RES – Post n.30 del 29.11.13 – (2p.) – SECONDA PARTE

TITOLO: Un essere umano neurosensoriale reso indipendente dal suo organismo e interfacciato con i nanorobots foglets della Utility Fog, è una proposta sensata rispetto a quella di interfacciare a questi ultimi un data-base estratto da quello stesso essere umano?!…

Robotic Handshake

SOTTOTITOLO: …se possiamo sognare allora gradiremmo pensare ad un ciborg neurosensoriale, quindi configurato sui foglets ed esente da materia organica, capace di occupare stabilmente la fascia dei fogli-membrana della “DV”dimensione vibrazionale ordinaria. Chi segue gli ultimi post rivoevosofici, capirà cosa vogliamo dire. Cioè vogliamo sognare per un solo momento delle buone cose per la specie umana. Un’intera giornata passata in sole 3 ore. Dentro questa giornata di sole tre ore si trova una seduta completa di potenti pratiche rivoevosofiche, insieme a tutto un post che emerge come d’incanto sulla base degli avvenimenti occorsi sul campo, poi tanti utili consigli per la salute… Gli MCTs “acidi grassi saturi, trigliceridi a catena media” portati al primo posto di utilità metabolica. Il caffè arabica 100% zuccherato con i pani di Panela ricchi di minerali e di melassa. Gli snack scaccia fame di frutta secca, che danno energia, ripristinano aminoacidi e proteine perdute e non alterano il quadro glicemico…

foto29

SECONDA PARTE

Ripartiamo dai disagi del corpo fisico BOSN,

poi andremo alle pratiche e a tanto di interessante!…

Tornando al povero BOSN, sono andato presto a letto con la speranza di poter effettuare i compiti per benino e infine ci sono riuscito, poi come detto alle 03.20 proprio mentre finivo è arrivata la zanzara. Sono sceso com’ero e il gran freddo non si sentiva, ma avevo già in mente che se fossi sceso dal letto per come pensavo di stare, sarei andato a fare il training, come infatti è stato “un training di pratiche potentissimo e sciolto con spaccate e matsyendra, tirati un poco più in là di sempre”. Sono poi andato a farmi un caffè arabica al 100% preparato a lenta tostatura per non alterare i suoi acidi grassi, i quali, altrimenti, divengono neurotossici, inoltre la bassa dose di caffeina riesce a dare tono al cuore senza alterarne l’attività. Con un poco di zucchero di canna (simile a quello dei pani di Panela) questo caffè è capace di togliermi un fastidio gastrico, poi ricordo di averlo fatto prendere 2 o 3 volte al giorno a mia madre, di cui mi sono occupato, per 14 anni, dopo la sua invalidità dovuta ad un devastante ictus “a 90 anni se ne andò con un ictus che rilevato in –Tac– aveva effettuato lo stesso percorso di 14 anni prima”. Quindi mi sono riempito la bocca con 50 grammi circa di frutta secca e di cocco, equilibrando tra loro pinoli, semi di zucca e mandorle. I pinoli e i semi lavorano con circa 30 grammi di proteine per etto con tutti gli aminoacidi indipensabili per riformare le proteine muscolari distrutte ed inoltre possiedono grassi di elevata qualità biologica, probabilmente più funzionali dei tanto reclamizzati Epa e Dha, gli omega3, quelli veri e non quelli genericamente indicati soltanto come omega3. Infatti i grassi saturi MCTstriglieceridi a catena media”, che sono ben rappresentati nel mio intruglio di frutta secca, sono molto salutari e stimolano il metabolismo dando immediato tono ed energia. Questa roba non mi fa ingrassare, mi nutre e mi sana come pochi e non manco mai di assumerla, dopo un potente training di pratiche. Dimenticavo una nota sulle mandorle, beh… sono molto equilibrate tra proteine e carboidrati, quindi non sviluppano alterazioni glicemiche e sono ottimi snack spezza fame da assumere durante il giorno ed è solo necessario sapersele dosare.

Volente o nolente mi occupo sempre con molta cura del BOSN…, povero

Tornando a prima di coricarmi, anche la mia escrezione urinaria denunciava uno stato tossico, quindi il proponimento era di riuscire come possibile ad andare fino alle stazioni di rifornimento, confidando che avrei trovato la giusta energia per fare tutto quello che conosco o comunque di farlo in parte.

