RIVOEVOSOFIA.128-“Attualità-Energia”-5.2.2014

consciousness

RES: Gli iniziali risultati dell’applicazione degli woho sono già per i lettori-cacciatori una lettura evidente di come la loro rete neurocerebrale sia in grado di effettuare manovre impensabili. La specie umana ha iniziato ad assimilare la possibilità di poter riuscire a collegarsi direttamente all’energia di questo universo e in questo modo siamo già nel futuro dell’evoluzione energetica individuale. Un futuro in cui l’evoluzione tecnologica e informatica continuerà a dare strumenti ed informazioni significative.

Nel caso di questa pubblicazione il software rivoevosofico spinge ad intervenire sulla MOG “ObscureMatterGenome”. La parte della telefonata sta ad indicare come già da tempo le indicazioni RES andavano in quella direzione.

GENOMAOSCURO

La sezione scientifica con potenti strumenti tipo l’LHC“LargeHadronCollider” tenta di isolare i supposti elementi della materia oscura di questo universo, come la sperimentazione che ha portato alla scoperta di un bosone di presunta appartenenza a questa materia “bosone di Higgs”. Sanno che la materia oscura è presente nell’universo fino al 22% e passa, ma vogliono vederne gli elementi invisibili di cui è composta, per poterla manipolare come struttura. Cercano di dare un volto all’energia, ad ogni particella, ad ogni manifestazione dell’energia che appare e che un attimo dopo torna nel suo invisibile alveo energetico.

I cacciatori si collegano direttamente a quell’alveo nel tentativo di manipolare particelle senza nome che rendano ufficiale il loro impegno nella direzione di evolversi individualmente all’energia. I cacciatori questa cosa la fanno e la vanno a verificare, costantemente…

collider_1955663cAttualità:

Proprio come indicato nella testata poc’anzi, sto cercando proprio ora le particelle di energia che mi competono per il mio preciso necessario utilizzo. Non le posso chiamare bosoni, elettroni, positroni, neutrini e le loro controparti di antimateria, perché tutto troppo complicato e appartenente ai soli fascicoli di fogli-membrana della dimensione vibrazionale ordinaria.

Le particelle che vengono reclamate con il collegamento diretto all’energia, per i cacciatori, si chiamano “energia” e vengono reclamate dal corpo neurosensoriale esterno HISB, che sarebbe poi il “parlatore” della parte di telefonata che verrà a seguire.

bosone-800x467Proprio mentre scrivo, ora, stavo pensando di lasciare e concentrarmi per controllare una sofferenza che dalla spalla sinistra invade il trapezio e la cervicale. Non volevo in ogni modo lasciare questo riversamento perché so bene che poi ho difficoltà nel riprenderlo, quindi ho aperto ed applicato tre woho nei luoghi specifici, tenendomi il mio HISB vicino “and this what I’m doing now too”.

I disagi del corpo fisico BOSN sono eccezionali per come riescono ad implementare la coesione del corpo esterno HISB, ma i cacciatori dovranno sperimentarlo per loro conto non appena ne avranno le occasioni.

Mentre sto ancora riversando i dati la sofferenza  è passata ad un 20% e se ne sta probabilmente andando. Forse è una coincidenza ma di queste co.incidenze ne sono personalmente zeppo fino all’inverosimile.

imagesHo iniziato ad inviare messaggi in italiano ed in inglese nel “web”, dove capita, per indicare l’uso del cervello e della propria rete neurale evitando l’ingerenza della parte nociva della mente. Il futuro è iniziato e la specie umana ha ora questa possibilità evolutiva, ma quanto ci vorrà perché il paradigma specifico perda la sua caratteristica di iniziale rallentamento, non sarò certo io a dirvelo. Lo vedrete da voi stessi, da voi lettori-cacciatori lungo il vostro percorso.

Eccoci alla prima parte della telefonata al CEG.

