’organizzazione mondiale di genetisti, progetta di girare le chiavette dei geni per ottenere meraviglie decantate, sul tipo di quelle della futura ingegneria genetica. Non si tratta che di manipolazioni della struttura, che non hanno nulla a che vedere con il collegamento diretto con l’energia, quindi con i border-line energetici AR. Comunque sia, è proprio dall’impiego dei dati della parte utile delle incursioni dell’ENCODE che la RES ha potuto assumere la direzione che ha preso. Questa è l’attuale collaborazione che avviene, consapevole da una parte e inconsapevole dall’altra, e a questo punto devo ricordare che la RES è l’evoluzione dell’MCS, la quale a sua volta continua a concorrere evolvendosi in sé stessa, appunto, verso l’informatica, l’ingegneria genetica e l’intelligenza artificiale. Una parte di questa evoluzione all’interno dei parametri bio-tecnologici è di grande utilità agli hunters che viaggiano sulla linea di parametri bio-energetici.

Hiperespacio-–-Michio-Kaku

Vorrei chiarire gene Pilotta, che non ci saranno due evoluzioni e oltre quella energetica individuale la specie umana non ne avrà altri tipi.

GP.: Sono molto d’accordo con te, parlatore e ulteriori commenti sarebbero inutili. Adesso che fai ti calmi un pochino?

P.: Certo, gene Pilotta, se mi graziano e mi lasciano un attimo di tregua.

Alla prossima, da Rivoevosofia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...