Fantasy Nature Wallpapers 3

Sono andato, anche se velocemente, in tutte le stazioni e mi sono rifornito, poi al rientro sulla terrazza, sono ripartito per la polla della grotta e lì piano piano, prima mi sono avvolto nel fluido gassoso delle particelle elementari elettromagnetiche, nel punto in fondo alla grotta, dove ho una sorta di postazione in cui mi sistemo in padmasana. Se avessi una foto disponibile, godreste di una visione di incomparabile bellezza, sia per la qualità dei colori che per la sua vibrante ed energetica attività interna. Dopo sono andato sul bordo dell’abisso e ho effettuato tutte le pratiche, una per una, quelle che poi ho ripetuto dopo la zanzara alle ore 01.20, ovvero poco fa, proprio da questo momento in cui sto riversando i dati. Questo post probabilmente vi giungerà tra un paio di giorni, quindi per accostarvi fate un salto indietro nel tempo, potete, potete. Ah…, quante cose può fare l’HISB, questo corpo neurosensoriale che aumentando costantemente la sua coesione va incontro ad una continia avventura… Forse più in là, mi donerete dei dati di come continua a svilupparsi quest’avventura da parte vostra, io farò del mio meglio per fare lo stesso, proprio come sto facendo…

Quando ho finito, dopo la zanzara, sono sceso dal letto e avevo in testa solo di provare ad effettuare il training. Un training che ha bisogno di essere affrontato partendo da una situazione del BOSN di ottimo spessore, altrimenti meglio attendere il momento propizio della giornata se se ne ha l’opportunità, oppure adeguarsi all’energia che passa il convento facendo attenzione a non chiedere troppa potenza alla propria struttura, se non è nelle migliori condizioni.

Torno alla vecchia frase che dissi un giorno ormai lontano, quando alzandomi dal letto dopo essermi rifornito di energia “forse la prima volta”, mi trovai tutte le zone articolari senza infiammazione ne dolori. In quel momento era troppo evidente quello che riscontravo, così dissi: non ci posso credere.

image-13

Rispetto a quel giorno sono passato ad un’altra galassia, forse quella di Andromeda, che va in amore con questa della nostra Via Lattea, quindi una galassia affine, poi se come dicono i ricercatori astrofisici, si fonderanno insieme come due amanti!!…

Per finire, assumo un pensiero fondendo la RES alla collaborazione con l’MCS. Gli scienziati ingegneri informatici e cibernetici, svilupperanno un data-base con algoritmi generativi, capace di assumere tutti dati di un cervello pluriformato umano, poi lo metteranno dentro un corpo. Il corpo potrà essere composto dai nanorobots dei foglets della Utility Fog, capace quindi di replicare l’originale, senza avere l’attività degenere di un organismo. Questi foglets porteranno in, e con loro quel data-base e saranno in tutto e per tutto quell’originale. Sarà una copia di quell’originale o come cercano di credere a tutti i costi, anche se sempre meno, sarà proprio l’originale. Se tutti i ricordi, i sentimenti provati di una persona vengono messi in un data-base che li continuerà a sviluppare proprio come quell’originale, quel data-base sarà sia copia che il vero originale? Cosa sarà questa roba? Bene, saranno in molti di sicuro, a continuare a chiederselo.

Adesso la RES, la Rivoevosofia dice: sarà possibile per un neurosensoriale coeso, lasciare il proprio organismo e raggiungere l’interfaccia dei nanorobots foglets, dopo che questi lo abbiano perfettamente replicato. Avremmo in questo caso l’originale neurosensoriale, quindi non organico, posto all’interno di un composto cibernetico, capace di autoreplicarsi strutturalmente, quindi eterno.