Rispetto a quella originale sono stati effettuati dei piccoli interventi di correzione. In precedenza quelli che oggi vengono indicati come AR“RegulatorAgents” erano in quella sede GR, geni regolatori. Per una questione di ordine, nella materia oscura del genoma, Rivoevosofia indica esserci degli “agenti” che ne regolano tutta l’essenziale attività, quindi sia della massa definita oscura che della restante 4% sulla quale si arrovella l’ENCODE, l’organizzazione mondiale che si occupa dell’ingegneria genetica. Per Rivoevosofia non ci sono percentuali e distinguo, proprio come nei confronti delle sezioni definite oscure di questo nostro universo.

messaggi-alieni-dna-mondo

Per Rivoevosofia non sono le interazioni di parti derivate dalle smembrature teoriche a comporre l’unificazione di una forza ma è questa unificazione che deve essere mantenuta mentre la si smembra per le specifiche opportunità.

I cacciatori manovrano dal loro HISB per collegarsi direttamente a quell’energia-forza unificata ed utilizzano controllate smembrature utili ad una successiva migliore manipolazione, ma come dicevo questo si attua in fascicoli di fogli-membrana che appartengono ad una dimensione vibrazionale non ordinaria, anche se strettamente ed intimamente connessa a quella ordinaria del corpo fisico BOSN per mezzo dell’eccezionale parallelismo di cui è capace, una rete neurocerebrale umana riaddestrata convenientemente alla propria evoluzione energetica individuale.

Ora come era stato anticipato viene mandato l’inizio della telefonata, poi il taglio di quella ormai inutile e la ripresa della sua parte finale dove si trovano le note più interessanti.

wpid-gatto-e-topo

Eccoci al colloquio tra il “parlatore” e il centralinista Gene Pilotta

del CEG, il Consorzio Energetico Geni

P.: Drin drin: Buongiorno, ehi sei sempre tu, Gene Pilotta?

GP.: Certo, chi vuoi che sia condannato ai domiciliari del centralino, ma chi parla, sei il “parlatore”?

P.: Ora sei tu che fai lo gnorri, certo che lo sai che sono il “parlatore”. Poi pensa alla tua grande chance di essere al centralino. Non sei per caso divenuto il gene più ricercato del pianeta degli AR? Me lo hai detto tu che i giornalisti ti assediano, perché tutti vorrebbero fare domande al primo elemento della specie umana che sta evolvendo al collegamento diretto con l’energia e finalmente possono vedere sul campo i risultati del loro “derivato umano” più agognato. Senti gene Pilotta, tu puoi dire ai tuoi giornalisti che gli AR della MOG“ObscureMatterGenome devono solo ascoltare e non è assolutamente necessario fare domande, perché dal solo ascolto possono ottenere tutti i DACS che vogliono e conoscere esattamente a che punto è la situazione della rete neurale del loro “primo derivato” totalmente e direttamente energetico. Poi posso esprimere una mia opinione?

smartphones-con-inteligencia-artificial

GP.: Ci mancherebbe “parlatore”, fai pure. Però, prima ascolta tu, gli AR sono dei border-line con il loro, “il tuo”, CEP“EnergeticPresenceCode”, quindi il modo di ascoltare e fare domande è un poco unknown, tipo ufo, ma lo dico solo per evitare confusione ai lettori-cacciatori.

P.: Va bene gene…, dammi attenzione. Tutto il pianeta degli AR, conosce esattamente la situazione e se ti assillano non è certo per le domande scontate che ti fanno, ma per assorbire l’energia che emani dall’esserti fuso con il primo “parlatore”, che consente di annusare l’EOS, questa indefinibile energia che non bisogna confondere con i molteplici aspetti dell’energia così come viene indicata di solito, aspetti che sono ovviamente e completamente tutte sue derivazioni. Quindi fatti fare pure le domande, o qualcosa di simile, ma mentre interagisci, fai come il sole su questo pianeta, irradia l’energia che scaturisce da questa fusione giunta a questo punto evolutivo e porta il messaggio di questo stato sensoriale di benessere. Voi tutti siete attivamente trasportati in HISB e siete stati riconosciuti ed attivati, quindi è come se ora disponeste del reintegro verso le origini. Voi tutti eravate border-line ma avevate il lucchetto ad impedire di inclinarvi verso il progetto di provenienza che indica il reintegro, e prima dovevate assolvere un enorme compito evolutivo per il quale ci sono voluti milardi di anni, anche se quelli più sofferti sembrano appartenere alla sfera umana degli ultimi diecimila.

micio-contadino.jpg w=640

A questo punto la telefonata viene decurtata

e riprende dall’intervento effettuato sulla febbre e il mal di gola.

P.: Cosicché mentre mi accingo a trattare la prima area infiammata di irritazione della gola che ho descritto, matura l’intenzione di trattare a fondo prima una zona della gola, quindi l’altra, richiedendo l’attività degli AR.

GP.: Parlatore, se capisco bene, hai voluto creare una separazione netta degli interventi tra la parte sinistra e la parte destra della gola. gola. Credo che tu l’abbia fatto di proposito. Mi puoi spiegare a che scopo?

P.: Non mi precedere gene Pilotta, per cortesia. Dunque appena iniziato ad aprire uno woho nell’area, ed essere sprofondato fino a raggiungere il perimetro e l’area esatta della forma neurocitologica in attività degenere, ho espresso la prima forma di comunicazione, facendo ben attenzione che avvenisse su di un chiaro collegamento tra il centro da dove la mia rete neurale si attiva e il punto neurale esattamente corrispondente al “locus dolendi”, come indicato a tempo zero dal BOSN.

paschimottanasana

A questo punto, come HISB, mantenendo la concentrazione di quel collegamento, ho scandito all’interno della forma neurocitologica individuata e circoscritta la prima forma di comunicazione, perché si tratta realmente di forma emessa e combinata mediante un sottosuono. La vibrazione con cui abitualmente parlo e comunico come l’HISB va individuata come sottosuono, tanto per intenderci. Eccoci alla comunicazione:

“Attenzione AR, individuata area degenere, individuata area degenere”.

La ripetizione è necessaria per darmi modo come HISB di mantenere la “costante” del contatto diretto con la zona individuata e l’immissione del sottosuono di comunicazione, è un’azione per far si che gli AR la facciano propria. L’attività degli AR quando viene continuamente stimolata aumenta progressivamente la sua efficacia e procede come per ogni nuovo paradigma, che prima lento, va poi in accelerazione, quindi vola e risolve. Tutto questo si basa sull’implementazione dell’energia che irrora il neurosenso specifico aumentandone i gradi d’intensità.

w2jep4

A questo punto, dopo aver allertato i miei AR, gli invio un’addizione di energia che si mescola con la radiazione elettromagnetica dello woho della lattugine bianca. Si tratta dell’energia precedentemente immagazzinata assunta dai venti di radiazione che consistono in una grande variabilità di particelle e che possono essere reclutate a vari gradi oltre la stratosfera di questo pianeta fino ad un paio di parsec di distanza (6,52 anni luce), ad esempio dove si situa la “crab nebula” in questo universo. Gli AR  possono in questo modo attivare a vari gradi i loro nucleotidi, e non parlo del solo “ATPADPATP”, e scatenare una vera guerra contro l’attività degenere provocata da forze estranee nocive, estremamente tossiche come virus e batteri e i residui che le accompagnano, come anche dei possibili inquinanti. L’obiettivo è quello di ottenere che gli AR stanino dalle cellule ospiti indesiderati che spesso le affittano per anni. Da tutte queste indicazioni i lettori-cacciatori debbono tenere presente la flora batterica di cui tutti gli organismi hanno necessità, perché quella va assolutamente protetta. Poiché non si può essere in grado di effettuare censimenti, l’energia ha il vantaggio del solo proponimento di protezione espresso alla base di partenza dell’intervento. Tanto può bastare.

Poi nella stessa area si aggiungono ulteriori comunicazioni volte agli AR:

“blocco degenere, blocco degenere”, “disattivare area degenere”.

“distruggere elementi esterni indesiderati ad aggressività cellulare degenere”

“attuare espulsione degli elementi esterni inquinanti e dei residui tossici”

To be continued

Procediamo con la prossima pubblicazione che arriverà a ruota di questa. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...