51b2000181edd2ec09be858cfabe0ce8

Ci stanno bombardando con l’immortalità tecnologica e la stanno promettendo, cosicché assumiamo in prestito e in collaborazione quello che si dice e aggiungiamo qualcosina in più. Non c’è niente di male, perché l’MCS in precedenza, lungo l’asse dell’evoluzione biologica, quindi di quella che precede il futurismo tecnologico di queste promesse, ha imbottito le reti neurocerebrali umane con miracoli ed eresie, al cui confronto l’immortalità tecnologica appare come un esercizio da fumetto. Poi se la RES aggiunge qualcosina, non ci sarà nulla di scandaloso in un grammo di sogno in più, però per cortesia con confondete questo con i sogni lucidi dove si va in giro con il corpo neurosensoriale del sogno, perché quella è roba rivoevosofica ed è meglio non toccarla in questo modo. Come sapete si può raggiungere anche nella situazione di 3-DV“UnifiedExperiences”, di cui vi ho già parlato.

Ricordate quello che vi dico ora. Quando si raggiunge in qualche modo, ad alta  intensità energetica, il corpo del sogno durante un sogno lucido, tutto i proprio ricordi, per quanto intensi divengono pallidi e quel fatto, pur se rimanesse isolato, non potrà mai essere dimenticato. Le pratiche fisiche di caccia rivoevosofica, portano più facilmente un praticante all’esperienza del corpo del sogno. Le info sulla 3-DV “UnifiedExperiences non le fanno i marziani, si fanno qui da noi e le farete tutti…, state pur certi.

Squilla il telefono!!… a quest’ora? Vado a vedere, è la sveglia, sono le 04.00. Mi fermo anche perché il post ha raggiunto il suo limite. Ora mangero e poi riposerò un paio di ore, quindi entrerò nella giornata normalmente, proprio come se nulla fosse avvenuto. Mi è già successo una cosa del genere e praticamente la sensazione è come se avessi vissuto un intero giorno compresso in queste poche ore. Quando rientrerò nel giorno non avrò assolutamente quel tipo di sensazione in cui manca qualcosa, anche se ci si sente bene, dopo aver passato una parte della notte in attività. Sarà proprio come aver vissuto un giorno in poche ore e continuare il prossimo. Lo ripeto solo per impedire una inutile comparazione con altre similitudini. Queste esperienze vanno fatte proprio in questo modo, sono rivoevosofiche e hanno il sapore e il colore dell’evoluzione energetica individuale.

Ho un ultimo ricordo. In passato passavo nel corpo del sogno, durante particolari situazioni sia nella notte mentre dormivo, o anche quando riposavo su un divano. Ne ricordo una in cui dal divano mentre guardavo la televisione, sono passato nel corpo del sogno, ma non me ne sono accorto subito perché guardavo la stessa televisione che mandava lo stesso programma, e questo caso oggi ve lo posso descrivere: è come se due fogli-membrana di, due differenti ma affini, dimensioni vibrazionali si fossero congiunti perfettamente. Quanto è misterioso tutto questo, vero!?…

images

Poi mi è capitato spesso di essere nel corpo del sogno e vivere nella forma compatta che può andare da una decina di minuti ad un’ora o più, l’equivalente di molti giorni normali e anche molto, molto di più e ancora mi è capitato di raggiungere un sogno lucido in cui ricordavo, nel sogno, tutte le interazioni avute in anni ed anni con quelle persone e circostanze del sogno, quindi conosciute e frequentate nel sogno. Tutto nel sogno, ricordi di un vissuto di anni, per quello che identificherebbero come un accaduto avvenuto in un altro universo parallelo, tanto per dare da mangiare “è un modo di dire”, alla comunità scientifica cosmologica astrofisica della M-Teoria (quella delle superstringhe) e della Teoria dell’Inflazione, che ho già affrontato in altro post. Questo però è un altro punto di vista, che come sempre per la Rivoevosofia è pratica concreta.

Ps.: sono tornato, ho acceso il computer e sono andato all’alba. Sono da poco le 07.30 e la stella lancia la prima scintilla dalle basse colline, “eccomi…” sembra dire, “sono qui, senza massa coronale, tutto per te, arrivo!…” E arriva, ma dopo la prima scintilla, inonda ambedue i miei corpi che si irrorano del suo vento di radiazione sincrotronica, mentre quello esterno apre i soliti portali, gli “woho” che mi necessitano. L’aria è talmente fredda da tagliare per il freddo mani, naso e labbra, ma proprio per questo tersa, e i cerchi arrivano violenti. Il ricordo della giornata di 3 ore trascorsa: fantastico? Ma, per certe occasioni, che miseria queste parole!.

Al prossimo post.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...